Io.....

06 agosto 2016 ore 18:54 segnala


Io scrivo...e amo da morire le mie parole..
Non sono nulla di che...ma solo il semplice fatto che vengono dal mio cuore...penso siano le più belle che si possano leggere e sentire...
Faccio in modo di unirle mentre il mio pensiero vola...
Possiede ali leggere che quando si posano è come una carezza data...
Osservo il mondo e mi rendo conto che non è da tutti sentire e mettere per iscritto ciò che ti colpisce dentro...
Forse io ogni giorno raccolgo desideri che vorrei si avverassero. ..
Sogni che ho afferrato in un semplice giorno qualunque...
Il mio sogno mi ha accarezzato..
Dentro c'era la vita...
Non l'ho mai lasciato e con esso mi emoziono..ci scopro ogni giorno una parte di me che ama...che spera...che non si arrende...
Cerco di fare in modo che le mie ali mi sorreggano. ..che non mi abbandonino...
Ho l'amore che mi da la forza...
Ho ancora tanto da scrivere....e mai smetterò di ascoltare il mio cuore.
975fd83e-3272-44c7-8af2-45a45fecb7db
« immagine » Io scrivo...e amo da morire le mie parole.. Non sono nulla di che...ma solo il semplice fatto che vengono dal mio cuore...penso siano le più belle che si possano leggere e sentire... Faccio in modo di unirle mentre il mio pensiero vola... Possiede ali leggere che quando si posano ...
Post
06/08/2016 18:54:51
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
    10
  • commenti
    comment
    Comment
    4

DONNE FUORI DAL TEMPO

19 luglio 2016 ore 18:37 segnala


Le donne sole non dimenticano
e cercano, aspettano, sognano.
Un uomo, l’amore, se stesse.
Vivono in un loro mondo,
il tempo è solo uno stato apparente
e guardano la vita attraverso un vetro opaco.
Hanno qualcosa di pallido e distante nello sguardo.
Hanno imparato che le persone
e le cose non sono “fuori” di loro, ma “dentro”.
Non guardano gli uomini, ma solo il ricordo di essi,
e con quello vivono, respirano,
si cullano la sera e si vestono di giorno.
Sono donne infaticabili,
che non lasciano appassire i rami dei loro sentimenti
e ne nutrono le radici con inesauribile linfa,
senza stancarsene mai.
Donne il cui spirito vince sul dolore,
il cui desiderio d’amore è un cercare se stesse,
in un eterno gioco di specchi.
Gli uomini che le hanno vissute
e respirate, anche se lontani
vivranno sempre nel loro riflesso,
nella loro assente presenza.
(Agostino Degas)
67a400ea-7a41-4d60-8a01-cbb38ae31dcb
« immagine » Le donne sole non dimenticano e cercano, aspettano, sognano. Un uomo, l’amore, se stesse. Vivono in un loro mondo, il tempo è solo uno stato apparente e guardano la vita attraverso un vetro opaco. Hanno qualcosa di pallido e distante nello sguardo. Hanno imparato che le person...
Post
19/07/2016 18:37:39
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
    3
  • commenti
    comment
    Comment
    2

IL MIO AMICO VIRTUALE

19 giugno 2016 ore 18:49 segnala


L’amico virtuale..
è un essere speciale..
non conosciamo il suo volto..
non scrutiamo il suo sguardo
non sentiamo la sua voce..
non tocchiamo le sue mani..
non ci avvolgiamo nei suoi abbracci..
non asciughiamo le sue lacrime..
ma fra di noi si crea un legame particolare..
costruito sui sentimenti..
che in questo mondo si elevano alla massima potenza..
eh..si..
qui parla la voce del cuore..
attraverso quella tastiera..
ogni clic..ogni invio..ogni digitazione..
è una parte di noi che elargiamo..
che inviamo attraverso un mondo..
che libra nell’aria..
recapitando i nostri messaggi ..
direttamente nella sua anima..
con lui condividiamo ..
la purezza dei nostri pensieri..
la gentilezza delle parole..
la positività dei gesti..
la nobiltà dell’anima..
l’allegria delle espressioni..
l’eloquenza degl’attimi..
la saggezza dei precetti..
l’interezza dei consigli..
quando viene sera..
attendiamo la sua venuta..
con la speranza che quella luce si accenda..
e magicamente inizieremo..
a dare vita a questo meraviglioso scambio..
lui verrà …si lo farà..
e lo farà solo per te..
web
976a0c2b-2fd1-4a8c-a8c9-53b0e2a9c0ce
« immagine » L’amico virtuale.. è un essere speciale.. non conosciamo il suo volto.. non scrutiamo il suo sguardo non sentiamo la sua voce.. non tocchiamo le sue mani.. non ci avvolgiamo nei suoi abbracci.. non asciughiamo le sue lacrime.. ma fra di noi si crea un legame particolare.. co...
Post
19/06/2016 18:49:54
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
    11
  • commenti
    comment
    Comment
    5

I POETI

14 giugno 2016 ore 17:42 segnala


Così capite i poeti
Quando nulla vi appare impossibile…
Così capite i poeti
Quando stringete un sogno
in un pugno
senza permettere a nessuno
di rubarvelo…
Così capite i poeti
Quando rompete lo schema del mondo
e iniziate a guardarlo alla rovescia
tutto chiaramente…
Così capite i poeti
Quando un piccolissimo particolare
risulta insignificante per tanti altri
passando letteralmente inosservato
mentre a voi riempie di infinito… così capite i poeti
Quando scegliete di perdere
Perché avete trovato
Qualcosa di più grande
Per cui vivere…
Così capite i poeti
Quando ad ogni morire
Puntualmente c'è sempre
Un nuovo rinascere. Così capite i poeti
Quando invece di perdere
Tutto quel tempo a parlare
Li sorprendete
Prendendogli il fiato
Con un lunghissimo bacio.
G.P
fc685dc5-6b9e-4679-b08a-f16c024704b0
« immagine » Così capite i poeti Quando nulla vi appare impossibile… Così capite i poeti Quando stringete un sogno in un pugno senza permettere a nessuno di rubarvelo… Così capite i poeti Quando rompete lo schema del mondo e iniziate a guardarlo alla rovescia tutto chiaramente… Così ca...
Post
14/06/2016 17:42:29
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
    2
  • commenti
    comment
    Comment
    4

Sarah Kane

16 maggio 2016 ore 18:41 segnala


Scrittrice e drammaturga britannica.Mori a soli 28 anni suicida.Ha lottato per
anni contro la depressione.Trattava temi forti ma mi ha folgorato leggerla!

Sarah Kane. Da "Febbre"

Un monologo stupendo. Da leggere tutto d'un fiato. Anche da sola, tra me e me. a voce bassa.

"E voglio giocare a nascondino e darti i miei vestiti e dirti che mi piacciono le tue scarpe e sedermi sugli scalini mentre fai il bagno e massaggiarti il collo e baciarti i piedi e tenerti la mano e andare a cena fuori e non farci caso se mangi dal mio piatto e incontrarti da Rudy e parlare della giornata e battere a macchina le tue lettere e portare le tue scatole e ridere della tua paranoia e darti nastri che non ascolti e guardare film bellissimi e guardare film orribili e lamentarmi della radio e fotografarti mentre dormi e svegliarmi per portarti caffè brioches e ciambella e andare da Florent e bere caffè a mezzanotte e farmi rubare tutte le sigarette e non trovare mai un fiammifero e dirti quali programmi ho visto in tv la notte prima e portarti a far vedere l’occhio e non ridere delle tue barzellette e desiderarti di mattina ma lasciarti dormire ancora un po’ e baciarti la schiena e carezzarti la pelle e dirti quanto amo i tuoi capelli i tuoi occhi le tue labbra il tuocollo i tuoi seni il tuo culo il tuo..


e sedermi a fumare sulle scale finché il tuo vicino non torna a casa e sedermi a fumare sulle scale finché tu non torni a casa e preoccuparmi se fai tardi e meravigliarmi se torni presto e portarti girasoli e andare alla tua festa e ballare fino a diventare nero e essere mortificato quando sbaglio e felice quando mi perdoni e guardare le tue foto e desiderare di averti sempre conosciuta e sentire la tua voce nell’orecchio e sentire la tua pelle sulla mia pelle e spaventarmi quando sei arrabbiata e hai un occhio che è diventato rosso e la’ltro blu e i capelli tutti a sinistra e la faccia orientale e dirti che sei splendida e abbracciarti se sei angosciata e stringerti se stai male e aver voglia di te se sento il tuo odore e darti fastidio quando ti tocco e lamentarmi quando sono con te e lamentarmi quando non sono con te e sbavare dietro ai tuoi seni e coprirti la notte e avere freddo quando prendi tutta la coperta e caldo quando non lo fai e sciogliermi quando sorridi e dissolvermi quando ridi e non capire perché credi che ti rifiuti visto che non ti rifiuto e domandarmi come hai fatto a pensare che ti avessi rifiutato e chiedermi chi sei ma accettarti chiunque tu sia e raccontarti dell’angelo dell’albero il bambino della foresta incantata che attraversò volando gli oceani per amor tuo e scrivere poesie per te e chiedermi perché non mi credi e provare un sentimento così profondo da non trovare le parole per esprimerlo e aver voglia di comperarti un gattino di cui diventerei subito geloso perché riceverebbe più attenzioni di me e tenerti a letto quando devi andare via e piangere come un bambino quando te ne vai e schiacciare gli scarafaggi e comprarti regali che non vuoi e riportarmeli via e chiederti di sposarmi e dopo che mi hai detto ancora una volta di no continuare a chiedertelo perché anche se credi che non lo voglia davvero io lo voglio veramente sin dalla prima volta che te l’ho chiesto e andare in giro per la città pensando che è vuota senza di te e volere quello che vuoi tu e pensare che mi sto perdendo ma sapere che con te sono al sicuro e raccontarti il peggio di me e cercare di darti il meglio perché è questo che meriti e rispondere alle tue domande anche quando potrei non farlo e cercare di essere onesto perché so che preferisci così e sapere che è finita ma restare ancora dieci minuti prima che tu mi cacci per sempre dalla tua vita e dimenticare chi sono e cercare di esserti vicino perché è bello imparare a conoscerti e ne vale di sicuro la pena e parlarti in un pessimo tedesco e in un ebraico ancora peggiore e far l’amore con te alle tre di mattina e non so come non so come non so come comunicarti qualcosa dell’assoluto eterno indomabile incondizionato inarrestabile irrazionale razionalissimo costante infinito amore che ho per te."
bfb689d5-9596-4dac-aa28-c9546aaf925f
« immagine » Scrittrice e drammaturga britannica.Mori a soli 28 anni suicida.Ha lottato per anni contro la depressione.Trattava temi forti ma mi ha folgorato leggerla! Sarah Kane. Da "Febbre" Un monologo stupendo. Da leggere tutto d'un fiato. Anche da sola, tra me e me. a voce bassa. "E vogl...
Post
16/05/2016 18:41:35
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
    1
  • commenti
    comment
    Comment
    1

LE DONNE FARFALLA

28 aprile 2016 ore 16:07 segnala

"Mi piacciono le donne lievi come farfalle,
che fanno tutto a modo loro.
Che vivono fuori dal coro, sempre sé stesse.
Seguendo il loro intuito, il loro cuore,
la loro speciale sensibilità femminile.
Mi piacciono le donne che non danno mai
la colpa agli altri per i loro errori.
Ed ogni sconfitta è per loro una lezione
che hanno imparato.
Mi piacciono quelle innocenti, semplici, sincere.
che sanno stupirsi continuamente,
che amano la tenerezza e i colori sfumati.
Che sono leggere senza mai essere superficiali,
che sfiorano appena ciò che desiderano,
che amano senza possedere.
Le donne "farfalla" sanno stupire a modo loro,
aprendo le ali per un infinito istante.
Volano d'arcobaleno,
fino a dove il colore diventa luce."
(Agostino Degas)
108da4ed-c721-424e-9681-94a3b0e7df21
« immagine » "Mi piacciono le donne lievi come farfalle, che fanno tutto a modo loro. Che vivono fuori dal coro, sempre sé stesse. Seguendo il loro intuito, il loro cuore, la loro speciale sensibilità femminile. Mi piacciono le donne che non danno mai la colpa agli altri per i loro errori. ...
Post
28/04/2016 16:07:42
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
    9
  • commenti
    comment
    Comment
    4

ANIME ANTICHE

10 aprile 2016 ore 18:45 segnala


Questa mattina l'ho trovata in posta su un social..mi è stata dedicata da una persona.La ringrazio di cuore per la dedica anche se non credo di meritarla.Io la giro a chiunque ci si ritrova.Ros


"Le anime antiche non hanno età.
Sono creature che vagano nel tempo,
giocando sulla spiaggia della vita.
Sono dolci, ma sanno accogliere la forza,
danzano con la mente,
attraversano e superano le mode del mondo,
vanno oltre il cuore, ma riempiono i vuoti,
perché sentono senza parlare.

Hanno occhi che ti leggono l'anima,
incontrarle significa conoscerle da sempre, accoglierle.
Quando gli uomini le attraversano
vedono se stessi nei loro occhi
e finalmente si conoscono.
Portano con sé un profumo
che sembra incredibilmente familiare
e da loro rimani, anche quando ti allontani.
Hanno il dono dell'intuizione
e di una empatia quasi naturale ,
sono consapevoli della memoria del cuore.

Sanno riflettere, specchiarsi nell'anima, fondersi.
Ti convinceranno presto che il caso non esiste,
che la tua vita è un predestinato avvicendarsi
di persone e luoghi che ti aspettano da sempre.
Le loro esperienze sono sogni, incanti, lucide visioni,
ognuna è nel contempo molte donne.

Viverle non è facile.
Se le vuoi conquistare devi lasciarti prendere,
se le vuoi vedere devi saper guardare,
se le vuoi trovare devi saperti perdere.
E ti troverai. "

Agostino Degas)
860412a1-3ad6-4a01-84c9-2693d6059f62
« immagine » Questa mattina l'ho trovata in posta su un social..mi è stata dedicata da una persona.La ringrazio di cuore per la dedica anche se non credo di meritarla.Io la giro a chiunque ci si ritrova.Ros "Le anime antiche non hanno età. Sono creature che vagano nel tempo, giocando sulla sp...
Post
10/04/2016 18:45:39
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
    11
  • commenti
    comment
    Comment
    6

SI..FALLO!

08 aprile 2016 ore 17:21 segnala


Fallo.
Indossa quel vestito troppo stretto.
Sciogli i capelli.
Alzati e balla.
Trova ragioni per ridere.
Fai l'amore.
Crea qualcosa di bello.

Parla.
Riconosci il tuo valore.
Non scusarti più per la tua magia
e smetti di nascondere la tua luce.
Amati.
Perdonati.
Fai spazio all'imprevisto.
Smetti di aspettare il momento giusto, fallo ora.

Ignora quello che la gente pensa di te.
Perchè alla fine sarai tu a dover rispondere per tutte le cose che non hai detto,
le persone che non hai amato,
le cose che non hai fatto
ed i luoghi dove non sei andato.
Fallo, adesso.
Brooke Hampton
a9759b91-6a5a-445b-9703-fd1d65cf78c1
« immagine » Fallo. Indossa quel vestito troppo stretto. Sciogli i capelli. Alzati e balla. Trova ragioni per ridere. Fai l'amore. Crea qualcosa di bello. Parla. Riconosci il tuo valore. Non scusarti più per la tua magia e smetti di nascondere la tua luce. Amati. Perdonati. Fai spaz...
Post
08/04/2016 17:21:15
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
    10
  • commenti
    comment
    Comment
    2

LA SENSIBILITA'

03 aprile 2016 ore 19:14 segnala


La chiamano sensibilità.
Reattività agli stimoli esterni.
Dicono ci renda fragili.
Inclini al dolore.
Maggiormente predisposti alle malattie dell'anima.
Può essere una verità, ma come tutte le verità, può essere la più grande delle bugie.

La sensibilità supera la sguardo comune.
Va oltre.
Va nelle cose brutte , ma anche in quelle belle.
Ci affoga, ci annega dentro.
Riemerge maledettamente disperata o felice.
La trovi nella musica.
In un raggio di sole.

La trovi anche nel modo in cui tocchi le cose, le conservi, le proteggi. Sono più animate di quello che si pensi le cose, parlano delle gente, dell'amore , della vita.
La trovi nella tua capacità di chiudere gli occhi, e di andare altrove, magari a casa, solo con il pensiero.
La trovi su un autobus , che guarda il viso della gente fuori, per cogliere un' emozione, o magari per inventarla.
La trovi di sera che ti aspetta sotto le coperte, per non lasciarti dormire, o tra le braccia dell'uomo che ami che ti sembrano le migliori del mondo.


Solo la gente sensibile può trovare il paradiso in un semplice abbraccio.

Il prezzo da pagare è' alto, ma ne vale la pena e se ti riconosci in queste parole, non guardarla come una cattiva compagna.
Tu sei ricco, uomo sensibile.
Tu sei ricca, donna sensibile.
Non immagini quanto.
Mi piacerebbe fotografare i tuoi occhi e poi lasciarteli guardare .

Quanto sarebbe pieno quello sguardo !!!

scrittura creativa
a05512ee-6477-438d-b6b7-42a893a1cf3f
« immagine » La chiamano sensibilità. Reattività agli stimoli esterni. Dicono ci renda fragili. Inclini al dolore. Maggiormente predisposti alle malattie dell'anima. Può essere una verità, ma come tutte le verità, può essere la più grande delle bugie. La sensibilità supera la sguardo comun...
Post
03/04/2016 19:14:43
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
    12
  • commenti
    comment
    Comment
    7