PERCHE' GLI AMORI FINISCONO ?

04 settembre 2017 ore 16:50 segnala

Commenti

  1. francesco91970 04 settembre 2017 ore 16:50
    Parliamo sempre dell'innamoramento
    e dell'inizio dell'amore
    come di un momento incredibile, pieno di energia
    e di possibilità in cui ognuno di noi trova e
    contatta le parti migliori di sé, ma
    non è facile parlare con la stessa intensità
    della fine dell'amore, di cosa ha portato a questa
    fase di cui ci si rende pienamente conto solamente quando,
    cercando nel proprio mondo interiore, non si trovano più
    quei sentimenti che un tempo avevano accarezzato
    e riscaldato la nostra anima.
  2. francesco91970 04 settembre 2017 ore 16:51
  3. francesco91970 04 settembre 2017 ore 16:52
    Gli amori terminano e questo sembra un fatto della vita,
    tuttavia sarebbe importante individuare le cause prima,
    forse allora si sarebbe in tempo a trasformare e risanare.
    Certo, se da un lato è difficile credere che un amore
    sarà eterno dall'altro non possiamo fare a meno
    di coltivare questa illusione ogni volta
    che iniziamo una relazione.
  4. francesco91970 04 settembre 2017 ore 16:52
  5. francesco91970 04 settembre 2017 ore 16:53
    Perché gli amori finiscono?
    Cosa è accaduto di così tragico da portare all'atto finale?
    C'erano delle possibilità che non abbiamo visto e che,
    di conseguenza, abbiamo trascurato?
    Avremmo potuto fare qualcosa in più?
  6. francesco91970 04 settembre 2017 ore 16:53
  7. francesco91970 04 settembre 2017 ore 16:54
    Queste sono le domande che attanagliano una persona
    quando sperimenta la fine di un amore e di una relazione;
    se è vero che si tratta di un'esperienza "archetipica",
    nel senso che è un passaggio inevitabile della vita
    di ogni persona, è vero altresì che, con un po'
    di consapevolezza in più, in alcuni casi si
    potrebbe evitare di scrivere la parola "fine"
  8. francesco91970 04 settembre 2017 ore 16:56
  9. francesco91970 04 settembre 2017 ore 16:58
    Spesso, la fine di un amore è anticipato
    da sensazioni di distanza emotiva,
    da gravi disagi sul piano personale
    ed interpersonale, da caduta
    di attrazione e dall'apparire
    di determinati segnali che hanno
    lo scopo di anticipare gli eventi futuri
    Cari amici ,la fine di un amore è sempre un dramma
    e credo che tutti siamo inciampati in percorsi simili.
    Un abbraccio e grazie per avermi letto ......
  10. francesco91970 04 settembre 2017 ore 17:02
  11. solesoledad 04 settembre 2017 ore 17:45
  12. fatadeisognii 04 settembre 2017 ore 18:01
    Quando lui non ha condiviso con me un momento importante della mia vita
    quando non mi ha ascoltato quella volta che gli chiedevo più attenzioni
    le innumerevoli volte in cui si è dimenticato del nostro anniversario
    quella volta in cui gli ho spiegato come io non mi sentissi messa al primo posto da lui
    quella volta in cui invece di discutere con me si è girato dall’altra parte dicendomi che voleva dormire
    quella volta in cui volevo fare una cosa divertente con lui ma non aveva tempo
    quella volta in cui invece che ascoltare i miei bisogni ha messo in primo piano le esigenze degli altri
    tutte le volte in cui avrei voluto la sua presenza ed invece con me c’era un’amico
    tutte le volte in cui il “problema” era solo mio e non di coppia…
    Ecco quando ho smesso di amarlo!
  13. Ametista.a 05 settembre 2017 ore 14:07
    Sarà che io ho ancora la vecchia mentalità dell'uomo che in casa non c'era mai, perché doveva lavorare. Pure io lavoravo, ma i figli la famiglia me la dovevo sorbire io,eppure nonostante tante fatiche e privazioni, non mi arrendevo mai, forse c'era anche più umiltà, si litigava, e si taceva....Oggi non è più cosi, i giovani si arrendono subito, mentre bisogna lottare con le unghie e con i denti, se vuoi qualche cosa che ti appartiene. Buona giornata.
  14. STREGHETTA27 07 settembre 2017 ore 13:37
    vero ametista ma sono i tempi che non sono facili e ti portano ad arrendersi per avere qualcosa di proprio se tu invece intendi un uomo bhe una persona non è mai di tua proprietà l' unica è il rispetto reciproco e anche saper come si dice dare valore a quello che uno fa anche alla moglie che magari non lavora ma alleva la prole a casa e tiene dietro la casa che è pur sempre un lavoro anche se non riconosciuto come tale, anzi direi che il compito del genitore è il lavoro più difficile sotto certi aspetti.

Scrivi commento

Fai la login per commentare

Accedi al sito per lasciare un commento a questo post.