Mami te quiero

30 gennaio 2014 ore 21:01 segnala



Quando si vive lontano del proprio
paese di nascita e sopratutto della
propria famiglia la paura più grande
è quella di ricevere una telefonata
dove un tuo parente ti comunica che
uno dei tuoi cari e venuto a mancare .

E' quello che mi è capitato ..
nella mattina del 23 mi a telefonato
mio fratello x dirmi che da pochi minuti
la mia mamma non c'era più ..

Una corsa continua x trovare un aereo ..

Una corsa x arrivare al più presto vicino
a lei con la semplice speranza che tutto
sia un brutto sogno...

Invece no ..la tua mamma e li senza vita
non hai potuto dirli una sola parola ..

"Mamma ti voglio bene" e non hai visto il
suo sorriso ..

La osservi x ore nel terrore che arrivi
qualcuno a dirti che devono chiudere ,
separarti da lei..

Ti rendi conto della somiglianza ,del
tempo perso credendo che una mamma è
li x sempre ..

E invece no ..
qualcosa si e spezzato ..

Senti un freddo atroce nel tuo cuore
ma non puoi fare altro che mostrarti
forte ..

Tu sei la grande ..
devi abbracciare consolare i tuoi
fratelli e sorelle ..

E poi il nulla ..
Il silenzio ...
La voglia di urlare
di chiamarti ...

Giorni che ti senti persa ..

E poi come x incanto la senti in te
avverti la sua presenza e senti
una forza e una calma che non credevi
di avere e hai la certezza che non sarai
mai più sola .

Mami te quiero mucho ..tu hija

Io luce
07cbec10-3a02-43e6-be17-fceca1d2f2dc
« immagine » Quando si vive lontano del proprio paese di nascita e sopratutto della propria famiglia la paura più grande è quella di ricevere una telefonata dove un tuo parente ti comunica che uno dei tuoi cari e venuto a mancare . E' quello che mi è capitato .. nella mattina del 23 mi a tel...
Post
30/01/2014 21:01:05
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
    5

Commenti

  1. Stellacadente56 30 gennaio 2014 ore 22:13
    Un abbraccio forte :rosa
  2. ESSENZIALMENTE.LUCE 30 gennaio 2014 ore 22:59
    Grazie di cuore Stellacadente :-)
  3. fr.iarielle 31 gennaio 2014 ore 00:42
    La cosa strana che nessuna storia raccontata del rapporto figlio/a-madre è uguale ad un'altra, ci sono mille sfumature che le distinguono per questo ciò che proviamo durante questo secondo distacco è atrocemente individuale e nessuno potrà capire ciò che ognuno di noi prova realmente. Però una cosa ci accommuna tutti, il sentire questo grande amore dentro per il resto della nostra vita, questo amore di mamma che ci ha inondato in ogni momento della nostra esistenza, che ci ha accompagnato in tutti i momenti difficili.
    Un abbraccio e benvenuta nel club di chi ormai la mamma la porta solo nel cuore e non più negli occhi e nelle mani. :rosa
  4. unamicodolce 12 giugno 2014 ore 21:58
    Non lo sapevo.....ma ora so...ed'il cuore soffre....seppur lontano...la sofferenza avvicina i cuori...ma la speranza di un cielo e di una vita eterna dona fede..
    il tempo è relativo e breve....tutti ci incontreremo di nuovo....
    un'abbraccio forte..
    hai un'angelo in più.
    M.Angelo
  5. ESSENZIALMENTE.LUCE 15 giugno 2014 ore 23:28
    unamicodolce Grazie Angelo .. si la fede non ci abbandona mai ...

    Un forte abbraccio a te ..

    Io Luce

Scrivi commento

Fai la login per commentare

Accedi al sito per lasciare un commento a questo post.