Il potere dei Mudra su mente e corpo

14 dicembre 2016 ore 15:11 segnala

I mudra sono molto comuni nella danza indiana, dove le mani, gli occhi ed i movimenti del corpo esprimono la narrazione senza bisogno di parole.

Con le mani i danzatori esprimono la vita dell'universo.

L'ampia varietà di gesti da un maggiore significato rispetto a quello che può venire espresso dalle parole
La danza classica indiana è considerata la più antica del mondo e l’origine di tutte le danze orientali; certamente non si può spiegare tutto quello che c’è nell’arte di questa danza, molte cose devono essere osservate, imparate e compiute sotto maestri (GURU) delle autentiche tradizioni, ed è sicuramente un guru colui che la rappresenta e che ne fa uno stile di vita Narra la leggenda che l’universo sia stato creato danzando dal dio SHIVA sotto forma di NATARAJA (Signore della Danza) e che lo stesso Dio Brahma abbia rivelato il segreto della danza al saggio Bharata che raccolse l’insegnamento in un trattato intitolato " Natya Sastra " ancora oggi manuale di ogni forma di danza classica in India.
Dunque la Danza Indiana è una danza sacra rivelata direttamente dagli dei agli uomini, fonte di vita, di saggezza e di alta spiritualità. Infatti anticamente veniva danzata unicamente nei templi dalle DEVADASI (sacerdotesse-danzatrici). Lo scopo della danza è quello di liberare l’anima umana dal mondo delle illusioni e di ricongiungerla con la divinità. Il contributo più significativo della Danza Indiana è forse il linguaggio delle mani : i MUDRA, gesti simbolici e sacri risalenti al periodo Vedico (1500 a. C.).

Questi gesti hanno raggiunto nella danza la loro dimensione più elevata, un vero e proprio linguaggio che può tradurre un testo letterario o religioso senza le parole.

Anche l’occidente si sta accostando al mondo della Danza Indiana scoprendone l’alto valore artistico, estetico, spirituale ed anche terapeutico. Secondo le ricerche del prof. Oliver dell’Università di Montpellier, che da anni, in collaborazione con la danzatrice indiana Savitri Nair, studia gli effetti della musica e della danza indiana sul comportamento umano, l’esecuzione di una serie completa di MUDRA sembra avere un notevole effetto sul sistema nervoso per i cambiamenti fisiologici e psicologici riscontrati. Per questo motivo la danza indiana influisce sull’emotività e lo stato d’animo di coloro che la praticano.
La danza indiana costituisce un’ espressione estetica ed artistica di notevole bellezza, ha un effetto rivitalizzante sull’organismo e sul sistema nervoso e per la sua intrinseca spiritualità rappresenta una via di consapevolezza e di crescita interiore : la pratica regolare della Danza Indiana dona armonia fisica, psichica e spirituale.
web
5072cf83-ee48-42da-93f7-1e67b7245977
« immagine » I mudra sono molto comuni nella danza indiana, dove le mani, gli occhi ed i movimenti del corpo esprimono la narrazione senza bisogno di parole. « immagine » Con le mani i danzatori esprimono la vita dell'universo. L'ampia varietà di gesti da un maggiore significato rispetto a quel...
Post
14/12/2016 15:11:15
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
    4

Commenti

  1. od.ino 14 dicembre 2016 ore 15:30
    Lo scopo della danza è quello di liberare l’anima umana dal mondo delle illusioni e di ricongiungerla con la divinità.

    Bella espressione , è un po' come leggere la Bibbia !
    Ce ne fossero di cose come queste !
  2. gandalf3 14 dicembre 2016 ore 15:34
    @od.ino...la spiritualità di qualunque provenienza essa sia,ti fa raggiungere la pace e la gioia.
  3. Njlo 15 dicembre 2016 ore 23:02
    Molto interessante e mi risulta che sia in espansione anche da noi. Un po' per curiosità immagino e molto per questo bisogno di spiritualità che sembra diffondersi sempre più.
  4. gandalf3 16 dicembre 2016 ore 14:37
    @Njlo...Credo sia un ritorno al passato,negli anni della mia gioventù c'era questa ricerca di valori"diversi"nei quali trovare quella luce e serenità che non si riusciva a far nostra in quei momenti...penso sia cosi' anche ora.
    :rosa :rosa :rosa
  5. Settembre 12 marzo 2017 ore 08:46
    in ogni religione c'è un pò di verità...

    ogni spiritualità che accresca e rinforzi lo spirito è buona ma...

    non concepisco come le masse specialmente in itali culla della cristianità..

    possano sostituire l'elevatezza dell'insegnamento del Cristo,,

    e di religioni modestamente me ne intendo un pò :rosa
  6. gandalf3 12 marzo 2017 ore 14:43

Scrivi commento

Fai la login per commentare

Accedi al sito per lasciare un commento a questo post.