LA SENSIBILITA'

03 aprile 2016 ore 19:14 segnala


La chiamano sensibilità.
Reattività agli stimoli esterni.
Dicono ci renda fragili.
Inclini al dolore.
Maggiormente predisposti alle malattie dell'anima.
Può essere una verità, ma come tutte le verità, può essere la più grande delle bugie.

La sensibilità supera la sguardo comune.
Va oltre.
Va nelle cose brutte , ma anche in quelle belle.
Ci affoga, ci annega dentro.
Riemerge maledettamente disperata o felice.
La trovi nella musica.
In un raggio di sole.

La trovi anche nel modo in cui tocchi le cose, le conservi, le proteggi. Sono più animate di quello che si pensi le cose, parlano delle gente, dell'amore , della vita.
La trovi nella tua capacità di chiudere gli occhi, e di andare altrove, magari a casa, solo con il pensiero.
La trovi su un autobus , che guarda il viso della gente fuori, per cogliere un' emozione, o magari per inventarla.
La trovi di sera che ti aspetta sotto le coperte, per non lasciarti dormire, o tra le braccia dell'uomo che ami che ti sembrano le migliori del mondo.


Solo la gente sensibile può trovare il paradiso in un semplice abbraccio.

Il prezzo da pagare è' alto, ma ne vale la pena e se ti riconosci in queste parole, non guardarla come una cattiva compagna.
Tu sei ricco, uomo sensibile.
Tu sei ricca, donna sensibile.
Non immagini quanto.
Mi piacerebbe fotografare i tuoi occhi e poi lasciarteli guardare .

Quanto sarebbe pieno quello sguardo !!!

scrittura creativa
a05512ee-6477-438d-b6b7-42a893a1cf3f
« immagine » La chiamano sensibilità. Reattività agli stimoli esterni. Dicono ci renda fragili. Inclini al dolore. Maggiormente predisposti alle malattie dell'anima. Può essere una verità, ma come tutte le verità, può essere la più grande delle bugie. La sensibilità supera la sguardo comun...
Post
03/04/2016 19:14:43
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
    11

Commenti

  1. akret 04 aprile 2016 ore 00:13
    Mi ha colpito "Inventare un'emozione"...perchè qui, in questo mondo, o s'inventa o si muore.


    :rosa
  2. tecerco 07 aprile 2016 ore 09:53
    Spesso si dice: " E' una persona sensibile!". Io distinguo tra due tipi di sensibilità. Quella di chi si compiace troppo di essere sensibile ed annega spesso nella permalosità. E quella di chi sa gustare la vita e le persone con un pizzico in piu' di attenzione...di sensibilità, appunto!
    Rifuggo le prime, mentre adoro le seconde, tra cui naturalmente ti e mi annovero, Rosanna cara... ;-) :flower
  3. Edelvais63 07 aprile 2016 ore 18:35
    akret..giusto Claudio..specie chi vive di emozioni!
  4. Edelvais63 07 aprile 2016 ore 18:39
    tecerco..caro amico mio..noi lo sappiamo bene per questo la nostra amicizia è ben salda e priva di incomprensioni. Un abbraccio
  5. emotivoanonimo 10 aprile 2016 ore 06:17
    Stupenda descrizione di una condizione vista quasi come figlia di un dio minore. Le persone sensibili sembrano avere qualcosa in meno degli altri ma, come dici tu, invece hanno strumenti e ricchezze ineguagliabili per certi versi, perché trovano e danno quel valore in più che di solito non viene valutato.
  6. Edelvais63 10 aprile 2016 ore 17:57
    emotivoanonimo...esatto.Sembra una condanna invece è ciò che ti rivela le cose nella loro completezza.Grazie :rosa
  7. emotivoanonimo 10 aprile 2016 ore 19:13
    Grazie a te per aver espresso una così bene quei preziosi concetti in pensieri chiari e pieni di reale poesia. :-)

Scrivi commento

Fai la login per commentare

Accedi al sito per lasciare un commento a questo post.