job acts

02 aprile 2015 ore 05:34 segnala
(uno sporco lavoro - riduzione teatrale in un singolo atto - telefonata al cellulare tra due amici - inquadratura campo lungo ... Desenzano del Garda - lungolago - copiato dal mio profilo presso un altro blog )


-Faccio un lavoro del cazzo! 

- In che senso ? Troppa fatica e pochi soldi ? Troppe tasse.? Pochi diritti?

- No anzi ben stipendiato : faccio il rappresentante di preservativi

- bhe allora : Carpe Diem! 

- No ...oggi TROTE diem ! ....  Mi trovo a Brescia ,,,a Desenzano del Garda

- Ottimo ... allora grigliata e relax 

- No ...poi devo lavorare ho una demo 

- Farmacia ?

- No ..no .. con una trota ... 

- Perché ora usano i preservativi per il confezionamento delle trote? !

-.Ma no..ma no ...é una tizia del posto ..

- Parente del senatur?!

- No ma c'ha due occhi da triglia lessa ! 

- Triglia o Trota ? 

- é li stess... l'é listess !!!... mare o lago si lascia cucinare sempre a puntino ! 

- duro lavoro ....

- duro ..duro .. per la demo ...sai...

 (c) copyleft by fmj 2015
a1af6956-bb11-4253-9fbd-ea184e4bca31
(uno sporco lavoro - riduzione teatrale in un singolo atto - telefonata al cellulare tra due amici - inquadratura campo lungo ... Desenzano del Garda - lungolago - copiato dal mio profilo presso un altro blog ) -Faccio un lavoro del cazzo!  - In che senso ? Troppa fatica e pochi soldi ? Troppe...
Post
02/04/2015 05:34:06
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
    1
  • commenti
    comment
    Comment
    2

the fighter

28 dicembre 2014 ore 17:58 segnala


per un guerriero non esiste distinzione tra vincere e perdere ...

per un guerriero esiste solo il combattimento

per un guerriero esiste solo l'impeccabilità del suo atteggiamento, del suo comportamento

per un guerriero onore e rispetto dell'antagonista sono gli unici presupposti per accettare di battersi lealmente senza paura

per un guerriero qualunque vittoria che infanghi la propria dignità... è peggio mille volte della più umiliante delle sconfitte
644c9958-a1e6-408b-93cb-4755f09cea16
« immagine » per un guerriero non esiste distinzione tra vincere e perdere ... per un guerriero esiste solo il combattimento per un guerriero esiste solo l'impeccabilità del suo atteggiamento, del suo comportamento per un guerriero onore e rispetto dell'antagonista sono gli unici presupposti...
Post
28/12/2014 17:58:26
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
  • commenti
    comment
    Comment
    2

Still alive

30 novembre 2014 ore 01:34 segnala
Ciò che il bruco chiama fine del mondo, il resto del mondo chiama farfalla. (Lao tse)





non so se ho la capacità di essere infallibile , di avere una volontà di acciaio ed una "superiore" capacità di concentrazione per evolvere .. e davvero per progredire , per superare i miei limiti... ma in questo universo ti ho incontrato ..ho capito il tuo dolore .. e la fiducia che mi hai dato .. forse non sono il pezzo di cacca presuntuoso e vanaglorioso il cialtrone senza arte nè parte che ho sempre pensato di essere .. se tu hai pensato, hai creduto e voluto e potuto fidarti di me ..se , nonostante tutto, hai perdonato le mie rinunce a tanti sogni ... e sai che malgrado le scelte sbagliate quella fiducia nelle mie incoerenze e contraddizioni non l'ho mai tradita ... e senti ancora di condividere questo tempo difficile e questo spazio angusto...forse allora una piccola speranza di "redenzione" una piccola chance di salvezza ce l'ho pure io ..di poter superare le mie meschinità e le mie miserie ed i miei tanti errori ...anche se pensavo di non meritarmela più.. se ancora oggi mi mostri il tuo cuore puro..la tua disperazione e le tue paure ... ora è notte ..ma in questo silenzio stringi ancora la mia mano..e sei qui ....in questo nostro vivere ...

(c) copyleft by fmj, 2014
0bd36833-ea66-490e-8e45-be57fc74075c
Ciò che il bruco chiama fine del mondo, il resto del mondo chiama farfalla. (Lao tse) « immagine » non so se ho la capacità di essere infallibile , di avere una volontà di acciaio ed una "superiore" capacità di concentrazione per evolvere .. e davvero per progredire , per superare i miei...
Post
30/11/2014 01:34:46
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
    1
  • commenti
    comment
    Comment
    9

Friends to be friends

30 giugno 2014 ore 00:41 segnala
amico1 ad amico2 : anvedi fratè ... taaa ricordi qaaa llà che te faceva l'occhi dorci a te ??

amico2 ad amico1 : bho..?! .. si ..me pare ... pecchè ?..

amico1 ad amico2 : embè pecchè tooo volevo dì da 'mpò dde tempo 'nquà... maa fo fatta io .. maaa sò pompata...

amico2 ad amico1 : (..silenzio..)

amico1 ad amico2 : ecco ..ooo vedì?? ..nun too dovevo da dì ... taa ssei presa ?? cioo sapevo...

amico2 ad amico1 : ma ..no .. ma che dichi.?...nun maa so piajata popo pe gnente .. ma sai che me 'mporta a me...?

amico1 ad amico2 : ma dajie a fratè.. ma che me stai a cojonà..?. dai nun ce credo che popo nun te ce rode manco n pò

amico2 ad amico1 : aho.. a coso... a moro.. si te dico che nun me frega gnente .. guarda che me devi da crede ..nun me fa 'ncazzà...m'hai da crede..okkey???

amico1 ad amico2 : a fratè..sei sempre 'n grande .. tu sei noBBile .. sei 'n core generoso.. e io che me stavo a schiattà... pensavo "jooo dico o nun jooo dico?" ... me sentivo n'infamone.. 'n gran fijo de na mignotta ... oo vedi che l'hai pijata sportivamente.. ?? .. c'hoo sempre saputo ch'eri 'n signore ...

amico2 ad amico1 : (..silenzio..)

amico1 ad amico2 : comunque fratè ... guarda che nun te sei perso popo gnente ... nun ne valeva aaa pena ... j'ho fatto du moine e s'era già cacciata e mutanne ... ma nun valeva proprio gnente ..credeme fratè ...

amico2 ad amico1 : 'nsomma .. ma chi tt'ha chiesto gnente ??? stai a vede che mo te devo puro da dì grazie ?

amico1 ad amico2 : ooo vedi fratè ...?... è vero c'hai popo raGGione .. ma dovressi popo da ringraziamme ..che t'hoo fatta risparambà ... na faticata inutile che nun se la smetteva più .. era affamata ..manco che fosse stata carcerata ...

amico2 ad amico1 : ... e che nun c'hooo sso??? ... a morè... si tutti l'amichi mia fossero come te ...nun c'avressi più 'n probblema ...e chi t'ho farebbe '"servizietto" così ?? ... se non un amico ... sei proprio un amico granne ... ma mo vedi d'annattene però.. che c'ho da fa ...

amico1 ad amico2 : ma che te sei 'ncazzato ? .... me pare de coje mpò de sarcasmo naa risposta ...

amico2 ad amico1 : ... ma no .. che te coji che te voi cojie e cojie ..?? ... ah morè...nun ce pensà morè ..che te s'allicciano quei du neuroni che c'hai ner cervellino ... però....mesà che sto favore ..me l'hai popo fatto ... davero ...eh si si..davero... statte bene a bionno ...se vedemo ..saribbeccamo
a580722a-edd5-4f3e-9187-0904d7e69387
amico1 ad amico2 : anvedi fratè ... taaa ricordi qaaa llà che te faceva l'occhi dorci a te ?? amico2 ad amico1 : bho..?! .. si ..me pare ... pecchè ?.. amico1 ad amico2 : embè pecchè tooo volevo dì da 'mpò dde tempo 'nquà... maa fo fatta io .. maaa sò pompata... amico2 ad amico1 :...
Post
30/06/2014 00:41:55
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
  • commenti
    comment
    Comment
    13

net surfers don't ride alone

27 giugno 2014 ore 22:57 segnala
COMUNICAZIONE DI SERVIZIO

dal momento che ho "scoperto" che alcuni utenti di puntochat , che mi seguivano da anni (ed io reciprocamente seguivo loro) ,mi leggono in modalità "remote-desktop" anche da qui , ebbene colgo l'occasione per salutarli con grandissimo affetto , tutti nessuno escluso !


Vorrei però , per una forma di empatia che mi lega a molti di loro, dire (senza alcuna "giustificazione" da parte mia) che

1 - Mi sono iscritto a CHATTA nel 2011 (dopo una cancellazione da puntochat) ma in pratica non ho quasi mai usato questo profilo

2 - Nel 2012 ho creato un nuovo account su PUNTOCHAT che ancora esiste e che ho mantenuto attivo fino a circa quattro mesi fa

3 - Il profilo di CHATTA è rimasto silente per almeno 3 anni , tranne per intrattenere saltuariamente un rapporto epistolare con una utente di chatta in particolare (che purtroppo non vedo più online) e che probabilmente si era iscritta per un brevissimo periodo anche in PUNTOCHAT dal momento che in quel periodo avevo ripreso la mia attività di BLOG su quel sito

4 - Dopo l'autosospensione delle attività di blog su puntochat, mi sono riaffacciato su CHATTA circa due mesi fa , e dopo almeno due mesi cioè di off-line da PUNTOCHAT : l'ho fatto per motivi del tutto CASUALI e per soddisfare una mia "folle" esigenza PERSONALE , e dunque lil ripescaggio del mio account chatta (di cui non ricordavo nemmeno più la password) è del tutto svincolato dalle vicende e dalle mie decisioni relativamente a puntochat ... ed in modo puramente accidentale mi sono imbattuto in alcune precedenti amicizie e frequentazioni che avevano rimosso il loro profilo da PUNTOCHAT , ricreandolo qui in CHATTA... queste questioni sono tra loro ASSOLUTAMENTE E COMPLETAMENTE DISGIUNTE

5 - Last but not least : la attività di blog su puntochat era completamente insostenibile. I miei post sono sempre dei papiri spesso molto lunghi ... ed attualmente sottraevano tempo ad altre esigenze e priorità per me , più urgenti ... la attività di blog su puntochat era completamente incompatibile con le mie attuali esigenze in termini di "bilancio energetico" ... ma per me stare su quel forum in modo differente da come ci stavo non avrebbe avuto senso

6 - Per esigenze di carattere lavorativo ho anche un profilo su facebook , ma in generale FB a me non piace perché in genere è la vetrina delle ipocrisie , come, tipicamente, andare a leccare il deretano sulla pagina FB del proprio capoufficio per ogni stronzata che scrive ...in genere a me piacciono chat "anonime" (ovvero laddove l'anonimato è prerogativa di chi vuole esercitarlo) ..diciamo chat dove si scambiano idee con persone sconosciute , perché trovo questa forma di relazione più autentica e vera .. in quanto priva di filtri ...anche se poi io mi sento di metterci la MIA faccia (..ma non biasimo chi non abbia voglia di farlo)...


CONCLUSIONI

Oltre a salutare i miei vecchi amici e conoscenti di PUNTOCHAT (nella speranza che qualche anima pia esegua il link a questo blog) .. volevo solo dire o "rassicurarli" (perché mi fa piacere farlo e non perché io mi senta obbligato a farlo) dicendo loro :NON SONO USCITO DA UN BLOG PER ENTRARE SU UN ALTRO ... ALLORA TANTO VALEVA DI RESTARE DOVE ERO !!! ... Spesso accedo a CHATTA per il suo strumento "FB-like" della bacheca .. molto facile, veloce e poco impegnativo..poi ..visto che il lupo perde il pelo ma non il vizio, qualche POST mi è "scappato" anche qui .. ma qui sono "bruscolini" ... lo dico per chi mi conosceva come blogger in PUNTOCHAT .. non per gli utenti di CHATTA che si saranno già "spaventati" .. e penseranno .. "ma chi è sto scemo con questa logorrea acuta ?" ...

Al momento la mia decisione resta quella della sospensione delle attività a tempo indefinito su PUNTOCHAT ... se dovessi rendermi conto che anche su CHATTA ..il demone dello "scrivano" dovesse nuovamente prendere il sopravvento... ebbene farò la stessa cosa anche qui...

Per me , e per le mie esigenze attuali CHATTA è una dimensione quasi perfetta ... l'uso veloce dei "twit" in bacheca , al momento mi basta e mi avanza ..è molto "lite" ..mentre coi BLOG già avrei esagerato rispetto ai miei buoni propositi (ma si sa che la strada per l'inferno è lastricata di buoni propositi..) ..però stando qui e non su PUNTO, mi sono (e vi siete) risparmiato/i tutti i blog politici .. ..anche se quelli, a dire il vero, li posto ora direttamente sul mio profilo FB .. perché almeno litigo di santa ragione con persone che il giorno dopo incontro e posso mandare a cagare in presa diretta, dal vivo

Per il momento sto molto bene con la mia bacheca su CHATTA..non chiedo di meglio.. veloce, immediata ..leggera ... libera dal filtro dell "conoscenze" del quotidiano ..che ti porta a confrontarti sempre e solo coi quattro gatti del tuo paesello .. qui è una bellissima piazza , piena di gente sconosciuta , coi quali puoi parlare di tutto e di nulla , ma in una dimensione non dico meno "impegnativa" (perché se serve confrontarsi ed approfondire , io ci sono sempre) .. ma in modo sicuramente meno "pesante"...

A proposito di "leggerezza" per i vecchi amici di puntochat ..sappiate che da 135Kg di quattro mesi fa ora sono sceso a quota 127 !!! ... se continuo così..poi divento troppo figo e le donne dovrò cacciarle col bastone !!! .. (forse mi servirà un segretario...ma no.. facciamo una segretaria valà.. crepi l'avarizia!!!)


Un saluto ai vecchi ed ai nuovi amici : never say never .. magari tra un pò di tempo potrebbero cambiare alcune condizioni e potrei tornare sulla mia decisione e riaffacciarmi anche su puntochat ..il mio account è solo "silente" ma non l'ho cancellato ...
e60d6d95-e614-41cc-9a9a-d867efd5cd45
COMUNICAZIONE DI SERVIZIO dal momento che ho "scoperto" che alcuni utenti di puntochat , che mi seguivano da anni (ed io reciprocamente seguivo loro) ,mi leggono in modalità "remote-desktop" anche da qui , ebbene colgo l'occasione per salutarli con grandissimo affetto , tutti nessuno escluso !...
Post
27/06/2014 22:57:32
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
  • commenti
    comment
    Comment
    16

wonder woman

26 giugno 2014 ore 02:14 segnala
DEDICATA A TUTTE LE DONNE CON "LE PALLE"

(non avevo voglia di postare nel mio blog ma i commenti non potevano essere un contenitore adeguato)


Allora da qualche giorno sto osservando una certa "recrudescenza" di luoghi comuni , argomenti triti e ritriti vecchi di venti anni almeno.. rielaborati, rigurgitati e rimasticati da nuove vestali , che recuperano frustrazioni di nonne mamme e zie facendole proprie ...

.....il luogo comune quale è ? ... la donna con le palle ! ... a metà degli anni novanta era uscito fuori lo stereotipo della "donna manager" della donna in carriera , stronza ed arrogante come e più degli uomini ...la mantide religiosa ...che spompava uomini prosciugandogli l'anima tramite il pisello .. stile idrovora ....

... poi successivamente , in tempi di crisi .. alla figura della donna-manager si è sostituita quella della donna tosta (in parte alternativa ed in parte complementare alle desperate housewives) , la donna multitasking , quella che accudisce i figli, magari lavora e mantiene un marito fancazzista , depresso e cassaintegrato che ciondola per casa senza aiutarla ..lei pensa a tutto a far quadrare i conti, a fare i lavori in casa ...a lavare, stirare , cucinare, calzare e vestire i figli e trova anche il tempo di farsi l'amante fuori casa ... gli uomini , i post-mammoni , post-"bamboccioni" di "Padoa-Schioppa".. sono degli addormentati, sempre con la mano nelle mutande a grattarsi lo scroto ...

ATTENZIONE NON DICO CHE NON VI SIANO TANTISSIMI CASI REALI DOVE LE COSE STANNO ESATTAMENTE COSI'... QUELLO CHE INTENDO METTERE IN DISCUSSIONE E' QUESTO MODELLO CHE PER ALCUNI/E E' VANGELO ... E DIMOSTRARE COME INVECE QUESTA IDEA STEREOTIPATA IN REALTA' NON CONTRIBUISCA ALTRO CHE AD ALIMENTARE QUESTO STUPIDO E DANNOSSISSIMO CIRCOLO VIZIOSO ..

questo "grosso modo" è il cliché proposto dalla donna "tosta" .. con pretesa (ancora) di "impressionare" chicchessia ...

.... non è bello mai ragionare per schemi mentali precostituiti..per luoghi comuni ..non ci sono più le mezze stagioni , non ci sono più i valori di una volta , i giovani di una volta ..le donne di una volta ... bla bla bla ...

.....comunque se la "sbobba" che tocca sorbirsi è questa ..allora rispondendo per luoghi comune a queste bisbetiche isteriche , sempre incazzate, sempre impettite ed ipersuscettibili come se avessero un manico di scopa perennemente infilato su per il culo .. vorrei dire ... basta !!! ... siete patetiche con questa mania dell'iper-efficientismo... sempre legnose .. acide, stitiche di sorrisi , acide che al confronto l'acido muriatico è acqua fresca... sempre col ciclo mestruale a mille !!! ... simpatiche come un calcio nei coglioni ...

...a queste donne toste .. delle "vere tigri" ... rispondendo per identici luoghi comuni verrebbe da dire solamente : avreste bisogno di essere "domate" energicamente .. e che forse il vostro problema di essere così tanto acide è che nessuno vi si incula davvero .. anche in senso letterale !!! ... ma dopo un sano ciclo di adeguato "trattamento" ... dopo diventereste pecorelle (magari prima però "pecorine").. e da feroci tigri vi trasformereste in gatte accoccolate e rilassate a fare le fusa sul divano...

....io non so perché oggi è così... la donna multitasking moglie-mamma-infermiera-puttana la "ghe pensi mi" al femminile è veramente uno stereotipo né più né meno come il più becero dei machismi .. e la cosa ridicola è che dopo aver vomitato veleno come vipere isteriche per anni ..alla soglia degli "anta" ... la paura le assale .. iniziano a diventare insicure a mettersi in competizione con ragazzine che potrebbero essere le loro figlie ...

...... tutte queste donne tiratissime incazzatissime, sempre col muso , sempre a cercare la sfida col maschio .. non sanno manco dove stia di casa la solidarietà con le altre donne ... magari alcune sono ragazze anche bellissime .. però di quella bellezza stucchevole, "statuaria" .. talmente belle che nel loro "gelo" non dicono proprio un cazzo nella propria ossessione di essere donne da combattimento... toste e tostissime ... mai un sorriso ... femminilità sotto zero ... che ti smosciano anche se bellissime .. o che al più ste stronze le metteresti a pecora stantuffandole sonoramente ma solo per "sfregio" ...

..... questo è il risultato (la sola conclusione possibile ) che si ottiene dovendo ragionare muro contro muro..nella logica infantile che vede ste cazzo di legnosissime super woman ..contrapposte ai maschietti bamboccioni e mammoni ...

.... La dura realtà è questa ... che i luoghi comuni finiscono per condizionare davvero l'esistenza reale ... trasformando la relazione di coppia in una camera a gas asfisiante ed insopportabile...

... Poi ci sono RARISSIME ECCEZIONI (..parlo per mia esperienza diretta..) e che ho piacevolmente riscontrato anche ad esempio in questa chat .. ovvero donne ma anche ragazze giovani , ironiche , spigliate, intelligentissime, che sanno stare allo scherzo, che hanno "sense-of-humor" , che sanno reggere la schermaglia , sanno stare al gioco, che ci parli due ore e ti sembra di conoscerle da sempre ... che sanno "flirtare" da vere donne , che sanno sostenere e controbattere a battute anche spinte e piccanti, se possibile con ancor maggiore provocazione..e che se trovano il coglione di turno.. non si scompongono vomitando insulti ed abbassandosi ai livelli di un carrettiere ... ma con grande charme , sanno alzare il dito medio e con un sorriso troncare la conversazione .. un secchio di acqua gelata che calma la esuberanza di qualunque testa di cazzo... e certi "maschietti" restano con un punto interrogativo stampato in fronte ..come quando ti arriva il KO e non sai manco come sei finito al tappeto ...

e guarda caso questo genere di donna , è solo apparentemente meno "tosta" di quelle che hanno invece il bisogno di sentirsi gratificate e rassicurate dallo sfoggio aggressivo di determinazione , dalla forzata ostentazione di sicurezza ed indipendenza .. e che , rinunciando completamente alla propria femminilità , si impoveriscono e si snaturano paurosamente ...

l'intelligenza (e per me intelligenza=ironia sempre ) in una donna (ma anche in un uomo) è una componente fondamentale anche dell'erotismo .. se manca quella manca tutto ... o quasi

... credo che il motore di una relazione di coppia soddisfacente sia una totale intesa e la complicità ...se c'è questo .. allora c'è vero rispetto e fiducia nel partner ... e la libertà altrui è vissuta con "sacralità" come la propria .... perché è quella stessa libertà necessaria al divampare della passione ... se c'è questo .. ebbene è molto più forte di qualunque catena o ricatto morale

...tutto quello che è forzatura innaturale depaupera in modo spesso irreversibile il rapporto ...


.. questo "memento" dedicato alle super-donne con le palle , potrebbe simmetricamente riproposto in modo assolutamente identico al becero vetero-machismo ... ma penso che sarebbe una ulteriore perdita inutile di tempo ed energia ... come probabilmente in questo caso ...
6392294a-448e-4ed3-83d5-dfd4d16977d4
DEDICATA A TUTTE LE DONNE CON "LE PALLE" (non avevo voglia di postare nel mio blog ma i commenti non potevano essere un contenitore adeguato) Allora da qualche giorno sto osservando una certa "recrudescenza" di luoghi comuni , argomenti triti e ritriti vecchi di venti anni almeno.....
Post
26/06/2014 02:14:59
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
    2
  • commenti
    comment
    Comment
    2

pit stop

08 giugno 2014 ore 15:21 segnala
...a volte usiamo dire che il colore della giornata è quello delle lenti degli occhiali che indossiamo. .. se mettiamo occhiali arcobaleno vedremo la vita a rosa e fiori. ..viceversa se gli occhiali da sole sono neri. .vedremo tutto nero ...per cui basterebbe cambiare occhiali... questa "banale" verità è pur sempre vera...ma con due piccolissimi "ma" sostanziali...

1. Perché si indossano occhiali scuri? ...c'è un perché ?.. bisogno di "separazione" ... necessità di "sicurezza" .. occultare il mondo ...omologarlo e dunque insicurezza nostra ...restare nascosti a fronte di eccessive "sollecitazioni" alle quali siamo sovraesposti?...e dunque la ricerca di una sottoesposizione è solo istinto di sopravvivenza?!...voliamo bassi... chiedere poco...credere poco...accontentarsi di un pò di carità. .. e poi alla fine ci sentiamo solo piccoli meschini e sfigati... bisognosi della compassione di qualche anima pia (mentre noi non abbiamo alcuna fiducia in noi ..pretenderemmo di averla dagli altri..nonostante questo sia il messaggio che costantemente "trasmettiamo"...)


2. Come si mette in pratica quel cambio di occhiali?! ...perché a chiacchiere ...concettualmente la metafora la comprende anche un bambino...però come .. e soprattutto PERCHE' farlo ?


La natura umana non è "colpevolizzabile" per la sua limitatezza ... se diventa una scusa che ostacola un nostro percorso evolutivo invece si lo è ... perché diciamo che la "vita" non si è mai messa di traverso alla propria evoluzione .. Darwin Docet !


Se uno non sente l'esigenza di "progredire" e di "emanciparsi" ... ma perché mai dovrebbe farlo..?! c'è gente così apparentemente piena di sé autodidascalica , apparentemente determinata che "orgogliosamente" rivendica le proprie "incrollabili certezze" ... e poi però magari si lamentano.. per non essere capiti.. perché loro sono "bravi bravi bravi" e "buoni buoni buoni" ... fanno tantissimi sforzi .. che nessuno mai ripaga .. e quindi si lamentano.. delle occasioni perse , mancate , delle storie finite e di quelle mai iniziate ...

Eppure sembravano così assolutamente determinati nella scelta del "bollito" in macelleria ...

Ed invece una volta placata la fame , la curiosità, lo sfizio .. quel vuoto che sentivano diventa ancor più incolmabile e lancinante ...


Quindi la risposta alla questione se sia o no giusto per ciascun essere vivente emanciparsi e progredire ..non è mai univoca ... se non si sente la necessità di farlo e se non ci si lamenta della "cattiveria" e della "incomprensione" altrui ... se una condizione di equilibrio la si vive ...a quale scopo perturbarla ???

Viceversa .. se questa consapevolezza di scelta , di sicurezza e conoscenza non si ha ... forse le "esigenze" sono sopite ma ci sono...

Socrate recitava "SO DI NON SAPERE" ....


Quindi parlando di "resistenze" ad una nostra emancipazione se tutto scorre (panta rei) forse il vero controllo che possiamo esercitare sulla nostra evoluzione è smettere di esercitarlo... lo facciamo per paura , per nostra insicurezza, per le tante fregature ... che ci rendono sospettosi, chiusi, diffidenti... quindi cosa dovremmo diventare ???... ancor più boccaloni ? ... no ... certamente ... ma quelle paure di inconsistenza di ricerca dell' effimero laddove abbiamo la sensazione che tutto ci sfugga di mano... ebbene dobbiamo tentare di sostituirle con una più profonda consapevolezza di noi stessi ... che è nostra, lo è sempre stata, la abbiamo dimenticata sotto montagne di detriti... ma era sempre lì... ma la avevamo dimenticata .. per seguire le proiezioni dei film altrui .. le ansie che ci hanno proiettato addosso, le mille dipendenze da pensieri, oggetti e congetture , un castello di carte costruito da altri... mal comune mezzo gaudio ..così fan tutte (e tutti) ... omologazione subliminali di sogni e desideri... marketing.. PNL e lavaggio del cervello ... ed a tutto questo bla bla bla ..le urla di fondo ... noi dovremmo riuscire ad "ascoltare" la nostra voce ... un processo di sintesi "sottrattiva" ... le conoscenze si studiano, si accumulano e poi devono essere "dimenticate" , o meglio devono entrare a far parte del nostro DNA ... altrimenti saremo sempre emuli di qualcun altro per quanto evoluto e progredito...


Allora è così semplice "togliersi gli occhiali" ?

magari per qualcuno si ...


E' come smettere di fumare ...

Il fumo cos'è ? una tra le più grandi forme di dipendenza psicologica della nostra civiltà ...

Tanti dicono .. a me piace ... si può starci ..può essere ...

Leggevo un delizioso libriccino anni fa sull'argomento...

Quale è l'ultimo desiderio del condannato a morte ? ... si, esatto !! ..la sigaretta

Humphrey Bogart col trench ed il cappello .. ma senza sigaretta in bocca ... cosa sarebbe ? ..un povero coglionazzo sfigato .. , anonimo...e non certo l'affascinante figura dell'uomo sicuro di sé, un pò dark , un pò misterioso... la icona del cinema hollywoodiano

...quindi.. ma quanti significati subliminali, sovrastrutture , quanta importanza "iconografica" è stata data alla sigaretta ? ... condensa in sé il significato della vita, il suo valore .. un testimone della transizione dalla luce all'eterno buio... già ... l'ultimo desiderio ...l'ultima sigaretta accesa tra le labbra prima di essere fucilati... possiamo immaginare qualcosa di più importante a cui "aspirare" ?!

E come è possibile rinunciare ad un "totem" così importante ???

Quindi i tantissimi che provano a smettere di fumare ... falliscono dopo due mesi ..

Perché??? .. PERCHE' SI SFORZANO ... PERCHE' SI "SACRIFICANO" ....

Cioè, in altre parole, INVECE DI COMPLIMENTARSI CON SE STESSI OGNI MATTINA ALLO SPECCHIO E DISRSI "CAZZO , SONO DAVVERO FIERO DI ME STESSO, CE L'HO FATTA A LIBERARMI DA QUESTA SCHIAVITU'" ... ebbene no... sono "depressi" , "tristi", nostalgici...loro soffrono perchè non hanno più "diritto" a "quella bontà" ... e guardano con invidia chi continua a fumare quella "squisitezza" di sigaretta dopo il caffè .. ad esempio ... e pensano "BEATO LUI CHE PUO' ..IO NON POSSO , IO NON DEVO... IO SONO COERENTE..IO DEVO ESSERE FORTE ... IO DEVO RESISTERE" .... RISULTATO ??? ... dopo qualche mese ricominceranno a fumare come prima e più di prima ... ogni scusa è buona ... le preoccupazioni ... il tanto lavoro ... e pensare che a livello medico (mi sembra , non sono un dottore) .. dopo 15 giorni non esiste più traccia di nicotina nel sangue .... si è già liberi dal punto di vista fisico... ma non lo si è da quello mentale ...perché quel processo di affrancamento e di liberazione , NON E' VISSUTO come MIGLIORAMENTO, COME EMANCIPAZIONE, ma bensì come RINUNCIA E SACRIFICIO ...


Per alcuni (probabilmente è vero , non per tutti) smettere di fumare è davvero il click di un interruttore ON-OFF , perché quella scelta la vivono con la CONSAPEVOLEZZA DI UNA CONQUISTA ..e sanno che NESSUNO POTRA' MAI TOGLIERGLI LA LORO VOLONTA' E CAPACITA' DI SCEGLIERE ...

Cambiare o rinunciare agli occhiali scuri attraverso i quali guardare la vita .. è identicamente alla metafora del fumo, la stessa cosa ...

Ecco , non mi sembra giusto BANALIZZARE ... e dunque occorre parlare di METODI PRATICI per poter perseguire questa scelta una volta che emerga la consapevolezza del bisogno REALE, URGENTE di cambiare ...


Secondo me i metodi possono essere vari , tra loro differenti (forse) ..ma con un unico comun denominatore , una sorta di REGOLA AUREA : E' ILLUSORIO E SEMPRE FALLIMENTARE SOSTITUIRE UNA FORMA DI DIPENDENZA CON UN'ALTRA DIVERSA FORMA DI DIPENDENZA..


banalmente ...smetto di fumare ma mi strafogo di cibo ...

quindi per arrivare ad una diversa visione del mondo e dismettere quella negativa con occhiali scuri


cosa posso fare ? ... iniziare a drogarmi a "pippare" cocaina a tutta randa ? .. in modo che mi sento pieno di energia e di creatività ??? ... poi c'è il "down" però ... devo smaltire tossine e tossine accumulate ... brucio stipendio, soldi e lavoro ... mando a puttane tutto ..per essere un pò su di giri e vedere la vita da una prospettiva euforica e piena di ebrezza ??? .. con quali costi ??? ... con quali sacrifici ... se il principio è NON FARE sacrifici e NON CREARSI DIPENDENZE , forse la droga non è una buona idea ...


Potrei dedicarmi al sesso sfrenato ? .. perché no ? ..magari è divertente ... mi "sfoga" , mi rilassa, mi dà la carica perché poi mi sento "figo" attraente ... insomma non voglio dilungarmi su una serie di ulteriori nefaste conseguenze di una pratica che magari, tra persone adulte, consensienti può essere anche positiva e "tranquilla" , ...ma insomma ... se diventa una specie di ginnastica meccanica senza pathos e coinvolgimento profondo .. con tutto il rispetto per chi lo pratica liberamente e senza coercizioni, mi pare piuttosto "povero" .. e più che "caricare" ... svuota (..i "coglioni" anche in senso letterale..) ... e quando le persone si riducono reciprocamente a fare le "veci del cesso" (laddove cioè si "evacuano bisogni fisiologici) ne restano totalmente soggiogate e di questa "fisiologia meccanica" ne diventano dipendenti ... con entusiasmo progressivamente decrescente ... fino a diventare "piatto" come l'elettroencefalogramma di un morto.... magari (viagra e chirurgia plastica a parte).. questa dimensione gratificante ..nel tempo e con la vecchiaia può trasformarsi in una fonte di frustrazione più che altro... un pò come gli yogurt .. hanno la data di scadenza impressa sul fondo...


... altro potrebbe essere lo "sballo mistico" ... la preghiera ... anche qui se è gestita e non degenera in fanatismo ed integralismo , magari ha un suo perché... la "dipendenza" però diventa in questo caso evidente ... questa visione "radiosa" della vita la si "delega" ad un Dio esterno... e questa prospettiva è già una contraddizione in termini ... anche se magari vi sono religioni come il buddhismo o il buddhismo zen , più affini a filosofie di vita che collocano comunque l'uomo, al centro della sua dimensione "divina"

Trascuro volutamente di parlar di interessi artistico-culturali, come la musica che a mio avviso restano al contorno, in "superficie" rispetto a tali tematiche ed afferiscono ad altre sfere empatico-emotive , idem per la scienza ... che certamente favorisce a livello mentale con ampie dinamiche e che danno sicuramente buone energie in termini generali ... ma che rispetto alla sfera dell'autostima hanno ben poco da condividere

Trascuro anche pratiche di terapia psicoanalitica, non essendo un medico e perché non sto facendo riferimento a patologie ...


altre pratiche a mio avviso affini che invece hanno un riscontro piuttosto pratico e che ci consentono di migliorare davvero la nostra stabilità... potrebbero essere lo yoga o la meditazione, o anche lo sport estremo... che scarica e rigenera corpo e mente , consentendo di superarne i limiti .... certo lo sport magari riflette molto della condizione legata anche alla vecchiaia oppure a restrizioni mediche che non lo rendono praticabile per tutti...(anche se vi sono persone in età avanzata ultrasettantenni che praticano escursionismo o ciclismo e che danno dei numeri e filo da torcere a gente con la metà dei loro anni) ... comunque sono tutte attività che consentono di raggiungere uno stato di silenzio interiore profondo e rigenerante ... e che man mano con il tempo tende a diventare sempre più definito, consolidato, stabile e "riconioscibile" , familiare ... "NOSTRO" ! ...


Se si ritiene importante togliersi questi occhiali scuri , perché magari si indugia nell'autocommiserazione , nella malinconia della vita che passa ... delle occasioni mancate .. e bla , bla ... ebbene ... tra il dire ed il fare c'è sempre di mezzo il mare ....

Quegli occhiali scuri , se sentiamo che gettarli via è una nostra esigenza , possiamo farlo, fattivamente , senza rimpianti ed in via definitiva ... qualcuno riesce a farlo con uno schiocco delle dita ..come smettere di fumare ... ma chi vuole farlo davvero e NON sa come fare davvero per recuperare autostima , ebbene può iniziare a farlo davvero, smettendo di farsi gridare nelle orecchie la frustrazione altrui ... e le soluzioni altrui ... le soluzioni se vogliamo..sono già in noi ... dobbiamo solamente "sottrarci" al bombardamento delle logiche "male comune mezza allegria" e alle logiche che oppongono "resistenza" ai naturali processi evolutivi ... , smetterla cioè di percepire un processo di emancipazione ed evoluzione ..come "lotta" , come "sfida" , come "competizione" , come "sacrificio" , come "rinuncia" , come "perdita" e come "sofferenza"


tutto quello di cui abbiamo bisogno c'è già .. è già li... sotto una vecchia e sgualcita coperta polverosa magari ... forse non sappiamo bene quale sia il modo migliore per rimuoverla ... ma un metodo giusto per noi e per farlo sicuramente esiste ..ed in genere è quello più antico , più naturale ...non bisogna proprio inventarsi nulla di strano o di esoterico ...

ma per cercare la via di accesso che ci consente di rimuovere strati polverosi di anni ed anni che si sono accumulati sopra ... ebbene .. dobbiamo essere consapevoli almeno che quello che cerchiamo è già in ciascuno di noi ....
0a8d338e-7ab4-4a18-b45f-6b169790f415
...a volte usiamo dire che il colore della giornata è quello delle lenti degli occhiali che indossiamo. .. se mettiamo occhiali arcobaleno vedremo la vita a rosa e fiori. ..viceversa se gli occhiali da sole sono neri. .vedremo tutto nero ...per cui basterebbe cambiare occhiali... questa "banale"...
Post
08/06/2014 15:21:29
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
    3
  • commenti
    comment
    Comment
    2

HIC ET NUNC

04 giugno 2014 ore 00:51 segnala
"La vita non trattiene nessuno" ... giusto !

Ma non sta NEMMENO scritto da nessuna parte che NOI
dobbiamo "necessariamente" trattenere , ansia , stress , veleni ... volendo possiamo anche lasciarli andare e disperderli .. che se ne vadano affanculo un pò dove cazzo vogliono...

Perché dobbiamo "trattenere" dentro casa nostra miasmi e conati puzzolenti di vomito ? ... perchè ci siamo affezionati ? .. perchè senza quelli ci sentiamo ..persi ? privati di identità .. ?magari quella identità un pò "dark" che ci piace così tanto ? ..perchè le "lamentele" attraggono ? ... fanno "cool" ? perchè ci serve di più farci "commiserare" ..ci piace di più "fare pena" ... che essere davvero compresi ed accettati per ciò che siamo ??... perchè così possiamo illuderci di dare la colpa ad altri delle nostre irresponsabilità e delle nostre "cadute" ? ...

insomma perchè se il nostro cane caga in casa , sul pianerottolo, la merda la puliamo e viceversa .. ci affezioniamo alla merda dei nostri cattivi ed asfisianti pensieri ??? ..

mica ce lo ha ordinato il medico ... nessuno ci ha detto che dobbiamo trattenerli per forza

Panta Rei .. scriveva Eraclito duemila e cinquecento anni fa .... se tutto scorre ... lasciamo scorrere tutto ... perchè le cose positive e belle le lasciamo andare ed invece la merda dovremmo mai al contrario trattenerla ????

lasciamo andare fuori dal cazzo anche la merda ...no ? .. cerchiamo di essere imparziali almeno... perchè dovremmo indugiare di più sulla merda ..perchè dovremmo mai essere più "indulgenti" con la merda ...di quanto lo siamo per le cose belle , positive e costruttive ???

questo mio "MEMENTO", tuttavia NON vorrebbe essere il solito "discorsetto" (spero almeno di non essere "percepito" così) sul pensiero positivo di qualche rincoglionito figlio dei fiori ... alla "volemose bene" ... non parlo di "sballi mistici" ... non risolvono nulla ...e neppure della PNL praticata da tanti rincoglioniti dal marketing della comunicazione che si autoipnotizzano ripetetendo e mandando a memoria frasette ad effetto, ripetendole come un mantra che non solo ti "lava" il cervello , ma spesso te lo prosciuga ..te lo succhia via o te lo manda in pappa

questo è un mondo in caduta libera ..anzi direi che sta letteralmente precipitando ... e NON vorrei banalizzare ancora con la "crisi dei valori" .. col fatto "che non ci sono più le mezze stagioni o i ragazzi di una volta" ... "precipita" tra urla di disperazione , ma anche tra lazzi , pernacchie e scorreggie ... che ci feriscono quotidianamente le orecchie ...

non si tratta di "illudersi" , di negare le difficoltà reali... o di ricercare lo "sballo mistico" che ti fa vivere ....o meglio ..."sopravvivere" da zombie lobotomizzato

Sto solo cercando di dire una cosa forse apparentemente banale .. ma che credo non lo sia davvero troppo ... e cioè che il primo passo per risolvere i problemi è averne "almeno" consapevolezza

Certo che se abbiamo H24 , gente esaltata ed esagitata.. che nel loro delirio di onnipotenza continuano ad urlarci nelle nostre orecchie il loro narcisismo la loro smaniosa ansie di protagonismo .. la logica del successo ... reiterano il "modello", il "paradigma" perpetuandolo immanente sempre uguale a sè stesso , e ci riempiono o a seconda dei punti di vista ci svuotano di significato "pretendendo" di farci rimbombare la testa con le loro coglionate e noi iniziamo a pensare "allora sono davvero un fallito!" ... e ce lo ripetiamo... alla fine finiremo DAVVERO per crederci ... MA IN TUTTO CIO'NOSTRA E SOLO NOSTRA E' LA RESPONSABILITA' ... , PERCHE' SIAMO NOI CHE LO CONSENTIAMO.. DELEGANDO AD ALTRI LA NOSTRA VITA ..NESSUNO PUO' VIVERE LA VITA DI UN ALTRO... PRIMA O POI , PRESTO O TARDI .. E QUALUNQUE SIANO LE CONSEGUENZE..LO CAPIREMO.. NELLA BUONA E NELLA CATTIVA SORTE ..

IL NOSTRO NEMICO NUMERO UNO SIAMO NOI STESSI

IL CASO ESISTE ... PUO' INFLUENZARCI PER UN 5% FORSE .. E FORSE DICO TROPPO.. ESAGERO... MA DIAMO AL PRINCIPIO DI INDETERMINAZIONE DI HEISENBERG CIO' CHE E' SUO... MA IL RIMANENTE 95% DELLA COSTITUZIONE DEL NOSTRO DESTINO E' TOTALMENTE SOTTO LA NOSTRA GIURISDIZIONE

DOBBIAMO SAPERE QUI ED ORA, CHE ESISTE UNA REALE POSSIBILITA' DI FARE DAVVERO UN PO' DI PROFONDO SILENZIO IN NOI STESSI ED ASCOLTARE LA NOSTRA VOCE

DOBBIAMO SAPERE QUI ED ORA, CHE ESISTE UNA REALE POSSIBILITA' DI FARE IN MODO CHE ALTRI SMETTANO DI PROIETTARCI ADDOSSO IL LORO CINEMA E CHE NOI SMETTIAMO DI FARLO IN LORO VECE

DAVVERO ABBIAMO NECESSITA' DI FARE UN PO' DI PROFONDO SILENZIO IN NOI STESSI ED ASCOLTARE LA NOSTRA VOCE ED IL NOSTRO "MOOD" INTERIORE

BASTA SPRECARE LA NOSTRA ENERGIA NELLE FORMULE "MAL COMUNE MEZZO GAUDIO!"

FACCIAMOLO !!! ADESSO !!!

Ogni tanto , non dico sempre , basta anche solo una volta al giorno .. esercitiamo il nostro diritto sacrosanto..diritto di SPEGNERE il mondo ... fosse anche per soli cinque , dieci minuti ... troviamo qualche momento .. per spegnere la macchina da presa , per spegnere il proiettore ..quello altrui .. ma anche quello "nostro" che comunque proietta la "realtà" che è fatta di omologazione e consuetudine ... quella che ci viene imposta dal condizionamento di massa di ciò che è buono, giusto, bello ...da ciò che è successo e da ciò che è fallimento... basta ! .. silenzio !

Questo silenzio è il nostro vero tesoro e non dobbiamo consentire a nessuno di scipparcelo ... è "roba nostra" ... è già li... anzi è già qui e c'è ora ... magari coperto da una massa di "detriti" e polvere ... magari ce lo siamo scordati ... o il frastuono intorno a noi ci fa credere che non era così, che non c'era, che non c'era mai stato e che ci eravamo solamente illusi ...

ma non è così...

HIC ET NUNC ... questa è la nosta mano ... possiamo illuderci che se noi non la giochiamo , qualcuno la giocherà per noi... non esiste ! ... non è così !.. nessuno può portarci via nulla a livello della nostra CONSAPEVOLEZZA , siamo solo noi che possiamo "NON" giocarcela .. e dunque "sprecarla"

ma se una volta che abbiamo compreso davvero fino in fondo che la nostra mano è INDELEGABILE ... se ogni giorno, poco per volta decidiamo di "giocarcela" ... ebbene ogni giorno ci soprenderemo di noi stessi


non andrà sempre bene .. non andrà sempre male ... ma giocarci la nostra partita è e sarà bellissimo comunque vada ...perchè la paura di "fallire" , l'ansia di prestazione , si azzerano di fronte alla azione di ogni "guerriero" ... RIPETIAMO A NOI STESSI

HIC SUNT LEONES

...SENZA AVER TIMORE CHE POSSA FAR RIMA CON "COJONES" (... la rima ci sarebbe si .. ma solo in caso di nostro abbandono...)


oltre questo non ci sarebbe nulla ... ma volenti o nolenti .. per quanto possiamo infilare la testa nella sabbia come lo struzzo e fingere di non vedere, di non capire ... noi c'eravamo, noi ci siamo ..e noi ci saremo ...anche se dovessimo decidere di appendere le scarpe al chiodo... non possiamo in eterno sfuggire a questa consapevolezza !!!

smettiamo di proiettare nella nostra testa i film altrui ... ed anche i cinema che ci facciamo da soli ... e decidiamoci una buona volta a guardare noi stessi ..all'interno dei nostri occhi ...
b2d2902b-32f1-4039-bb65-334de4fddf4c
"La vita non trattiene nessuno" ... giusto ! Ma non sta NEMMENO scritto da nessuna parte che NOI dobbiamo "necessariamente" trattenere , ansia , stress , veleni ... volendo possiamo anche lasciarli andare e disperderli .. che se ne vadano affanculo un pò dove cazzo vogliono... Perché dobbiamo...
Post
04/06/2014 00:51:57
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
    3
  • commenti
    comment
    Comment
    5

IF

12 maggio 2014 ore 23:45 segnala
SE mi faccio "schifo" ... come potrò mai circondarmi di "bellezza" ?...

SE vivo circondato da squallore , da giorni inerti..scialbi e vuoti ... di cosa potrò mai riempire la mia vita ?

SE il mio orizzonte è solo l'insofferenza , il lamento quotidiano ... come potrò mai vivere in modo "veramente" vero intenso pieno, profondo, totale, luminoso delle vere soddisfazioni...

SE non coltivo alcuna passione ed aspirazione ...come un incendio che brucia dentro di noi ..e non ci dà tregua ... SE me ne frego di NON avere ossigeno né taniche di benzina per alimentare questa combustione ... con chi devo prendermela se non con me stesso per il freddo che patisco ???

SE tutto ciò che mi ruota intorno è fatto solo di brutte "cose" ... ovvero azioni vili, pensieri meschini, invidia, maldicenza, tradimento , menzogna ... ma come potrò godere del "buono" e del vero, dell'autentico ?

SE nulla è vero... SE suoni e colori sono solo rumori indistinti , illusioni ottiche , SE il mondo che mi circonda è fatto da soli pannelli di un set cinematografico artificiale ... se gli odori di pioggia e vento e calore sulla pelle .. sono solamente prodotti di alchimie di sintesi chimiche ..artefatte ... allora NON so dove vivo e se non so DOVE vivo ..no sò nemmeno perchè vivo... e ci sta che la mia macchina , in una folle corsa impazzita sull'autostrada esca di lato..e l'unica verità, è e sarà solamente l'ultima in termini cronologici ... Ma sarà fatta solo di lamiere contorte ..di wisky e benzina mischiate ... è così .. è nell'ordine delle cose ...

E queste non sono le depressive "lezioncine" di vita sul pensiero positivo costruite ad hoc per piazzisti... per commerciali di multilevel marketing ...

SE non si sa come morire ... non si sa nemmeno come vivere ...

Un guerriero SA SEMPRE come morire .. per questo lui la sua vita la passerà vivendola ...

Il contrario del vivere in modo squallido e meschino, soffocati nel proprio vomito.. attenzione NON E' DA CONFONDERSI PERO' con il dare seguito alle patetiche manie e ossessioni da "precisini" ... vivere nel proprio piccolo mondo , patinato e perfettino , dentro la propria cameretta ... tra piccole prigioni mentali.. seguendo le idiosincrasie di una vita piatta come l'elettroencefalogramma di un morto ... una vita altrettanto morta , stragolata prima di nascere nella monotona regolarità , priva di ogni "dinamica", ordinata ... sterile .. sterile come chi NON semina nulla , e pertanto , di certo, NULLA raccoglie

Cosa è il momento speciale di una vita sotto paraffina ? ... la pausa caffè.. il coffee break ? ... la scopatina-sveltina dei furbetti ?... farsi sorprendere dalla vita col "sorcio in bocca" ?... e se scegliremo di cercare e dare la caccia ai sorci .. certo è perfettamente legittimo... mica ci si deve formalizzare ... tra persone adulte vaccinate e consensienti .. è tutto ammesso e lecito..senza false ipocrisie nè falsi moralismi... possiamo scegliere ... ci vanno bene i topi in bocca ?! ..nessun problema ...ratti e s/o soccole di fogna avremo...anche in quantità industriale ...nè più nè meno ...

Se tradisci e rinneghi la vita , i tuoi sogni, le tue aspirazioni più profonde .cosa possiamo dire se non : "madame et monsieurs fait votre jeux rien ne va plus e merde a Nelson!" . voilà , c'est plus facile .. it's easy .. rinneghi la vita ? ok.. cazzi tuoi .. la vita rinnegherà te ... non si tratta di falsi moralismi..nè di anatemi..ma di una semplice reazione "fisica" di causa-effetto ..nulla di più nulla di meno... spruzzi merda in aria ?..ti ricadrà in testa.. semini vento ? raccoglierai tempesta ... hai bisogno di consolarti ? .. ok sarai consolato ..il tuo destino .. sarà questo ... solo questo...può essere un piacevole passatempo per logorarsi e ritrovarsi col culo per terra a maledire il destino e le pantegane ... un pò di sportività ... almeno ... e che diamine !!! ...

si ottiene sempre nella vita o ciò che ci siamo voluto e cercato... oppure quello di cui ci siamo accontentati... rinunciando al nostro credo... ai nostri obiettivi .. magari non è giusto..ma è così ..SEMPRE ..NON SE NE ESCE MAI !!! ... possiamo fare sfottò, giocare a fare i cinici ... OK ..possiamo farlo ... se questo ci fa sentire più SPLENDIDI ... e meno coglioni ... ma alla fine ci prendiamo per il culo da soli..e non cambiamo la realtà..ci adeguiamo solo ai nostri comodi alla illusione di crederci furbi ed intelligenti... si possiamo fare il tetrino con gli altri ... ma la palta che abbiamo dentro ..resta tutta li...

se non dai e se non fai nulla , o se quello che fai lo fai senza convinzione ... non ottieni nulla o ottieni cose che sembrano casuali ..ma che riflettono la tua rinuncia .. e la macchina sbanda ed esce di lato ... certo non possiamo controllare tutto.. sarebbe pura follia .. possiamo anche negare l'evidenza ad libitum... pretendere che gli altri ci diano pure ragione ..per la nostra triste storia..oppure per il nostro "simpatico" cinismo da perfetti paraculi "arrogantelli" dei miei coglioni... vogliamo LA RAGIONE ? LA PRETENDIAMO? incondizionatamente ? ..ebbene la avremo ..per un motivo molto semplice ... perchè LA RAGIONE LA DA AI FESSI !!!

puoi anche dare tutto e non ottenere nulla ugualmente .. pazienza ... avrai sbagliato a dare perle ai porci .. ma almeno non avrai rimorsi..ma certamente se scegli il meno-peggio ..se scegli a ribasso .. se scegli in modo comodo... se non vuoi rischiare .. se pensi che non valga "scarificare" nulla delle proprie "presunte" sicurezze .. e persisti nel tenere i piedi su due staffe o in troppe scarpe differenti contemporaneamente ... ebbene ti devi contentare delle scelte vigliacche ..e dei putridi sorci in bocca con le quali la vita ti ha scattato quella bella fotografia .. sorridi !!! ... ed intorno a te , nel tuo piccolo mondo patinato.. gli unici orizzonti che vedrai e perseguirai sono i simulacri ed i pannelli di cinecittà ... SE tutto questo NON E' AI TUOI OCCHI OTTUSI E SPENTI ..SACRIFICABILE ..EBBENE NON PUOI ESSERE NEMMENO SALVATO ...

SE non riusciamo a dire a noi stessi "IO ME NE FREGO DEL PREMIO DI CONSOLAZIONE"... non mi accontento... SE NON POSSO AVERE TUTTO... MENO DI TUTTO E' UGUALE A NIENTE !!!! ... non importa se diamo tutto , e non otteniamo tutto... importa se nel momento in cui diamo tutto ..ci accontentiamo di un surrogato della felicità .. e rinneghiamo noi stessi ...

... se non ho TUTTO ... me ne frego del possibile ... del parziale .. e mi tengo "ORGOGLIONESCAMENTE" il mio NIENTE !!! ... sempre diverso... MAI UGUALE !!!

occorre distruggere per sempre a livello emotivo e "sentimentale" ... il MODERATO che è in noi stessi ... compromessi zero ... i compromessi vanno bene per i "politicanti" di scarsa caratura ...


e la regola è sempre la stessa : SE RINNEGHI LA VITA ... LA VITA RINNEGHERA' TE !!!


SE il disordine mentale coincide solo con un delirio di merdate a go-go , con cortocircuiti continui tra sfintere e cervello ... allo stesso modo delle vite anonime , stereotipate ed anestetizzate sono le tante arroganti e massificate "pecore inferocite" ..indottrinate a suon di slogan ..illusi di capire e di sapere tutto solo perché "interconnessi" ... e che presumono di essere "alternativi" .. coi loro pretestuosi vaniloqui, masticati e rimasticati e ripetuti ipnoticamente a pappagallo come un mantra ..come dischi incantati... idolatranti ... è il raglio qualunquista, superficiale, pressapochista, sfascista, xenofobo e rabbioso in tante piazze ..che non approderà mai a nulla ... per questo si parla alle sola pancia ..visto che le teste di cazzo lobotomizzate un cervello non ce l'hanno !!!

L'unico "disordine" davvero positivo è quello magmatico .. che brucia dentro di noi e che ci morde con la sua urgenza ... è il caos creativo ... quello cioè che NON distrugge ..ma che appunto COSTRUISCE ... e pertanto benvenga il "disordine" così bene orientato... quello che secondo The Chaos Theory... con la sua non linearità e coi suoi "attrattori strani" ... nodi gordiani , pullulanti di idee e di energia fanno germinare la vita
a7f5befc-1781-49fd-b59d-4fd4529432c3
SE mi faccio "schifo" ... come potrò mai circondarmi di "bellezza" ?... SE vivo circondato da squallore , da giorni inerti..scialbi e vuoti ... di cosa potrò mai riempire la mia vita ? SE il mio orizzonte è solo l'insofferenza , il lamento quotidiano ... come potrò mai vivere in modo "veramente"...
Post
12/05/2014 23:45:40
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
    3
  • commenti
    comment
    Comment
    6

BE TRUE BE REAL BE YOU

12 maggio 2014 ore 00:32 segnala


Si può sbagliare nella vita ... e rendersene conto ...

ed io dico sempre che non si può mai essere più REALISTI DEL RE ...

lo sappiamo già da soli di aver commesso errori senza che nessuno debba infierire su di noi mettendoci il carico da undici ...

nessuno può impunemente restituirci a boomerang la nostra stessa autocritica

e di fatto nessuno può "perdonarci" davvero se non noi stessi

così come sono indelegabili colpe e nostre responsabilità... allo stesso modo è indelegabile il perdono...

è umano cercare il conforto ... è viceversa profondamente stupido cercare assoluzioni e consensi intorno ai nostri pentimenti

come potrebbero altri perdonarci ciò che noi stessi non possiamo perdonare a noi stessi ?

e l'unica cosa che non possiamo davvero perdonarci è di aver tradito la nostra vera natura ...i nostri sogni, aspirazioni ed i nostri più intimi desideri ...

svenduti per un piatto di cotiche rancide ...

possiamo trovare persone "carine" , disponibili ... certo che ci tranquillizzano che ci spengono dentro il nostro grido disperato di orrore per quello di bello e di puro che abbiamo gettato ai porci..

ma la vita se non finisce , lei no, lei non ci tradisce ... forse noi tradiamo lei e noi stessi ..ma lei no ...

quindi dovremmo davvero avere forza e coraggio di guardarci dentro agli occhi e di dire a noi stessi con assoluta onestà e trasparenza le nostre vere intenzioni

se cioè intendiamo perseverare nel lenire le ferite che il nostro autolesionismo ha prodotto , magari stracciandoci pure le vesti nella pubblica piazza , pretendendo che magari altri ci insultino in modo addirittura (apparentemente) più aspro ..

...ma così facendo ci creiamo un alibi..un castello di carte .. di piccoli falsi alibi e di buoni propositi.. e lo si sa .. la strada per l'inferno è lastricata di buoni propositi...

l'unica "redenzione" possibile ..si chiama "PROGETTO" ... progettare e perseguire in modo concreto , "visualizzandolo" una soluzione possibile

nessuno dall'esterno potrà lordarci e sporcarci più di quanto non siamo sporchi di nostro

possiamo starcene tranquilli ed al "calduccio" in uno stagno pieno di merda , e di vomito .. magari razionalmente dire a noi stessi "..bhè si in effetti dovrei uscirne" ... "..bhè si in effetti non è molto consono alla mia persona stare così.." .... "chissà gli altri cosa penseranno di me..." .. ed anzi ci si può cospargere il capo di cenere in pubblica piazza dicendo a tutti... "guardatemi ..si ..guardate che persona miserabile io sono... sto qui in mezzo ad un putrido lago di miasmi .. e ci sto bene ...e non mi risolvo ad uscirne..vi prego scagliatemi strali e pietre addosso ... io non mi merito nulla!!!" ...

la realtà è solo una ... dalla merda non ne usciamo per il biasimo del mondo, al limite istigato e sollecitato da noi stessi .. come ad aumentare, fino a renderlo insostenibile, il livello della nostra vergogna.. come se questo dovesse far scattare in noi un automatismo sulla base del quale ed a fronte del biasimo altrui ..dovremmo rintracciare in noi stessi le motivazioni per risolverci

la realtà è solo una .. dalla merda ne usciamo solo nel momento in cui diventa PER NOI questione di vita o di morte ... solo se sentiamo NOI il bisogno REALE di tirarci fuori da quello schifo ... se non sentiamo quello schifo ..possiamo fare tutte le false pantomime di finta contrizione .. continuandoci a giustificare agli occhi degli altri ..come se vivessimo la vita , la nostra sfera intima per procura...

se lo schifo di vivere in un modo così marcio non fa scattare in noi la molla di riscattarci ... possiamo fare tutti i teatrini che vogliamo..la nostra dignità non è subordinabile al consenso né alla volontà altrui ... manco dei propri figli (per chi ne ha ..io non ne ho)

dobbiamo afferrare una corda ...

c'è chi di quella corda ne fa un cappio al collo .. e ne esce così...

c'è chi su quella corda si arrampica con tutte le sue forze ..fregandosene dei giudizi altrui o di apparire goffo nella sua risalita

in un caso quella corda si chiama FINE

nell'altro quella corda si chiama PROGETTO ...

è una questione di vita o di morte .. e dobbiamo diffidare dai medici pietosi dispensatori di pessimi consigli e che fanno sempre e solo la piaga puzzolente

non possiamo vivere la nostra vita di merda stando coi piedi in cinque scarpe differenti

la vita o vale la pena di essere vissuta ..oppure ..subita ... nel laghetto di cacca ... si gracida come le rane ..certo si scopa ..ci si accomoda ..e si resta li.. così fan tutti.. così fan tutte ... ed il tempo passa inesorabile ...

è il senso di soffocamento , l'asfitica alienazione che dobbiamo sentire come nodo scorsoio sulla nostra gola ... solo così possiamo reagire... solo così possiamo lasciare alle nostre spalle , comode mezze verità, tranquillizzanti... biasimo e consenso altrui della nostra natura più profonda a questo servono ...

le nostre budella in pubblica piazza non servono a nessuno se non servono a noi stessi ..si servono a farci commiserare ..a farci compatire ... e quando ci troviamo attaccati su quella corda ... perché abbiamo davvero messo a punto con estremo rigore, chiarezza e determinazione il NOSTRO piano di fuga .. ebbene anche se ci sentiamo il culo di piombo e le nostre braccia debolissime sembra che non riescano a sostenerci nel nostro fardello... ebbene ce ne fregheremo nel modo più assoluto di rane spocchiose e gracidanti, impaurite e che ci fanno sberleffi..dicendoci che arranchiamo su quella corda in modo ridicolo...

loro ci hanno sempre e solo offerto di attaccarci al cazzo... possibilmente il loro ... e li destabilizza quello che vorrebbero minimizzare come nostro "goffo" o "ridicolo" tentativo di fuga ... li destabilizza perché li mette in costernazione li sbatte automaticamente di fronte alle proprie responsabilità ..che ciascuno di loro..gracidante ..ha a sua volta nei suoi stessi confronti ...

sono concetti facilissimi..lapalissiani da capire ... che ci vuole ? .. li capisce anche un bambino... "VOLERE E' POTERE".. ebbene ?...allora ? ..cosa c'è di nuovo ?... c'è tempo.. c'è tempo.. sono intelligente ... ho capito perfettamente ... potenzialmente lo posso fare in ogni momento .. quando ne ho voglia ...

ma qui non si tratta di filosofia ...

se la macchina è in fiamme sta sbandando e rischia di precipitare giù dalla scarpata ..ebbene nessuno di noi ragiona così... ho tempo.. oppure "sai che brutta figura che faccio se salto giù dalla macchina e mi sporco il mio bellissimo vestitino da prima comunione?" ..

no coglione!! .. non funziona così... salti giù dalla macchina se puoi e senza pensarci ... la vita , la pelle è una ...

dovremmo solo ragionare e pensare allo stesso modo relativamente alla nostra sfera emotiva ed affettiva .. pensando che senza di essa la nostra vita ....è morta ...

il biasimo , le false morali non c'entrano nulla ..il sesso ?! .. una esigenza fisiologica e basta ?! ..si al limite ci può anche stare ... come respirare, bere , mangiare..cagare ...

si può anche solo "vivere" così ... nella bestialità ... del resto molti animali sono estremamente più empatici della belva umana ...

ma SE l'urgenza di non sprecare nemmeno più una stilla di energia vitale senza darle un respiro ed un progetto non la si sente .. ebbene non la si sente ...e non potranno viverla altri al nostro posto ...magari quegli stessi sui quali pretenderemo di scaricare le NOSTRE responsabilità dando loro degli stronzi opportunisti e sanguisughe ...

ed è perfettamente inutile ipocritamente cospargersi pubblicamente il capo di cenere sapendo di dissipare nella "soddisfazione" di ricevere consensi , commiserazioni, attestati di solidarietà esterni per la propria autocritica pubblica ... per la propria "triste" storia l'urgenza ed il bisogno di uscire e di risolversi... placare l'incendio che uno ha dentro ..e che serve a darci la spinta ..barattandolo con più tranquillizzanti pacche sulla schiena ...

per questo non serve assolutamente a nulla capire questi concetti... parlarne ..scriverne ... non c'è nulla in fondo davvero da capire ... se l'urgenza di risolverci non nasce da noi ..potremmo fare tutti come Godot .. attendere una vita .. dissiparla a scriverla a farne la telecronaca minuto per minuto... dare la colpa agli altri dei nostri insuccessi... a pensare che esistano obiettivi oltre la nostra portata ... oltre la nostra portata c'è solo la rinuncia ai nostri desideri ... il NON dire IO VOGLIO !!! ...

la mancanza di fiducia nel credere possibile sempre e comunque di perseguire la nostra meta ... e facendolo di non smettere mai di meravigliarci in ogni istante di quanto sia straordinario ed eccitante il sentiero che stiamo percorrendo.. quel sentiero che noi abbiamo progettato... e fortissimamente voluto ed amato... per uscire fuori da una condizione stagnante

quel sentiero è tutto ciò che abbiamo .. e nessuno li può guidarci meglio di noi ... può capitare di percorrerlo con altri .. ma solo per ciascuno di coloro che lo percorrono insieme a noi è IL LORO stesso sentiero ..la soluzione condivisa e progettata che si sono anche essi data , né più né meno come lo è (SE DAVVERO LO E') per noi...
98049311-e329-4924-91cf-98b0fdb8ca49
« immagine » Si può sbagliare nella vita ... e rendersene conto ... ed io dico sempre che non si può mai essere più REALISTI DEL RE ... lo sappiamo già da soli di aver commesso errori senza che nessuno debba infierire su di noi mettendoci il carico da undici ... nessuno può impunemente restit...
Post
12/05/2014 00:32:13
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
    2
  • commenti
    comment
    Comment
    7