Mia soave-Amore.......

22 settembre 2016 ore 19:17 segnala

Commenti

  1. francesco91970 22 settembre 2016 ore 19:18
    Mia soave di cosa odori Di che frutto Di che stella Di che foglia Presso il tuo piccolo orecchio o sulla tua fronte mi chino,ficco il naso tra i capelli e il sorriso,cerco di riconoscere la stirpe del tuo aroma è soave, ma non è fiore, non è coltellata di penetrante garofano o impetuoso aroma di violenti gelsomini è qualcosa, è terra è aria, mele o legnami, odore di luce sulla pelle aroma della foglia dell'albero della vita con polvere di strade e freschezza d'ombra mattutina alle radici odor di pietre, di fiume,ma più simile a una pesca al tepore del palpito segreto del sangue odore di casa pura e di cascata fragranza di colomba e capelli Dal tuo cuore sale il tuo aroma come dalla terra la luce fino alla cima del ciliegio sulla tua pelle io fermo il tuo palpito e odoro l'onda di luce che ascende,la frutta sommersa nella tua fragranza,la notte che respiri il sangue che esplora la tua bellezza fino a giungere al bacio che mi attende nella tua bocca
  2. francesco91970 22 settembre 2016 ore 19:18
  3. francesco91970 22 settembre 2016 ore 19:19
    Amore le tue ardenti e tenere parole il tuo amore assoluto, la tua prorompente passione, il tuo totale abbandono a me, mi tolgono il respiro mai uomo può essere più benedetto di me ad essere tanto desiderato da una donna e da un angelo come te E cosa potrei mai risponderti se non soltanto che ti amo tanto e che desidero essere il tuo meraviglioso completamento dell'anima e del corpo Voglio essere il compagno della tua anima ed il felice servitore del tuo corpo, così che ogni desiderio del tuo corpo sia per me il massimo piacere ed il più meraviglioso onore Dimmi mia donna e mia anima cosa vuoi che io faccia per te, a te, con te. dimmi dove accarezzarti dove baciarti, dove sospirare. dimmi i tuoi desideri farò tutto ciò che vuoi, per una tua parola, per un tuo bacio, per una tua carezza, per il tuo amore infinito Il tuo antico servitore delle stelle.
  4. francesco91970 22 settembre 2016 ore 19:19
  5. francesco91970 22 settembre 2016 ore 19:20
    eccomi e adesso mi fermo qui, qui per un po' tra le tue braccia tra i tuoi nuovi anni, tra quello che hai e quello che potrò darti mi fermo come una fotografia che sà solo parlarmi di te mi fermo come un bacio sulle labbra quando un bacio è tutto quello che c'è e mi perdo con te in questo labirinto di carezze sentite di sguardi inprobabilmente in tutti cieli non è possibile trovare una perla crociati mi abbandono nel tuo parlarmi nel tuo capirmi mi abbandono a te bellissima spettinata nel tuo calore che sa scaldarmi tienimi ancora nel tempo che corre più di noi tienimi con te nei giorni che non sono nelle ore di domani tienimi fino a che sarà ieri fino a che io possa alzare gli occhi e vedere ancora il tuo viso tu che sei la perla più bella del mondo che ti superi in bellezza ti proteggerò dagli sguardi dei pesci perché sei destinata allo scrigno di un re ed io possiedo la perla più bella del mondo amore quando ti penso lo faccio con dolcezza con frivola gioia di averti ormai nel mio Cuore si tu il mio amor intima come una presenza assodata, come qualcuno che c'è ho voluto e preteso da te parole, pensieri attimi e intensi sospiri che tu mi hai concesso a volte a fatica recalcitrando contro il naturale evolversi della nostra conoscenza ma non è tutto qui la vita come dici a volte ti fa cambiar strada ti porta lontano da quella che vorresti fosse una via percorribile ma sono convinto che molto dipenda da noi stessi, dalla nostra forza e dalla nostra volontà il nostro è un nutrirsi reciproco che ci fa assaporare il gusto di un incontro di anime, le Nostre ti voglio bene no di più amore io ti amo da morire
  6. francesco91970 22 settembre 2016 ore 19:20
  7. francesco91970 22 settembre 2016 ore 19:20
    Quanta bellezza si può trovare in un tramonto con la magia e il suo mistero dove tutto può diventare possibile e dove ogni sogno sembra più vero si amore quello è il luogo dal quale provieni la dove le fate danno vita alle stelle che in un giardino di aiuole incantate fanno a gara per essere le più belle e ora che ti ho ora che mi sei accanto tu mi dai la gioia di averti vicino.Racchiudi nella luce dei tuoi occhi lo splendore che la luna si è fatta rubare inchiodandosi con rabbia al tuo cospetto gelosa di colei che l’ ha saputa umiliare Fortunata la notte che può cullarti tra le sue braccia e con il suo mantello darti protezione accarezzandoti con il soffio del vento d’estate, che per porti i suoi omaggi non perde occasione dolce è il suono delle tue parole che si innalzano nell'aria come una melodia composta dalla mano di madre natura inspirata dal fascino della tua fantasia la stessa fantasia dalla quale sei natae che ha saputo renderti cosi speciale non vi sono abbastanza aggettivi che il tuo splendore possano raccontare ti Amo da morire vita mia.
  8. francesco91970 22 settembre 2016 ore 19:21
  9. francesco91970 22 settembre 2016 ore 19:21
    Ti basta una camicetta di seta gialla per farmi sciogliere nell’esplosione dei tuoi seni pronti all’amore Ho baciato le tue orecchie e mi hai sussurrato parole afrodisiache, calde, la tua bocca era un fuoco al calar del sole, un rosso tramonto infiammato, ardente Sii la mia notte e il mio piacere bevi amore ad ogni mio abbraccio, e t’amerò per tutta la vita Tu mi baci fremente sino a rapirmi carne su carne in un tremante fuoco proibito Fammi respirare sulla tua bocca, baciami ancora e marchiami col tuo rossetto,voglio sentirti mia Ti stringo e scopro le tue vesti delicatamente come si diradano le nuvole e fa capolino il sole Ti bacio e ti ribacio come onde che s’infrangono e si ritraggono, sino a farti gridare il mio nome Sì tu sei nel mio cuore ad accarezzarmi con gocce di fragola alla panna galoppando oltre la follia del tempo col mio urlo d’amore colmo di te Ti ho stretta, forte,così forte, ma il mio bacio sulle tue labbra era delicato come una rosa, mi dicevi "sì…così, baciami così", e non posso più dimenticare quell’istante Sono tremendamente con te , mi perdo come un naufrago tra le lue intimità e se chiudo gli occhi freme l’anima mia cosparsa dei tuoi profumi di donna.
  10. francesco91970 22 settembre 2016 ore 19:22
  11. francesco91970 22 settembre 2016 ore 19:22
    Oggi non sono passato a trovarti ma ormai non devo cercarti per trovarti come ovunque ti trovo davanti ai miei occhi dov'è uno spazio vuoto da stamattina entrando nella stanza ancora vuota e silenziosa ed aprendo la finestra un velo di luce viva e voluttuosa di mille luccicanti granelli di poIvere è apparsa d'improvviso come al centro di un palcoscenico, fendendo lo spazio vuoto e quasi ho atteso per un momento che fossi tu ad apparirmi davanti perché da te m'attendo il sogno, anche quando mi parli di bucato. Invidio il tuo bucato che si fa pesante per esser stretto dalle tue mani, lo invidio perché può allungare le sue dita d'acqua a intrecciarle con le tue e sfiorarti i polsi. Invidio l’acqua che al mattino scorre su di te, l’acqua che goccia a goccia si fa rivolo lungo il tuo corpo nudo.Invidio la spazzola che ti solletica, invidio il pettine che ti scorre tra i capelli. Invidio il tuo orologio che passa il tempo al tuo fianco. Invidio la tazzina che ogni mattino porti alla bocca Invidio la camicia che sfiora leggera la tua nuca le spalle il tuo ventre e non so più quale tuo lenzuolo invidiare quello su cui ti distendi per dormire o quello con cui ti copri la costellazione del tuo corpo. Invidio di più il lenzuolo con cui ti copri, quello che al tuo corpo si modella che ti s’infila fra le gambe e sotto le braccia.Quello che annusi per il suo fresco pulito e che nel corso della notte s'impregnerà del tuo profumo.
  12. francesco91970 22 settembre 2016 ore 19:23
  13. francesco91970 22 settembre 2016 ore 19:23
    La bella naveVoglio raccontarti, o molle incantatrice, le bellezze diverse che ornano la tua gioventù voglio dipingere per te la tua bellezza, in cui l'infanzia s'allea alla maturità Quando vai spazzando l'aria con la tua larga gonna sembri una bella nave che prende il largo carica di tele, e il suo rullìo segue un ritmo pigro, dolce e lento Sul tuo collo ampio e tondo e sulle tue spalle piene il tuo capo si pavoneggia con strane grazie e tu avanzi per la tua strada con aria placida e trionfante, maestosa fanciulla Il tuo seno che avanza e che spinge la seta il tuo seno trionfante è un bell'armadio i cui pannelli curvi e luminosi come scudi mandano lampi scudi provocanti armati di punte rosa Armadio dai dolci segreti, pieno di cose buone, di vini, di profumi, di liquori delirio di cervelli e di cuori Le tue nobili gambe, sotto i volani che sempre respingono tormentano i desideri oscuri e li provocano simili a due streghe che fanno girare un filtro nero in un vaso profondo Le tue braccia, che si prenderebbero gioco di ercoli precoci sono solidi emuli dei lucidi boa, fatte per serrare ostinatamente come a volerlo imprimere nel tuo cuore il tuo amante..
  14. francesco91970 22 settembre 2016 ore 19:24
  15. francesco91970 22 settembre 2016 ore 19:25
    Guardo i tuoi capelli muoversi al vento sono fatti della luce che hai rubato al sole guardo i tuoi occhi ingenui colorati con scaglie di cielo il dono più bello che la natura t’ha fattoTi sento ridere nell’aria ninfea venuta da un romantico sogno massima bellezza, infinitamente pura che consola ogni turbamento d’anima ti muovi inconsapevole in un mare di sguardi che sporcano la tua purezza celeste sei cosi delicata che nessun pensiero, osa andar oltre un delicato sfiorarsi di labbra per paura di rovinar la tua bellezza ti guardo mentre mi rubi ogni respiro vorrei accarezzare il bianco celeste della tua pelle toccare quella cornice d’argento che circonda il viso massima espressione d’una rara bellezza che sfiora la perfezione sento il tuo respiro nell’aria sublime melodia che consola il cuore sento il tuo respiro qui canto divino d’un angelo, cosi dolce non desidero altro che sfiorarti le labbra la tua delicatezza spegne ogni desiderio impuro Sei dolce creatura venuta dal paradiso più lontano angelo terrestre che paralizza ogni respiro sei dolce creatura che incarna ogni perfezione niente è più meraviglioso d’un tuo gesto massima espressione d’una divina bellezza.
  16. francesco91970 22 settembre 2016 ore 19:26
  17. francesco91970 22 settembre 2016 ore 19:26
    Potrei stare sveglio per ascoltare il tuo respiro Guardo il tuo sorriso mentre stai dormendo Mentre stai sognando lontana Posso passare la mia vita in questo dolce abbandono Posso perdermi in questo momento e per sempre Ogni momento passato con te è un momento che colleziono Non voglio chiudere gli occhi Non voglio addormentarmi Perché ti perderei piccola E io non voglio perdere niente Perché anche quando sogno te Il più dolce sogno non sarebbe uguale Ti perderei lo stesso piccola E io non voglio perdere niente Disteso vicino a te sto sentendo il tuo cuore battere E io mi chiedo di cosa stai sognando mi chiedo se sono io che tu stai vedendo Poi bacio i tuoi occhi E ringrazio Dio che noi siamo insieme Io voglio stare con te ora per sempre Per sempre e sempre Non voglio chiudere gli occhi Non voglio addormentarmi Perché ti perderei piccola E io non voglio perdere niente Perché anche quando sogno te Il più dolce sogno non sarebbe uguale Ti perderei lo stesso piccola E io non voglio perdere niente Io non voglio perdere un sorriso Io non voglio perdere un bacio Io voglio stare con te Bene qui insieme a te, proprio così I voglio tenerti vicina Sento il tuo cuore così vicino al mio E sto proprio qui in questo momento Per tutto il resto del tempo
  18. francesco91970 22 settembre 2016 ore 19:26
  19. francesco91970 22 settembre 2016 ore 19:27
    Con casto cuore con occhi puri ti celebro bellezza trattenendo il sangue perché sorga e seguala linea il tuo contorno perché tu entri nella mia ode come in terra di boschi o in schiuma in aroma terrestre o in musica marina Bella nuda uguali i tuoi piedi arcuati per un antico colpo di vento e del suono che tu origliasti chiocciole minime dello splendido mare americano Uguali sono i tuoi petti di parallela pienezza ripieni delle luce della vita uguali volano le tue palpebre di frumento che scoprono e nascondono due paesi profondi nei tuoi occhi La linea che la tua schiena ha diviso in pallide regioni si perde e sorge in due limpide metà di mela e continua separando la tua bellezza in due colonne di oro bruciato di alabastro fino a perdersi nei tuoi piedi come in due uve da dove nuovamente arde e si eleva l’albero doppio della tua simmetria fuoco florido candelabro aperto turgida frutta alzata sopra il patto del mare e della terra Il tuo corpo in quale materia agata quarzo frumento si plasmò crebbe come del pane si alza la temperatura e segnalò colline argentate valli di un solo petalo dolcezze di profondo velluto fino a rimanere cagliata la fine e ferma forma femminile Non soltanto è luce che cade sopra il mondo quella che allunga sul tuo corpo la sua neve soffocata finché si stacca da te la chiarezza come se fosse incendiata da dentro Sotto il tuo piede vive la luna.
  20. francesco91970 22 settembre 2016 ore 19:28
  21. francesco91970 22 settembre 2016 ore 19:28
    Stringiti a me,
    abbandonati a me,
    sicura.
    Io non ti mancherò
    e tu non mi mancherai.
    Troveremo,
    troveremo la verità segreta
    su cui il nostro amore
    potrà riposare per sempre,
    immutabile.
    Non ti chiudere a me,
    non soffrire sola,
    non nascondermi il tuo tormento!
    Parlami,
    quando il cuore
    ti si gonfia di pena.
    Lasciami sperare
    che io potrei consolarti.
    Nulla sia taciuto fra noi
    e nulla sia celato.
    Oso ricordarti un patto
    che tu medesima hai posto.
    Parlami
    e ti risponderò
    sempre senza mentire.
    Lascia che io ti aiuti,
    poiché da te
    mi viene tanto bene.
  22. francesco91970 22 settembre 2016 ore 19:31

Scrivi commento

Fai la login per commentare

Accedi al sito per lasciare un commento a questo post.