Il gioielliere

22 gennaio 2016 ore 21:51 segnala
Il gioielliere era seduto alla scrivania e guardava distrattamente la strada attraverso la vetrina del suo elegante negozio.
Una bambina si avvicinò al negozio e schiacciò il naso contro la vetrina. I suoi occhi color del cielo si illuminarono quando videro uno degli oggetti esposti.
Entrò decisa e puntò il dito verso uno splendido collier di turchesi azzurri.
“È per mia sorella. Può farmi un bel pacchetto regalo?”.
Il padrone del negozio fissò incredulo la piccola cliente e le chiese: “Quanti soldi hai?”.
Senza esitare, la bambina, alzandosi in punta di piedi, mise sul banco una scatola di latta, la aprì e la svuotò. Ne vennero fuori qualche biglietto di piccolo taglio, una manciata di monete, alcune conchiglie, qualche figurina.
“Bastano?”, disse con orgoglio. “Voglio fare un regalo a mia sorella più grande. Da quando non c’è più la nostra mamma, è lei che ci fa da mamma e non ha mai un secondo di tempo per se stessa. Oggi è il suo compleanno e sono certa che con questo regalo la farò molto felice. Questa pietra ha lo stesso colore dei suoi occhi”.
L’uomo entra nel retro e ne riemerge con una stupenda carta regalo rossa e oro con cui avvolge con cura l’astuccio.
“Prendilo” disse alla bambina. “Portalo con attenzione”.
La bambina partì orgogliosa tenendo il pacchetto in mano come un trofeo.
Un’ora dopo entrò nella gioielleria una bella ragazza con la chioma color miele e due meravigliosi occhi azzurri. Posò con decisione sul banco il pacchetto che con tanta cura il gioielliere aveva confezionato e dichiarò:
“Questa collana è stata comprata qui?”.
“Sì, signorina”.
“E quanto è costata?”.
“I prezzi praticati nel mio negozio sono confidenziali: riguardano solo il mio cliente e me”.
“Ma mia sorella aveva solo pochi spiccioli. Non avrebbe mai potuto pagare un collier come questo”.
Il gioielliere prese l’astuccio, lo chiuse con il suo prezioso contenuto, rifece con cura il pacchetto regalo e lo consegnò alla ragazza.
“Sua sorella ha pagato. Ha pagato il prezzo più alto che chiunque possa pagare: ha dato tutto quello che aveva”.
Bruno Ferrero
http://raccontiterapeutici.blogspot.it/
2aaf0b4b-ac31-415d-b62c-e7b556c19d6d
Il gioielliere era seduto alla scrivania e guardava distrattamente la strada attraverso la vetrina del suo elegante negozio. Una bambina si avvicinò al negozio e schiacciò il naso contro la vetrina. I suoi occhi color del cielo si illuminarono quando videro uno degli oggetti esposti. Entrò decisa e...
Post
22/01/2016 21:51:27
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
    1
  • commenti
    comment
    Comment

NON CERCO AVVENTURE,SESSO O AMORE.

31 agosto 2013 ore 21:56 segnala
Mi arrivano messaggi davvero strani,dove mi si chiede di avere un appuntamento,oppure di conoscerti meglio,vorrei il tuo telefono e addirittura mi chiedono di farlo in cam.. Credo che ormai si stia rasentando la follia,mi chiedo come possa un uomo sentirsi autorizzato a scrivere determinate cose,so bene che molte donne sono fortemente interessate a farsi consolare e che molti uomini si sentano attratti dal ricambiarle,ma... Non siamo tutte uguali. Il vuoto che ogni essere umano sente non può riempirlo accettando effusioni di ogni sorta. Io non sono qui in vetrina per farmi scegliere tra le altre,non sono qui alla ricerca del sesso perduto,non sono qui per scambiare effusioni in cam.. Sono FELICEMENTE SPOSATA HO TRE FIGLI MERAVIGLIOSI E DI RICHIESTE COME QUELLE CHE VI HO DETTO NON LE VOGLIO PIÙ RICEVERE. VI RINGRAZIO PER LA CORTESE ATTENZIONE E MI AUGURO DI CUORE CHE PRIMA DI CONTATTARMI CI PENSIATE ALMENO DIECI VOLTE.GRAZIE.
87fbbba2-bd76-4be5-937e-2929b976deac
Mi arrivano messaggi davvero strani,dove mi si chiede di avere un appuntamento,oppure di conoscerti meglio,vorrei il tuo telefono e addirittura mi chiedono di farlo in cam.. Credo che ormai si stia rasentando la follia,mi chiedo come possa un uomo sentirsi autorizzato a scrivere determinate cose,so...
Post
31/08/2013 21:56:41
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
    5
  • commenti
    comment
    Comment
    17

Buon Natale

23 dicembre 2011 ore 21:53 segnala
Se tu credi che un sorriso sia più potente di un'arma.
Se tu credi che ciò che unisce gli uomini sia più importante di ciò che li divide.
Se tu credi che l'essere diversi sia una ricchezza e non un pericolo.
Se tu sai guardare l'altro con uno sguardo d'amore.
Se sai anteporre la speranza al sospetto.
Se credi che debba essere tu a dover fare il primo passo piuttosto che l'altro.
Se tu sai donare gratuitamente un po' del tuo tempo per amore.
Se tu credi che il perdono arrivi più lontano della vendetta.
Se tu puoi rifiutare di scaricare la tua colpa sulle spalle degli altri.
Se per te l'altro è prima di tutto un fratello.
Se la collera è per te una debolezza e non una prova di forza.
Se tu preferisci subire un torto piuttosto che farne qualcuno.
Se tu ti schieri dalla parte dei poveri e degli oppressi
senza considerarti un eroe.
Se tu credi che l'amore sia l'unica forza in una discussione.
Se tu credi che la pace sia possibile.
Allora Natale è nel tuo cuore.
TANTI AUGURI DI VERO CUORE A TUTTI VOI.
8b7f3ec4-fa7d-4f19-8f07-fbf12f2d7824
Se tu credi che un sorriso sia più potente di un'arma. Se tu credi che ciò che unisce gli uomini sia più importante di ciò che li divide. Se tu credi che l'essere diversi sia una ricchezza e non un pericolo. Se tu sai guardare l'altro con uno sguardo d'amore. Se sai anteporre la speranza al...
Post
23/12/2011 21:53:07
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
    2
  • commenti
    comment
    Comment
    5

Il tempo giusto

19 agosto 2011 ore 16:38 segnala
Palpita il tempo nell’attesa
di uno sguardo che carezzi questa nostalgia.
E’ la pazienza di ricordare e ritrovare
quello che di noi è stato e non abbiamo perduto.
E sorprenderci in un abbraccio lungo
un attimo.
Il tempo giusto per ritrovare te.
fcbfecab-fdf6-4983-89b9-2e819707d5f4
« immagine » « immagine » Palpita il tempo nell’attesa di uno sguardo che carezzi questa nostalgia. E’ la pazienza di ricordare e ritrovare quello che di noi è stato e non abbiamo perduto. E sorprenderci in un abbraccio lungo un attimo. Il tempo giusto per ritrovare te.
Post
19/08/2011 16:38:16
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
    3
  • commenti
    comment
    Comment
    4

Ai referendum il 12 giugno vota SI per dire NO !!!!!!!!

10 giugno 2011 ore 15:18 segnala
Ai referendum il 12 giugno vota SI per dire NO !!!!!!!!
1 - Vota SI per dire NO AL NUCLEARE.
2 - Vota SI per dire NO ALLA PRIVATIZZAZIONE DELL'ACQUA.
3 - Vota SI per dire NO al LEGITTIMO IMPEDIMENTO
RICORDATI CHE DEVI PUBBLICIZZARLO TU IL REFERENDUM...perché non passeranno gli spot né sulla Rai né su Mediaset copia incolla sulla tua bacheca
REFERENDUM, spieghiamoli così:
1. SCHEDA ROSSA: Vuoi che l'acqua continui ad essere un bene pubblico? SI
2. SCHEDA GIALLA: Vuoi che l'acqua continui a costare poco? SI
3. SCHEDA GRIGIA: Vuoi impedire per sempre la costruzione di centrali nucleari in Italia? SI
4. SCHEDA VERDE: Vuoi che tutti i cittadini siano uguali davanti alla legge? SI

E Andate a Votare !!!!!!
93cd9bea-8b23-407e-b6bc-541ff204c74e
Ai referendum il 12 giugno vota SI per dire NO !!!!!!!! 1 - Vota SI per dire NO AL NUCLEARE. 2 - Vota SI per dire NO ALLA PRIVATIZZAZIONE DELL'ACQUA. 3 - Vota SI per dire NO al LEGITTIMO IMPEDIMENTO...
Post
10/06/2011 15:18:11
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
    3
  • commenti
    comment
    Comment
    2

Buona Pasqua a Tutti voi..

23 aprile 2011 ore 18:57 segnala
con tutto il mio affetto
Donata
818e5482-29d3-45f3-8947-2bad8fcbcabb
con tutto il mio affetto Donata « VIDEO: fSDvqANLQMk »
Post
23/04/2011 18:57:19
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
  • commenti
    comment
    Comment
    1

LO SCORPIONE E LA RANA

16 marzo 2011 ore 18:38 segnala
Uno scorpione doveva attraversare un fiume, ma non sapendo nuotare, chiese aiuto ad una rana che si trovava lì accanto. Così, con voce dolce e suadente, le disse: "Per favore, fammi salire sulla tua schiena e portami sull'altra sponda." La rana gli rispose "Fossi matta! Così appena siamo in acqua mi pungi e mi uccidi!" "E per quale motivo dovrei farlo?" incalzò lo scorpione "Se ti pungessi, tu moriresti ed io, non sapendo nuotare, annegherei!" La rana stette un attimo a pensare, e convintasi della sensatezza dell'obiezione dello scorpione, lo caricò sul dorso e insieme entrarono in acqua.
A metà tragitto la rana sentì un dolore intenso provenire dalla schiena, e capì di essere stata punta dallo scorpione. Mentre entrambi stavano per morire la rana chiese all'insano ospite il perché del folle gesto. "Perché sono uno scorpione..." rispose lui "E' la mia natura"
Questa è una favola molto nota, malgrado le sue origini incerte. E può essere letta e interpretata come ammonimento per gli esseri umani più indifesi ad evitare certe trappole, abilmente tese da marpioni senza scrupoli. In particolare mi pare che questo valga attualmente soprattutto per internet e per le conoscenze che si possono fare qui...visto l'alto numero di persone col cuore spezzato che c'è in giro. Quindi occhio agli scorpioni (e ad altri animali di cui è meglio non fidarsi!)...
d17dfa33-4995-4b89-bb39-f9874edf492b
Uno scorpione doveva attraversare un fiume, ma non sapendo nuotare, chiese aiuto ad una rana che si trovava lì accanto. Così, con voce dolce e suadente, le disse: "Per favore, fammi salire sulla tua...
Post
16/03/2011 18:38:23
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
    3
  • commenti
    comment
    Comment
    2

http://www.youtube.com/watch?v=YzDrTjaRFLA

05 marzo 2011 ore 18:07 segnala
http://www.youtube.com/watch?v=YzDrTjaRFLA