L'amore di una mamma

13 maggio 2018 ore 09:46 segnala
Un angelo scappò dal paradiso per trascorrere la giornata vagando
sulla terra. Al tramonto decise di portarsi via dei ricordi di quella
visita. In un giardino c'erano delle rose: colse le più belle e
compose un mazzo da portare in paradiso. Un po' più in là un bambino
sorrideva alla madre. Poiché il sorriso era molto più bello del mazzo
di rose, prese anche quello. Stava per ripartire quando vide la mamma
che guardava con amore il suo piccolo nella culla. L'amore fluiva come
un fiume in piena e l'angelo disse a se stesso: "L'amore di quella
mamma è la cosa più bella che c'è sulla terra, perciò prenderò anche
quello".
Volò verso il cielo, ma prima di passare i cancelli perlacei, decise
di esaminare i ricordi per vedere come si erano conservati durante il
viaggio. I fiori erano appassiti, il sorriso del bambino era svanito,
ma l'amore della mamma era ancora là in tutto il suo calore e la sua
bellezza. Scartò i fior appassiti e il sorriso svanito, chiamò intorno
a se tutti gli ospiti del cielo disse: "Ecco l'unica cosa che ho
trovato sulla terra e che ha mantenuto la sua bellezza nel viaggio per
il paradiso: L'amore di una mamma
web
e83a13ee-57c2-409c-aab2-89315dcea8bf
Un angelo scappò dal paradiso per trascorrere la giornata vagando sulla terra. Al tramonto decise di portarsi via dei ricordi di quella visita. In un giardino c'erano delle rose: colse le più belle e compose un mazzo da portare in paradiso. Un po' più in là un bambino sorrideva alla madre. Poiché...
Post
13/05/2018 09:46:07
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
    2

Commenti

  1. Alisia4ever 13 maggio 2018 ore 12:02
    dal web: Gli italiani sono un popolo di mammoni secondo un luogo comune internazionale, ma è a Napoli che questa credenza ha un fondamento reale. Come potrebbe non essere così? Le famiglie napoletane sono particolarmente matriarcali: la moglie decide, porta avanti la casa, educa i figli, cucina, lavora. E’ naturale che qualunque uomo napoletano non troverà mai una donna più importante di sua madre, non si sentirà mai amato come quando veniva definito “core ‘e mammà” (cuore di sua madre) :many 0:-) :clap
  2. Alisia4ever 13 maggio 2018 ore 12:06
    “ogne scarrafone è bbello ‘a mamma soia” (anche gli scarafaggi sono belli per la loro madre)

    “chi tene ‘a mamma nun chiagne” (chi ha la mamma non piange)

    “‘o figlio muto ‘a mamma ‘o ‘ntenne” (una madre capisce anche un figlio muto)

    “una mamma è bona per ciente figlie, ciente figlie nun so’ bone pe’ na mamma” (una mamma basterebbe a cento figli e cento figli non basterebbero ad una mamma)

    “comme diceva mammà”, “comme ‘o faceva mammà”

    e potrei andare avanti fino a domani, ma credo che il concetto della mamma napoletana sia chiaro :ok :ciao :gym
  3. gandalf3 13 maggio 2018 ore 13:48
    @Alisia...Sapessi quante volte col cuore chiama la mia"MAMMA"...

    :rosa :bacio :rosa
  4. s.hela 14 maggio 2018 ore 09:38
    Ciao , come e' vero quanto scrivi della mamma.

    La nostra guida,
    il nostro sentiero
    la nostra luce
    la nostra vita .

    Per tutte le Mamme del mondo, anche quelle come la mia che non ci sono più sulla terra , ma vivono sempre nel Cuore . :cuore

    Buon inizio settimana

    :rosa Giulia
  5. gandalf3 14 maggio 2018 ore 10:29
    s.hela...
    :rosa

Scrivi commento

Fai la login per commentare

Accedi al sito per lasciare un commento a questo post.