IL SIGNORE PARLA TUTTE LE LINGUE

26 novembre 2016 ore 11:10 segnala

Un missionario spagnolo stava visitando un'isola,quando incontr˛ tre sacerdoti aztechi.
"Come pregate?"domand˛ loro."Abbiamo una sola preghiera,"gli rispose uno."Diciamo:Dio,tu sei tre,noi siamo tre.Abbi pietÓ di noi.""Una bella preghiera,"disse il missionario,"ma non Ŕ esattamente il tipo di preghiera che Dio possa ascoltare.Ve ne insegner˛ una migliore."E il prete insegn˛ loro una preghiera cattolica.Poi prosegui' nel suo cammino di evangelizzazione.Anni dopo,ormai sulla nave che lo riconduceva in Spagna,si trov˛ a passare di nuovo per quell'isola.Dalla tolda,vide i tre sacerdoti sulla spiaggia e li salut˛.In quel momento,i tre cominciarono a camminare sulle acque,verso di lui."Padre!Padre!"chiam˛ uno,avvicinandosi alla nave."Insegnaci di nuovo la preghiera ascoltata da Dio,perchŔ non abbiamo saputo ricordarla!""Non importa,"disse il missionario assistendo al miracolo.E chiese perdono a Dio per non aver capito prima che il Signore parlava tutte lingue.Raramente ci rendiamo conto che siamo circondati da ci˛ che Ŕ straordinario.I miracoli avvengono intorno a noi,i segnali di Dio ci indicano la strada,gli angeli chiedono di essere ascoltati.Ma noi abbiamo imparato che ci sono determinate formule e regole per avvicinarsi a Dio e quindi non prestiamo attenzione a nulla di tutto ci˛.Non comprendiamo che il Signore si trova lÓ dove lo lasciano entrare.

Paulo Coelho
14f2465a-9623-4727-be62-c9055fa22988
ź immagine ╗ Un missionario spagnolo stava visitando un'isola,quando incontr˛ tre sacerdoti aztechi. "Come pregate?"domand˛ loro."Abbiamo una sola preghiera,"gli rispose uno."Diciamo:Dio,tu sei tre,noi siamo tre.Abbi pietÓ di noi.""Una bella preghiera,"disse il missionario,"ma non Ŕ esattamente il...
Post
26/11/2016 11:10:05
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
    4

Commenti

  1. od.ino 26 novembre 2016 ore 13:49
    Tutto ci˛ Ŕ parzialmente vero !
    Nell'animo dell'Uomo esiste sempre l'obbiettivo di pregare un Dio di bontÓ e bene comune , qualunque lingua si parli e qualunque sia la composizione della loro lingua.
    Qualunque lingua usi la trib¨ o la nazione la possibilitÓ di fare miracoli esiste sempre , perchÚ sia l'Uomo della trib¨ , sia l'Uomo della nazione hanno il PNEUMA (Spirito).
    Quello che cambia Ŕ la comprensione del motivo per cui fare il miracolo affinchÚ tale miracolo sia indirizzato a far bene solo alla trib¨ , alla nazione o al Mondo.
    in poche parole la complessitÓ della formula della preghiera Ŕ dettata dall'obbiettivo che si vuole raggiungere e soprattutto (Ŕ questo Ŕ molto importante) dalla domestichezza con cui si scelgono i vocaboli e le lettere per formare la preghiera e quanto ci si capisce di esse.
    Una trib¨ si accontenta dei miracoli che servono al sostentamento e alla sopravvivenza di essa.
    Una nazione mirerÓ ai miracoli che comprendono sia quelli della trib¨ sia quelle militari per la sua incolumitÓ.
    Il mondo invece farÓ miracoli indirizzati al bene del mondo.
  2. gandalf3 26 novembre 2016 ore 14:31
    @od.ino...Ma come racconta il breve pensiero di Coelho,molte volte c'Ŕ l'arroganza da parte di chi dovrebbe essere di esempio,credendo nell'infallibilitÓ dell'intepretazione del"suo"pensiero.
  3. Njlo 26 novembre 2016 ore 20:20
    Tante sono le storie, vere, che si potrebbero raccontare sulla incredulitÓ di diversi ministri rispetto ai misteri della Fede che essi, per primi, dovrebbero spiegare ai fedeli e non. Il vero miracolo Ŕ proprio quello della Fede, credere con tenacia e dolcezza e comportarsi di conseguenza, secondo i princýpi del proprio Credo.
  4. sguardoltrelasiepe 26 novembre 2016 ore 21:00
  5. gandalf3 26 novembre 2016 ore 21:06
    @sguardoltrelasiepe... :rosa :rosa :rosa
  6. sguardoltrelasiepe 26 novembre 2016 ore 21:09
    E' lungo ... spero che si abbia la pazienza ... oppure rimando al tempo 1:39
  7. gandalf3 26 novembre 2016 ore 21:16
    @sguardoltrelasiepe...lo vedr˛ con calma,grazie :rosa :rosa :rosa
  8. sguardoltrelasiepe 26 novembre 2016 ore 21:17
    prego
  9. carmenlina 27 novembre 2016 ore 09:45
    .Non comprendiamo che il Signore si trova lÓ dove lo lasciano entrare.

    infatti se lo lasciamo entrare nel nostro cuore egli vi rimane e sarÓ una cosa bellissima....... :rosa :bacio :bacio
  10. gandalf3 27 novembre 2016 ore 10:47
    @carmelina...e vive in noi senza costringerci a non peccare ma,facendoci subito dopo intuire che forse lo abbiamo fatto.
    :bacio :rosa :bacio
  11. carmenlina 27 novembre 2016 ore 20:31
    @gandalf3 :ros:BACIO
  12. gandalf3 27 novembre 2016 ore 20:41

Scrivi commento

Fai la login per commentare

Accedi al sito per lasciare un commento a questo post.