...sul sentiero della vita...

17 marzo 2014 ore 19:18 segnala
Quel giorno eri seduta sul prato verde, con le gambe distese e con le mani a toccare il tappeto erboso. Accarezzavi quel verde che brillava nei primi raggi di sole, mentre osservavi le goccioline di rugiada che scivolavano lungo le foglie strette. Il tuo sguardo si poso' poco piu' in la', ti colpi' il colore di quelle foglie, un po' piu' scure, con delle protuberanze sottili, quasi a formare un disegno che alludeva alla morbidezza del velluto. Intorno a questa piantina tenace, con delle radici che sembravano profonde, vi era pero' del terreno fangoso, come a voler affondare la piantine nel suo interno. Presa dalla voglia di tastare la consistenza di questa strana piantina, hai scelto di estirparne una piccola fogliolina. Certo, presa da sola non dava alcun senso di forza e vitalità, pero' mentre stringevi quella fogliolina fra le mani, ti sei sentita pungere dalla sua punta traditrice.  È stato in quel momento che la mente ti ha portata indietro nel tempo, quando la nonna ti insegnava a difenderti nella vita. Sentivi  ancora le sue parole, mentre con fare deciso ti spiegava "vedi piccina mia, le persone cattive sono come le erbacce, anche se estirpi le sue foglie, torneranno rigogliose a contaminare il prato della bontà".

La vita alle volte ci costringe a percorrere un sentiero a piedi nudi, forse per darci modo di sentire il dolore mentre si calpesta l'erba cattiva che ti punge a tradimento.
Per questo son del parere che camminare a testa alta, comporta saper riconoscere una pianta d'amore da quella della cattiveria....
08e5218a-8700-4834-b655-5c953f4b2721
Quel giorno eri seduta sul prato verde, con le gambe distese e con le mani a toccare il tappeto erboso. Accarezzavi quel verde che brillava nei primi raggi di sole, mentre osservavi le goccioline di rugiada che scivolavano lungo le foglie strette. Il tuo sguardo si poso' poco piu' in la', ti colpi'...
Post
17/03/2014 19:18:36
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
    41

Commenti

  1. 69leone69 17 marzo 2014 ore 19:24
    :clap dolce serata :rosa
  2. libellulach 17 marzo 2014 ore 19:30
    L'erbaccia cattiva non muore mai togliendo solo le foglie cara Evelin ,ma se l'erbaccia cattiva la prendi dalla radice allora si che non può più pungerci ,sono d'accordo con te camminare a testa alta ci fa capire se una pianta è velenosa.
    Un abbraccio cara serena serata. :cuore
  3. giusi62 17 marzo 2014 ore 20:06
    :bacio ciao buona serata evelin
  4. simone1960 17 marzo 2014 ore 20:15
    Io vivo in campagna in questo tuo scritto mi sono rivisto camminare sull'erba mia mamma che mi diceva stai attento ci sono erbe che pungono ,poi crescendo ho imparato che ci sono tante erbe che ci imparano molto invece erbe che ci pungono a tradimento buona serata. :rosa
  5. patty1953 17 marzo 2014 ore 20:26
    Mi ricorda tanto il libro il giardino segreto, era uno splendido giardino rigoglioso, pieno di stupende piante e fiori, con gli uccellini che cantavano facendo i nidi fra i loro rami. Poi quando la propietaria del giardino morì, suomarito preso dal suo dolore lo fece chiudere. I rampicanti, le erbacce lo invasero e soffocarono tutta la sua bellezza. Ma basto che due bimbi pieni d'amore vi entrassero, strappando le erbacce e a primavera esso torno ad essere rigoglioso e bello anche più di prima. Ecco i credo che la cattiveria come le erbacce e le piante rampicanti che hanno bisogno il sostegno di altre per crescere e nutrirsi, nulla può di fronte all'amore che alberga nei cuori sinceri, alla fine prevarrà la bellezza, ma non dimentichiamoci che anche il nostro giardini, va curato e sorvegliato affinchè certe male piante non possano più trovare terreno per mettere radici e crescere. Ho dato sfogo alla mia libera interpretazione, come sempre d'altronde . Buona serata Evelin un abbraccio :rosa
  6. abacogreco 17 marzo 2014 ore 20:31
    Mio padre diceva.....male non fare paura non avere....sacrosante parole,le erbacce nella vita ne troverai sempre,se stiamo attenti e onesti le eviteremo. :rosa
  7. silvio1961 17 marzo 2014 ore 20:32
    il difetto è presente in ognuno di noi come l'erbaccia nei campi, sta a noi scegliere se rimanere un campo incolto o un magnifico giardino.
    :rosa
  8. amelialina 17 marzo 2014 ore 20:46
    Si fanno fasci di erbacce senza capire che in mezzo ci sono fiori profumati , non si guarda , non si sente e boh , brutto fare i caproni ,le persone buone vengono fuori sta a noi riconoscerle. :rosa
  9. zakspadaccino58 17 marzo 2014 ore 20:51
    Mia cara, nella vita si fa slalom...le erbe cattive le trovi dappertutto...certe volte bisogna usare un bel diserbante...ma sai qual'è la cosa migliore? comportarsi sempre bene...essere sinceri e buoni...e andare per la nostra strada così come dici tu, a testa alta...forse le erbe cattive bruceranno da sole o creperanno di solitudine... :bacio
  10. v.iolaa 17 marzo 2014 ore 21:06
    L'erba cattiva cresce a dismisura a volte contagiando anche quella buona . :rosa
  11. diegofree 17 marzo 2014 ore 21:13
    la vita non è un viaggio in autostrada spesso è un pericoloso e stretto sentiero di montagna dove ogni passo è pericoloso e ogni appiglio può nascondere un insidia ma bisogna rischiare se vuoi vivere fino i fondo
  12. diana.TE 17 marzo 2014 ore 21:19
    Si dice che L'erba del vicino è sempre la più verde.Non credo a volte l'erba del vicino può essere nociva per la nostra serenità buona serata. :rosa
  13. vita1955 17 marzo 2014 ore 21:32
    M'illudo sempre che nel deserto possa crescere un filo d'erba cosi come mi illudo che l'erba secca possa rifiorire non accadrà mai :rosa
  14. m.icino 17 marzo 2014 ore 21:44
    Chi giudica...

    Quando chi ti è accanto peccherà di giudizio, innalzando la propria natura a quella di giudice di vita, tu innalza a tua volta lo scudo del guerriero della luce. Le parole sono spade che trafiggono solo se ti arrivano al cuore, ma resteranno semplici fili d’erba al vento se non le accoglierai. Pertanto ascolta pure, ma con distacco, e spezza il filo di infamie che ti si è teso.
    Dal web buona serata. :rosa
  15. ve.liero 17 marzo 2014 ore 21:57
    Per nostra fortuna l'erba cattiva la possiamo tagliare,ma a il potere di crescere ancora ma se l'erba cattiva viene data alle fiamme il terreno non a più la capacità di riprodurla essendo diventata arida. :rosa
  16. thomas.79 17 marzo 2014 ore 23:41
    Crescendo si impara a separare le foglie buone da quelle cattive cosi non potranno più pungerci. :rosa
  17. Aquila.danzante 18 marzo 2014 ore 04:06
    L'erba cattiva ce l'hai in casa e non la vedi ma se la estirpi quella te cresce sotto gli occhi e tu dici che sono fiori.
  18. generoso.77 18 marzo 2014 ore 10:50
    L'erba cattiva non riuscirà mai ad essere più alta dell'erba buona,sono fili che crescono arrivando a superare il male. :rosa
  19. vittoriastella 18 marzo 2014 ore 10:58
    Quanta erba abbiamo incontrato nel sentiero della nostra vita a volte piena di fiori a volte con fiori appassiti delle volte abbiamo tentato di far rifiorire quell'erba ,con scarso risultato l'erba cattiva va in putrefazione.
  20. marce.lla 18 marzo 2014 ore 14:35
    Le erbacce si possono paragonare agli essere umani come dei rami piene di foglie ci sono rami che fioriscono con le loro foglie ci sono rami che cadono a pezzi come le erbe cattive buon pomeriggio. :bye
  21. libellulach 18 marzo 2014 ore 19:41
    Ciao cara ti auguro una serena serata. :cuore :rosa
  22. mirko.PE 18 marzo 2014 ore 21:09
    Siamo circondati da erba cattiva la troviamo ovunque ma possiamo benissimo calpestarla camminandoci su spezzare quei fili che ci pungono buona serata. :bye
  23. agnese1960 18 marzo 2014 ore 21:32
    Allontana la foglia dal tuo viso e scorgerai la verità che cerchi dietro la foglia c'è l'erba cattiva. :rosa
  24. Evelin64 19 marzo 2014 ore 06:26
    Le persone sono come una distesa di erba nei campi: vi troverai tanti fiori, tante piante e anche dell'erba cattiva. Forse quest'ultima è li' per farci apprezzare tutto il resto, per darci modo di riconoscere le piante che vorremmo nel nostro giardino. Ma quell'erba cattiva in genere resta li', ancorata alle sue radici, senza avere la possibilità di apprezzare i bellissimi fiori che nascono li' accanto....cosi' come nella vita: chi ha cattiveria in se', inevitabilmente sarà isolato nel tempo, anche perchè dell'erba cattiva non si ricava davvero nulla.
    Grazie a tutti :rosa
  25. patty1953 19 marzo 2014 ore 06:32
    :-) :rosa :angel
  26. libellulach 19 marzo 2014 ore 13:15
    :rosa :cuore Ciao cara..

Scrivi commento

Fai la login per commentare

Accedi al sito per lasciare un commento a questo post.