Questa Si Che E' Un'Idea Geniale...Merde!

18 settembre 2018 ore 20:58 segnala


A volte le idee sorgono all'improvviso quando vedi certi scempi di chi dovrebbe tutelare il suolo Italiano ed in questo caso la mia zona, quella che ho sempre visto da quando sono nata e non vedrò più. Maledetti Yankees e chi li supporta e, non è vero che armi e munizioni vi arrivano su ruota, ogni notte, immancabilmente alle ore tre o giù di lì transita vicino alla mia abitazione un treno merci con decine di vagoni che non si sa bene cosa trasportino, l'unica cosa che so è che se non ho un sonno profondo ogni volta mi svegliano e gli accidenti volano a chi permette tutto questo. Non dico altro, posto ciò che ho letto sul quotidiano locale "Il Tirreno"
***
Quasi mille alberi, a ridosso di una zona protetta, tagliati per far passare un treno che porterà armi e munizioni in porto per poi andare in tutto il mondo. Le guerre umanitarie "Made in Nato" potranno essere servite meglio, grazie anche al servo italico e alla base di Camp Darby. Altri disastri internazionali ci vedranno complici.

Questa era la posizione del capogruppo regionale del M5S fino ad un anno fa.
http://www.gonews.it/…/camp-darby-giannarelli-evitare-gli-…/

Ora che i suoi ministri governano cosa ne pensa e cosa pensa di promuovere, oltre che dare l'ovvia colpa al governo precedente?

Sull'argomento si può consultare anche la pagina della Rete Civica livornese contro la nuova normalità della Guerra che ha promosso una riunione a Livorno
https://m.facebook.com/events/702869196760589

"L'US Army Italy ci fa sapere a mezzo stampa che intende iniziare i lavori di potenziamento delle infrastrutture di collegamento fra la base e il porto di Livorno (raddoppio del Canale dei Navicelli e realizzazione di un tronco ferroviario fra la stazione di Tombolo e l'interno della base) col taglio di 937 alberi protetti del Parco Naturale di San Rossore.

GIOVEDI' 20 SETTEMBRE, ORE 17,45, RIUNIONE presso le Le Cicale Operose di Corso Amedeo 101, Livorno, per organizzare l'iniziativa di resistenza più efficace.

640927df-c253-4849-9f78-e91c68958d52
« immagine » A volte le idee sorgono all'improvviso quando vedi certi scempi di chi dovrebbe tutelare il suolo Italiano ed in questo caso la mia zona, quella che ho sempre visto da quando sono nata e non vedrò più. Maledetti Yankees e chi li supporta e, non è vero che armi e munizioni vi arrivano...
Post
18/09/2018 20:58:29
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
    3

Commenti

  1. s.hela 19 settembre 2018 ore 09:37
    Quanto leggo cara Anna , è tristemente doloroso , gli alberi sono la nostra vita , ci danno l'ossigeno ed ogni albero che ci tolgono e' come se ci togliessero un pezzetto di vita .
    Che dire , mi auguro che tutti insieme riusciate a riunirvi il 20 settembre in modo da dare un segnale importante per sensibilizzare l'opinione pubblica e soprattutto il Governo .

    Un abbraccio ed un immenso in bocca al lupo per l'iniziativa !

    Buona giornata :bacio :rosa :ok con stima e affetto.

    Giulia
  2. klimo05 19 settembre 2018 ore 10:21
    Gli americani ci usano come loro "spolverini",per loro il taglio di 937 alberi e' un nulla,che invece irrita chi come te,vive vicino a Camp Darby,per quanto riguarda il capogruppo 5 stelle,le promesse dei politicanti valgono ancor meno.
    Mi spice,vi auguro di essere in molti per una resistenza,che se non altro a differenza dei due casi precedenti e' seria.
    Ciao Anna,
  3. LYsander48 19 settembre 2018 ore 11:25
    Purtroppo al peggio non c'è mai fine.
    Il vecchio detto " cambiare tutto perché nulla cambi " , è sempre valido.
    I nostri cari "uomini politici" non cambiano mai , tante promesse, paroloni,
    e nella sostanza nulla di nulla.
    Sono tutti uguali pensano solo agli affari loro alla faccia nostra.
    Peccato perché con le bellezze naturali e culturali che abbiamo potremmo essere i più ricchi del mondo, ma ......
    Ciao e una buona giornata. :rosa
  4. EtruscanLady 19 settembre 2018 ore 14:05
    s.hela, non parteciperò a quella riunione, non ho più l'eta, la salute e la forza di quando mi facevo rincorrere dalle camionette della polizia. Rischiai molto a quel tempo ma ero giovane e sapevo come difendermi nascondendomi all'interno di negozi e portoni ma io insieme a tanti altri a quel tempo ottenemmo. Ottenemmo i nostri sacrosanti diritti che poi con il tempo sono andati perduti. Ora tocca di nuovo ai giovani, a quelli che hanno ancora la forza di dire la loro, il rispetto alla vita dell'uomo e non solo quella degli Italiani. La guerra è un business che fa comodo a molti dei capoccioni, di qualunque stirpe e partito facciano parte. In sostanza.....TUTTI, tutti quelli che hanno interesse a far si quei che tanti o pochi si riempiano le tasche di quattrini a disscapito di chi nulla può perchè inermi e dobbiamo dirlo anche di quei vigliacchi che se ne strafregano se mancherà l'aria ossigentata a figli madri padri mogli. Spero vivamente che possano essere i primi a crepare.
    Non parlo mai di politica per il fatto che IO sono apolitica, ciò che mi interessa è il benessere e la pace nel mondo: Pura UTOPIA mia cara Giulia.
    E, sono sicura che qualsiasi iniziativa verrà presa sarà purtroppo inutile.
    Siamo in Italia ma il resto del mondo ci usa per i loro scopi, noi che dovremmo essere i padroni del nostro suolo non contiamo assolutamente niente!
    Sono molto incollerita, scusami per il modo in cui mi sono espressa ma la tolleranza ha un limite ed io non ne ho più.
    Un abbraccio mia cara e....speriamo bene ma al bene non ci credo più!!!
    Buon pomeriggio a te! :staff
  5. EtruscanLady 19 settembre 2018 ore 18:33
    Klimo05 e LYsander, scusate se non posso rispondere subito ma non è argomento da due righe e oggi pomeriggio così come ora ho avuto e ho da fare a causa del lavoro . Rispondo ai Vostri commenti domani mattina. Grazie per il momento :-)
  6. EtruscanLady 21 settembre 2018 ore 10:23
    Klimo05, gli americani ci usano come spolverini, giusta considerazione. Da quando ci aiutarono a liberarci da coloro che avevano infestato la nostra Terra, sono diventati padroni di quest'ultima installando basi militari in diverse zone dell'Italia e, Camp Darby è una di queste. Zone strategiche vicine a porti e aeroporti iniziando dall'Alta Italia fino alla Sicilia. Siamo un sito troppo importante per lasciarci al nostro destino, il destino che lo disegnano loro. I politici? Sono solo figuranti e gli ordini arrivano da altrove. Ma questo lo saprai anche tu non importa rinverdire quelle memorie che credono nell'acqua fresca., non crederebbero in quella realtà che ci circonda. Gli Americani non se ne sono mai andati fin dal primo dopo guerra e non se ne andranno mai qualsiasi colore di partiti vadano a governarci.
    Anzi come vedi allargano sempre di più i loro territori a discapito di quanto di bello abbiamo, possiamo pure indignarci e ribellarci ma non otterremo nulla, questo è sicuro.
    Quella specie di fantocci che sono al governo fanno sempre si con la testa come i somari, solo che i somari purtroppo non hanno parole credo che si farebbero sentire oltre i loro ragli.
    Che dire ancora? Questo è purtroppo.
    Ti auguro una buona giornata Enrico!
  7. EtruscanLady 21 settembre 2018 ore 10:24
    LYsander, il peggio infatti è dover vivere sotto l'egida di chi ha voce in capitolo, ma che vuoi cambiare, non cambierà nulla perchè nulla contiamo, le nostre parole inascoltate sono semplicemente tollerate da chi realmente ha potere totalitario e se la ride sotto i baffi. I nostri politici? Marionette, e chi l'ascolta più! Stesso spettacolo di sempre e le repliche vengono a noia.
    Le uniche poltrone che resteranno sempre occupate sono quelle di chi pensa di contare qualcosa, le prime donne o gli attori principali che si passano i copioni da uno ad un altro ma la commedia è sempre la stessa.
    Le bellezze naturali devastate sono cose che dovrebbero far riflettere ma sono soprattutto le motivazioni della devastazione in questo caso. Non so se hai mai visto l'ubicazione di Camp Darby, ettari di bosco di cui in parte tolti al parco di San Rossore, ex residenza estiva prima del Re, poi dei vari Presidenti della Repubblica che si sono via via alternati. Il tutto completamente recintato dove ad ogni ingresso stazionano poliziotti Americani e Italiani. All'interno vi sono depositi di munizioni, abitazioni delle famiglie dei Militari Americani , scuole etc.. la cosa più bella passando dalle strade confinanti è vedere dalla rete caprioli e cerbiatti che corrono sotto quei grandi alberi che andranno distrutti. E poi, non per ultimo il tutto è situato a poche centinaia di metri dal mare. E poi, quel ma........che hai scritto per ultimo dice più delle parole.
    Buona giornata a te !
  8. LYsander48 02 ottobre 2018 ore 13:38
    Ciao
    Non ho ben presente L'ubicazione di Camp Darby, ma la zona la conosco ci sono stato parecchi anni fa era stupenda.
    Oggi ?....
    Sono appena tornato da un bel giro tra Padova , Chioggia , Ferrara, e dintorni, posti bellissimi per il paesaggio ma soprattutto culturali.
    Per dirne qualcuno Cappella degli Scrovegni e pinacoteca a Padova ho passato quasi tutta la giornata.
    Ferrara palazzo Diamanti Castello e poi girare il ghetto case di mattoni stradine silenziose che ti portano quasi alla meditazione.
    Perché non investire su queste bellezze e sulla cultura?
    Probabilmente perché non portano voti ai nostri politici finche ci mantengono ignoranti ci manovrano.
    E' più facile investire sui siti militari che portano soldi ai soliti affaristi. Si potrà cambiare?
    Buona giornata :rosa
  9. EtruscanLady 07 ottobre 2018 ore 10:01
    LYsander, Ciao a te, Camp Darby si trova lungo la strada Aurelia che da Livorno conduce a Pisa e si estende fino a Tirrenia la cittadina di mare dove anche io mi reco in Estate e ed anche una parte del Parco di San Rossore, ex residenza estiva della famiglia Reale e successivamente dei Presidenti della nostra Repubblica si sono presi. Comunque se vai su Google Maps credo tu possa vederne l'estensione.

    Sono stata a Padova ma tantissimi anni fa mentre non conosco affatto Chioggia anche se è vicina a Venezia visitata anche questa ultima parecchi anni fa ma non conosco Ferrara.
    Purtroppo mi trovo nelle condizioni di dover andare dove posso e quando posso, diciamo sempre meno per cause diverse e mi dispiace veramente non poter vedere e gustare le migliaia e migliaia di bellezze che abbiamo in Italia.
    Parli di Politica e politici che fanno tutto ciò che conviene loro, questo è logico, la cultura viene sempre dopo, ho presente quelle Nazioni che proibivano certi libri a chi avrebbe voluto sapere cosa ci fosse oltre i loro confini. Come si chiamavano o come ancora si chiamano quei modi? ah si! Dittature!
    Meno la gente sa meno pretende, ma non sono solo i politici che rigettano la cultura, anche tanta gente Italiana preferisce partire per lontani lidi piuttosto che visitare gli Uffizi a Firenze o i monumenti di Roma, i Sassi di Matera, ne nomino solo alcune di zone per le quali dovrebbe esservi l'obbligo dover visitare.
    Dovrei e vorrei argomentare molto di più se non avessi da fare le cose di casa ma una risposta alla tua ultima domanda la devo dare. Cambierà? Si secondo me cambierà, anzi sta già cambiando ma......in peggio !
    Grazie del commento e scusa il ritardo nella risposta ma sono stata un poco lontana dal sito.
    Ti auguro una splendida domenica, possibilmente di sole :-))

Scrivi commento

Fai la login per commentare

Accedi al sito per lasciare un commento a questo post.