A vita ched’è

05 aprile 2018 ore 17:22 segnala


A vita ched’è

A vita ched’è: ‘na fumata ‘e sigaretta, ‘na vutata ‘e bandiera, ‘nu sciuscio ‘e viente, ‘na filastrocca ‘mbarata a memoria, ‘na cannela ‘e notte, ‘na telefonata che nun arriva.
Quanne essa sta pe’ firnì, t’avuote arreta, ‘a guarde dall’alto in basso, e, si tenesse a capa, ‘na sputazzata dinte all’uocchie pure c’à facisse.
Te piglia cu l’inganne, cu false promesse, c’‘u tradimento, e tu, fesso fesso, ‘nce care mane e piere dinte a sta tagliola.
Te ne accuorge quanne è troppo tarde, quanne nun può chiù ritrattà o aggiungere postille al contratto e accussì te ritruove a aspettà ‘na telefonata che te leva dall’impasse e te fa turnà a respirà.
M’essE piaciute e scrivere sto pensiero in rima, comme a ‘na poesia, ma nun è mestiere mie perciò m’affido a Totò che ‘e vita pure ne capeva:

'A vita
'A vita è bella, si, è stato un dono,
un dono che ti ha fatto la natura.
Ma quanno po' sta vita è na sciagura,
vuie mm' 'o chiammate dono chisto ccà ?
E nun parlo pe me ca, stuorto o muorto,
riesco a mm'abbuscà na mille lire.
Tengo 'a salute, e, non faccio per dire,
songo uno 'e chille ca se fire 'e fà .
Ma quante n'aggio visto 'e disgraziate:
cecate, ciunche, scieme, sordomute.
Gente ca nun ha visto e maie avuto
nu poco 'e bbene 'a chesta umanità .
Guerre, miseria, famma, malatie,
cristiane addeventate pelle e ossa,
e tanta gioventù c' 'o culo 'a fossa.
Chisto nun è nu dono, è 'nfamità.


95080526-06f5-4fd8-90e2-2fdf6c746dad
« immagine » A vita ched’è A vita ched’è: ‘na fumata ‘e sigaretta, ‘na vutata ‘e bandiera, ‘nu sciuscio ‘e viente, ‘na filastrocca ‘mbarata a memoria, ‘na cannela ‘e notte, ‘na telefonata che nun arriva. Quanne essa sta pe’ firnì, t’avuote arreta, ‘a guarda dall’alto in basso, e, si tenesse a ca...
Post
05/04/2018 17:22:56
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
    11

Commenti

  1. gattamannara 05 aprile 2018 ore 17:53
    Grande Totò :-)
  2. Mary.Luise 05 aprile 2018 ore 18:00
    Il principe della risata, ma anche della saggezza :-)
  3. Deianira1968 06 aprile 2018 ore 07:18
    Vero Totò è Totò, non si discute, ma a me piace molto la prima parte, quella, presumo, scritta da te. E' verace e frutto di un'anima travagliata. Certo bisogna essere napoletani per comprenderla, ma è davvero uno spaccato su chi l'ha scritta. :rosa
    Spero (ti) arrivi presto quella telefonata che (ti) faccia tornare a vivere.
    PS. Ma quella foto? Sembra rappresentare bene il tuo post. :-)
  4. friar 06 aprile 2018 ore 11:14
    @gattamanara Direi proprio di sì, e a pensare che è passato come principe della risata, ma quanta profondità nelle sue poesie :-(
  5. friar 06 aprile 2018 ore 11:15
    @Mary.Luise Esatto della saggezza, ma anche della vita, dell'amore...
  6. friar 06 aprile 2018 ore 11:17
    @Deianira1968 Grazie per l'apprezzamento. La telefonata di sicuro non arriverà e la foto è stata scelta proprio per il tenore del post.
  7. Deianira1968 06 aprile 2018 ore 18:13
    Ah una foto presa da internet. Molto bella. Mi spiace della telefonata, ma mia nonna diceva che chiusa una porta si apre un portone :-)))
  8. EtruscanLady 07 aprile 2018 ore 12:29
    Bella la tua poesia, ti chiedi la vita cos'è, la vita è tutto ciò che abbiamo fino a quando vita sarà. E rispetto all'eternità dura solo un minuto o forse anche meno. Quindi ha ragione anche il grande Totò! Se tanto male e poco bene abbiamo avuto che ce l'hanno data a fa. Ma non importa, comunque sia andata io la mia vita l'amo e l'ho amata.
    Credo di conoscere il soggetto di quella foto.
    Buon fine settimana :rosa
  9. friar 07 aprile 2018 ore 13:22
    @Deianira1968 Le nonne sono una fonte inesauribile di saggezza. I miei nonni li ricordo poco o quanto meno non abbastanza per ricordare le loro perle di saggezza. Buon w.e. :rosa
  10. friar 07 aprile 2018 ore 13:24
    @EtruscanLady Sì alla fine la vita è un gran bel regalo, forse a volte ci poniamo noi male o forse pretendiamo troppo non accontentandoci di quel troppo che teniamo. Non ti sfugge nulla, a parte la bella memoria. Un :-) e una :rosa
  11. Myos.otis 07 aprile 2018 ore 13:56
    C'È UN'ALTRA COSA CHE NON DICE BUGIE: 'A MORTE”
    E.de filippo
  12. Deianira1968 11 aprile 2018 ore 00:29
    Friar sei tu allora il bel tenebroso della foto? Hai capito :-)
  13. friar 11 aprile 2018 ore 07:10
    Ma quando mai :-)))
  14. meg.ce 13 aprile 2018 ore 22:18
    Parolaio, non le mandi a dire. Mi piace di più "‘nu sciuscio ‘e viente" e non "‘na telefonata che nun arriva". Sono certa che quella telefonata non ti merita e, come disse Virgilio "Non ragioniam di lor, ma guarda e passa" perché come scrisse il Magnifico "chi vuol esser lieto, sia: di doman non c’è certezza". :cuore
  15. friar 13 aprile 2018 ore 22:29
    @Myos.otis Grande verità. perchè le Bugie hanno le gambe lunghe e quello che non si fa non si sa :-) :rosa
  16. friar 13 aprile 2018 ore 22:31
    @meg.ce Mi conosci bene allora, no non le mando a dire. Ti dirò sono pentito di aver inserito quella seconda frase, e sono andato oltre. Sulla frase di Lorenzo il Magnifico ci penserò su :-) Intanto grazie :rosa
  17. meg.ce 13 aprile 2018 ore 22:32
    Sono contenta del tuo passare oltre (finalmente) e sulla seconda questione tutti dobbiamo avere pazienza. Un :bacio
  18. Myos.otis 15 aprile 2018 ore 14:20
    Friar
    veramente si dice che le bugie hanno le gambe corte :-)))
  19. friar 15 aprile 2018 ore 18:54
    @Myos.otis Vero, però non volevo essere discriminatorio nè essere prevenuto per quelle con le gambe lunghe :-))) Sta ti fatto che i nodi vengono sempre al pettine (ora mi richiama :-( ) :-)))
  20. friar 15 aprile 2018 ore 18:56
    @Meg.ce C'è voluto un po', ma come ho scritto prima quello che non si fa non si sa. Poi come diceva il tutolo di una vecchia trasmissione per analfabeti "non è mai troppo tardi" :-)

Scrivi commento

Fai la login per commentare

Accedi al sito per lasciare un commento a questo post.