...VIGLIACCHI VIRTUALI....

16 maggio 2014 ore 08:04 segnala
Era accovacciata sul divano del suo minuscolo appartamento, con quell'ansia che ormai la prendeva da tempo ogni volta che apriva il suo portatile. Aveva scelto quel nik per celare la sua identitą certo, come fanno tutti d'altronde, solo che il suo faceva riferimento ad un nome di donna. Non mise mai la foto nel suo profilo, poichč era decisa a non farsi riconoscere da nessuno. Scriveva di se, dei suoi pensieri, del suo dolore, delle sue paure, fino al giorno in cui le si avvicino' un nik maschile. Questo forse l'aveva presa di mira, fatto sta che non perdeva occasione per sminuire o deridere ogni cosa che scriveva la ragazza. La assillava in ogni momento in cui lei era online, tartassandola di messaggi ai limiti della decenza. La ragazza cercava di non dare peso a questa situazione, segnalando pero' questo nik piu' e piu' volte allo staff di quel sito. Vi erano giorni in cui arrivavano anche altri "maschi", vessandola di continuo nella posta privata. Quelle parole le sferzavano l'anima: "sei solo una puttana alla ricerca di un uomo che ti prenda! Troia, sei tutto il giorno in chat per cercare il pollo di turno! Fai schifo per come scrivi, sembri una deficiente! ecc..." Lo pensava a volte si', pensava al motivo per il quale certi uomini sfogavano le loro frustrazioni nei suoi scritti innocenti, anche se non trovava mai una risposta che le potesse far cessare l'angoscia che provava aprendo il portatile. La ragazza ne parlo' con la polizia, volendo porre fine a quella situazione che la esasperava ormai da anni. Le consigliarono di fare in modo che lui esca allo scoperto, dandogli magari un appuntamento in un luogo molto appartato. Cosi' fece; scrisse al suo aguzzino virtuale che era pronta a conoscerlo, a dargli cio' che voleva da tempo. Scelse un parcheggio vuoto, in un orario in cui sapeva che non potevano esserci testimoni. Lui, ormai convinto di aver agguantato la sua preda, non penso' neanche di nascondersi dietro al muretto per vedere chi scendeva da quell'auto parcheggiata sotto le stelle. L'oscuritą non faceva vedere chiaramente il volto della ragazza, ma appena le si avvicino', uno schiaffo morale lo colpi' fin dentro la coscienza. Quella donna, che aveva tartassato per mesi e mesi........č sua figlia!!

Alle vittime di questi vigliacchi vorrei dire: non abbiate paura di segnalare, di denunciare, poichč la paura la hanno loro, di essere scoperti e di dover rendersi conto che sciacalli che sono. Si nascondono dietro ad un nik, poi dietro ad un altro, il tutto perchč non hanno il coraggio di metterci la faccia! Li riconosci subito, sono quelli che ti denigrano, offendono, insultano senza motivo e solo per il gusto di credersi "forti" ! Prendono di mira una vittima e fanno in modo di coinvolgere anche altri nel loro gioco al massacro. Scrivono nella posta privata di altre persone, denigrando la vittima, facendola apparire come meritevole di insulti ed offese! Non danno tregua al loro delirio mentale, per cui ti assillano fino a farti reagire. Non sei tu vittima a dovertene andare, lo devono fare LORO!!!

Ai vigliacchi virtuali vorrei dire solo una cosa: non sapete chi c'č dietro al monitor, prima di esasperare una donna, nascosti nelle vostre vite fasulle, fate i conti con la vostra coscienza e chiedetevi SEMPRE: e se dietro al monitor c'č una persona che potrei ferire mortalmente?

Questo post l'ho voluto scrivere per dar modo di riflettere che ormai in questo sito i fake hanno preso piede. Non manca mai, in nessun contesto, leggere di certe situazioni ai limiti della denuncia penale. Facciamo in modo che la chat torni un luogo di svago, dove ci si conosce ed interagisce con lealtą. Tutto il resto, spero che giunga nel cimitero di quei nik "bannati" da moderatori attenti!
cfd2d263-9e44-4973-a8da-45d9f1ef6cb6
Era accovacciata sul divano del suo minuscolo appartamento, con quell'ansia che ormai la prendeva da tempo ogni volta che apriva il suo portatile. Aveva scelto quel nik per celare la sua identitą certo, come fanno tutti d'altronde, solo che il suo faceva riferimento ad un nome di donna. Non mise...
Post
16/05/2014 08:04:47
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
    151

Commenti

  1. Nocciola 16 maggio 2014 ore 08:26
    E' sbagliato quello che fanno ed č perseguibile.
    Ma i primi a tutelarci siamo noi, bloccandoli, cancellando i loro messaggi.
    Il loro gioco, purtroppo, č esasperare le persone e sicuramente se trovano una persona debole fanno danni.
    Ma se tutti iniziassimo a non stare al loro gioco contorto di menti malate, riusciremmo ad emarginarli.
    Non c'č peggior vendetta dell'indifferenza.

    Buona giornata :-*
  2. tifeo 16 maggio 2014 ore 08:28
    Ciao Evelin, ho letto il tuo racconto. Cosa dirti, internet non č l'Eden, lo sappiamo. Per certi versi esaspera la nostra indole potenziandola. Se siamo aperti e coraggiosi diventiamo positivamente audaci, se siamo meschini e gretti diventiamo miserabili. Un abbraccio
  3. crenabog 16 maggio 2014 ore 09:23
    certo, si possono bloccare, cancellare e tutto quel che vi pare, nei nostri blog. resta il fatto che poi, nei loro, in altri, e nelle bacheche e nella posta, creano un tale immondezzaio che uno per essere indifferente dovrebbe essere cieco. questo, a parte il soggetto del post che č un caso limite, un semplice racconto da portare ad esempio. saluti.
  4. giusi62 16 maggio 2014 ore 09:31
    Le persone che fanno questo non hanno
    un cuore,scommetto nemmeno nella loro vita reale
    pkč se uno č bravo lo č in tutti i contesti
    ciao eve buona giornata
  5. giusi62 16 maggio 2014 ore 09:31
    :kissy :kissy :kissy :kissy :kissy
  6. antioco1 16 maggio 2014 ore 10:21
    complimenti non solo condivido , il tuo post , ma ammiro il tuo modo di essere , sincera e pulita, un saluto Evelin Ale
  7. libellulach 16 maggio 2014 ore 10:24
    sai Evelin oggi la calunnia via web č diventata legge se qualcuno ci ingiuria calunnia anche non facendo nik,ma riconducibile a una persona scatta la denuncia salvando naturalmente lo scritto in questione ,ci si rivolge alla polizia postale in primis,poi faranno i dovuti accertamenti,basta anche una virgola riconducibile ad un nik per far scattare la denuncia,per quanto riguarda i vigliacchi virtuali ti ho sempre detto Evelyn il silenzio ammazza tutto un bacio a te cara.....
  8. libellulach 16 maggio 2014 ore 10:25
    a dimenticavo tu sai che alcune cose le ho salvate bacini..