l'amore, e'.

23 aprile 2017 ore 10:59 segnala



sui social, le persone hanno una verita' per tutto.
una specie di elenco...
un manuale.

l' amore e'.....

l'amore e', quando....

l'amore, e' se...

io , che l'unica lista sensata che sono in grado di metter giu', credo sia quella
della spesa, mi chiedo come amino gli altri.
se si potesse dare una risposta alla domanda "cos'e' l'amore" , la faccenda sarebbe semplicissima...
se bastasse mettere insieme una lista di requisiti , si potrebbe persino comprarlo su ebay..o pubblicare un annuncio tipo:
cercasi Uomo
con la U maiuscola (???????)
serio
deciso
solare
alto
snello
lavoratore
affettuoso
fedele
benestante
colto
passionale
amante degli animali...
ecc ecc

invece no.

la persona che poi amerai, potrebbe non averne alcuna, di queste caratteristiche, ma ne possiede una che non e' descrivibile.
e non ci sono spiegazioni.

io credo che l'amore sia tutto quello che accade tra due persone che si amano.
tutto.

i sorrisi e gli insulti,
un abbraccio e una porta sbattuta,
il senso appagante di felicita'..quello che ti porta a pensare che non esiste altro posto in cui vorresti essere, se non con lui/lei,
le notti insonni,
e anche la solitudine...
perdersi.
ritrovarsi.

e quando finisce, non e' piu' niente.

Commenti

  1. AllegroRagazzo.Morto 27 aprile 2017 ore 11:47
    @figuredicartone
    Le emozioni sono volatili e per questo l'amore è un innesco molto efficace, al verificarsi di determinate condizioni, detona... e non esiste una protezione adeguata e nonostante il più delle volte ci si ritrovi a contemplare pezzi sparsi sino a che, gli stessi, ormai arsi dal tempo finiscono col mischiarsi a ricordi sempre più lontani, rinunciarvi diventa spesso oltremodo complicato.

    ps
    Complicato ma non impossibile...
  2. figuredicartone 27 aprile 2017 ore 12:48
    perche' rinunciarvi, credo sia una delle migliori opportunita' che ci offre la vita.
    semplicemente non si puo' cercare di codificarlo, spiegarlo, cercare le ragioni dellinizio e della fine..
    almeno , per come l'ho vissuto io.
  3. AllegroRagazzo.Morto 27 aprile 2017 ore 13:19
    @figuredicartone
    probabilmente no... il tuo pensiero non fa una grinza, sono io ad essere in difetto, la mia affermazione è dettata solo da una serie di eventi e deduzioni.

    Una volta forse avrei sentito... ma per quanto io possa provare è nella mia natura restare al più indifferente. Questo non mi impedisce di scriverne e tentare di descrivere ciò che in un'altra vita sarebbe potuto essere ma allo stesso tempo come legato ad una sagola inaspettata non mi impedisce di allontanarmi dalla giusta corrente...
  4. figuredicartone 27 aprile 2017 ore 13:32
    mi hai mandato su google, per la "sagola"
    termine mai sentito.
    ma a parte questo,
    ti trovo di difficile lettura.
    hai un "senso della frase" molto lontano dal mio.
    questo, aggiunto al fatto che mi sei sconosciuto, mi porta a capirti poco.
    a capire poco la vera essenza di cio' che dici.
    vediamo.
    a causa di eventi e deduzioni, tu senti di essere indifferente a questo sentimento, anche se provi comunque a descrivere cio' che sarebbe potuto essere in un'altra vita?
    ma , a un bambino di quarta elementare, come lo diresti?
    fai conto che io sia quel bambino
    :)
  5. AllegroRagazzo.Morto 27 aprile 2017 ore 15:12
    @figuredicartone...
    sono arrivato al tuo blog perché era tra gli ultimi post che spesso scorro... figuredicartone è un nick ai limiti dell'ossimoro il che ha contribuito, la prima cosa ad aver notato è stato il post del trailer del film di Alfredson che nella sua versione integrale mi piace molto.

    Solo in un secondo momento ho letto il contenuto del tuo post e trovandolo più che accurato ho deciso di commentarlo...

    Detto questo per rispondere alla tua domanda, credo che per spiegare una cosa complicata o ritenuta tale, la spiegazione debba essere molto più semplice, non ha senso fornire una spiegazione che complichi ancor di più si otterrebe l'effetto contrario.

    Con il ragazzino le parole potrebbero non servire e quindi penso ad un gesto diretto come un abbraccio, trasmette sensazioni di cui avrà sicuramente memoria...

    Lo stesso vale anche con una persona più adulta perché spesso le parole non sono efficaci come si vorrebbe... indipendentemente da quanto chi le usi sia convinto di poterle rendere tali.
  6. figuredicartone 27 aprile 2017 ore 21:49
    sono daccordo con te. sulle spiegazioni semplici :)
  7. leggendolamano 27 aprile 2017 ore 23:25
    Perchè tutte le qualità che hai descritto si declinano soggettivamente e non hanno un valore assoluto; perchè certe qualità possono rivelarsi difetti, perchè non parli di feromonicità, perchè non parli di empatia, perchè non citi l'intesa, la comunicabilità o semplicemente la seducenza, la capacità di condurre a sè fuori di sè.
    Le qualità intrinseche spesso sono estrinseche e non si correlano con ciò e con chi noi siamo in realtà.
  8. figuredicartone 28 aprile 2017 ore 07:55
    si.
    e' quello che ho detto.
    solo che l'ho detto facile.

Scrivi commento

Fai la login per commentare

Accedi al sito per lasciare un commento a questo post.