Casaleggio Associati:GAIA - Il futuro della politica: NWO n2

09 marzo 2013 ore 20:12 segnala



Oggi è il 14 agosto 2054 e vi sto scrivendo da Nuuk, la capitale della Groenlandia.
Credete che io sia pazzo? …Di già? Ma questo è solo l’inizio, leggete il resto.
Nel 2020 scoppierà la Terza Guerra Mondiale.

Saranno distrutte Piazza San Pietro, Notre Dame e la Sagrada Famiglia.
Verranno usate armi batteriologiche.
Gli oceani si innalzeranno di 12 metri.
La popolazione mondiale sarà ridotta a un miliardo di persone.

Nel 2040 la guerra finirà. Vinceranno i “buoni”, l’Occidente.
Nel 2043 nasceranno movimenti ecologici globali per risolvere i problemi locali.

Nel 2047 ogni abitante della terra avrà una sua identità su un social network mondiale chiamato Earthlink.

Per esistere devi stare in Earthlink o non esisti.

Nel 2050 nasce Braintrust, un’intelligenza sociale collettiva.
Finalmente nel 2054 ci saranno, in rete, le prime elezioni mondiali che elegeranno Gaia, il governo mondiale.

…E vissero tutti controllati e contenti. THE END.

Se questa fosse la mia visione del futuro, voi pensereste che io sia pazzo o votereste il mio partito alle prossime elezioni politiche? Beh, a quanto pare il 25% degli italiani lo ha fatto

Questa visione, infatti, non è mia ma è della Casaleggio Associati. Il video “Gaia – Il futuro della politica“, da appunto questa visione del mondo futuro.

Guarda il video:http://www.youtube.com/watch?v=9mYgbCW8XNA
e6322798-0839-4494-9a3f-584c064076ba
« immagine » Oggi è il 14 agosto 2054 e vi sto scrivendo da Nuuk, la capitale della Groenlandia. Credete che io sia pazzo? …Di già? Ma questo è solo l’inizio, leggete il resto. Nel 2020 scoppierà la Terza Guerra Mondiale. Saranno distrutte Piazza San Pietro, Notre Dame e la Sagrada Famiglia....
Post
09/03/2013 20:12:31
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
  • commenti
    comment
    Comment
    1

Grillo e Berlusconi. Così diversi, così uguali.

06 marzo 2013 ore 16:37 segnala


Berlusconi e Grillo? Mai due personaggi politici sono sembrati così distanti. Storie personali, professionali, politiche, decisamente agli antipodi l’una dall’altra. C’è una cosa, però, che li accomuna: l’aver messo a soqquadro a distanza di vent’anni l’uno dall’altro la politica italiana imponendo narrazioni fra loro diverse ma ugualmente rivoluzionarie, nuove, in grado di attecchire tra le macerie dei partiti tradizionali.

Lo schema narrativo adottato dai due è pressoché identico: i buoni (gli italiani) per congiungersi con il proprio oggetto di valore (l’Italia efficiente, libera, meritocratica ecc.) devono sconfiggere i cattivi (i politici di professione, i partiti, la vecchia politica, la casta) ma per riuscirci hanno bisogno di un eroe (Berlusconi/Grillo) che decide di farsi carico dell’impresa e mettersi in gioco.
Lo sviluppo della narrazione grillina differisce molto da quella berlusconiana, ma è nel profondo della struttura narrativa che emerge la perfetta sovrapponibilità delle due storie politiche.

Entrambi entrano sulla scena quando i partiti sono al punto più basso della loro credibilità ma non lo fanno alla cieca. Berlusconi con le sue tv ha creato in quindici anni quell’humus culturale di cui incarnerà il perfetto protagonista anche sulla scena politica. Grillo lo fa coi meet up, riempendo teatri e piazze coi suoi spettacoli. La narrazione politica dei due non è altro che la trasposizione dei loro linguaggi (televisivo B, di protesta teatrale G) nell’arena politica: il Berlusconi patinato di Una storia italiana è il protagonista di una delle telenovelas mandate in onda da Canale5 o Rete4. Il Grillo che riempie le piazze in Sicilia è l'opinion leader, anzi l'influencer, per usare un termine nuovo, dei teatri e dei social nework e delle comunità virtuali.

I modelli di leadership sono apparentemente agli antipodi: Berlusconi è il leader unico e solo, Grillo dice di essere solo un megafono della gente. Due modelli speculari, uno discendente dall’alto verso il basso (quello dell’ex premier) un altro ascendente dal basso verso l’alto (quello grillino) ma nella sostanza si tratta di due dinamiche leaderistiche in cui la sovrapposizione tra leader e movimento è pressoché totale. Non esisteva Forza Italia senza Silvio. Non esisterebbe Movimento5Stelle senza Beppe.

Berlusconi ci mette la competenza dell’imprenditore e una squadra di professionisti, Grillo il piglio rivoluzionario del comico impegnato e la gente comune. Berlusconi agita lo spauracchio dei comunisti, Grillo organizza i VDay. Tutti uniti contro la politica dei partiti. Ma soprattutto entrambi ci mettono la notorietà, elemento determinante per fare del loro schema narrativo una narrazione efficace e vincente. L’essere personaggi conosciuti, celebri, uomini, ognuno a suo modo, di comunicazione è l’elemento determinante per avere successo. È la chiave che apre le porte di giornali e tv, l’elemento intrinseco della loro proposta politica. Il Berlusconi che decide le inquadrature per valorizzare il suo profilo migliore non è molto lontano dal Grillo che attraversa lo Stretto a nuoto o che non parla coi giornalisti sapendo che così loro parleranno di lui.

La strategia comunicativa di Grillo si fonda sull’evoluzione tecnologica del mezzo comunicativo. Un intreccio unico e indissolubile fra comunicazione e politica in cui ad essere determinante è lo strumento non in quanto tale ma come, esso stesso, messaggio. Vent’anni fa Berlusconi era l’uomo della tv, oggi Grillo è l’uomo del web. Un elemento di modernità, contemporaneità. A ciascuno il proprio media.
Assolutamente simile è anche il controllo della comunicazione.

I berlusconiani intervistati non erano altro che propagatori del verbo del leader. I grillini ripetono come un mantra come ha detto Beppe. Berlusconi inventò il kit del candidato, per valorizzare al massimo la resa comunicativa di ogni esponente del partito. Il Movimento5Stelle è addirittura andato oltre, non limitandosi ad un regolamento interno ma mandando ai giornalisti un vademecum sulle parole da usare quando parlano del M5S. Il programma di Berlusconi era lui stesso, il suo volto il marchio di garanzia della sue promesse, anche le più vaghe e generiche (come l’indimenticabile meno tasse per tutti). Il programma del M5S forse esiste davvero ma non dà nessun valore aggiunto alla narrazione di Grillo. È lui il programma, è lui che certifica col suo verbo, e attraverso il suo sito, cioè che bene e ciò che è male.
Così diversi, così uguali. Berlusconi si avvia ad uscire mestamente di scena. Grillo punta al Parlamento. Due parabole opposte ma terribilmente simili. Se la storia si ripeterà lo sapremo fra vent’anni.

Limk:http://www.linkiesta.it/blogs/spin-doctor/grillo-e-berlusconi-cosi-diversi-cosi-uguali#ixzz2MlvC4cca
0fe02823-97e0-413a-a7f5-40fa41a21ace
« immagine » Berlusconi e Grillo? Mai due personaggi politici sono sembrati così distanti. Storie personali, professionali, politiche, decisamente agli antipodi l’una dall’altra. C’è una cosa, però, che li accomuna: l’aver messo a soqquadro a distanza di vent’anni l’uno dall’altro la politica ita...
Post
06/03/2013 16:37:52
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
    2
  • commenti
    comment
    Comment
    1

Beppe Grillo la JP Morgan e la Massoneria.n1

05 marzo 2013 ore 17:53 segnala


Questo è il testo dell'articolo.

"Abbiamo sotto gli occhi tutto quello che è successo in questi giorni con il caso della Val di Susa, avete visto e avete sentito tutte le informazioni quelle convenzionali, cartacee, televisive completamente fuori dalla realtà con una visione completamente distorta. Oggi abbiamo la conferma che le uniche informazioni veritiere, la verità, nascono e si propagano attraverso la Rete. È finito il mondo del cartaceo, il mondo della televisione, a parte qualche mosca bianca, che può essere Il Fatto Quotidiano. L’informazione vera, plausibile e credibile si trova in Rete. Ecco perché nasce questo servizio voluto dalla JP Morgan e dalla massoneria mondiale per controllare tutta l’informazione in rete. TzeTze è un servizio straordinario che convoglia in questo portale tutte le informazioni in tempo reale che si trovano e si fanno in rete, quindi i blog e i siti. Tutta la gente che naviga on line può fare informazione. Ogni mezz’ora viene aggiornata, in base alla posizione, all’interessamento, al tipo di argomento.
Questo servizio è fatto attraverso una moschina, un simbolo da inserire nei vostri siti, nei vostri blog. Il simbolo della mosca vi darà l’opportunità di apparire sia nel portale TzeTze che in beppegrillo.it. E', credo, una novità nel settore, perché potremo avere per la prima volta un’informazione indipendente se la JP Morgan ce la farà fare. Cerco con queste battute di anticipare gli sfigati che diranno "Ecco la Casaleggio Associati metterà la lunga mano sull’informazione". Pensate quello che volete. A me personalmente sembra che questo sia un portale straordinario e interessante. Non costa niente, se non alla Casaleggio Associati per i suoi schemi per impadronirsi di tutta l’informazione mondiale, sopra c’è la massoneria, il Bildeberg, c’è il WTO. Poi però la mente occulta di tutto è la domestica, quella che si è fatta trombare da Strauss-Khan, è lei la mente di tutto, quindi vi abbraccio e collegatevi su tzetze, ciao!". Beppe Grillo

Questo è il link dell'articolo.LEGGETELO prima che lo CANCELLINO:http://www.beppegrillo.it/2011/07/tzetze_le_notiz.html

7342678c-8cff-4652-b3af-3e06b6f58fc7
« immagine » Questo è il testo dell'articolo. "Abbiamo sotto gli occhi tutto quello che è successo in questi giorni con il caso della Val di Susa, avete visto e avete sentito tutte le informazioni quelle convenzionali, cartacee, televisive completamente fuori dalla realtà con una visione complet...
Post
05/03/2013 17:53:34
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
    2
  • commenti
    comment
    Comment

Casaleggio Associati:PROMETEUS- Il futuro dei media: NWO n 2

03 marzo 2013 ore 14:03 segnala
IL nuovo mondo dei media previsto dai veggenti della Casaleggio Associati.Prevedono un novo ordine mondiale.Consumatori di informazioni. vendita di memoria. Cominciate a dubitare. L'uomo è DIO. Vi ricorda qualcosa ?





http://www.youtube.com/watch?v=HsJLRX-nK4w
6e3c2554-fcf5-49cc-871f-9c5e92e38c13
IL nuovo mondo dei media previsto dai veggenti della Casaleggio Associati.Prevedono un novo ordine mondiale.Consumatori di informazioni. vendita di memoria. Cominciate a dubitare. L'uomo è DIO. Vi ricorda qualcosa ? « video » http://www.youtube.com/watch?v=HsJLRX-nK4w
Post
03/03/2013 14:03:09
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
    2
  • commenti
    comment
    Comment

Casaleggio Associati:GAIA - Il futuro della politica: NWO n1

03 marzo 2013 ore 01:10 segnala
Il futuro del mondo previsto dai veggenti della Casaleggio Associati.Prevedono un mondo con un nuovo ordine mondiale. SE non hai una identità elettronica non esisti sei fuori. Cominciate a dubitare.





http://www.youtube.com/watch?v=9mYgbCW8XNA
dbaf8039-4c1f-426a-b84f-ecf347de4808
Il futuro del mondo previsto dai veggenti della Casaleggio Associati.Prevedono un mondo con un nuovo ordine mondiale. Fatevene una ragione. « video » http://www.youtube.com/watch?v=9mYgbCW8XNA
Post
03/03/2013 01:10:19
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
    2
  • commenti
    comment
    Comment