...una vita da bugiardo....

06 maggio 2014 ore 11:47 segnala
(Ho bisogno di riflettere su delle considerazioni che faccio fatica ad elaborare, per cui mi ispiro ad un tipo di vita per poter capire il meccanismo di tale comportamento.)
Bene, spesso e volentieri mi son chiesta la fatica mentale che fa un soggetto predisposto a mentire, il valore che esso da' all'approccio con la sua verità ed il bisogno costante di deformare la sua visuale delle cose.
Mi riferisco ovviamente al bugiardo incallito, a quello cronico, il quale inizia a celare dapprima una verità scomoda, per poi scalare via via la strada della menzogna persistente.
La mia amica un giorno disse una frase molto vera a riguardo: "il bugiardo, appena dice la prima bugia, ne ha pensate altre dieci per accampare la prima!" Trovo che sia esattamente cio' che succede nella mente di chi ormai non si rende conto che è in costante pericolo di venir scoperto. È un opportunista di persone di buona fede, le quali forse si fanno comunque i loro concetti, ma riescono a perdonare "qualche" bugia detta a fin di bene. Solo che puo' succedere che un racconto ci sembri inverosimile, per cui chiedendo ulteriori dettagli, il bugiardo cronico cosa fa? Ovvio, con uno sforzo mentale non indifferente, inizia ad arrampicarsi sugli specchi della sua stessa fantasia, inoltrandosi fra l'altro in particolari eclatanti, i quali fanno sembrare la menzogna quasi inesistente. Un bugiardo cronico si sente anche incompreso qualora gli si fa notare che non gli si crede, ma con ulteriori menzogne fa si che chi dubita di lui, si deve anche sentire in colpa di non avergli creduto. Giura anche il falso si', lo giura spudoratamente sapendo di mentire ad oltranza. Arriva al punto che si autoconvince di esser nel giusto e che se non gli si crede è perchè gli altri son prevenuti!! (Già, succede anche questo!!) :testata
Ma arriva il giorno in cui il mentitore non è in grado neanche di dire la verità a se stesso, per il motivo che non ha mai imparato ad apprezzarla, resterà sommerso dalle sue menzogne e non si renderà conto che bastava ammettere una sola bugia per comprendere tutte le altre.

Una vita da bugiardo mette in gioco la dignità dell'uomo...chissà se ne vale veramente la pena...
0818e918-8f04-450c-8fa1-d0368b67d71d
(Ho bisogno di riflettere su delle considerazioni che faccio fatica ad elaborare, per cui mi ispiro ad un tipo di vita per poter capire il meccanismo di tale comportamento.) Bene, spesso e volentieri mi son chiesta la fatica mentale che fa un soggetto predisposto a mentire, il valore che esso da'...
Post
06/05/2014 11:47:09
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
    60

Commenti

  1. antioco1 06 maggio 2014 ore 11:55
    io penso che non ne vale la pena , sai una cosa Evelin anche nel virtuale , e parlo per me rimanere sempre noi stessi ciao Ale
  2. c.ioccolatino111 06 maggio 2014 ore 12:07
    Credo che, chi cela una verità scomoda, qualcosa che lo scomoda insomma nella sua vita privata, non sia un bugiardo...soltanto vuole proteggere la sua privatezza.
    Chi invece si racconta e racconta "balle" a raffica, beh, penso che sia malato.
    Il bugiardo patologico infatti, manipola la verità per arrivare ad uno scopo, il suo. E' un mitomane a volte consapevole a volte no e non si pone la domanda "chissà se ne vale la pena" perchè è convinto della sua abilità di bravo mentitore. Non sa di mentire anche e in primis a se stesso, per questo è molto difficile contrastare le sue bugie...e temo ce non sia neppure guaribile.
    Un caro saluto :-)
  3. crenabog 06 maggio 2014 ore 12:16
    posso capire una bugia detta "per salvare la pelle" in una occasione nella quale veramente si ritenga di averne bisogno, ma anche in quel caso meglio cercare di dirla con delle basi ben fatte. non è scusabile invece la cosiddetta vita da bugiardo, cioè la valanga di balle, le arzigogolate illazioni mentali costruite per far apparire qualcosa di diverso. esempi ce ne sarebbero a miliardi, dai giovani che scrivono esami mai fatti sui libretti universitari e poi finiscono per suicidarsi quando i genitori organizzano le feste per la laurea, a donne capaci di presentarsi al matrimonio incinte di qualcun altro, da cose del genere a cose economiche, finanziarie, studiate ad arte per fregare i risparmi degli altri, tipo amministratori che fuggono con milioni ricevuti a fronte di versamenti mai fatti. di inganni, truffe, raggiri, è lastricato il mondo sin da quando Caino ha mentito a Dio, direi. quindi non c'è da stupirsi. magari c'è da rammaricarsi però, guarda un attimo come è finita la società, dove sono andati a sbattere i valori morali. un tempo la gente si ammazzava se perdeva la faccia, quei codici da samurai validi anche nell'ottocento europeo. e forse anche nei primi del novecento, quando onore e rispetto valevano qualcosa. quando gente come mio nonno e mio padre concludevano contratti solo con una stretta di mano. e infatti siamo andati in rovina, col senno di poi. ora? ora viene osannato chi spara le balle più grosse, chi dice che sta vendendo le auto blu all'asta e non dice che sono rimaste invendute e che intanto ne ha comprate 250 nuove chi dice che darà 80 euro al mese, e non dice che intanto hanno tagliato tutti gli assegni familiari. chi fa apparire se stesso diverso a seconda di come gira il vento o il gusto del pubblico. ho sempre detto, e ne sono convinto, e il mio stesso essere - e raccontarmi agli altri, così come sono - qui dentro lo dimostra, che l'unico giudice è il tempo. semplicemente, se inizi sparando balle non puoi reggere, alla fine un passo falso lo fai, alla fine la gente ti conosce e riconosce, e magari non ti dice niente per quanto ti schifa, ma trovi sempre quello che invece te la fa pagare, e pesante. quindi serve a qualcosa vivere di menzogne? no, non credo. una, può essere salvifica; fosse anche detta per salvare qualcun altro che ci sta a cuore. ma una sfilza alla lunga forma solo il cappio con cui ci si strangola. ciao
  4. Evelin64 06 maggio 2014 ore 12:17
    x Antioco: Giustamente è preferibile restare se stessi anche nel virtuale, anche perchè si sa, la verità viene sempre a galla. Merci' :rosa

    x Cioccolatino: Certamente omettere una verità personale per riservatezza è diverso dal mentire. Coloro che invece deformano una verità per proprio interesse, a mio avviso sono da considerare delle persone non in grado di accettarsi per come sono, fermo restando che essi stessi sanno di mentire, per cui davvero ci si chiede a che pro in lungo andare. Mi è piaciuta molto la tua osservazione sul "mitomane"... concordo in toto. Merci' :rosa
  5. Evelin64 06 maggio 2014 ore 12:23
    x Crenabog: Mille grazie! Hai esternato con parole tue tutti i miei pensieri. Ti sono grata poichè non avrei saputo fare di meglio, considerando la mia difficoltà con l'italiano. :-) Il tempo "parla" e ci dirà la verità sempre e comunque, di questo ne sono piu' che certa. A dimostrazione vi sono i comportamenti lineari, l'onestà, la correttezza, la riservatezza e quant'altro. Sono poche le persone, specialmente nel virtuale, che possono vantarsi di essere sempre se stessi, nonostante vi sia chi si affanna per "demolirne" la dignità. Merci' :rosa
  6. te.d2 06 maggio 2014 ore 12:40
    sempre.... la verità!!!!!!!!!!!!!!! ma se a uno gli/le devi dire che ha un tumore e sta per morire...... beh!!!!!!!!!!!! aspetta un po', trova il modo per .... sorriderci ..... se c'è!!!!!
  7. c.ioccolatino111 06 maggio 2014 ore 12:43
    Grazie a te che hai posto domande imabarazzanti a chi mente quotidianamente a se stesso/a e agli altri. Condivido il tuo pensiero e ciò che ha scritto Crena.
    ciao :-)
    ( Nel frattempo, mi lustro anche gli occhi guardando alla mia destra ... :-))) )
  8. Evelin64 06 maggio 2014 ore 12:43
    x Ted: in quei casi, anche se molto discusso, personalmente sarei per la verità... anche perchè deve poter decidere in caso di decorso terminale, se e quando vorrebbe concludere il suo "viaggio" fra le persone che lo hanno amato. Per il resto... sempre la verità si', sono d'accordissimo. Merci' :rosa
  9. pop63 06 maggio 2014 ore 12:45
    Io penso che se il bugiardo usasse la fantasia x inventarsi qualcosa diventerebbe di sicuro milionario.......... :bye :fiore
  10. te.d2 06 maggio 2014 ore 12:50
    in italia, grazie alla chiesa,e a politici ad essa asserviti (tanto da farmi ritenere, io ex democristiano, l'ultimo mangiapreti!) non c'è, purtroppo la possibilità "di decidere se e quando concludere questo viaggio" intrapreso..... non per propria scelta! ed ecco il perchè.... del mio temporeggiamento!
  11. Evelin64 06 maggio 2014 ore 12:50
    x Pop: si' vero...lo si potrebbe assumere per le pubblicità....ingannevoli ;-) Merci' :rosa
  12. pop63 06 maggio 2014 ore 12:56
    Haahhahhhahahahhahah Evelin azzeccato in pieno............. Ingannevole come la pubblicita' :many :bye
  13. Anassagora.70 06 maggio 2014 ore 12:57
    le bugie dovrebbero essere appannaggio solo di persone dotate di una discreta intelligenza e di un raffinato egoismo, perchè abbiano una vita lunga e senza grossi patimenti d'animo . Personalmente, la verità va sempre detta, magari in alcuni casi particolari, dosata a gocce . Perchè, se partiamo dalla massima " di buone intenzioni, è lastricata la strada che porta all'inferno ", nessuna bugia può essere giustificata ... Ciao .
  14. Anassagora.70 06 maggio 2014 ore 13:13
    P.S.: una cosa è certa : non si può sfuggire a sè stessi, tantomeno raccontandosi bugie . Quando ciò accadrà, il ricovero sarà l'unico domicilio possibile .
  15. Ephe.ta 06 maggio 2014 ore 13:42
    Sono pienamente daccordo con crenablog, ma vorrei aggiungere qualcos'altro che parte alla base. Colui che vive nella bugia è egli stesso bugia, quando Dio ci diede il comandamento del non attuare falsa testimonianza, non lo fece per caso. La coscienza dell'uomo è come un recipiente che viene ogni giorno riempito dalle nostre azioni, e la menzogna è un virus che si annida all'interno senza che te ne rendi conto e se arrivi al punto anche di compiacertene allora sei davvero messo male. Il decadimento della nostra società è la prima vittima della menzogna, poichè la menzogna genera confusione, offuscamento delle verità, soggioga la mente e le credenze dei popoli. Per questo dal principio cara Evelin credo sia sempre meglio una bruttà verità, poichè da là riparti sempre dalla strada giusta, anche se tutto ciò causa una ferita o un malessere; con la menzogna non potresti ripartire, poichè la strada che ti prefisseresti di prendere non ha sbocchi, anzi è già caduta sotto i tuoi piedi.
  16. JTitor 06 maggio 2014 ore 13:52
    Ho letto commenti che condivido totalmente. Mi piacerebbe andare un po' oltre, facendomi una domanda e facendola a te Evelin64. Un bugiardo patologico è in grado di crescere ma soprattutto educare figli? Il perseverare in comportamenti come quelli di cui tu parli e che generalmente il bugiardo attua anche per danneggiare altri e non solo per esaltare se stesso, lo rendono affidabile educatore?
    Forse ho esulato dal tema proposto. Comunque verità sempre, che sia facile o scomoda.
    :rosa
  17. libellulach 06 maggio 2014 ore 13:59
    io preferisco una brutta verità che a una bella bugia,anche perchè le belle bugie prima o poi vengono a galla ,la quale ci lasciano delusi invece affrontando qualsiasi discorso nella verità ci porta sempre a camminare a testa alta con tutti ciao cara un abbraccio.
  18. c.ioccolatino111 06 maggio 2014 ore 15:36
    Dissento su alcune questioni che trovo estremamente delicate e sono: ad un malato terminale, già egli sente la sua fine vicina e lo dice a volte, vuole conferma, ma non sarò certo io a confermargli tale fine...anzi, l'istinto e la compassione (non la pietà), mi suggerisce di sussurrargli che guarirà presto invece...che ritornerà a sorridere. Le bugie bianche, come ci piace chiamarle, non hanno mai fatto male a nessuno, mentre le brutte verità, se dette anche con malizia o cattiveria, hanno fatto ancora del male...e tanto anche! Non riporto qui alcune esperienze di due mie amiche perchè so che a loro non piacerebbe che le scrivessi.
    Ti auguro una dolce serata, ciao. :rosa
  19. Marco.65 06 maggio 2014 ore 17:06
    Generalmente quando una persona arriva ad essere bugiarda in modo cosi profondo sfiora i limiti del narcisismo e si rapporta in modo difficile con la società e con gli altri (si... quindi anche sociopatico), ma qui oramai siamo nel campo medico e non in quello della mancanza di buonafede.

    Per il resto, per una sola menzogna.... meglio la brutta vemità o la bella menzogna? a volte una via di mezzo ti fa capire e rende la pillola più dolce da mandar giù.
  20. Evelin64 06 maggio 2014 ore 17:25
    x Anassagora: chi mente per abitudine, molto probabilmente si convince di vivere una vita "diversa" da quella che gli è capitata diciamo, pero' cio' non toglie che ha serie difficoltà relazionali. Chi poi mente a se stesso....beh, temo non abbia poi quella intelligenza che spera di mostrare, anzi, dipinge ogni sua parola o gesto con il colore verde della bile! Merci' :rosa

    x Epheta: Hai ragione, condivido in toto il tuo intervento. Vero anche saper accettare la verità per quella che è, solo cosi' si puo' fare un cammino dignitoso ed onesto, sia nei confronti del prossimo, sia verso se stessi. Merci' :rosa

    x JTitor: La tua domanda è piu' pertinente. Personalmente ritengo che un genitore è IL punto di riferimento dei suoi figli, per cui, se ha l'abitudine di mentire, ovviamente dimostra di non rispettare il prossimo, atteggiamento questo che puo' benissimo venir "copiato" dalla prole, sempre per il motivo che i figli idealizzano come eroi i propri genitori. No, un genitore bugiardo secondo me non è in grado di trasmettere valori. Merci' :rosa

    x Libellula: La penso come te cara, non vi è motivo per mentire ad una persona che in fin dei conti non chiede nulla....quelle davvero sono menzogne mirate a denigrare il prossimo per accrescere un proprio, discutibile valore. Merci' :rosa

    x Cioccolatino: La questione del dire la verità ad un malato terminale è molto controversa. L'etica pero' impone che sia il degente a dover decidere l'eventuale decorso, per cui per deontologia va assolutamente detta. Ovviamente con la dovuta delicatezza. Riguardo le bugie bianche, si', sicuramente servono a non ferire le persone, ma alla fin fine distolgono dalla verità per la quale uno potrebbe "combattere". Merci' :rosa
    Un grazie particolare per il modo che mi dai di ampliare il concetto :-)

    x Marco65: Concordo perfettamente, si tratta di sociopatici, soggetti non in grado di accettare una realtà a loro scomoda. Bisognerebbero di terapie che accrescano l'autostima, ma generalmente non le accettano per il motivo che continuano a mentire a se stessi. Io sono per la verità, sempre e comunque, magari ricercando le parole giuste, pero' dev'essere la verità. Merci' :rosa
  21. libellulach 06 maggio 2014 ore 17:59
    ritorno sull'argomento cara quali specchi non si può neanche arrampicare su quelli ormai li a rotti tutti i specchi, scoppiati con le sue menzogne...
  22. serenella21 06 maggio 2014 ore 18:09
    Le persone ke mentono spudoratamente
    lo faranno sempre in ogni occasione,
    in qualunque circostanza.. Poikè
    senza menzogne non hanno nulla
    da dare,ne dire...La verità sarebbe un
    corpo estraneo in un organismo perfetto
    Un bugiardo è un malato patologico,ma
    troppo codardo x ammetterlo anke a
    se stesso.
    ''nun c'è sta niente a fa'
    kil o bugiardo nun se rassegna e continua a
    raccunta' sul pall'' :-)))
    ciao:staff
  23. Evelin64 06 maggio 2014 ore 18:21
    x Libellula: hai perfettamente ragione, gli si saranno rotti tutti gli specchi ormai! ;-)

    x Serenella: Il bugiardo cronico secondo me si rende conto di mentire, pero' essendo anche vigliacco, non ammetterà mai i suoi torti, anzi, andrà ad aggiungere menzogne su menzogne per accattivare gli ingenui che non hanno capito che è un soggetto anche egoista! Mia nonna diceva, in siciliano stretto: "cu' mente è 'nfame, picchi'cu' li balli se gonfia u pettu di viltà! ;-) In ogni regione quindi vi è un detto che calza a pennello. :-) Merci' :rosa
  24. dario12 06 maggio 2014 ore 19:53
    ma come ci sono state altre beatificazioni ed il Vaticano tace?
    :wow Tutti santi :ok
  25. la.uraa 06 maggio 2014 ore 20:29
    La falsità è la verità degli altri.
    Oscar Wilde.
  26. abacogreco 06 maggio 2014 ore 21:33
    Difficile cara trovare un individuo che non abbia mentito almeno una volta nella sua vita,io credo che una bugia non abbia neanche tutta questa importanza,la diciamo tutti non c'è ne da vergognarsi e nemmeno farne un dramma, il discorso cambia quando si associa una bugia ad un disegno malefico,quando si VUOLE ferire,danneggiare,allora la bugia assume un'arma molto pericolosa che qualche volta si trasforma in arma a doppio taglio. :rosa
  27. amico62a 06 maggio 2014 ore 21:44
    Credo che il bugiardo voglia mostrarsi un gradino di più di quello che è, quindi non è in grado di mostrarsi così come è fatto
  28. m.icino 06 maggio 2014 ore 23:39
    C'è gente che hanno sporcato la loro vita con errori imperdonabili e pensano di pulirsela sputando addosso il loro mal essere interiore con la loro lingua biforcuta.
  29. fu.lvio 06 maggio 2014 ore 23:52
    Dicono che la verità faccia male. Credo sia vero, ma solo perché nel mondo d'oggi siamo attorniati nel buio della bugia e quella verità, qualunque essa sia, fa luce sul marcio in cui viviamo.
  30. garde.nia 07 maggio 2014 ore 00:03
    Bellissima sensazione quella che ti lascia una bugia che crolla, un insieme di patetiche montature che cade. La verità quando viene a galla fa un rumore decisamente straordinario, inconfondibile. Un rumore che sa di vittoria.
  31. patty1953 07 maggio 2014 ore 06:21
    Ritengo che le menzogne peggiori siano quelle che raccontiamo a noi stessi prima ancora che agli altri. Mentire a noi stessi ci porta poi a mentire anche agli altri, magari anche a far soffrire per quelle verità che non vogliamo che vangono a galla r chr in tutti i modi soffochiamo. Mentire per paura, mentire per tornaconto, mentire per pietà, mentire per mascherare quello che non siamo in grado diaccettare o che non vogliamo che gli altri vedono, mentire per vergogna anche. A volte non si mente si omette soltanto, ma omettendo possiamo indurre gli altri a credere cose non vere. Si dice che la verità prima o poi venga a galla, alle volte la verità si intuisce ma resta solo una nostra intuizione, finchè non accade qualcosa che la porti alla luce. Nel vangelo vi è scritto la verità tende liberi, ma credo che almeno una volta nella vita ciascuno abbia detto quanto mai ho detto la verità se tacevo era molto meglio. La verità non rende sempre liberi a volte può tendere prigionieri delle menzogne e dei preguidizi degli altri. :bye
  32. patty1953 07 maggio 2014 ore 06:35
    Alla gran maggioranza di noi si richiede un’ipocrisia costante, eretta a sistema. Ma non si può, senza conseguenze, mostrarsi ogni giorno diversi da quello che ci si sente: sacrificarsi per ciò che non si ama, rallegrarsi di ciò che ci rende infelici. Il sistema nervoso non è un vuoto suono o un’invenzione. La nostra anima occupa un posto nello spazio e sta dentro di noi come i denti nella bocca. Non si può impunemente violentarla all’infinito."

    -Boris Pasternak-
  33. Evelin64 07 maggio 2014 ore 08:16
    x Dario12: ne hai di tempo da perdere eh? Beh, si vede che trovi l'argomento interessante, cosi' sai da chi ti devi guardare quando menti a te stesso/a!! Sai, ognIuno è responsabile delle sue azioni :ok

    x La.uraa: Esattamente. Merci' :rosa

    x Abacogreco: La mia Amica giorni fa mi disse che tutti i bambini passano la fase delle bugie, forse per rendersi conto quali sono i limiti da non superare. Certo, le bugie le dicono un po' tutti forse, pero' un conto è mentire sulle cose banali, un altro conto è mentire per infangare le persone! C'è un bugiardo cronico che parla di fake, senza considerare i suoi di nik per andare ad offendere le persone...questo a mio avviso è delirio di onnipotenza, lo conferma anche il bisogno estremo di usare il plurale majestatis! Comunque, una sola lo appoggia: "vero E. che è cosi' come dico io?-Si' vero, non so di che parli, ma ti appoggio istess" %-) Questi si' sono soggetti da evitare a prescindere, da loro la verità non sarà mai accettata! Merci' :rosa

    x Amico: Già, lo penso anche io...rifugge la realtà e cosa piu' grave, la dipinge a seconda degli intenti o scopi che si prefigge! Merci' :rosa

    x Micino: Comunque sia, vita vuota la loro....amen! Merci' :rosa

    x Fulvio: La verità fa male nel momento in cui la si fa presente ad un mentitore, altrimenti è solo una realtà accettata dalle persone umili e dignitose. Merci' :rosa

    x Gardenia: quando si riconosce un mentitore è inevitabile che si prendano le distanze, anche perchè uno che mente, non ha coscienza del danno che arreca al prossimo. Merci' :rosa

    x Patty: Distinguiamo le menzogne dall'omettere una verità; colui che mente, a se stesso come agli altri, è un soggetto che non si accetta per quello che è. Sembra forse che abbia autostima, ma proprio per il motivo che mente, dimostra di non saper accettare che a "certi livelli" non puo' arrivare mai, neanche con la sua verità! Merci' :rosa
  34. abacogreco 07 maggio 2014 ore 09:39
    La pensiamo ugualo...ugualo :kissy
  35. crenabog 07 maggio 2014 ore 11:09
    mi son letto con piacere tutti i commenti. trovo che sia sempre interessante, quando c'è un post che ne attira parecchi, leggere e pensare. e magari , quando qualche nick lo si conosce, riandare anche col ricordo ad altri commenti, altri post. non è male, è utile perchè amplia l'idea che ci si è fatta di qualcuno/a. concetti personali che si ampliano, migliorano, peggiorano, si chiariscono. quando posso, se ho tempo, lo faccio con piacere e ne ricavo sempre quel qualcosa in più. poi, dopo, ripenso ad un piccolo particolare che a qualcuno/a finisce a volte per sfuggire, ed è lì che cascano: spesso e volentieri gli IP combaciano...
    saluti!
  36. Evelin64 07 maggio 2014 ore 11:55
    x Crenabog: già, combaciano e non mentono, almeno quelli! ;-) Il post come anche gli interventi, credo abbiano creato un certo "nervosismo" a chi legge in incognito, pero' è irrilevante, tanto sanno benissimo come aggiungere altre menzogne per avallare la loro verità. Che poi, come spesso si dice, alla fine è solo un blog...chissà come mai si sentono disturbati dalle parole che leggono...mah...vatteacapi' :ok Saluti a te Marco, merci' :rosa
  37. zakspadaccino58 07 maggio 2014 ore 14:53
    ci ho pensato mia cara prima di commentare. bugie le diciamo tutti. da bambini per non essere castigati dalla mamma magari dopo aver rubato la marmellata però poi cresciamo e capiamo che sono inutili e ci fanno star male per la paura di essere scoperti e fare brutte figure. impariamo che sono stupide e se qualcuna ci scappa è innocente e anche innoqua. così succede alla maggioranza, a quelli che si stimano e vogliono la stima degli altri. si sta bene e in pace. però ci sono i bugiardi non guaribili per il mio parere. mentono sempre..... nella vita privata, ai parenti, agli amici, ai conoscenti. mentono per apparire grandi. i migliori. mentono dappertutto anche nel virtuale. qui è ancora più facile. dicono di essere belli, alti, buoni, giusti. io sono un po basso e allora?.....sono uno come tanti e non vado in giro a fare la morale a nessuno.....e pure da una altezza che non è la mia perchè è falsa. ma se uno mente su queste cose cretine allora io penso chissà dove può arrivare.....se siamo qui, parliamo in chat, facciamo commenti e ci divertiamo ma cosa ci importa di essere importanti o di avere un primato in un blog, specialmente se cerchiamo di averlo mentendo su tutto e cercando di mettere in cattiva luce gli altri?.....bho, io sono un uomo semplice che è contento della sua propria vita....perciò ste persone non le capirò mai.
    un bacio :bacio
  38. c.ioccolatino111 07 maggio 2014 ore 17:16
    sia il degente a dover decidere l'eventuale decorso, per cui per deontologia va assolutamente detta. Ovviamente con la dovuta delicatezza.

    Cara, mio padre scelse di voler sapere la verità tutta la verità quando si ammalò. Impose a mia madre di non aprire alcuna lettera consegnatagli dai medici, soltanto Lui e mia sorella lessero le varie diagnosi arrivate sia per posta, sia sulla sua mano. Quando percepì la sua fine, mi disse: "un mese"...soltanto questo disse.
    Gli risposi... "no, non è vero". Impetuosamente aggiunsi anche che l'oncologo aveva riferito a me e a mamma che aveva notato un miglioramento ma che avrebbe dovuto portare pazienza.
    "Ad ammalarsi è un attimo papà, a guarire ci vuole molto più tempo, porta pazienza".
    Un mese e ...via.
    Una mia carissima amica invece, morta il 13 giugno 2011, i parenti non vollero farle sapere nulla e lei credette sempre (oppure preferì credere) a tutte le bugie che le sono state raccontate nel corso della malattia. Era il figlio che comunicava con i dottori, non lei...egli è sempre riuscito a proteggerla in quanche modo e noi amiche e amici...anche. Conoscendola, non penso che avrebbe accettata la verità. Poi, certamente, giunta anche per Lei la fine....la cruda verità le si è mostrata da sola; mentre era ammalata però, molte bugie sono uscite dalle nostre bocche... un po' per consolarla quando stava male, un po' per consolare noi.
    Condivido il pensiero di abacogreco e con la risposta che gli hai data.
    :rosa
    Sono rimasta perplessa leggendo questa tua:

    C'è un bugiardo cronico che parla di fake, senza considerare i suoi di nik per andare ad offendere le persone...questo a mio avviso è delirio di onnipotenza..
    Più che un delirio di onnipotenza, a me sembra un pieno di idiozia.
    Mi sono sempre chiesta dove stia il divertimento...io non lo vedo !
    Un caro saluto.
  39. giusi62 07 maggio 2014 ore 17:19
    Ciao secondo me le bugie hanno le
    gambe corte,la verità viene semprea galla
    nu vas a te.è da un bel po' che non te lo mando :-p
  40. Evelin64 07 maggio 2014 ore 19:25
    x Zakspadaccino: Effettivamente non si trova spiegazione. A parte il fatto che uno puo' anche mentire, nel virtuale come nel reale, pero' forse sarebbe almeno decente poi, qualora si instaurasse un rapporto di fiducia, smetterla con le menzogne no? Vuoi sembrare un grande? Il migliore? Bene, dimostralo allora con un comportamento consono no? Cosa ti viene in tasca denigrare gli altri per innalzare te stesso? Ehm...non è che queste domande le rivolgo a te Amico mio, sono dei quesiti che porrei ai soggetti ai quali ti riferisci. Comunque sia, un bugiardo cronico, ribadisco cosi' il mio concetto, a mio avviso non ha dignità! Tutto qua...poi non vuole accettarlo? Fa gnente...l'importante che sappia cosa si pensa di costoro, punto! Merci' caro :rosa

    x Cioccolatino: Sai, davvero la questione è controversa. Mi ricordo di una degente allo stadio terminale, la quale aveva tre figli, due femmine ed un maschio, ovviamente tutti e tre adulti. Il medico informo' una delle femmine ed il maschio sulle condizioni reali della madre, chiedendo anche conferma del fatto che dovesse informare la degente. Bene, la figlia si oppose, giustificando il dissenso con l'incapacità della madre di affrontare i giorni a seguire, poichè poteva cadere in depressione. Il figlio invece voleva a tutti i costi che la madre venisse informata sulle sue condizioni, ahime' terminali, per cui decisero di rivolgersi ad uno psicologo per poter "sviscerare" entrambe le posizioni. Bene, a mio avviso, la figlia avrebbe agito per egoismo direi, poichè molto probabilmente non avrebbe sopportato il dolore della madre, qualora avesse saputo che stava per morire, mentre il figlio si è dimostrato attento al volere della madre, dandole la possibilità di scegliere il momento di coinvolgere anche l'altra figlia, lontana per via di contrasti con la stessa madre. Tutto questo a me ha fatto capire che in ogni modo il paziente deve essere informato sul decorso, proprio per delle cose che potrebbe avere in sospeso. Penso se questa madre sarebbe morta senza poter far pace con l'altra figlia....
    Riguardo al soggetto "delirante", si', forse hai ragione te...è che non mi venivano altri termini per poter giustificare un comportamento subdolo e continuativo negli anni. Merci' cara :rosa

    x Giusi: Hai perfettamente ragione Giusi cara, la verità viene sempre a galla...inutile cercare di insabbiare le cose, le persone sanno leggere e capire ;-)
    Nu vas' pure a te che pur'io è tanto che un te vas' :bacio :rosa
  41. patty1953 08 maggio 2014 ore 03:21
    Mi permetto di intervenire sulla questione informare si o no il malato terminale, ebbene quando mio padre si ammalò di cancro al polmone mia madre decise di non dirglielo, pensando di proteggerlo. La casa buffa fu che mio padre, che scemo non era, non parlava pur avendo capito, per non dispiacere a mia madre. Ebbene io credo che se ne avesse potuto parlare liberamente, avrebbe avuto la possibilità di condividere il suo dolore e la sia tristezza e quanto altro, con le persone che amava. Condivido quello che Eve a scritto, dare la possibilità alla persona di chiudere i suoi sospesi, di poter dire addio alla vita facendo quel processo di accettazione che gli permetterà di chiudere gli occhi serenamente e non pieno di rabbia. Ciao :bye
  42. Evelin64 08 maggio 2014 ore 13:31
    x Patty: condivido il tuo intervento, sono del parere che la verità va detta :-)


    A titolo informativo: questo post lo scrissi circa tre anni fa, lo pubblicai sempre nel mio blog in data 13 maggio 2011. Chissà perchè OGGI qualcuno dimostra di avere la coda di paglia, tanto da darsi alla psicologia da strapazzo..mah...vatteacapi' 0:-) Comunque, se qualcuno si è sentito colpito dalle parole che son state spese in questo contesto.....s'arrangia! :ok Vuol dire forse che si è riconosciuto e che nulla è cambiato negli anni? Forse si'...o forse finalmente potrebbe riconoscere il suo comportamento ed abbassare la cresta, tanto lo si è capito dal fatto che insiste ad usare la parola "definitivamente", che in realtà vorrebbe che siano gli altri a fare un passo verso di lui, cosi' da mostrarsi irreprensibile...bah, lasciamo perdere va'.
    Ah, dimenticavo: non ti illudere che chi legge me poi si attende una risposta da te...non gliene puo' fregare di meno a nessuno, chiaro ormai no? Bene, riprenditi la tua coda di paglia che hai lasciato bruciare dappertutto, inquini l'ambiente sai? :firulì
    Bye bye....buona vita a te e a chi ti sopporta, Evelin :ciao
  43. zakspadaccino58 08 maggio 2014 ore 14:29
    irreprensibile? chi? quelo che usa il noi perché se sente papa o re...papa-re? ma va la...oramai chi è che se lo fila? solo bla bla i suoi...comunque si, buona vita e alla larga mammamia! :ok
  44. c.ioccolatino111 08 maggio 2014 ore 16:05
    Mi sono sempre chiesta - se me lo avesse permesso, l'avrei chiesto alla diretta interessata - come abbia fatto la mia amica a credere quasi sino alla fine, che quello che la divorava all'interno fosse un semplice polipo, (di fatti lei rispondeva a tutti quelli che le chiedevano qualcosa sulla sua salute, che le avevano tolto quello), anziché una maledetto tumore all'intestino.
    Anna, non voleva sapere niente, non ha voluto parlare con nessun medico neppure quando iniziarono a farle la chemioterapia. Tutti noi abbiamo rispettato, diciamo, il suo silenzio, sostenuto le sue varie bugie e...non saprei, l'illusione che fosse veramente guarita. Ha avuto una forte emorragia una notte, il figlio (l'unico) ha chiamato la crocebianca e l'hanno ricoverata immediatamente all'ospedale, subito è entrata in coma. le volevamo tutti un gran bene, io spero soltanto che, la sua illusione, l'abbia accompagnata sino alla fine....tutto il resto, non ha più importanza.
    Se fosse accaduto a me, certamente io avrei voluto sapere...anche per poter fare una scelta: se farmi tagliuzzare e curarmi, oppure no.
    Temo però di essere uscita dall'interessantissimo tema che hai scritto... scusami.
    Vero, le "balle" vengono sempre a galla perchè credo che siano molto pochi coloro i quali posseggono un'ottima memoria e l'ingegno per creare "storie" credibili; il più delle volte, le frottole, risaltano agli occhi e al naso, assurde, oppure zeppe di incongruenze e così è molto facili stanare il mentitore, sia lo patologico, sia il furbone che le racconta con nonchalance convinto di essere creduto.

    Un caro saluto e un sorriso :rosa
  45. zakspadaccino58 08 maggio 2014 ore 16:30
    il soggetto in questione, travestito naturalmente...ha lasciato altre perle della sua irreprensibilità nelle mie bacheche...chi vole divertirsi vada a leggere...
    ciao Eve cara :bacio
  46. libellulach 08 maggio 2014 ore 17:10
    sorrido cara Evelyn sai cosa serve per bruciare la coda di paglia indifferenza totale sapessi come bruciaaa.
  47. cavaliererrante66 08 maggio 2014 ore 22:13
    Un abbraccio cara... mio padre buonanima diceva sempre "chi la fà sotto la neve... prima o poi si scopre.." la verità paga sempre... anche se alle volte alla lunga
    ma paga sempre!
    buona serata max :rosa
  48. Evelin64 10 maggio 2014 ore 11:56
    X Cioccolatino: grazie dei tuoi interventi...è un vero piacere interagire con te :-) Avremo sicuramente ancora modo...omaggio floreale per te :flower

    x Libellula: si', sarebbe ora di tornare alla realtà delle cose e sorridere alla vita, anche virtuale :-)

    x Cavalliereerrante: Giustamente tuo padre asseriva una grande verità :-) Merci' Max caro :rosa
  49. Evelin64 10 maggio 2014 ore 16:40
    A titolo informativo:
    Ho letto in incognito il tuo blog, come tu fai con il mio d'altronde e ho colto delle tue illazioni che qui vorrei chiarire:
    Devi sapere, come ti ho detto anche a voce tempo fa, che lo staff non mi ha cancellato quei due post che tu stesso asserisci che ti riguardavano, anche per il motivo che NULLA faceva trasparire del soggetto al quale erano rivolti. Il primo, "scacco al re", era un post metaforico nel quale argomentavo un comportamento a mio avviso deplorevole. Di quel post poi ne hai fatto una piazzata insieme alla tua amica, facendo tanto di nik, cosa che io non ho MAI fatto! Il secondo post invece, argomentava l'ipocrisia. Anche questo ritengo sia un concetto che si puo' benissimo includere in un blog che COMUNQUE tratta di tanti argomenti che riguardano il funzionamento della mente umana. Entrambi i post li ho "trasportati" in un altro blog che risulta anonimo, il quale è nato per poter inserire a modo mio l'iter di diatribe trascorse mesi addietro. Bene, dopo quei due post, che preferi' togliere da questo blog, ho provato ad ignorare le tue frecciatine, i tuoi post offensivi, le tue scorribande affannose per difenderti da non si sa' cosa, ecc... fino al giorno in cui HAI VOLUTO RICONTATTARMI per parlarmi del tuo blog. Come sempre, io ti ho accolto, poichè lo sai benissimo che non porto rancore, per un malinteso via blog poi, sinceramente non mi appartiene. Hai scelto di mettere in piazza dei miei comportamenti...hai fatto bene, se era quello che pensavi di me, pero' poi mi chiedo, per quale motivo hai voluto che ti riparlassi in skype? Per quale motivo mi hai chiesto di partecipare a "miss chatta" con un tuo voto in mio favore? Se pensi di me tutto quello che hai scritto....perchè poi tornare indietro e far apparire che sono io a non voler accettare che fra di noi c'è incompatibilità? Non mi interessano le risposte, lo sai che non giudico a priori, mi baso sui rapporti umani e agisco di conseguenza. Io mi fidavo di te e della tua buona fede, ma ho dovuto constatare che non perdi occasione per infangare una donna che ha avuto la colpa di non volerti nella sua vita. Non mi piaci come uomo no, ti trovavo simpatico come amico, ma nulla di piu', anche se ti avrei incontrato volentieri, come fra l'altro mi promettevi da oltre due anni. Ma lasciamo perdere queste cose, oggi vorrei solo che sapessi che sbagli con le presunzioni, poichè NON tutto cio' che scrivo, in quanto comportamenti riprovevoli, riguarda te! Mai mi permetterei di alludere a delle supposizioni per farmi una ragione, non ne ho bisogno sinceramente. Per me parlano sempre e comunque i fatti! A te non vado bene? Ti andavo bene fino ad un certo punto? Va bene, lo accetto...tu sei in grado di accettare che oggi non mi interessano piu' le tue elucubrazioni per fingere cio' che non sei? Non mi interessa no, lo dico sinceramente, poichè ho capito da tempo che non sei in grado di ascoltare le persone...vuoi solo che si sentano le tue parole, quelle che magari feriscono qualcuno, in questo caso me, non ti fanno alcun effetto. Quindi mi domando: la smetterai mai di alludere a me e al mio modesto blog? Cosa ti avrei fatto di cosi' grave da meritarmi le tue calunnie? Sei un uomo onesto dici, bene, è giunta l'ora di dimostrarlo.
    Infine vorrei che tu sapessi anche che mi assumo sempre la responsabilità di cio' che scrivo, per cui non sento alcun bisogno di appoggiarmi a presunte amiche o amici. So' reggere perfettamente gli argomenti e li' dove sbaglio, sono pronta a chiedere scusa.
    Questo è tutto. Spero di non dover mai piu' leggere illazioni su di me, poichè ho una stanchezza morale che molto probabilmente mi porterebbe a discreditarti pubblicamente.
    Auguro a te di godere dell'affetto sincero, di quello che nasce nel cuore e non muore per via di incomprensioni nei blog.
    Un pensiero anche alla tua mamma, la quale ho avuto la fortuna di sentire per telefono e che per pochi attimi mi ha fatto tornare nel cuore una carezza di Mamma.
    Buona vita....Evelin64
  50. 69leone69 10 maggio 2014 ore 16:58
    secondo me...si è predisposti ad essere bugiardi ;-) :bye dolce week-end :rosa
  51. zakspadaccino58 10 maggio 2014 ore 17:09
    Io scrivo adesso solo per sostenere la realtà. c'ero mesi fa e ci sono oggi...e leggo...
    i post di Evelin non sono mai MAI stati cancellati...e sono ancora li in un blog come ha detto lei...invece mi risulta che al signore che parla e parla ma perchè parla tanto? a me me fa sospettà...sono state cancellate bacheche e commenti suoi molto brutti su Eve e non solo...poi sempre sto signore lha voluta rivedere per parlare...insomma tutto come ha detto Eve...lui non ha mai smesso di parlare male di lei in ogni post che scriveva e ha lasciato che alcune sue amiche la offendessero...anche nell'ultimo...questo è un comportamento da brava persona irreprensibile come lui crede di essere e come dice a tutti?...a me me pare uno che si vuole vendicare sparando cazz... anche se sa bene come sono andate le cose...ma visto che ha perso un sacco da la colpa ad altri, miga a se che non è capace di lasciare tutto alle spalle e ricominciare...ma bene...con bei post...come fa Evelin64 che è seguita e stimata...e che sta in alto e lo dico e sono orgoglioso di essere suo amico da tanto...
    adesso elo, lui...dirà che la difendo perchè siamo amici...s'attacca sempre al pelo per non riconoscere i suoi errori...Eve di amici ne ha perchè ha dimostrato che brava e buona persona è...lui invece?
    mia cara, il verso dell'asino non arriva fino in cielo...una :rosa per te
  52. Evelin64 10 maggio 2014 ore 17:21
    x Zakspadaccino: Tu hai letto come hanno letto tanti altri. Le persone poi si son fatte dei concetti e credo che non si possano opinare le prese di posizione. Personalmente credo che fra persone per bene, come la civiltà vuole d'altronde, non ci sarebbe bisogno di arrivare a tanto, pero' in qualche modo ho sentito il bisogno di difendermi da certi insulti. Questo signore ha scelto la strada della calunnia, anche se sbandiera ampiamente la sua onestà morale. Pero' a dimostrazione dei suoi comportamenti illeciti, vi sono appunto le sue illazioni nei miei confronti. Ma secondo te, cosa gli importa se sono una persona labile? Cosa gliene viene se mi dipinge come una donna miserabile di sentimenti? Mica cerco marito no? Io volevo solo scrivere e coltivare dei bei contatti con persone per bene, tutto qua. Poi è andata com'è andata, pazienza no? Io continuo per la mia strada, poco mi interessa di impicciarmi della vita degli altri, poichè ho già difficoltà a gestire la mia con tutti i problemi che devo portare sulle spalle. Comunque, la verità la sa lui come la sanno tanti altri. Tu Amico mio non fai nulla di illecito dandomi atto di essere persona corretta, lui ha a sua volta le sue amiche che potrebbero fare la medesima cosa se se la sentono. Quindi, basta cosi'....spero!
    Grazie... :rosa
  53. abacogreco 10 maggio 2014 ore 21:03
    Alla faccia!! Se fossi un imperatore mi sentirei Vespasiano,deve avere tanta rabbia dentro porello,comunque ogni uno di noi sceglie una strada,alle volte sono scelte obbligate alcune sono libere,ecco cara,quelle libere sono scelte fatte da chi non ha nulla da nascondere,da rimproverarsi,scelte fatte con il cuore,diversamente quelle obbligate che sono fatte da chi con un comportamento obsoleto e miserabile si insudicia di bugie e labirinti di fango e illazioni fino a perdere la presa ad un appiglio che lo potrebbe far risalire il baratro....ma credo che a questi soggetti nulla si possa sperare se non un miracolo....ecco...un miracolo,ma come si usa dire...la speranza è l'ultima a morire. :bacio
  54. Evelin64 11 maggio 2014 ore 09:19
    x Abacogreco: Come sai, sono mesi ormai che sopporto le ingiurie di quest'uomo, il quale fra l'altro si inventa delle situazioni e nel suo blog poi fa finta che agisce per difendersi dai miei attacchi! Beh, ad onor del vero lo avevo già scritto piu' sopra che questo post risale a tre anni fa, per cui mi chiedo: per quale motivo difendersi da uno scritto che esso NON è sicuro che lo riguardasse? Non parliamo poi delle ennesime menzogne, che lo staff mi avrebbe cancellato dei post!! Sinceramente, alle persone che ancora gli credono, mi verrebbe da dire di informarsi prima di dargli retta, poichè MAI E POI MAI scriverei un post per il solo gusto di offendere le persone! Lo staff mi ha cancellato un solo post, guarda caso lui lo aveva salvato ed io l'ho ripubblicato il giorno stesso! Questo non lo scrive pero' eh? No, questo lo dipingerebbe come persona umana e leale! Ma davvero sono stanca di dover subire le sue parole denigratorie, non solo nei miei confronti, ma verso altre donne, tutte colpevoli a suo avviso di averlo "attaccato"!! Poverino, si è dovuto difendere negli anni da attacchi al suo monitor, al suo portafoglio, al suo carro attrezzi, o a non so' cosa!! Puo' un uomo, di tale livello intellettuale, abbassarsi veramente a tanto? Forse è questo che si deve chiedere! Spero che continui a fare blog come meglio preferisce, augurandogli di non dover leggere nelle parole SEMPRE qualcosa che riguarda lui! In tante lo abbiamo depennato, visto e considerato che si è dimostrato per quello che è, pero' lui imperterrito, si crede di avere tale importanza, che persone come me, scrivano ancora per lui...mah....

    Buona festa della Mamma Abaco, amico mio...auguri anche a te per essere suo figlio :rosa
  55. dario12 11 maggio 2014 ore 10:02
    Quanta piu' rabbia ira e collera hai scritto tanto è l'amore che provi per ''Lui'' lui che ti ha adulata e poi respinta, riempita di promesse, illusa e poi delusa. Con questo tuo tanto scrivere dandogli importanza non fai altro che riempire il suo ego di godimento.
    Lui sa che saresti pronta a buttarti ai suoi piedi come una geisha.
  56. Evelin64 11 maggio 2014 ore 10:08
    ...e tu sai che sono persona troppo corretta per non dare alle persone un'altra possibilità. Non provo rabbia, provo solo dispiacere per un rapporto umano conclusosi con simili ripicche. Salutalo per me, digli che gli auguro di trovare una serenità interiore, cosi' da non dover pensare che donne minute ed insignificanti come me, lo attacchino per motivi subdoli. Grazie...buona domenica
  57. zakspadaccino58 11 maggio 2014 ore 10:21
    a parte il fatto che è lui a scrivere...contro...ma poveretto deve essere pure doloroso vivere con sta illusione di essere da Te Eve...desiderato. xe pieno di fantasmi...altro che godimento...basta leggere quel che scrive...ma el dario el fa el sensale?...scusa ma mi fa troppo ridere...comunque auguri alla mamma di entrambi che è sempre la stessa...
    a presto Evelin...Mamma meravigliosa! :bacio :rosa
  58. diegofree 11 maggio 2014 ore 21:20
    bello ma dove hai trovato l emoticons che sbatte la testa sul muro è troppo forte evelin
  59. c.ioccolatino111 12 maggio 2014 ore 17:02
    Grazie :-)

    Contraccambio con tutto il cuore, il grazioso omaggio :flower
  60. Evelin64 13 maggio 2014 ore 13:14
    Scusate, occupo ancora dello spazio di questo post per aggiungere quanto segue:
    "Questo post è nato tre anni fa, lo ribadisco e lo sottolineo! Un soggetto si è sentito colpito dalle parole che sono incluse nel concetto, senza per altro tacere il suo dissenso dal fatto che qualcuno abbia fatto riferimento ai figli. Ora mi domando, con quale diritto questo signore insieme alla sua complice, giudicano il mio post come falso, cattivo e quant'altro? Mi si pone una domanda precisa, alla quale io rispondo con onestà. Pensano forse che un genitore che mente sia un buon esempio per i figli allora? Bene, se la pensano cosi', la cattiva non sono di certo io, bensi' TUTTI gli altri genitori che insegnano ai loro figli il rispetto per le persone no? Che poi, sempre questo signore, si sia inventato la rimozione di miei post, beh, la dice lunga su dove sia la verità credo! Comunque, le parole si sprecano, poichè si nota BENISSIMO che il commento firmato dalla complice, in realtà lo ha scritto lui, come fa sempre! Poi occorre anche aggiungere che con il suo nik fake "Dario12", scrive delle volgarità allucinanti sia nella mia bacheca che in quelle di altre persone! Perchè lo fa questo Dario? Che interesse dovrebbe avere un perfetto sconosciuto di venire COSTANTEMENTE ad insultarmi? Cosa se ne fa uno sconosciuto di diatribe nate fra due persone incompatibili? Ecco, che parli di questo nei suoi post, che confessi le sue cattiverie di anni ed anni, come se le donne che lo hanno mollato fossero colpevoli di "ATTACCHI" alla sua persona!!
    Ora, vi prego educatamente di NON nominarmi piu'!! Tu, Edel e tu Tec....ANDATE PER LA VOSTRA STRADA!! Ne avete fatte abbastanza da riempire di ridicolo mezza chat, per cui, inutile che OGNI MALEDETTA volta pensate che scriva di voi !! HO SCRITTO SOLO UN MIO CONCETTO SULLE PERSONE BUGIARDE, chiaro il concetto? Se tu ti sei riconosciuto, come persona miserabile, dev'essere per forza colpa mia? Per quale motivo ti fai appoggiare dalla tua degna amica? Per scriverti da solo le ennesime menzogne? Ma fatemi il piacere e tacete una buona volta!!
    Lo staff è al corrente di TUTTE le VOSTRE calunnie, compreso il post piazzata/sceneggiata nel blog della complice delirante!!!
    Basta cosi', la prossima parole che scriverete per giudicare la mia persona, sarà inviata, insieme agli altri stamp in mio possesso, alla polizia postale! Questo è quanto!! Evelin
  61. Evelin64 13 maggio 2014 ore 14:34
    Ve lo copio qui l'intervento nel blog del "signore" che si è sentito colpito dal mio post, che è stato scritto SICURAMENTE da lui, ma firmato dalla complice:

    Exxxxxx 12 maggio 2014 ore 14:13
    Mi ricollego a quanto hai risposto a xxxxxxxxxxx piu’ su:
    "Io spero che questi giorni, cara amica, servano alle persone di buona volontà per riflettere a lungo su se stesse, e per voltare pagina. Questo lo auguro davvero a tutti, senza distinzioni di sorta.".........

    Leggo invece altrove tante chiacchiere inutili, bugie gravi, vere e proprie calunnie e provocazioni. Mi meraviglio e provo pena per costoro…Io sono testimone oculare di quanto è avvenuto nei mesi e negli anni.Ho assistito ed ho letto tutto e ti dico, amico mio, che non vale la pena di spendere piu' una sola parola con costoro. Il tempo è prezioso e conviene dedicarlo esclusivamente a coloro che meritano. Le false, i falsi sono fuori dalla nostra vita per fortuna.Un abbraccio..xxx


    Mi domando: è cosciente davvero questa complice di essere testimone oculare di cose che LUI le ha voluto far credere? E allora mi spieghi, come mai TANTE altre persone confermano cio' che si è evinto da mesi, senza che NESSUNO dei suoi cari amici abbia fatto la ben che minima rimostranza per proteggere la vericidità dei suoi presunti attacchi ricevuti? Come mai TANTE persone asseriscono le medesime cose riguardo a quel soggetto e SOLO tu, complice, prendi le sue difese? Poi, se davvero sapevi di tanti fatti, per quale motivo dicevi di sapere che lui mi voleva bene ed invece di cercare di farci riappacificare, hai SEMPRE protetto le sue offese nei confronti delle donne TUE amiche? Ti renderai conto forse un giorno di quello che hai fatto e spero per te che lui poi ti saprà giustificare il motivo per il quale ti ha coinvolta in questo suo gioco alla conquista di un regno effimero...sappi che lo ha fatto in precedenza con TUTTE, solo che man mano hanno capito e si sono allontanate da un soggetto cosi' meschino! Tu resta pure, fai quello che ti pare, ma non permetterti MAI di alludere a me e ai miei comportamenti! NON mi conosci, mi conosce lui...lui sa perfettamente chi sono e come sono, a te ha solo raccontato bugie per tirarti dalla sua parte!!
    Mi auguro che sia l'ultima volta che io debba scrivere a voi, mi fate ribrezzo per l'assenza totale di sentimenti, anche se all'apparenza, ripeto, all'apparenza, sembrate delle persone buone...ma sono tutte chiacchiere le vostre, lo avete dimostrato ABBONDANTEMENTE con tanti e tanti post colmi di calunnie!!
  62. zakspadaccino58 13 maggio 2014 ore 22:15
    ...sono in chatta da qualche anno e mi pare che adesso il blog tocca il livello più basso di sempre. il signore del quale tu parli ha detto e fatto cose da vero miserabile. ha usato le donne per i suoi scopi...ora tocca a quella ma miga lo capisce...chi ha capito gli ha sbattuto la porta in faccia...anche se lui dice che le ha allontanate lui sapendo di mentire...ha fatto scrivere e ha scritto post infami mettendo in piazza confidenze che gli erano state fatte...ha scritto in privato a un sac de persone per parlare male di altre inventandose le cose...ha sparlato calunniato mentito, de ogni de ogni...quel dario12...una volgarità unica...viene sempre nelle mie bacheche...leggetelo...ma io mi domando perchè si sente in dovere di venire a scrivere certe cose...e viene solo da noi attenzione...cosa c'entra lui? semplice, è un fake del tecerco...che passa giorno e notte a studiare i post e le bacheche di quelli che lo hanno bannato per vendicarsi...una vera ossessione...
    uguale uguale è la sua amica-complice che invece di fargli capire che sbaglia si unisce a lui e parla male di altre donne che un tempo chiamava amica cara e che a lei non hanno fatto un bel cavolo di niente...fa la buona dai bei sentimenti e non si chiede mai ma che 'azz sto combinando?...ma perchè ubbidisco così e presto il mio braccio a sto tizio che non è nessuno?...non marito...non vero amico visto che mi sfrutta...e parla pure male di me con altri...
    ma sti due chi sono per fare la morale a tutti? papa? manco il papa si permette...chi sono sti due per continuare a mettere zizzania...a giudicare...a istigare...io me lo domando...MA CHI 'AZZ SONO?
    e il blog guardatelo com'è ridotto...una parte di responsabilità è dello staff che sa...molte segnalazioni ha avuto...e queli sono ancora lì...a fare e disfare...e gli sono stati cancellati commenti e bacheche altrochè anche se dicono di no...bugiardi...sti due bei tipi resteranno soli alla fine in un blog paesello pieno de macerie...guardatevi da chi vi chiama caro amico cara amica perchè ve sta a fregà...
  63. Evelin64 13 maggio 2014 ore 22:21
    x Zakspadaccino: approvo, condivido e sottoscrivo !! Evelin64
  64. dario12 14 maggio 2014 ore 18:58
    ma quando la ''sottoscritta Evelin64'' partecipava alle calunnie e come se ci partecipava ora fa la pentita e la pulita d'animo?

    io sono stato volgare? se lo fossi stato lo staff mi avrebbe cancellato l'account , invece sono qui, se fossi stato volgare mi avresti bloccato, invece non lo fai perché sai che non lo sono, scrivi tu di volgarita' quando la tua bacheca 10 messaggi su 20 sono a sfondo sessuale!!!!!!!
    La volgarita' in una donna è una vera schifezza!!!
    Rassegnati ''chi sbaglia paga''
    sei patetica!!!!!!
  65. Nocciola 14 maggio 2014 ore 22:13
    Scusami Evelina se non ho letto tutto, mi sono limitata a leggere i commenti, soprattutto quelli di Dario12 e non mi sono piaciuti.
    Per molti motivi che non posso scrivere, ma che mi obbligano, per il ruolo che ho, a monitorare.

    Bel blog Evelina, penso che sarò un'assidua frequentatrice :rosa
  66. Evelin64 14 maggio 2014 ore 22:27
    x Nocciola: gentilissima, grazie :rosa
  67. serenella21 15 maggio 2014 ore 18:48
    scusa Eve ma xkè non blocchi questo Dario''
    ke parteggia x lui''
    strano ke lo difende a spada tratta smile
    usa il suo metodo
    bloccare ki non ti garba o ki
    non ti da sempre ragione no?
    ciao
  68. miguel61 04 febbraio 2015 ore 13:08
    Hai fatto bene a sbugiardare quel lumacone!
    Lo sapevano tutti, anche lo Staff, però c'era l'amica sua calabrese che aveva conoscenze altolocate! Si vede che l'ha data un po' a tutti :ok
  69. 1967coccolone 02 luglio 2016 ore 22:29
    limpido e chiaro.....sopratutto vero

Scrivi commento

Fai la login per commentare

Accedi al sito per lasciare un commento a questo post.