Amicizie speciali...

09 gennaio 2017 ore 12:03 segnala
...un bimbo che comunica solo con il linguaggio dei segni incontra un cane sordo.

Connor Guillet ha sei anni e comunica con il linguaggio dei segni a causa di una malattia genetica. Per lui non è sempre facile interagire con il mondo che lo circonda. A dicembre però nella sua vita è entrata Ellie, una cagnolina sorda, un animale particolarmente sensibile e attento ai comportamenti delle persone che ha di fronte.

Dal primo momento in cui si sono incontrati il bambino e la quattrozampe sono diventati inseparabili. «Il modo con cui mio figlio ha reagito è stato immediato e naturale - racconta la madre Brandi alla Abc News -, Ellie ha permesso a Connor di abbracciarla, baciarla. E’stato incredibile. Quando il conduttore del cane ha detto che rispondeva alla lingua dei segni, la famiglia ha deciso di metterla alla prova. E così Ellie è entrata a casa loro poco prima di Natale».

Ora i due giocano insieme al tiro alla fune, vanno al parco giochi insieme e saltano sul trampolino insieme. Ora i genitori di Connor stanno portando avanti l’adozione. «E’ come se fosse una persona umana. Connor comunica soprattutto con il linguaggio dei segni e lei gli risponde, o, per lo meno, lo capisce. Per tutti noi è il sole in una giornata piovosa».

da IL SECOLO XIX
b89ace15-29a9-4630-992f-4967e5b2fae9
...un bimbo che comunica solo con il linguaggio dei segni incontra un cane sordo. « immagine » Connor Guillet ha sei anni e comunica con il linguaggio dei segni a causa di una malattia genetica. Per lui non è sempre facile interagire con il mondo che lo circonda. A dicembre però nella sua vita è...
Post
09/01/2017 12:03:35
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
    2

Commenti

  1. topollina 10 gennaio 2017 ore 16:41
    :cuore
  2. gandalf3 10 gennaio 2017 ore 16:49
    @topolina... :cuore
  3. topollina 10 gennaio 2017 ore 16:51
    @topollina ...topollina topollina due elle ;-) :-))
  4. gandalf3 10 gennaio 2017 ore 17:02
    @topollina...errata corrigeeee... :many
  5. Njlo 11 gennaio 2017 ore 13:30
    Un incontro che ha quasi del miracoloso e ci piace pensare che possa accadere più di frequente che due esseri speciali, quali sono un bimbo e un cane (o un qualunque altro amico a quattro zampe), possano incrociare le loro vite facendosi del bene l'un l'altro. Solo a creature innocenti come loro può succedere, spontaneamente.
  6. gandalf3 11 gennaio 2017 ore 14:08
    @Njlo... "Solo a creature innocenti come loro può succedere, spontaneamente."
    Quanta verità in queste tue parole,purtroppo l'innocenza(quella dello spirito)è una merce rara che difficilmente la si ritrova anche negli adulti,che dovrebbero trasmetterla ai loro figli.

Scrivi commento

Fai la login per commentare

Accedi al sito per lasciare un commento a questo post.