la figlia che piange

16 maggio 2017 ore 19:18 segnala
La figlia che piange
Sosta al piano pių alto della scala -
Curvati sopra un'urna del giardino-
Tessi, tessi la luce del sole nei tuoi capelli-
Stringi i tuoi fiori a te con penosa sorpresa-
Gettali a terra e volgiti
Con fuggitivo risentimento negli occhi:
Ma tessi, tessi la luce del sole nei tuoi capelli.
Avrei voluto cosė che egli se ne andasse,
Avrei voluto cosė vedere lei rimanere e piangere,
Egli sarebbe partito cosė
Come l'anima lascia il suo corpo logorato e lacero,
Come lo spirito lascia deserto il corpo prima usato.
Troverei
Un modo incomparabilmente abile e lieve,
Un modo che entrambi potremmo comprendere,
Semplice e senza fede come un sorriso e una stretta di mano.
Ella si volse, ma con il tempo d'autunno
Per molti giorni costrinse la mia immaginazione,
Per molti giorni e per molte ore:
Con i capelli sulle sue braccia e le sue braccia cariche di fiori.
E mi domando come sarebbero stati insieme!
Avrei perduto un gesto ed un atteggiamento.
Talvolta questi pensieri meravigliano ancora
La mezzanotte turbata e la pace del meriggio.
Thomas Stearns Eliot
69f0238e-a126-4a31-976b-2ed3a4075e20
La figlia che piange Sosta al piano pių alto della scala - Curvati sopra un'urna del giardino- Tessi, tessi la luce del sole nei tuoi capelli- Stringi i tuoi fiori a te con penosa sorpresa- Gettali a terra e volgiti Con fuggitivo risentimento negli occhi: Ma tessi, tessi la luce del sole nei tuoi...
Post
16/05/2017 19:18:58
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote

Scrivi commento

Fai la login per commentare

Accedi al sito per lasciare un commento a questo post.