Un abbraccio

15 luglio 2020 ore 01:54 segnala


E poi ti capita di aver bisogno di un abbraccio, che ti dia emozioni e sensazioni vere , dove avverti uno straordinario calore umano, un intenso conforto e un profondo senso di pace,
l’abbraccio quello delicatio intimo e poetico,che trasmette vicinanza e affetto e la più profonda umanità.
L’abbraccio che è in grado di consolare e perdonare, è capace di esprimere attraverso il silenzio profondo amore e solenne amicizia , sostituendosi a mille parole con eleganza e semplicità.
Gli abbracci, sono un dono prezioso che puoi elargire in qualunque istante.
Ogni volta che puoi, abbraccia senza esitazioni i tuoi genitori e i tuoi fratelli, abbraccia i tuoi preziosi amici, stringi a te i tuoi adorati figli, apri le tue braccia e trasmetti senza freni tutto il tuo affetto e il tuo calore a chi è intorno a te.
Fai dei tuo abbracci un oceano di energia, un flusso intenso e dirompente da trasmettere a chi accogli tra le tue braccia.
In una realtà nella quale i contatti fisici sono spesso del tutto assenti o superficiali, violenti e distruttivi, l’abbraccio rappresenta la via più pura, semplice e intima per connetterci al livello più profondo e segreto con il prossimo.
c07f4ca6-9382-4fee-bebf-b6b654cc6851
« immagine » E poi ti capita di aver bisogno di un abbraccio, che ti dia emozioni e sensazioni vere , dove avverti uno straordinario calore umano, un intenso conforto e un profondo senso di pace, l’abbraccio quello delicatio intimo e poetico,che trasmette vicinanza e affetto e la più profonda um...
Post
15/07/2020 01:54:11
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
    7
  • commenti
    comment
    Comment
    2

L obbiettivo....

15 luglio 2020 ore 01:28 segnala



C'era una volta un boscaiolo che aveva trovato lavoro in un deposito di legname: il salario era buono, l'ambiente anche, per questo il boscaiolo era pronto a dare sempre il meglio di sé.
Il primo giorno si presentò al caposquadra, il quale gli assegnò un'ascia e un'area di bosco da tagliare: quel primo giorno, il boscaiolo tagliò diciotto alberi.
"Devo congratularmi con te", disse il caposquadra, "Vai avanti così".
Incoraggiato da quelle parole, il boscaiolo decise di fare ancora di più il giorno dopo, per questo quella notte andò a dormire presto.
Il giorno dopo si alzò prima di tutti gli altri, raggiunse la foresta ed iniziò a tagliare gli alberi. Nonostante i buoni propositi, non riuscì ad abbattere più di quindici alberi.
"Deve essere la stanchezza", pensò. Così, decise di andare a dormire al tramonto.
All'alba del giorno seguente si alzò, sicuro stavolta di fare di meglio dei diciotto alberi. Tuttavia, non riuscì ad arrivare nemmeno alla metà. Il giorno successivo ne tagliò sette, poi cinque, fino a quando passò l'intero pomeriggio ad abbattere il suo secondo albero.
Irritato con se stesso e preoccupato per quello che avrebbe detto il caposquadra, decise di andare da lui per dirgli che, nonostante i risultati, ce la stava mettendo davvero tutta, fin quasi allo svenimento.
Il caporeparto ascoltò le sue parole, poi aggiunse solo una domanda: "Quando hai affilato l'ascia per l'ultima volta?"
A quel punto il boscaiolo abbassò gli occhi per la vergogna. "Non ho avuto il tempo per affilare l'ascia. Ero troppo impegnato a tagliare gli alberi".
A volte guardiamo solo i risultati e perdiamo di vista il metodo con cui cerchiamo di raggiungerli: questo ci procura insoddisfazione, che potrebbe risolversi semplicemente fermandosi a pensare cosa c'è di sbagliato.
Se anche voi ce la state mettendo tutta, a scapito della vostra salute e della vostra vita, ma non state ottenendo i risultati sperati, prendetevi una pausa: rimettete insieme le energie, affilate la vostre ascia... solo così potrete tornare a dare il meglio di voi.
29bbfe54-ccff-45fc-b159-86fd5491c304
« immagine » C'era una volta un boscaiolo che aveva trovato lavoro in un deposito di legname: il salario era buono, l'ambiente anche, per questo il boscaiolo era pronto a dare sempre il meglio di sé. Il primo giorno si presentò al caposquadra, il quale gli assegnò un'ascia e un'area di bosco da...
Post
15/07/2020 01:28:31
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
    1
  • commenti
    comment
    Comment

Saper aspettare

12 luglio 2020 ore 15:20 segnala


Saper aspettare, attendere il tempo necessario affinché i semi crescano, affinché i sentimenti nascano e gli eventi ci diano segnali. Ogni cosa ha il suo tempo, il suo ritmo, anche se ci rifiutiamo di accettarlo. Se ci fermassimo e ci guardassimo intorno, noteremmo che tutto si muove, in un modo o nell’altro. Si tratta dello scorrere della vita, dell’impulso creativo del cambiamento che si nutre di tutto quello che succede per coltivare risultati.

L’attesa è il tempo della noia, della pigrizia, dell’impazienza; ma è anche l’anticamera che ci offre riparo, l’arte della pazienza e il cammino dell’apprendimento, a volte volontario e altre volte quasi impensabile. Potremmo persino dire che l’attesa dura il tempo richiesto dal desiderio che bramiamo per germogliare, per dare i suoi frutti, ma con la forza della calma, invece che a ritmo accelerato.
271c977a-ac9a-481d-b159-1d5c2af03ea5
« immagine » Saper aspettare, attendere il tempo necessario affinché i semi crescano, affinché i sentimenti nascano e gli eventi ci diano segnali. Ogni cosa ha il suo tempo, il suo ritmo, anche se ci rifiutiamo di accettarlo. Se ci fermassimo e ci guardassimo intorno, noteremmo che tutto si muove...
Post
12/07/2020 15:20:16
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
    4
  • commenti
    comment
    Comment
    4

Cambio vita

02 luglio 2020 ore 22:45 segnala

Verso una nuova avventura,..
Per ogni fine c'è un nuovo inizio. Il modo migliore per prepararsi alla vita è iniziare a viverla. La vera vita è vissuta quando succedono cambiamenti. Fai quello che puoi con quello che hai, nel posto in cui sei e nel posto in cui vai .Tutto comincia in un attimo, in un giorno qualunque della vita, quando meno te lo aspetti. Cominciate col fare ciò che è necessario, poi ciò che è possibile. E all'improvviso vi sorprenderete a fare l'impossibile. A volte le cose buone devono finire perché le cose migliori abbiano inizio..
Niente paura e la vita!
8e7b3ea4-a616-487c-b578-17a8a19be2cc
« immagine » Verso una nuova avventura,.. Per ogni fine c'è un nuovo inizio. Il modo migliore per prepararsi alla vita è iniziare a viverla. La vera vita è vissuta quando succedono cambiamenti. Fai quello che puoi con quello che hai, nel posto in cui sei e nelnpostonin cui vai .Tutto comincia in ...
Post
02/07/2020 22:45:22
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
    2
  • commenti
    comment
    Comment

Da una donna per le donne

09 giugno 2020 ore 02:31 segnala




Da una donna per le donne

Cara donna ti auguro di credere sempre nei tuoi sogni, perché senza saresti vuota; ti auguro di non tradire mai te stessa, perché lontana dalla tua verità l’esistenza perde di senso; ti auguro di credere sempre nel’amore, perché se dici !basta! dentro di te qualcosa muore; ti auguro di non dimenticare mai gli altri, anche se la vita è difficile, perché ciascuno di loro è un pezzetto di te stessa.
Ti auguro di continuare a ridere, ballare, saltare, cantare anche se non ce n’è motivo, anche se le giornate sono piene di problemi, perché senza la gioia la vita diventa piatta e grigia; ti auguro di guardare il mondo attraverso il contatto con la tua interiorità, perché solo così puoi vedere la realtà nella sua essenza; ti auguro di lasciare spazio nel tuo cuore per il perdono, perché senza di esso si trasforma in pietra; ti auguro di mantenere sempre la porta aperta alla passione, per vivere con intensità ogni piccola cosa; ti auguro di portare sempre con te il rispetto, perché senza di esso è facile calpestare chi ci è vicino; ti auguro di amare gli altri ma di non dimenticarti che anche tu meriti amore; ti auguro di toccare le corde della spiritualità e di suonarle nella tua vita; ti auguro di essere sempre te stessa, di seguire la voce della tua anima… perché lontana da essa la vita perde colore.”
29c1d621-9d71-49b2-af98-e5a3e92e70a7
« video » Da una donna per le donne Cara donna ti auguro di credere sempre nei tuoi sogni, perché senza saresti vuota; ti auguro di non tradire mai te stessa, perché lontana dalla tua verità l’esistenza perde di senso; ti auguro di credere sempre nel’amore, perché se dici !basta! dentro di te ...
Post
09/06/2020 02:31:11
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
    2
  • commenti
    comment
    Comment

a te uomo

02 giugno 2020 ore 03:26 segnala



A TE UOMO
Uomo tu che sei venuto al mondo grazie ad una donna
Tu che devi a lei i tuoi primi baci, i tuoi primi abbracci,
che hai ascoltato le sue prime dolci parole
sussurrate quando eri nel suo ventre
A te uomo che tra le braccia di una donna trovi conforto
che per una donna fai volare la tua fantasia
Come puoi o uomo impugnare un arma
E togliere la vita a chi per te darebbe la vita
Come puoi picchiarla
se lei per te affronterebbe anche il fuoco
A te uomo che strazi il cuore di una donna
Quando lei ti ama e tu non lo fai
Quando lei ti rispetta e tu non lo fai
Fermati un attimo e pensa
Tu faresti per una donna quello che lei fa per te?
Uomo prima di ferire la tua donna,
ferisci prima te stesso
Perché per te lei è disposta a tutto
Perché lei è la fonte
da dove tu hai attinto la tua vita.
A. M. D. T.
2e26cd8f-afdf-4123-9090-9ed116fb9b19
« immagine » A TE UOMO Uomo tu che sei venuto al mondo grazie ad una donna Tu che devi a lei i tuoi primi baci, i tuoi primi abbracci, che hai ascoltato le sue prime dolci parole sussurrate quando eri nel suo ventre A te uomo che tra le braccia di una donna trovi conforto che per una donna...
Post
02/06/2020 03:26:32
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
    8
  • commenti
    comment
    Comment
    8

L ultimo briciolo di fiducia

02 giugno 2020 ore 03:13 segnala


L ultimo briciolo di fiducia
Arriva qualcuno che ti abbraccia magari solo virtualmente o fisicamente ..non importa come ma ti abbraccia!
Non pensi al perché, accetti quell’abbraccio, nonostante tutto ti fidi , credi in quel qualcuno.
Ma poi la delusione …che nasce da una fiducia tradita cioè in qualcuno in cui credevamo, che non capisce il dolore che ha procurato quando ha aperto le braccia e ha lasciato cadere i tuoi pezzi, e se non capisce ciò, non capisce il dono che gli è stato concesso. ”Quell’Ultimo briciolo di fiducia”, che non avremmo mai regalato a nessun’altro ammettiamolo chi di noi , in un momento particolare della nostra vita non ha regalato l’ultimo briciolo di fiducia a qualcuno che non la meritava?
Spesso e volentieri capita di pensare di non farcela ad affrontare determinate situazioni, “una delusione ,un tradimento , un giudizio, una malattia” non importa cosa , ma sta di fatto che sei li ! e a raccogliere le tue ultime forze per credere che esiste ancora un essere umano capace di non ferirti, e poi Perché la delusione è un dolore che deriva sempre da una speranza svanita, una sconfitta che nasce sempre da una fiducia tradita cioè dal voltafaccia di qualcuno o qualcosa in cui credevamo. E a subirla ti senti ingannato, beffato, umiliato. La vittima d’una ingiustizia che non t’aspettavi, d’un fallimento che non meritavi. Ti senti anche offeso, ridicolo, sicché a volte cerchi la vendetta. Scelta che può dare un po’ di sollievo, ammettiamolo, ma che di rado s’accompagna alla gioia e che spesso costa più del perdono.
46048f77-3eb6-4ded-a47c-f5b99b438560
« immagine » L ultimo briciolo di fiducia Arriva qualcuno che ti abbraccia magari solo virtualmente o fisicamente ..non importa come ma ti abbraccia! Non pensi al perché, accetti quell’abbraccio, nonostante tutto ti fidi , credi in quel qualcuno. Ma poi la delusione …che nasce da una fiducia trad...
Post
02/06/2020 03:13:16
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
    1
  • commenti
    comment
    Comment

anima gemella

02 giugno 2020 ore 02:48 segnala


Anima gemella
Quante volte abbiamo tentato di capire colei o colui che consideriamo la nostra anima gemella? Scommetto che poche. Purtroppo siamo troppo impegnati nella ricerca di altre cose futili come il piacere che ha un inizio e una fine, di fare del male a noi stessi e agli altri, di ingannare, di mentire.
Perché ci si mette così tanto ad entrare nei panni di chi consideriamo l'amore della nostra vita? Forse perché non lo/la abbiamo mai conosciuto/a per davvero. E se ci sbagliassimo a pensare che star fermi sia la soluzione giusta, beh... almeno passerebbe del tempo per farci riflettere, ma è un errore pure questo. Quando scatta la scintilla, bisogna reagire, quando sentiamo bisogna provare, quando pensiamo di amare bisogna farlo sapere.
38180726-c0b1-4baf-b41d-c1a9df0814cc
« immagine » Anima gemella Quante volte abbiamo tentato di capire colei o colui che consideriamo la nostra anima gemella? Scommetto che poche. Purtroppo siamo troppo impegnati nella ricerca di altre cose futili come il piacere che ha un inizio e una fine, di fare del male a noi stessi e agli altr...
Post
02/06/2020 02:48:03
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
    1
  • commenti
    comment
    Comment

Giusto perche qualcuno si schiarisca le idee!!!

30 maggio 2020 ore 02:06 segnala


Premetto che il mio pubblicare questo post non e un giudizio nei confronti di Silvia Romano,
Ma una riflessione sull'informazione, poco chiara riguardo questa vicenda.
Non condivido gli insulti che vengono elargiti,gratuitamente verso un ragazzina che si e trovata in una situazione piu grande di lei.
Ma Giusto perché qualcuno si schiarisca le idee
Karen Blixen a Malindi di Roberto Ciavolella, l’ex promoter finanziario, indagato dalla Procura di Latina, per truffa e frode ai danni dello Stato.
Vorrei un vero giornalista che mi chiarisse se è vero che Silvia Romano, definita universalmente “cooperante” o “volontaria”, in realtà sarebbe entrata in Kenya con un semplice visto turistico che non le consentiva altro che dedicarsi ad attività esclusivamente vacanziere e quindi qualunque funzione lei avesse svolto in ambito umanitario si sarebbe svolta in forma illegale. Vorrei sapere se è vero che questo rischio le era noto, perché nel suo precedente viaggio in Kenya era già stata minacciata di arresto proprio per il suo status irregolare.
Vorrei un vero giornalista che mi spiegassi quale era nei dettagli la missione umanitaria di Silvia perché finora l’unico incarico che pare confermato, era quello di “far giocare i bambini” nei pressi della sede keniana della ong in questione; un fatiscente fabbricato gestito in condivisione con altre utenze.
Vorrei un vero giornalista……
b7c2743e-00cd-4c30-b83f-35a5e25dd671
« immagine » Premetto che il mio pubblicare questo post non e un giudizio nei confronti di Silvia Romano, Ma una riflessione sull'informazione, poco chiara riguardo questa vicenda. Non condivido gli insulti che vengono elargiti,gratuitamente verso un ragazzina che si e trovata in una situazione p...
Post
30/05/2020 02:06:32
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
    1
  • commenti
    comment
    Comment

E davvero possibile innamorarsi a 50 anni?

26 maggio 2020 ore 23:44 segnala

Ci si può innamorare a 50 anni?
Questa è la domanda che mi fanno spesso, in questo momento.
Penso di si,, ma con alcune differenze importanti.
Man mano che diventiamo più grandi, diventiamo più prudenti. Non vediamo l’inizio di un amore soltanto come qualcosa di semplice e meraviglioso, ma anche come una possibile delusione. Magari arriviamo da un matrimonio appena finito e ci chiediamo se, anche questa volta, i nostri sogni andranno infranti.
Oppure troppo tempo in solitudine.
Non solo diventiamo più prudenti, ma anche più resistenti al cambiamento. Per questo, ad esempio, i ragazzi di 13 anni usano la tecnologia mediamente meglio di chi ne ha cinquanta. Il cambiamento diventa qualcosa a cui è più difficile adattarsi, che lascia dietro di sé una certa incertezza.
Per questo è possibile che di fronte all’inizio di una nuova relazione non siamo del tutto sereni e rilassati. Questi, però, sono soltanto fattori interni alla nostra mente. Nei fatti, l’amore e l’innamoramento non conoscono differenze né confini,
Il primo motivo per cui le coppie finiscono è che le persone conoscono poco se stesse. Conoscono poco le loro ambizioni, i loro desideri, le sfaccettature del proprio io. Se non conosci la tua metà della mela, come puoi trovare l’altra metà?
A cinquant’anni tutto questo è più semplice. La saggezza maturata con l’esperienza ci rende più coscienti di chi siamo veramente e di chi vogliamo avere vicino. Per questo si tratta di un amore più razionale, ma anche più autentico rispetto a quello giovanile.
Si è anche più consapevoli di quel che non ha funzionato nelle relazioni precedenti. Può sembrare una cosa da poco, ma il passato ci insegna molto su come affrontare il futuro. L’amore a cinquant’anni diventa più consapevole, più ricco di valutazioni ed è per questo molto più facilmente destinato a durare tutta la vita.
Inoltre a cinquant’anni, di solito, si è più calmi. Si litiga di meno, si dà più valore alla tranquillità e al calore della famiglia, si vive più distesi. La vita di coppia è meno frenetica, si dà meno peso alle piccole cose per le quali si litiga quando si è giovani. In questo modo nell’amore si riscopre una seconda gioventù, ma arricchita dall’esperienza.
Il nemico numero uno dell’amore a cinquant’anni è la mente. La mente ci suggerisce che non abbiamo più l’età per iniziare una relazione, che si tratta di una scelta rischiosa, ci dice di lasciar perdere e di resistere ancora una volta al cambiamento.
.Se ci facciamo costantemente guidare dalla paura, smettiamo di vivere. L’amore è coraggio. Amare significa prendere in mano la propria vita, unirla a quella di una persona speciale e creare un insieme più forte dei due singoli.
D’altronde noi siamo il frutto di tutto quello che abbiamo fatto nella nostra vita. Le cose giuste, le emozioni forti, ma anche gli errori. Tutto quello che viviamo lascia un segno dentro di noi. Niente, però, lascia così tanti ricordi, emozioni e senso al nostro passato dei momenti in cui abbiamo amato davvero. Vale sempre la pena rischiare per una cosa così importante.
Un altro grande nemico dell’amore a cinquant’anni sono i pregiudizi. La maggior parte di questi, tra l’altro, vive di noi e non dentro le persone di cui paradossalmente temiamo il giudizio.
L’unica opinione, l’unica prospettiva che conta di fronte a questa situazione è quella personale.
Ti sembra giusto passare così tanto tempo con il rimorso di aver fatto una scelta basata sui pregiudizi? Non è sicuramente quel che vuoi per te: tu vuoi essere felice, così come le persone che ti vogliono davvero bene e vogliono vederti felice. Se lasci aperta la porta del cuore, anche a cinquant’anni puoi incontrare il vero amore della tua vita.
50d37cc8-db62-4326-95de-56abe96bbefd
« immagine » Ci si può innamorare a 50 anni? Questa è la domanda che mi fanno spesso, in questo momento. Penso di si,, ma con alcune differenze importanti. Man mano che diventiamo più grandi, diventiamo più prudenti. Non vediamo l’inizio di un amore soltanto come qualcosa di semplice e meraviglios...
Post
26/05/2020 23:44:45
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
    3
  • commenti
    comment
    Comment
    2