LA FORZA DELLA VITA

19 luglio 2010 ore 16:17 segnala

Salve a tutti gli abitanti della chat.

Questa lunga assenza, ke mi ha tenuto lontano dal mondo ke mi ero creata...forzata e dura.

Un assenza ke ha segnato ankora una volta la mia vita...ma sono ankora qui...

piu' forte di prima...piu' sorridente ke mai felice di esserci.

E con questo voglio rivolgere un pensiero a tutte quelle persone ke soffrono e si ritrovano a dover fare i conti con un'esistenza ke ha portato cio' ke non volevano.

La forza e' dentro di noi...la malattia...ha paura dei nostri sorrisi...si nasconde se noi la sbeffeggiamo e a volte se ne va...

con la coda tra le gambe...come e' successo a me.

Vi regalo un sorriso...una parola...e un abbraccio.

(l'essenza della vita)

ECCOLA...

22 febbraio 2010 ore 16:13 segnala

E' TANTO CHE NN CI SENTIAMO....

QUANTO MI MANCA QUESTO BLOG....

LE CIRCOSTANZE MI IMPEDISCONO QUEST'ESPRESSIONE A ME TANTO CARA.

VI MANDO UN ABBRACCIO ED UN BACIO.....ESSENZA.....SEMPRE.

RIEPILOGO

05 gennaio 2010 ore 10:27 segnala

E' tutto ok!!! Va tutto bene...

Basta solo prendere un grande respiro e continuare a remare....

controcorrente...questo sempre...e' piu' arduo raggiungere la meta...

ma vuoi mettere la soddisfazione...

Dai...su...essenza...non tirare i remi in barca...

togliti da questo acquitrino in cui sei finita...se guardi avanti c'e' molto di piu'..

Pensa...dopo la fatica ritrovarsi in una radura...riposare tra limpide acque cristalline...

Vorrei tanto che l'ottimismo...non m'abbandonasse mai...invece a volte...accidenti!!!!

Sai che faccio...voglio regalarvi un sorriso...un abbraccio...(e'un po' piu' difficile..):flower

ORA MI SENTO GIA' MEGLIO...:grazie

E' stato solo un attimo...un momento di scoramento...ORA e' tutto a posto!!!

(essenza)

 

MAMMA MIA COMME STO!!!!!!!!!!!

04 gennaio 2010 ore 10:31 segnala

E chi se l'aspettava di iniziare l'anno peggio di come era finito.....

Non ci posso credere...non ci posso pensare. Sono infuriata...arrabbiata...vorrei sbattere la testa al muro.

Ma perche' proprio la mia!!!??? Ho voglia di prendere una testa e fracassarla contro un muro...a chi so io.

Vabbe'...di stipendi non se ne parla...l'ultimo risale ad ottobre...no no aspe' m'hanno dato meta' novembre e che caxxo come dimenticarlo...la tredicesima forse forse a pasqua??? Ma fosse solo questo...magari.

Si inizia un nuovo corso...evvai...su una cosa che mi e' sempre stata odiosa...e dicevo "meno male che non me tocca"..e invece toh! Ci siamo fatti fregare le commesse su cui fino ad ora avevo lavorato...e come ultima spiaggia c'e' rimasta solo sta palla!!!! Ufficio delle entrate...rogne infinite...ma a questo punto mi rimanangono solo i ringraziamenti...foss'altro perche' ho un posto di lavoro...come sono fortunata...eh!!Chi e' che devo ringraziare?...Ditemelo che lo faro' di persona...se solo sapessi dov'e' di casa......Dopo che ti sei fatta il mazzo...ti danno un calcio in culo e chi s'e' visto s'e' visto. Come siamo caduti in basso...mi sale il vomito. Sara' meglio che mi fermi prima che inizio a dire parole...che ci starebbero tutte...ma risulterebbero troppo forti...LI MORTACCI!!!!!!!

(essenzialmente incazzata)

 

 

 

IL CANTO DELLE SIRENE

28 dicembre 2009 ore 17:21 segnala

Guardando nei miei occhi...cercando la mia complicita'...

la trovasti.

Accarezzando la mia pelle...ne hai gioito.

La lingua leggera fluttuava...

e in un momento fu piena....la bocca...

di nettare divino...tra petali e bocciolo di rosa.

Ascoltasti il canto ammaliante del mio godere...

ti trascinai...dolce predatore nel mio mare.

Il forte tuo veliero...solcando fiero le spumose onde...

di questo mio mare.

Alzandoti e sbattendoti..

in quest'acque mie...

finche' placai la tempesta.

Tornasti sereno e arrendevole fanciullo...

giacendo esausto su morbide dune sabbiose.

(essenza)

PUEDO ESCRIBIR LOS VERSOS MAS TRISTES ESTA NOCHE

18 dicembre 2009 ore 14:09 segnala

Puedo escribir los versos más tristes esta noche
Escribir, por ejemplo: "La noche està estrellada,
y tiritan, azules, los astros, a lo lejos."
El viento de la noche gira en el cielo y canta.
Puedo escribir los versos más tristes esta noche.
Yo la quise, y a veces ella también me quiso.
En las noches como esta la tuve entre mis brazos.
La besè tantas veces bajo el cielo infinito.
Ella me quiso, a veces yo también la quería.
Cómo no haber amado sus grandes ojos fijos.
Puedo escribir los versos más tristes esta noche.
Pensar que no la tengo. Sentir que la he perdido.
Oir la noche inmensa, más inmensa sin ella.
Y el verso cae al alma como al pasto el rocío.
Què importa que mi amor no pudiera guardarla.
La noche esta estrellada y ella no està conmigo.
Eso es todo. A lo lejos alguien canta. A lo lejos.
Mi alma no se contenta con haberla perdido.
Como para acercarla mi mirada la busca.
Mi corazón la busca, y ella no està conmigo.
La misma noche que hace blanquear los mismos árboles.
Nosotros, los de entonces, ya no somos los mismos.
Ya no la quiero, es cierto, pero cuánto la quise.
Mi voz buscaba el viento para tocar su oído.
De otro. Serà de otro. Como antes de mis besos.
Su voz, su cuerpo claro. Sus ojos infinitos.
Ya no la quiero, es cierto, pero tal vez la quiero.
Es tan corto el amor, y es tan largo el olvido.
Porque en noches como esta la tuve entre mis brazos,
mi alma no se contenta con haberla perdido.
Aunque este sea el ultimo dolor que ella me causa,
y estos sean los ultimos versos que yo le escribo.

PABLO NERUDA

POVERO ZIO SILVIO!!!!

16 dicembre 2009 ore 10:38 segnala

Mi unisco a tutti i coloro,  che solidali fanno gli auguri di pronta gurigione al nostro Premier. Ma mi dissocio alla grande da tutto il resto...per carita' che dire di quest'uomo che si e' prodigato in maniera esemplare per far fronte alle catastrofi che hanno colpito la nostra Italia e la tempestivita' con cui e' intervenuto nella ricostruzione e la collocazione delle famiglie d'Abruzzo.

Diciamo che qualcosa di buono l'ha fatto e si vede... ma il resto? Implicato e mandato a giudizio...rimandato a giudizio e implicato...mafia...escort e chi piu' ne ha piu' ne metta e nonostante la melma...ne e' uscito sempre lindo e pinto...plasmando e modellando leggi a suo favore, dettate dalla necessita' del momento, come dire "cotte e mangiate"... e l'italiano che si dispera e piange...chi non ha lavoro...chi ce l'ha senza percepire retribuzione.

Tutta questa cazzo di crisi che ci ha trasacinato giu' nel baratro...e la nostra pazienza...il nostro arrangiarsi...le nostre speranze centellinate..riposte nel futuro..incerto... ma che dico... inesistente.

Chi arranca per riuscire a mettere insieme il pranzo con la cena e chi neanche si puo' permettere di fare certi programmi...perche' non c'e' nemmeno la forza di pensare. Come ci siamo finiti...? Mai vista una soglia di poverta' cosi' alta, in un paese ritenuto ricco...ma de che????

Caro Silvio,  ho il presentimento che quel signore "psicolabile" altro non e' che il frutto della situazione e che nel ferirti, facendoti del male, abbia in qualke modo reso il desiderio di tanti...realta'.

Pazzia o coraggio?

Mah!!!!! Ai posteri l'ardua sentenza...per ora tanti auguri!!!!!!

(essenza)

A U G U R I

14 dicembre 2009 ore 15:29 segnala

................................................................................................................................................................................................

OLTRE L'ORIZZONTE

06 dicembre 2009 ore 09:22 segnala

Guardami...leggi nei miei occhi quello che i miei gesti non riescono ad esprimere.

Dove le parole si perdono...e tutto sembra avere un solo senso...

e li' che devi cercare.

E mentre mi senti gemere...soffermati e capirai cio' che mi stai donando.

Se mi vedi piangere...non far finta che io rida...

ma allunga la tua mano ed asciuga le mie lacrime.

E quando i fremiti ed i sussulti agitano il mio corpo...

non fermarti ma abbracciami.

Se le tue mani carpiranno di me solo carne...

prova a sentire quella stessa carne rabbrividire sotto le tue dita.

Oblio dei sensi tutti.

Estasi che fa di te cavalier errante.

Quante terre esplorerai senza fermarti.

Profumo di fiori...colori di tramonti...battito d'ali di gabbiano...la tenera seta di fresche foglie di menta.

Chinati e raccogli...

volgi il tuo sguardo oltre le cime di queste dolci colline...

aldila' del cielo...conterai stelle e galassie...

nell'infinito del mio amore... ti perderai.

(essenza)