Ticking away the moment that make up a day

31 marzo 2016 ore 14:41 segnala
Quanti sono i secondi di una nostra giornata? E i minuti? E le ore? Possiamo contarli, certo.
Possiamo farne la somma per quanti sono i nostri o gli altrui anni. Numeri.
Ma ogni secondo,ogni minuto e ora rappresentano un frammento minuscolo di noi che non possiamo raccontare se non sommariamente, a volte con grande difficoltà.
Ogni frammento è un emozione, piccola o grande che abbiamo vissuto e che ci ha fatto gioire oppure soffrire.
Una telefonata che non arrivava, così come l'avvicinarsi di appuntamento o di un incontro, un'attesa noiosa per qualche incombenza, una notte insonne, un bacio, un abbraccio, una carezza.
Momenti che, a seconda dell'emozione vissuta, parevano eterni oppure veloci come la luce.
Tanti frame di vite vissute, belle pettinate o sbadatamente sgualcite ma tutte rigorosamente reali per chi le ha condotte nel sentiero misterioso del tempo che ci è dato e di cui ignoriamo la quantità.
A volte ci pare di non averli vissuti tutti i nostri giorni, ma di ognuno di sicuro resta una traccia dentro di noi anche se la natura, saggiamente, sovrappone degli strati per metterli in un piano per cui non siano d'ingombro per quelli che abbiamo ancora davanti.
Dovremmo viverli intensamente, tutti, con la consapevolezza che non sono infiniti.
474075cc-cee8-41cb-9809-26d3e5b87e19
Quanti sono i secondi di una nostra giornata? E i minuti? E le ore? Possiamo contarli, certo. Possiamo farne la somma per quanti sono i nostri o gli altrui anni. Numeri. Ma ogni secondo,ogni minuto e ora rappresentano un frammento minuscolo di noi che non possiamo raccontare se non sommariamente, a...
Post
31/03/2016 14:41:02
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
    15

Commenti

  1. lil.it 01 aprile 2016 ore 18:22
    Come sempre, efficace e toccante.
  2. occhidicerbiatto80 13 aprile 2016 ore 13:02
    Riflessione da condividere e che fa riflettere. Bravo davvero!
  3. camelble 09 luglio 2016 ore 12:42
    sinceramente lo trovo poco espressivo, impegnati che cè la puoi fare, ciao un sorriso
  4. elizabeth5 22 novembre 2016 ore 08:41
    vero ... a volte sembra di non averli vissuti... eppure come dici " resta una traccia ' si lo penso anch'io! Nel tuo blog si scoprono pezzettini bellissimi di te !! Bravissimo :-) !!! :-)
  5. emotivoanonimo 22 novembre 2016 ore 11:42
    Grazie :-)

Scrivi commento

Fai la login per commentare

Accedi al sito per lasciare un commento a questo post.