...Gianluca vivrà...

01 febbraio 2012 ore 09:30
Aspettavi quel bimbo con la trepidazione di una neomamma, con l'ansia ed il timore che in genere hanno tutte le donne al loro primo parto. Orgogliosa di quel pancione, arrivo' il momento tanto atteso e tanto temuto...
Dopo ore di travaglio, nacque Gianluca, un bimbo dal volto deformato dalla natura. Il cordone ombelicale fin dall'inizio si inseri' fra le labbra, dividendo la mascella superiore da quella inferiore, con un'apertura che arrivava fino alle orecchie. I medici ed il personale ostetrico, ebbero l'accortezza di adagiarlo di spalle nell'incubatrice, in modo che tu non potessi guardarlo in volto. Mentre tu ed il suo papà gli accarezzavate la manina, qualcosa dentro al vostro cuore vi fece capire che vi aspettava una decisone molto difficile. Se lo chiesero i medici, se lo chiesero i parenti, se lo chiese la scienza, se fosse giusto far vivere il bimbo, il quale per via della deformazione al volto, aveva compromesse le attività vitali. Vi aspettava una vita angosciosa, e l'infanzia di Gianluca da proteggere, inoltre occorreva intervenire immediatamente per dar modo al bimbo di respirare la vita. Non vi fu tempo per le titubanze, la decisone venne dal cuore della sua mamma e del suo papà...Gianluca vivrà!

Oggi Gianluca ha 18 anni, ha innumerevoli operazioni ed interventi alle spalle, ma cio' che lo rende unico, è la sua straordinaria famiglia che lo ha accompagnato durante tutto l'irto tragitto. Tanti dolori, paure e incertezze, furono superate dalla mamma O. , dal papà S. e dal fratellino M., con una dignità, con un coraggio e con una gratitudine immensa, per aver saputo sopportare tutto il percorso, in favore dell'amore provato da subito, per quel bimbo che oggi puo' sorridere al mondo.
6a7ce229-6ecd-4878-9bf1-fe8bf2e6bed3
Aspettavi quel bimbo con la trepidazione di una neomamma, con l'ansia ed il timore che in genere hanno tutte le donne al loro primo parto. Orgogliosa di quel pancione, arrivo' il momento tanto atteso e tanto temuto... Dopo ore di travaglio, nacque Gianluca, un bimbo dal volto deformato dalla...
Post
01/02/2012 09:30:04
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
    29

Commenti

  1. crenabog 01 febbraio 2012 ore 09:56
    la vita, quando ci si mette, è una gran carogna davvero. gli auguro una vita serena.
  2. ladani6688 01 febbraio 2012 ore 10:09
    non posso che augurare un po' di pace e di serenità a Gianluca e alla sua famiglia, il resto è troppo triste. :ciao
  3. fedor63 01 febbraio 2012 ore 10:48
    Penso che quando si è chiamati a fare scelte del genere si venga catapultati in una dimensione totalmente sconosciuta, improvvisamente si è chiamati a riflettere "veramente" sul significato della vita per noi. Personalmente sono un codardo, mi fa paura solo il pensiero di dover essere sottoposto ad una situazione come quella, ma le persone che conosco che hanno dovuto passarci (bimbi down o altre malformazioni) mi hanno testimoniato come quando gli è capitato hanno scelto in un attimo, senza paura, anzi con una energia e coraggio che non credevano neppure di avere, che sarebbero stati disposti a sacrificare la loro vita per quell'esserino.
  4. albaincontro 01 febbraio 2012 ore 10:51
    Straordinario coraggio che merita l'ammirazione incondizionata,e l'augurio di vita felice per tutta questa generosa famiglia.
  5. gattina1950 01 febbraio 2012 ore 11:35
    Auguro a codesta meravigliosa famiglia tante belle cose, soprattutto tanta serenità e tanta forza ancora.
    Gianluca nel suo calvario è stato fortunato.
    Ciao Evelin, ci hai fatto conoscere un 'altro pezzo di vita. :rosa :-)
  6. dolcecarrie 01 febbraio 2012 ore 12:22
    La forza dell'amore fa superare
    i momenti di difficoltà...auguri a Gianluca!
    buongiorno Evelin :rosa
  7. astro42 01 febbraio 2012 ore 12:38
    Non è facile decidere di andare avanti, ma non è neppure facile fissare di sopprimere un piccolo che da tempo già sentivi "tuo figlio".
    Ho vissuto una simile decisione quando ancora mio figlio doveva nascere, e come questa famiglia, ho optato per la vita. Meno male...poichè è andato tutto bene!
    Auguro a Gianluca e famiglia tanta forza e serenità.
  8. sottile.ironia 01 febbraio 2012 ore 12:44
    viene spontaneo pensare ke kiunque madre o padre, in presenza di possibilità di recupero, di un figlio nato x seguire un percorso di sofferenza, la prenderebbero cmq come una benedizione ... è un figlio meno fortunato, ma figlio ...
    ma la realtà è ke nascono tanti bimbi senza problemi e vengono abbandonati, ke pur essendo fortunati perkè senza problemi ... hanno la sfortuna di avere genitori ke li rifiutano mettendo a riskio la loro vita... una vita senza amore, di una famiglia...
    sono contenta x gianluca ...
    te vas cara ... :bacio
  9. zakspadaccino 01 febbraio 2012 ore 12:57
    qnd si desidera nessun sacrificio pesa. un abbraccio amica cara zak
  10. allbrain68 01 febbraio 2012 ore 16:40
    Caspita che storia....mi ha toccato nel cuore ed ho gli occhi lucidi.
    Io non credo che esistano parole adatte per esprimere ciò che ora sento nei confronti di quella splendida ed impareggiabile famiglia.

    In questo momento mi viene da scrivere solo una piccola frase....la vita oltre ogni limite!

    Buon pomeriggio Evelin....Paolo! :rosa :bacio :bye
  11. il.soleamezzanotte 01 febbraio 2012 ore 17:42
    io sono atea...e quando vedo le ingiustizie ...sono sempre più convinta che un dio non esiste ...per fortuna esistono uomini e donne meravigliose come questi genitori...forza gianluca
  12. Lucrezya57 01 febbraio 2012 ore 18:02
    Grazie a dei genitori cosi forti e uniti Gianluca ora è un ragazzo pieno di forza e carica interiore da affrontare ogni traversia perchè lui non ha confini ..buona serata evelin cara!!!
  13. Edelvais63 01 febbraio 2012 ore 18:41
    Quando le famiglie sono unite nell'amore,tutto è possibile.Il vero miracolo,nella triste storia,è proprio in questo.Ciao Eve
  14. Kiara.sempre 01 febbraio 2012 ore 19:07
    Conosco una famiglia con hn problema simile, davanti ad una scelta dissero malata o non malata deve restare con noi. Purtroppo quella bimba oggi è un angelo quell'intervento non riuscì
    Auguro tanta felicità a tutta la famiglia di Gianluca
  15. SOGNANDO59 01 febbraio 2012 ore 20:29
    Un'altra bellissima pagina di vita vera :-)! :rosa Bel post Evelin, come sempre :-)
  16. giusi62 01 febbraio 2012 ore 21:21
    :rosa buona serata evelin
  17. 1986BARBIE 01 febbraio 2012 ore 21:36
    mai giudicare chi e nato con un difetto l'anima umana e l'unica cosa che non capisco se c'e' qualcosa di diverso giudicano e sempre un essere umano sono contenta per questo ragazzo che e riuscito nel dolore a trovare la sua felicita' sera a te
  18. emozioni.inebrianti 01 febbraio 2012 ore 21:41
    Tutto il bene e la felicità del mondo a Gianluca e la alla sua famiglia :rosa

    Buona serata Eve ... :rosa
  19. 69leone69 01 febbraio 2012 ore 21:51
    penso che questa canzone posso fare al caso
    http://www.youtube.com/watch?v=b2o6bFsxtt8
  20. kimi.777 01 febbraio 2012 ore 22:25
    :clap :clap :clap :clap :kissy :kissy :kissy
  21. isabeau.63 01 febbraio 2012 ore 23:23
    l'Amore trionfa sempre.....questa coppia è meravigliosa perchè con l'Amore hanno dato la Vita a Gianluca....:staff
  22. tecerco 02 febbraio 2012 ore 01:39
    Il problema dei bimbi che nascono malformati e sono quindi destinati a non diventare completamente uomini e donne, è davvero grave.Mi chiedo se una adeguata assistenza pre-natale alla madre non avrebbe potuto evitare tutto ciò. E sullo sfondo di tali disgraziati casi, c'è anche la possibilità dell'aborto con le conseguenze...tutte...che esso comporta. Tali considerazioni, tutte da verificare, non tolgono la gioia di apprendere quanto la famiglia sia stata compatta e solerte ad accogliere amorevolmente questo sfortunato ragazzo...
    Ciao,Eve :rosa
  23. Pascal8 02 febbraio 2012 ore 09:06
    Ciao Evelin,
    prima di tutto complimenti per come hai scritto questa storia; sei stata di una delicatezza unica! Immagino se leggesse Gianluca o la sua mamma, quanto conforto troveranno con le tue parole :-)
    Una storia drammatica, mi sono venute le lacrime sinceramente, ma poi ho pensato a quanta forza ha avuto questa famiglia, per fare una scelta cosi' difficile, pero' alla fine ne è valsa la pena! :-))
    Auguri Gianluca, e per la tua impareggiabile famiglia, forza e coraggio! :rosa
    Bel post Evelin, come sempre, sai toccare il cuore :-)
    Saluti carissima, Pasquale :rosa
  24. Rugiadablu55 02 febbraio 2012 ore 10:44
    Drammi della vita,una famiglia forte che per amore ha sostenuto,affrontato ogni cosa per Gianluca,auguro serenità ,ora,a loro..
    Buona giornata Eve :rosa
  25. codiceluna 02 febbraio 2012 ore 11:28
    Evelin cara,
    oggi ho la lacrima facile (come fosse una novità), e la vicenda di Gianluca e di chi lo ama e lo ha supportato in questi 18 anni, mi ha davvero colpita tantissimo..mi fa sentire ingrata alla vita per i miei piccoli dolori e non se penso ai miei due "maschiacci" che ringraziando il cielo godono di ottima salute.
    Auguro a Gianluca che finalmente, dopo tanto penare, possa vedere nella vita tutta la luce che potrà donargli nella speranza che sia sufficiente a cancellare il buio delle sofferenze di questi anni. Un abbraccio a lui, alla sua famiglia e a te che ci poni davanti sempre temi profondi su cui riflettere.
    :rosa :bacio Anna
  26. AegoliusFunereus.ss 02 febbraio 2012 ore 16:48
    ciao,credo che nessuno abbia il diritto di decidere chi puo' vivere e chi no e questo comprende l'aborto per i casi di feti con malformazioni o sindome di down e per quanto concerne la separazione dei siamesi nei quali la separazione implichi la conseguente morte di uno dei due. ciao
  27. ale62.RA 02 febbraio 2012 ore 16:53
    un post bellissimo che mi ha commosso!!
    auguro a questa famiglia un po' di pace e serenita' e tanta forza per andare avanti!!!
    buona giornata Ale :rosa
    dovestri aggiornare il tuo blog perche' non ci sono l'icone per inviare immagini!!
  28. 1986BARBIE 02 febbraio 2012 ore 22:17
    dolce serata a teeeee
  29. divina1962 02 febbraio 2012 ore 22:27
    questa è la prova, ke un figlio è la parte di noi.. ke più amiamo. :fiore
  30. AegoliusFunereus.ss 03 febbraio 2012 ore 06:18
    ciao Evelin,solo per augurarti il buongiorno,avendo gia' esternato la mia opinione e un baciotto a Ciro :-))
  31. claudio964 03 febbraio 2012 ore 08:11
    una scelta difficile e un coraggio che nno tutti hanno...ciao evelin cara...
  32. Evelin64 03 febbraio 2012 ore 11:24
    Credo che per venir confrontati con delle scelte difficili, occorre per forza di cose saper accettare una realtà che si andrà a vivere, per cui ogni percorso, sia mentale che spirituale diciamo, a mio avviso consiste nel guardarsi dentro ed accettare cio' che il destino ci offre. D'altronde, nessuna "croce" sarà mai cosi' pesante da non poterla sopportare...
    Gianluca oggi è un ragazzo consapevole del suo percorso, ed i suoi genitori lo hanno aiutato a sopportare le innumerevoli operazioni subite, rendendo tutta la famiglia partecipe del fatto, che una "croce", se divisa fra le parti, ha un peso minore per ognuno che la deve portare! :-)
    Grazie a tutti...Evelin
  33. giusi62 03 febbraio 2012 ore 11:31
    :batapalleggio buongiorno evelin
  34. isabeau.63 03 febbraio 2012 ore 11:51
    :fiore giorno :fiore
  35. il.soleamezzanotte 03 febbraio 2012 ore 11:56
    buon giorno...qui tocca ritrovare l'ispirazione...un bacione a tutti
  36. petalo.x 03 febbraio 2012 ore 13:15
    Buon fine settimana carissima :bacio :rosa :-)) io lo passero' a dormire... si spera!!! ahahahah :ok
  37. AquilaBianca.tp 03 febbraio 2012 ore 15:56
    davvero un bel post.. ha ragione crena quando dice che la vita quando si ci mette è una carogna..
    io sono un pò quel bimbo, la mia malformazaione - tumore benigno - era diciamo un pò trascurabile dal punto di vista estetico, anche se si è dimostrata molto diversa poi dopo.
    Sarò sincero, se potessi tornare indietro, potendo rispondere alla domanda "vuoi vivere?", non sò francamente se direi fatemi vivere, perchè io vivo una vita che non considero tale e che non reputo mia.
    E' una vita che non ho scelto e che mi ha incastrato.

    Gentilmente non voglio commenti stupidi.
  38. venuste 03 febbraio 2012 ore 16:34
    ciao Evelin
    scusami ma non riesco a rispondere a questo tuo post molto toccante..

    perche ci sono passata... e certi ricodi..... restano...

    tutto è bene cio' che finisce bene...

    baci....... ai dottori.... e ce ne sono tanti che valgono.. :flower

    ed un abbraccio a te :staff
  39. Lucrezya57 03 febbraio 2012 ore 19:06
    Ciao Evelin buon fine settimana :rosa :bacio
  40. ninfeadelnilo 03 febbraio 2012 ore 21:43
    Evelin che bellissima storia, ma anche triste e porta a riflettere. Alla base di tutto la nostra coscienza, i sentimenti che ci portano a prendere drammatiche e drastiche decisioni con mille forse per chi amiamo più di noi a stessi. Ma è il cuore il nostro consigliere oltre alla coscienza. Si teme sempre che una scelta sbagliata possa portare infelicità. Ma a volte la vita nette a dura prova e solo una grande forza di volonta spinge a lottare, costi quel che costi. L'importante che Gianluca possa vivere felice grazie ai suoi genitori che lo hanno tanto voluto.
    Mia cara scusa la mia poca presenza, ma il mio pc da tempo mi fa brutti scherzi facendomi perdere solo del tempo. Ti auguro un buon fine settimana. Raffy
  41. 1986BARBIE 03 febbraio 2012 ore 22:10
    http://www.myworld.mi.it/gringoire/darkfaerie.jpg

    e brutto soffrire ma fa parte della vita sera a te
  42. Deadel.mare 04 febbraio 2012 ore 09:39
    B.giorno Eve ognuno di noi ha una croce da portare..chi piccola chi grande.
    Ma portiamola con amore...anche se molte volte la croce nn si sopporta!
    Ma con fede e amore diventa più sopportabile soreggere la nostra croce.
    Augurissimi a Gianluca e fam.
    Buona giornata :rosa
  43. AegoliusFunereus.ss 04 febbraio 2012 ore 10:09
    grazie Evelin per la solidarieta' e le dolci parole :rosa
  44. il.soleamezzanotte 04 febbraio 2012 ore 13:42
    ciao evelin buon week end...aspetto di leggerti con piacere :ok
  45. giulyxsempre 05 febbraio 2012 ore 13:43
    bel post, molto commovente :ok
  46. Pascal8 06 febbraio 2012 ore 10:02
    Torno a rileggere questo tuo post Evelin, perchè mi fa capire l'importanza dell'amore :-)
    Buona settimana carissima, Pasquale :rosa
  47. asia666 06 febbraio 2012 ore 15:26
    veramente toccante!!ti sono vicina,col cuore... :angel
  48. lunaesolee 07 febbraio 2012 ore 12:52
    una storia che fa scendere lacrime calde per il dolore ma anche la gioia nel sapere che nonostante ci siano ancora troppe donne che buttano i figli, ci siano anche mamme disposte a morire nell'anima per far vivere i loro figli....onore a queste donne e a loro la mia piu completa stima...

Scrivi commento

Fai la login per commentare

Accedi al sito per lasciare un commento a questo post.