...fino in fondo....

26 febbraio 2014 ore 12:44 segnala
Mi riferisco al mio post precedente, dove in una "lettera aperta" mi rivolgevo ad una persona che con il suo comportamento ha rovinato l'atmosfera dei blog.
Mi va bene che oggi non si sa' piu' chi ha letto o meno un post e riconosco anche che molte persone non vogliono esprimersi, pero' a mio avviso occorre fermare a tutti i costi una situazione del genere!
Bene, nella "lettera aperta" evidenziavo come un soggetto, armato di sue fisime, sia giunto a speculare sui sentimenti delle persone, di mettere zizzania fra gli utenti e di come sia riuscito negli anni a non rendersi conto della spazzatura che ha accumulato nel suo blog! Si', il suo, dove ancora oggi si leggono degli "attacchi" verso altri utenti, dove con dei veri pregiudizi si son consumate diatribe assurde.
Ho scritto quella "lettera aperta", dove nessuno dei suoi tanti carissimi amici è venuto a prendere le sue parti, dove neanche lui stesso ha avuto il coraggio di intervenire, almeno per smentirmi. Ha letto sicuramente e, non solo, si sarà appuntata ogni singola parola per trovare un misero appiglio dove aggrapparsi o per prendermi in fallo! Chi manderà stavolta a scrivere un post contro di me? La sua fedele amica? Quella che commentando un suo post mi ha affibbiato della pirla? Oppure all'altra? Quella che già ospito' ben due post, comandati da lui ovviamente, dove diede della donnaccia ad una utente e dove si rivolgeva alla mia amica e a me per ottenere, anzi, per obbligarci a scusarci per la sua piazzata immonda? O forse stavolta non trova nulla da ribattere poichè la mia è l'unica verità?
Questa volta vado fino in fondo, non posso tollerare che un soggetto simile venga addirittura appoggiato da persone anche se ingenue. Ne approfitta come sempre e come sempre troverà chi acconsente alle sue "guerre", per cui mi sento in dovere di fermare questo scempio. Non mi arrendero', anche se ormai sono sola a combattere per questa causa, ma l'etica e la morale non mi permette di chiudere gli occhi e far finta di nulla!
La sua ex amica, la quale non puo' fare a meno di leggermi e deridermi poi nelle sue bacheche, non ha ancora capito che fu lui a mentirle e ad inventarsi storie assurde su di me. Purtroppo è riuscito a fare anche questo, dato le ritorsioni che tutt'oggi sussistono nei miei riguardi.
Voi restate pure a guardare, io non tollero che costui giochi con i sentimenti delle persone, tutto qua.
695a3a9a-02b3-4622-8db4-80d953d4d4a3
Mi riferisco al mio post precedente, dove in una "lettera aperta" mi rivolgevo ad una persona che con il suo comportamento ha rovinato l'atmosfera dei blog. Mi va bene che oggi non si sa' piu' chi ha letto o meno un post e riconosco anche che molte persone non vogliono esprimersi, pero' a mio...
Post
26/02/2014 12:44:04
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
    26
  • commenti
    comment
    Comment
    57

...lettera aperta....

23 febbraio 2014 ore 15:19 segnala
Ho deciso di scrivere i miei pensieri in questa "lettera", dove non mi permettero' in alcun caso di fare dei nomi. I miei sono fatti, dimostrabili fra l'altro, di come una persona possa arrivare a delle calunnie infamanti e distruggere tanti rapporti virtuali intrecciati fra di loro.
Te l'ho detto a voce pochi giorni fa, dopo che hai volutamente scelto di contattarmi per riprendere un rapporto virtuale e dopo appena aperta la comunicazione, mi hai salutata con "tesoro, bellina, mi sei sempre piaciuta, ecc...", che avrei reso pubblico il tuo comportamento virtuale. Ho fatto un mezzo sorriso, mentre pensavo alla tua solita ipocrisia. Ti ho lasciato dire le solite cose insomma, le quali principalmente erano dei giudizi su persone che frequentavano il mondo dei blog. Ma non è questo che ha importanza in questa lettera, cio' che vorrei mettere in evidenza è il tuo comportamento, virtuale certo, poichè nella vita reale dovresti forse assumerti le tue responsabilità in quanto persona matura. Tranquillo, sto' violando la mia di privacy, poichè sanno chi è a scrivere ma non sanno chi è il destinatario di questo scritto, per cui resta calmo e non spulciare nelle parole che ti inventi per "attaccarmi" poi in un tuo post pubblico. Lo hai fatto sempre, lo so' e lo sanno in tanti. Hai usato lo stesso modus operandi negli anni, quando "attaccavi" una ragazza che scriveva a sua volta un blog, anche esso molto in auge ai tempi. Hai inventato delle "guerre", nelle quali il nemico, guarda caso era sempre donna! Poi hai usato a tua volta la donna del momento, per gettare fango su quella di turno, Lo hai fatto e lo continui a fare. Tempo fa, a luglio 2013, scrissi un post metaforico, nel quale tu ti sei riconosciuto benissimo, cio' ovviamente, a coloro con materia grigia, ha fatto subito pensare che la tua tattica, di far finta di difendere una donna a caso, dovesse poi servirti per farti apparire il "salvatore delle anime". Lo hai confessato a voce, di aver scritto tu quel post-piazzata nel blog della tua amica, come hai anche ammesso che lei si è avvalsa della sua napoletanità per raggiungere toni drammatici di una vera sceneggiata. Nel frattempo pero', di quella tua amica dicevi che era innamorata di te, che era gelosa di me e della mia amica, ma essendo troppo grassa e che fuma, a te faceva ribrezzo. Come anche l'altra signora, la quale, sempre parole tue, fosse innamorata di te, ti incontro' e tu, siccome secondo te anche lei era grassa, le avresti fatto intendere di non volerla nella tua vita. Poi l'altra ancora, tua amica e "combattente", delle tue guerre contro un'altra donna, anche lei grassa, innamorata di te ed ai tuoi occhi schifosa soprattutto per il carattere volgare. Io a quella donna, dopo sua richiesta di sapere come ti giudico, le feci sapere con onestà che ti ritenevo un opportunista. Si', il tuo vocabolario dice che si tratta di un insulto, invece a modo mio volevo far intendere che sei uno che coglie le occasioni, che "usi" i numeri del tuo blog per dimostrare a te stesso di essere un grande. Ovviamente, dal basso della mia cultura, ho solo pensato che fosse il tuo modo virtuale per raggiungere il tuo scopo, mai potevo immaginare che avresti usato le persone per infangare i tuoi presunti nemici.
Comunque, tutto questo andava avanti ormai da anni, tante sono state le persone che via via ti hanno abbandonato, anche se tu ovviamente le cercavi nella posta chiedendo loro di venire a commentare il tuo blog. Questo ancora sarebbe sopportabile, ma cio' che hai "costruito" dopo ha davvero dello squallido, soprattutto riguardo ad un uomo che scrive "saper vivere"...mah!
Scrissi un post metaforico appunto, dove volevo argomentare il comportamento di coloro che giocano con i sentimenti altrui, li' trovasti l'appiglio, TRE settimane dopo, di due parole inserite in un commento, per mettere in pasto al pubblico un post dai toni volgari con tanto di nomi, per fare finta appunto che difendevi l'amica del momento. In realtà. e lo hai confessato tu stesso, volevi solo "fotterci" perchè secondo te volevamo annientarti per via del tuo blog! Ridicolo! Mai mi è interessato questo mezzuccio, al contrario di te mi baso sui rapporti umani. Tutto quello che sei riuscito a fare dopo, lo giustifichi con il fatto che si trattava di un "atto dovuto", di un mio presunto "scuorno" nei confronti di un uomo galante e poi ovviamente anche per il fatto che io ad un tuo "nemico" ho confermato che ti ritenevo un ipocrita! Questa ultima parola poi l'hai usata per scrivere un ulteriore post nel tuo blog, dove addirittura hai reso pubblica una mia confidenza! Te l'ho chiesto che bisogno avevi di arrivare cosi' in basso, se fosse una "vendetta" o per difenderti da qualcosa, ma tu piu' volte, a voce, mi hai risposto che lo hai fatto per attaccarmi! La dice tutta guarda, non occorre che io vada oltre sinceramente, tanto, il tuo comportamento è ancora bene in vista nel tuo blog. Io dal canto mio, dopo aver cancellato il post metaforico, ho scelto il silenzio, non ho piu' fatto allusioni a te e a quello che hai commesso in questo sito, pur sapendo tanti di quei fatti, che la metà basterebbero per metterti con le spalle al muro. Ho sperato, visto che appunto avevo un rapporto a voce con te, che tu un giorno avresti capito e magari fatto un passo indietro. Cio' non è avvenuto, anzi, hai addirittura caricato la dose, mandandomi a quel paese, chiamandomi piu' volte stronza e dulcis in fundo additare la mia amica come brutta e violenta! Ma non finisce ancora qui: hai fatto riferimento ad un nik, un certo pasqualotto, il quale hai addebitato come un mio nik fake: ma se eri tu a dirmi di farmi altri nik per andare ad "affondare" l'amica tua buzzurra! Hai fatto credere che fossi io, come se io avessi tempo e voglia di fare queste cose stupide, per cosa? Per un blog? A discapito dei rapporti umani? Mica sono come te! Sono e resto una persona per bene io, cosa puoi inventarti ancora sul mio conto? Come puoi sperare di essere credibile fra l'altro? Forse non ti rendi conto, ma le persone che pian piano ti hanno abbandonato, lo hanno fatto proprio per il motivo che da te hanno letto quanto tu sia caduto in basso! Non parliamo poi dei messaggi che inviavi nella posta delle persone, per rendermi poco credibile e per infangarci ancora di piu': bene, le persone lo hanno capito da sole che ti sei dato la zappa sui piedi, non è di certo colpa mia se io sono rimasta "pulita" dal tuo fango! Il mio blog è andato avanti senza che io scendessi al tuo livello, ho continuato a scrivere le mie storie di vita senza piu' occuparmi di te e di quelle che ti appoggiano. Le tue amiche non sanno forse di cosa sei capace, forse ancora non hanno capito chi sei realmente, ma io ti ritengo colpevole di aver distrutto il clima del paesello, come tu stesso lo hai battezzato. Tutti i tuoi nemici immaginari ti servivano per farti emergere ed ora che sei cosi' in alto, ma da solo o con poche tue "ammiratrici", spero che un alito di vento non ti faccia spiaccicare nella fossa che ti sei scavato!
Ribadisco, te l'ho detto a voce che avrei scritto tutto cio', altro aggiungero' nello spazio dei commenti e, qualsiasi "attacco" tu voglia fare nei miei confronti, ricordati degli stamp in mio possesso e anche che non scendero' mai al tuo livello inventandomi delle menzogne. I miei sono fatti inconfutabili, non ti blocco come avete fatto voi quando avete sputato tanto di quel veleno...ti do' invece la possibilità di chiedermi scusa, tutto il resto, sinceramente, non mi interessa!
Buon blog a te, alle tue amiche delle quali ho volutamente storpiato il nik e a tutte quelle che non sapendo dove puoi arrivare in quanto a vigliaccheria, continuano a ritenerti un signore....Evelin64
bc53088a-8e41-42a5-a6d2-9cd5cd659f05
Ho deciso di scrivere i miei pensieri in questa "lettera", dove non mi permettero' in alcun caso di fare dei nomi. I miei sono fatti, dimostrabili fra l'altro, di come una persona possa arrivare a delle calunnie infamanti e distruggere tanti rapporti virtuali intrecciati fra di loro. Te l'ho detto...
Post
23/02/2014 15:19:59
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
    22
  • commenti
    comment
    Comment
    41

...buon Amore a tutti...

13 febbraio 2014 ore 07:18 segnala
L'Amore è il motore che muove il mondo, con quel meccanismo che abbraccia davvero tutto. L'amore per la vita, per i figli, per i nostri cari, per la Patria, per ogni persona o cosa che ci entra nel cuore. Auguro di trovare amore dentro di se' a tutti, che possa la vita donare questo sentimento a chi si sente piu' solo ed emarginato, a chi è stato abbandonato e ha smesso di credere, a chi pur amando è stato lasciato e a tutti coloro che per Amore hanno scelto di cambiare...per voi e per me, una piccola poesia che scrissi 3 anni fa:

Che il giorno di san Valentino
tutti i cuori tenga vicino.
Volgiamo i nostri pensieri
a chi ci ama oggi come ieri.
Guardiamo negli occhi il nostro amore
con sempre nell'anima quel candore
di quando ci abbraccio' quella volta
e cosi' la solitudine venne tolta.
A coloro che nella mano il cuore hanno
tanti auguri tutto l'anno.
A chi ama solo quel di'
non merita di sostare qui.

Fiocco rosa questa poesia, nata dal cuore e dalla mente mia... :cuore
1af39b35-6a45-4be8-8c4b-937127671621
L'Amore è il motore che muove il mondo, con quel meccanismo che abbraccia davvero tutto. L'amore per la vita, per i figli, per i nostri cari, per la Patria, per ogni persona o cosa che ci entra nel cuore. Auguro di trovare amore dentro di se' a tutti, che possa la vita donare questo sentimento a...
Post
13/02/2014 07:18:05
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
    27
  • commenti
    comment
    Comment
    13

...polvere di ricordi...

11 febbraio 2014 ore 09:17 segnala
Eri seduto su quella panchina nel parco dei tuoi pensieri, intento ad aspettare di rivedere il tuo sogno. Un cammino insieme a lei, mano nella mano lungo le sponde del destino. Innumerevoli gesti a raccontare l'affetto che vi legava, erano come collante indelebile per le vostre anime sempre unite. Avete dato vita ai vostri figli, avete dato valori alle vostre vite, senza fermarvi mai a chiedere di piu'. Una famiglia unita, cresciuta ai margini di una società che non vi integrava, ma con una grande dignità che vi distingueva in quella voragine di discriminazione. Giorno dopo giorno si schiariva il colore della pelle, lasciando quel grigio spento a dei volti ancora sereni.
Lei ha intrapreso il suo ultimo viaggio e tu non hai potuto accompagnarla, pero' hai fatto del suo desiderio la tua sosta su quella panchina. Desiderava che le sue ceneri venissero sparse su di un viale, in modo che tu calpestandole potessi lasciare li' delle orme. Il vento solleva le polveri che tu dalla tua panchina puoi osservare nell'arcobaleno di quell'amore che vi ha uniti per tanti anni. Piccole particelle di pensieri che colorano il tramonto della vita. Una scia di luce in quell' ultimo cammino terreno, dove lei ti ha lasciato solo su quella panchina, ma nelle tue lacrime che solcano il viso, c'è ancora lei a stringerti il cuore, quel cuore che ha saputo contenere un amore immenso, l'amore assoluto....
Non hanno colore i sogni, non hanno dolore, bisogna forse saperli spolverare di tanto in tanto, facendo attenzione alle orme lasciate da un amore indelebile.

...e sarà amore se amore hai dentro di te... :cuore
d10dc139-5b93-4c81-9f9e-652c66030fb3
Eri seduto su quella panchina nel parco dei tuoi pensieri, intento ad aspettare di rivedere il tuo sogno. Un cammino insieme a lei, mano nella mano lungo le sponde del destino. Innumerevoli gesti a raccontare l'affetto che vi legava, erano come collante indelebile per le vostre anime sempre unite....
Post
11/02/2014 09:17:49
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
    28
  • commenti
    comment
    Comment
    15

...da Eva in poi...

04 febbraio 2014 ore 17:59 segnala
Io sono Eva.
Sono stata la prima donna. Creata togliendo una costola ad Adamo, da quel preciso momento fui considerata solo una piccola parte di lui, destinata alla sottomissione e all'ubbidienza silenziosa. Tentata dal serpente, scelsi il male e fui condannata alla miseria ed all'orrore: mio figlio Caino uccise il fratello Abele. Esiste dolore più grande per una donna?

Io sono Chiara.
Ero felice con i miei genitori, i miei fratelli, la scuola, gli amici, lo sport. Una sera fui assalita da un branco di "lupi" che a turno mi violentarono e mi lasciarono sanguinante a terra, in una casupola diroccata. Quando mi ritrovarono, non ero più.

Io sono Elvira.
Lavoro in fabbrica, alla catena di montaggio, otto ore al giorno. La vita è cara, ho figli da mantenere, far studiare, far crescere. Quando torno a casa, stanca allo sfinimento, ricomincio daccapo, senza soste. Il mio compagno passa il giorno all'osteria, torna ubriaco e mi picchia. Ho paura anche per i bambini, ma non ho il coraggio di andare via.

Io sono Irina.
Vengo da un Paese dell'Est, mi hanno comprata promettendo ai miei genitori che mi avrebbero fatta studiare. Arrivata qui, mi hanno sbattuta sulla strada dopo tante botte e minacce. Ogni notte mi accoppio con tanti uomini, quasi tutti sposati, in cerca di "emozioni", che mi fanno schifo. Purtroppo mi faccio schifo anch'io.

Io sono Giorgia.
Dopo un lungo matrimonio, mio marito se n'è andato, senza spiegazioni e senza dare un recapito. Ricominciare è difficile dopo che di una vita insieme fatta di speranze e gioie, ma anche di sacrifici e rinunce in nome di un progetto comune, restano solo macerie.

Io sono Marina.
Sono tornata dai miei genitori non potendo più vivere con un uomo violento e incapace d'amore. Per mesi mi ha perseguitata, minacciata, seguita ovunque. Neppure le denunce lo hanno fermato e una mattina, mentre mi recavo al lavoro, mi ha assalita e uccisa con ferocia in mezzo alla strada.

Io sono G-May.
Sono partita dalla Cina con tutta la mia famiglia per lavorare e vivere con dignità. Mi hanno relegata in una fabbrica dove si confezionano abiti contraffatti. Lavoro ininterrottamente 16 ore al giorno e vivo nella stessa fabbrica insieme a tutti gli altri, mangiando e riposando poco. Non posso lamentarmi: sono una schiava, non un essere umano.

Io sono Eva...e Chiara, ed Elvira, e Irina, e Giorgia, e Marina e G-May. E sono tutte le donne, offese, umiliate, maltrattate, violentate, calpestate, ferite nel corpo e nell'anima. Rivivo ogni volta in ognuna di esse e sento su di me il loro dolore, piango coi loro occhi, spero col loro cuore.
Spero, perchè nessuno può uccidere la speranza di una Donna. Di Eva e da tutte le Eva in poi...

Scritto da ViolaNeve, 3 marzo 2012
5340165a-43ce-475a-8254-88e0576a5db9
Io sono Eva. Sono stata la prima donna. Creata togliendo una costola ad Adamo, da quel preciso momento fui considerata solo una piccola parte di lui, destinata alla sottomissione e all'ubbidienza silenziosa. Tentata dal serpente, scelsi il male e fui condannata alla miseria ed all'orrore: mio...
Post
04/02/2014 17:59:53
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
    42
  • commenti
    comment
    Comment
    39

...nel mare delle delusioni...

02 febbraio 2014 ore 10:39 segnala
Maria conduceva una vita piatta, si occupava della casa e dei figli, mentre il marito la trascurava ormai da anni. Sentiva dentro il cuore tanto amore ancora da dare e accettando il consiglio di una sua amica, un bel giorno approdo' in una chat, forse cercando di riempire quei vuoti o forse solo per potersi confondere fra la folla. Timidamente entrava nelle stanze, nelle cosiddette "room", dove fra i vari saluti fra persone che si conoscevano, cercava di inserirsi con simpatia ed umiltà. La colpi' un nik in particolare, di un uomo che nel profilo portava la dicitura "laureato", un uomo alla ricerca di un'amicizia virtuale che lo poteva far ricredere sulle donne in generale. Maria penso' subito che fosse un uomo colto, anche per il modo di scrivere che aveva, sempre corretto e molto compito. Si scambiarono il contatto privato, per avere modo di fare conoscenza al di fuori di quelle room's sempre cosi' affollate. Maria parlo' di se', della sua vita e dei suoi desideri, mentre "Lui" leggeva, senza dare commenti, le tante parole che lei lasciava impresse nella sua posta. Arrivo' il giorno in cui anche "Lui" parlo' di se', della sua vita coniugale poco gratificante e conseguente separazione dalla donna che aveva condiviso con lui 15 anni di vita. Passavano notti intere a parlare dei loro sogni ad occhi aperti, come se stessero girando un film che li vedeva protagonisti di un'intensa storia d'amore. Lui si occupava tantissimo di lei, la faceva sentire al centro dei suoi pensieri e la ricopriva di attenzioni, sempre dedicate ad un eventuale futuro insieme. Maria dal canto suo era ormai come assuefatta da quel contatto virtuale, dove riponeva la speranza di essere ancora amata e confortata dalla presenza di un uomo che la desiderava. "Lui" ando' ancora oltre, chiedendole di potersi vedere in un incontro a metà strada fra le loro residenze, mentre Maria non aspettava altro che sentirsi stringere nell'abbraccio che egli le prometteva ormai da mesi. Un "sms" sul cellulare avviso' Maria che "Lui" la cercava, l'aspettava in chat per dirle qualcosa di importante, ma mentre lei riponeva il cellulare nella borsetta, questo con uno squillo imprevisto, la fece sobbalzare emotivamente. Era "Lui", la sua voce carezzevole, quel tono inconfondibile dell'uomo che le aveva promesso un nuovo amore. Le disse che voleva vivere con lei, di fare in modo di vedersi al piu' presto, poichè "Lui" non poteva piu' vivere senza di lei.
Maria era colma di felicità, aveva lo sguardo sognante e perso in quel sentimento che le aveva dato nuova vita. Un altro squillo sul cellulare, ancora il numero di "Lui" che forse la cercava per avere conferma, ma quando apri' la chiamata, una voce di donna fece crollare tutti i suoi sogni, tutte le sue speranze. Bastarono poche parole perchè a Maria si spezzasse il cuore. In quel momento non le resto' altro da fare che raccogliere i cocci del suo cuore ferito e gettarli nel mare infinito delle delusioni...

Certe delusioni possono essere veramente traumatiche, lasciano delle ferite gravissime nella mente di coloro che hanno creduto alle parole di chi ha solo voluto illuderli. "Dopo" si ha bisogno di un sostegno morale efficiente, per non cadere in quella depressione che nessuno puo' comprendere al di fuori di chi ha subito un "colpo" cosi' devastante.
3a2d239b-e67e-47af-b86c-5214243cb590
Maria conduceva una vita piatta, si occupava della casa e dei figli, mentre il marito la trascurava ormai da anni. Sentiva dentro il cuore tanto amore ancora da dare e accettando il consiglio di una sua amica, un bel giorno approdo' in una chat, forse cercando di riempire quei vuoti o forse solo...
Post
02/02/2014 10:39:10
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
    34
  • commenti
    comment
    Comment
    19

...vita da Chatter...

31 gennaio 2014 ore 08:42 segnala
Premetto che sarà un post lungo, dove cerco di descrivere un po' di comportamenti di soggetti che ho incontrato personalmente nel cammino della chat, ed altri invece letti qua e la nei blog o nelle bacheche ;-)

Ci sono quelli che entrano nel tuo profilo e da li' direttamente nella tua posta, per chiederti delucidazioni su tue affermazioni. Bene, che lo facciano pure, pero' poi senza neanche conoscerti, senza aver mai letto nulla di te, ma basandosi solo su loro pregiudizi, ti danno subito della fake o della falsa! Già, perchè ovviamente TUTTI falsificano il profilo! Ma se magari te lo scrivono dopo un mese dall'averti conosciuta, tu puoi ancora giustificare tali esternazioni, poichè magari ti hanno colta in fallo, o ti sei comportata non consone a cio' che il tuo profilo descriveva....ma cosi', di punto in bianco, non sono forse pregiudizi? Si', che lo sono! Ma se lo fai notare ti dicono che ti hanno letta fra le righe e hanno capito tutto! Beati loro... :firulì

Poi ci sono quelli che intervengono nella tua bacheca e, non appena tu rispondi, si assumono il diritto di andare oltre! Che fanno? Ti chiedono l'amicizia si', perchè sei simpatica e pronta alla battuta. Pero' da quel momento esigono l'esclusiva! Cioè, non appena tu entri nella chat, ti "acchiappano" al volo e cercano di monopolizzare la tua presenza sul sito! Non te ne liberi facilmente, poichè te lo ricordano poi eh, non hai scampo, sappilo! "ehi, guarda che IO ti sono amico! Ti ho chiesto IO l'amicizia!!" Di sottinteso c'è ovviamente che esso crede di essere l'UNICO amico meritevole delle tue attenzioni!

Il luogo piu' difficile dentro cui confrontarsi con vari soggetti è senz'altro il blog, poichè nel blog trovano spazio interpretazioni, riflessioni, opinioni e quant'altro. È li' che il soggetto qualunquista in genere da' il meglio di se'. Prima interviene "lodando" il tuo modo di scrivere, poi ti fa i complimenti per la persona che dimostri di essere in base a bontà, altruismo ed altro che esterni e poi da li' come di riflesso, te lo ritrovi nella posta! Ti viene a dire che è "quasi" innamorato, già, perchè hai fatto colpo con il post che hai scritto! Ma tu gentilmente cerchi di ridimensionare cio' che lui vorrebbe farti intendere, per cui lo informi che hai il cuore occupato e che non sei li' per "acchiappare"! Sai cosa succede dopo un nano secondo di tale affermazione? Te lo dico io! Succede che prima ti da' della prevenuta, poi subito dopo della str :-x ed infine ti manda al diavolo dicendo che non hai capito niente di lui!! Ma questo è ancora nei "limiti" di un comportamento da "iointantociprovo-nonsisamai!", pero' se poi il soggetto, invece di prendere atto di cio' che tu gentilmente gli hai confidato in quanto a vita privata, lo rivolta facendoti sembrare presuntuosa, beh, li' veramente c'è da augurarsi che sparisca dalla tua vista! Perchè poi ti viene ad infastidire eh, non pensare di essertela cavata cosi'! Viene ancora nel tuo blog e se tu affermi una cosa, lui asserisce il contrario e ti sfida! Pero' tranquilli, è solo una provocazione per dargli ancora "corda", per cui non attacca ...anzi, si andrà ad attaccare lui! 0:-)

Poi vi sono gli "avvoltoi", i quali svolazzano cosi' basso, che tu appena entri nel sito, ti afferrano con i loro artigli e ti consumano la pazienza! Ti aspettavano al varco, per dirti che ti hanno pensata, che ti hanno "commentata" nel blog (mmazza che sforzo!), che vorrebbero vederti, sentire la tua voce, parlarti di se' e della loro vita ingrata, vittime delle mogli manesche e di suocere mafiose!
Ti chiamano nella chat privata e li' ovviamente si trasformano le intenzioni in 30 secondi netti dal primo timido:"buona sera, disturbo?"
(Uno di questi avvoltoi mi ha informata tramite chat privata che mi voleva analizzare, ed io dentro di me ho pensato; "che fortuna, almeno in quel tempo in cui mi analizza, non va' in giro a fare danni!" :ok )
Potrei continuare, ma credo di intervenire man mano che mi capitano le "situazioni" e per il momento credo vi sia abbastanza da leggere e da riflettere!

Ma la stragrande maggioranza delle persone che ho incontrato sul mio cammino in questa chat, mi onorano della loro presenza, sia nel blog, nella bacheca e nella lista di amicizie, per cui a tutti loro dico grazie di non essere soggetti ma persone con cuore e testa! :rosa :-) :-))
177d4c71-3c43-4b13-b41e-1f96cef8242e
Premetto che sarà un post lungo, dove cerco di descrivere un po' di comportamenti di soggetti che ho incontrato personalmente nel cammino della chat, ed altri invece letti qua e la nei blog o nelle bacheche ;-) Ci sono quelli che entrano nel tuo profilo e da li' direttamente nella tua posta, per...
Post
31/01/2014 08:42:35
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
    30
  • commenti
    comment
    Comment
    36

....una storia improbabile...

29 gennaio 2014 ore 19:34 segnala
Un giorno, mentre passeggiavo per le strade di CROMA, fui attratta dalla vetrina di un negozio di MIRAFIORI. Dovevo partecipare ad una FIESTA l'indomani, per cui entrai per acquistare qualcosa di MEGAN. A prima VISTA sembrava che non c'era NISSAN, ma con la SKODA dell'occhio poi vidi il gestore. Indossava un GOLF color giallo pipi' :-))) e dei pantaloni neri con SMART grigie. "Scusi, AVENSIS per caso una pianta di orchidee?" - "Si', venga nel RENAULT dove ho altra MERCEDES!" Era FORD di dubbio che AVENSIS intenzioni poco oneste, ma trattenendo il FIAT lo segui' nel RETRO'. "Attenta signora, non PASSAT da li' che c'è del TALBOT a terra e potrebbe scivolare!" VOLVO uscire da quella situazione, ma poi vidi dietro all'HONDA di una tenda, una bella pianta di orchidee. Intanto il gestore TOURAN indietro per chiudere la porta a chiave, mentre io, spaventata e con la YARIS che mi mancava, cercai un PUNTO di appoggio poichè mi sentivo svenire. Si avvicino' con PASSAT lenti, guardandomi dritta nelle PALLAS degli occhi, mentre con FIAT pesante avvicino' il suo VOLVO al mio. Dimenticai la piantina ed anche la FIESTA, presi una vaso di MIRAFIORI e glielo tirai in testa! "MAZDA, mi hai fatto male!" - "Stai lontano da me vecchio PORSCHE!" Si avvicino' minaccioso e con un sorriso semisdentato mi ULISSE: "Sei su scherzi a parte!" :ok
454a9e23-ade3-48b8-b4b6-c5418be27e79
Un giorno, mentre passeggiavo per le strade di CROMA, fui attratta dalla vetrina di un negozio di MIRAFIORI. Dovevo partecipare ad una FIESTA l'indomani, per cui entrai per acquistare qualcosa di MEGAN. A prima VISTA sembrava che non c'era NISSAN, ma con la SKODA dell'occhio poi vidi il gestore....
Post
29/01/2014 19:34:09
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
    45
  • commenti
    comment
    Comment
    24

...apri quella porta...

27 gennaio 2014 ore 20:20 segnala
Una stanza adorna di giocattoli senz'anima, dove assopita nel letto disfatto c'era la tua infanzia dimenticata. Ai piedi del letto ciabatte consumate dall'attesa, sembravano arrese nella speranza di un giorno nuovo. Il cuscino macchiato di tristezza giaceva accanto ai vestiti da mettere come marchi di fabbrica, nei quali non potevi distinguerti da altri dolori simili ai tuoi. Nell'angolo remoto della stanzetta, vi era ancora un piccolo calore che ti teneva sospeso... era la porta aperta sullo spiraglio del futuro.
Dietro quella porta hai coltivato l'ennesima speranza, hai dimenticato l'illusione per tornare ad ascoltare la voce di qualcuno che voleva te...proprio te!

Son del parere che bambini in attesa di adozione debbano superare un conflitto interiore, di speranze ed illusioni, nascondendosi dietro quella porta che si aprirà solo in caso il destino scelga proprio chi sosta li'!

Una porta che non sempre si apre con facilità, poichè la burocrazia tiene strette le chiavi del futuro degli orfani, ma se anche la si lasciasse aperta, non vi sarebbe nulla da rubare all'interno; solo salvezza per coloro che attendono invano la chiave giusta che apra quella porta....
db438af7-ccaf-4b17-bf38-1c469e50aaa7
Una stanza adorna di giocattoli senz'anima, dove assopita nel letto disfatto c'era la tua infanzia dimenticata. Ai piedi del letto ciabatte consumate dall'attesa, sembravano arrese nella speranza di un giorno nuovo. Il cuscino macchiato di tristezza giaceva accanto ai vestiti da mettere come marchi...
Post
27/01/2014 20:20:01
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
    32
  • commenti
    comment
    Comment
    16