La vita....

24 ottobre 2017 ore 23:57 segnala
La vita è un gioco. Gioca scivolando sulla neve o correndo a piedi nudi sulla spiaggia. Gioca scaldandoti al sole o guardando le stelle brillare. Gioca la tua vita come un gioco che ti è stato regalato. Ma trattalo con cura, perché è il regalo più prezioso che potrai mai ricevere....
794a53a4-1ef7-47f9-b31d-2b6a1e240302
La vita è un gioco. Gioca scivolando sulla neve o correndo a piedi nudi sulla spiaggia. Gioca scaldandoti al sole o guardando le stelle brillare. Gioca la tua vita come un gioco che ti è stato regalato. Ma trattalo con cura, perché è il regalo più prezioso che potrai mai ricevere.... « immagine »
Post
24/10/2017 23:57:58
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
    1
  • commenti
    comment
    Comment

Andare....

23 ottobre 2017 ore 22:22 segnala
Andare a letto con qualcuno è molto semplice.
Lo incontri, ci parli, gioco di sguardi, discorsi che intrigano,
una parola in più, una parola in meno.
Spogliarsi è banale , toccarsi è meccanico.
Finisci, ti rivesti , te ne vai .
Puoi farlo con chiunque.
Amare qualcuno è diverso.
I discorsi non intrigano e basta.
Non ci si spoglia solo dei vestiti.
Puoi dirgli che hai bisogno di un abbraccio,
che sei preoccupato per qualcosa,
svelargli le paure che ti porti dentro,
raccontargli del sogno che fai frequentemente,
spifferargli un progetto, confidargli un segreto.
Puoi fargli spazio tra le tue paure e le tue parole,
fargli posto nella tua vita ed entrare nella sua.
Puoi prendergli la mano e convincerla che insieme siete
tutta la forza che occorre.
Puoi svegliarti la mattina dopo e accorgerti che vi siete addormentati parlando, e che l'odore che pensavi venisse fuori dal tuo sogno, in realtà era il profumo del suo bagnoschiuma.
Amare è una cosa diversa.
Sicuramente, non è da tutti.
Indubbiamente, non è per tutti
fddc7196-b6d2-4ddd-a84b-0375c0726054
Andare a letto con qualcuno è molto semplice. Lo incontri, ci parli, gioco di sguardi, discorsi che intrigano, una parola in più, una parola in meno. Spogliarsi è banale , toccarsi è meccanico. Finisci, ti rivesti , te ne vai . Puoi farlo con chiunque. Amare qualcuno è diverso. I discorsi non...
Post
23/10/2017 22:22:32
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
    3
  • commenti
    comment
    Comment
    1

Ogni...

23 ottobre 2017 ore 22:06 segnala
ogni tanto mi chiedo..
ma dove ho la testa??..
sorrido e rispondo a me stessa..
dove la porta il cuore..
4817ed5c-5f97-44fe-b991-fc5303ac0c98
ogni tanto mi chiedo.. ma dove ho la testa??.. sorrido e rispondo a me stessa.. dove la porta il cuore.. « immagine »
Post
23/10/2017 22:06:07
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
    1
  • commenti
    comment
    Comment

Si guarisce...

23 ottobre 2017 ore 07:00 segnala
Si guarisce, si guarisce da tutto.
Dalle assenze, dai ricordi, dalle dipendenze.
Col tempo, non si elimina, si accantona, si fa da parte.
Ti accorgi che, quello da cui non sapevi staccarti, quello per cui avresti creduto di morire senza, non è più insormontabile, insostituibile, indispensabile.
Perchè si sa, tutto passa, anche se NIENTE si dimentica.

506ab418-46e3-4a24-b2d9-ffc0f4fc57fc
Si guarisce, si guarisce da tutto. Dalle assenze, dai ricordi, dalle dipendenze. Col tempo, non si elimina, si accantona, si fa da parte. Ti accorgi che, quello da cui non sapevi staccarti, quello per cui avresti creduto di morire senza, non è più insormontabile, insostituibile,...
Post
23/10/2017 07:00:13
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
    1
  • commenti
    comment
    Comment
    1

Non...

22 ottobre 2017 ore 23:37 segnala
Non giustifico più nulla. Non tollero più le mancanze, le disattenzioni, il protrarsi di situazioni sbagliate, che tanto non diventeranno mai giuste. Se una cosa è sbagliata dall'inizio, è inutile cercare di farla diventare giusta. Non lo sarà mai.

Sapete...

22 ottobre 2017 ore 23:16 segnala
Sapete cos’è l’amore...quello vero?
Avete mai amato così profondamente..da condannare voi stessi all’inferno per l’eternità?
Io l'ho fatto.

Lei...

22 ottobre 2017 ore 18:47 segnala
“E lei lo amava, dio quanto l’amava.
L’avrebbe scelto sempre, anche se ci fosse stato un ragazzo con cui non avrebbe mai litigato, lei preferiva litigare con lui che stare con un altro. Lei preferiva piangere per lui che ridere con chiunque altro.”
abcd3e45-fbda-4bea-9eba-987f13ac31d5
“E lei lo amava, dio quanto l’amava. L’avrebbe scelto sempre, anche se ci fosse stato un ragazzo con cui non avrebbe mai litigato, lei preferiva litigare con lui che stare con un altro. Lei preferiva piangere per lui che ridere con chiunque altro.” « immagine »
Post
22/10/2017 18:47:09
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
    1
  • commenti
    comment
    Comment

Non si ama....

22 ottobre 2017 ore 14:56 segnala
Non si ama un corpo…non si ama un nome o una forma…Queste sono solo noiose costrizioni! Si ama un carattere… si ama un tono di voce… si ama un profumo… si ama un calore di corpo…si ama il tocco di una mano… si ama uno sguardo… un sorriso…In ognuno di noi si può trovare qualcosa da amare… E quando si ama qualcosa…si finisce con l’amare tutto!
8d546473-6cbf-4f45-9cf4-10d38cfe9bfe
Non si ama un corpo…non si ama un nome o una forma…Queste sono solo noiose costrizioni! Si ama un carattere… si ama un tono di voce… si ama un profumo… si ama un calore di corpo…si ama il tocco di una mano… si ama uno sguardo… un sorriso…In ognuno di noi si può trovare qualcosa da amare… E quando...
Post
22/10/2017 14:56:58
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
    1
  • commenti
    comment
    Comment

Le sue mani...

22 ottobre 2017 ore 02:42 segnala
Le sue mani si intrecciavano alle mie.
Le sue labbra erano sulle mie.
Mi teneva stretta, come se avesse paura che potessi scappare via da un momento all’altro.
Mi teneva come nessuno aveva mai fatto.
Mi toccava come se fossi veramente l’unica, l’unica che davvero valesse.
I suoi abbracci.
Le sue mani sulla mia pelle.
I suoi baci.
I suoi morsi.
I suoi modi.
E’ proprio lui.
Lui non è la colazione, non è i libri romantici, non è la musica bella, lui è molto di più.
E lui adesso è mio, solamente mio.

71503b6b-1252-49e3-b87e-1e4188b6bab6
Le sue mani si intrecciavano alle mie. Le sue labbra erano sulle mie. Mi teneva stretta, come se avesse paura che potessi scappare via da un momento all’altro. Mi teneva come nessuno aveva mai fatto. Mi toccava come se fossi veramente l’unica, l’unica che davvero valesse. I suoi abbracci. Le sue...
Post
22/10/2017 02:42:30
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
    2
  • commenti
    comment
    Comment
    2

Questa lettera va a me stessa…

21 ottobre 2017 ore 19:54 segnala
Questa lettera va a me stessa…a me che, ogni volta che piango e qualcuno mi chiede cosa sia successo, mi limito a dire che mi bruciano gli occhi. Va a me…Va a me, al mio essere troppo buona e spudoratamente generosa. Va a me che quando cado trovo sempre la forza di rialzarmi, a me che guardo intorno e vedo tante, tantissime luci, una città colorata… ma poi mi guardo intorno e vedo sorrisi spenti.
Questa lettera va a me, ai miei sorrisi, alle mie lacrime sprecate, alle mie grida, ai miei momenti di pazzie, ai miei momenti noiosi, semplicemente a me stessa. Va a me, che quando devo aiutare gli altri sono un’esperta e quando devo aiutare me stessa, non sono neanche una dilettante.Ora mi sento persa dentro mille pensieri e parole, ma un giorno tutte queste vite che sto vivendo mi daranno ragione di quello che sono e sarò. Nel ritrovarmi mi sono accorta di aver lasciato qualcosa per strada ma è questo il momento di continuare il viaggio, con prospettive nuove. Non devo aggrapparmi solo al passato, ma devo attingere ora da me stessa, da questo mio presente, doloroso sì, ma ricco di prospettive di me, dei miei sogni, dei miei desideri.