CIAURU I MANCIARI

04 settembre 2018 ore 13:07 segnala


CIAURU SICILIANU

'A VASTEDDA PALERMITANA

'A vastedda è un formaggio fresco a pasta filata con caratteristiche fondamentalmente simili a quelle del caciocavallo, di cui ripete le modalità di lavorazione. Il latte è vaccino intero, il caglio di agnello. Rispetto al caciocavallo, le differenze sono nella forma, che diventa ovoidale, e nella stagionatura, di cui si fa praticamente a meno. Salato rapidamente (dalle due alle quattro ore) in una salamoia satura al massimo, il formaggio ha solo bisogno di asciugarsi. Dopo quarantotto ore è pronto per essere consumato. La pasta ha colore avorio e il sapore è leggermente acidulo, ma quello che caratterizza la vastedda è il senso di freschezza che regala al palato. Si consuma come formaggio da tavola.

CUCINA SICILIANA

03 settembre 2018 ore 21:27 segnala


CUCINA SICILIANA
ARANCINO o ARANCINA? questo è il dilemma A Catania è arancino - masculu - anche per la sua forma a pizzo ispirandosi all'Etna, così si dice... mentre a Palermo che ha la forma tonda ... arancina-

ARANCINO (masculu)

Ingredienti:
* 1 cipolla
* 1 l di brodo
* 2 foglie di salvia
* 2 uova
* 300 gr di carne di vitello tritata
* 50 gr di parmigiano grattugiato
* 500 gr di riso
* burro, farina, pangrattato
* olio per frittura, sale

In una casseruola fate appassire il burro con la cipolla tritata e le foglie di salvia. Aggiungete la carne, salate e lasciate cuocere a fuoco lento per 15 minuti. In un tegame lessate in un litro di brodo bollente il riso fino ad assorbimento. Versate il riso in una terrina e aggiungete il parmigiano, le uova e lasciatelo intiepidire. Prendete un cucchiaio di composto di riso e, aiutandovi con le mani, fate una conca al centro, mettete un pò di sugo e chiudete con altro riso. Passate gli arancini nella farina, nell'uovo sbattuto, nel pangrattato e friggeteli in abbondante olio fumante. Scolateli su della carta assorbente e serviteli caldi.
49a669d7-9879-4e20-97fa-1db3e1d30ace
« immagine » CUCINA SICILIANA ARANCINO o ARANCINA? questo è il dilemma A Catania è arancino - masculu - anche per la sua forma a pizzo ispirandosi all'Etna, così si dice... mentre a Palermo che ha la forma tonda ... arancina- ARANCINO (masculu) Ingredienti: * 1 cipolla * 1 l di brodo * 2 foglie...
Post
03/09/2018 21:27:46
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
    1
  • commenti
    comment
    Comment

SITI D'AMURI armando carruba

11 agosto 2018 ore 21:34 segnala


SITI D'AMURI

'U suli caurìa
jornu dopu jornu
'a me' vita
e 'a luna stasira
allucia a tò facciuzza...
'I stiddi lùcianu
'nta 'na notti
comu chista
e ju ascutu a tia
ca parri d'amuri
'o me' cori

Armando Carruba
5506fce4-3b44-4395-b266-60e7f11c0bce
« immagine » SITI D'AMURI 'U suli caurìa jornu dopu jornu 'a me' vita e 'a luna stasira allucia a tò facciuzza... 'I stiddi lùcianu 'nta 'na notti comu chista e ju ascutu a tia ca parri d'amuri 'o me' cori Armando Carruba
Post
11/08/2018 21:34:02
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
    3
  • commenti
    comment
    Comment
    2

PARRARI 'N SICCU

29 aprile 2018 ore 12:40 segnala
FARI 'U TRAVAGGHIU DA' CHIESA 'I RANNAZZU
Fare un lavoro che non finisce mai. Per lascito nella chiesa di Randazzo ci doveva essere sempre un operaio addetto alle riparazioni o ai restauri che... non finivano mai. a Messina si diceva "fari u ponti i Camaru" lavoro arduo e lungo

GAIPE Armando Carruba

24 aprile 2018 ore 11:15 segnala
[img=http://blog.chatta.iGAIPE

'Ntà 'stu munnu pazzu
vistutu sempri a festa
gàipe semu...
libbiri
'i vulari 'ntà celi
puliti e sunnari
dda' libertà
cche' i nostri patri
'nni desunu
pp''ssiri omini.

Armando Carruba

GABBIANI - In questo pazzo mondo/ vestito sempre a festa/ gabbiani siamo/ liberi/ di volare in cieli/ puliti e sognare/quella libertà/ che i nostri padri/ ci hanno dato/ per essere uomini.

USANZE 'I 'NA VOTA Armando Carruba

23 marzo 2018 ore 17:33 segnala


USANZI 'I 'NA VOTA

'I pampini di palma travagghiate e i ramitti d'alivu binidiciuti 'a Duminica della Palmi si mittevunu a capizzu dde' letti ppi dumannari 'a prutezioni divina e teniri luntani i spiriti maligni. Palmi e ramitti d'alivu binidiciuti s'attaccavunu 'ntà 'n anculu o 'n mezzu 'e campi di granu, di favi o autru ppi dumannari e spirari 'nu raccoltu abbunnanti.
'I picciotte schette, dopu a missa s'allistevunu a mettiri 'ntà braci addumata a pampina cchiù bedda dda' pampina cco' zitu c'aveva rialatu, dicennu ppi tri voti: "Palma biniditta ca veni na vota all'annu, dimmi si mi maritu all'annu!" 'A pampina si bruciava regularmenti, vuleva diri 'i no. Se, inveci, scuppittava e satava 'a risposta era sì!

Accussì prijavunu l'antichi

O cran Matri rà Nunziata,
siti bedda e siti amata
e cu' viri 'u vuostru visu
va sicuru 'n pararisu.
O cran Matri rà Nunziata,
vui siti la mia abbucata.
Cuant'è beddu lu vuostru visu,
si muoru, purtàtimi 'n pararisu
f43e6d08-9e80-4a87-b81f-dfe256f6e2b8
« immagine » USANZI 'I 'NA VOTA 'I pampini di palma travagghiate e i ramitti d'alivu binidiciuti 'a Duminica della Palmi si mittevunu a capizzu dde' letti ppi dumannari 'a prutezioni divina e teniri luntani i spiriti maligni. Palmi e ramitti d'alivu binidiciuti s'attaccavunu 'ntà 'n anculu o 'n ...
Post
23/03/2018 17:33:59
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
    2
  • commenti
    comment
    Comment

LUNA

01 aprile 2017 ore 21:03 segnala

Oh luna 'ntò celu
parravi o' sò cori
ccu paroli d'amuri
pittannu culuri.
Parrasti, parrasti
ed idda ascutava
l'amuri cantava
'a cuntintizza sò...
O fineru i paroli
o finìu d'ascutari
nun c'è cchiù l'amuri
e mancu tu...
Ristò 'n celu
ccu tanti stiddi
ca sunu riordi
di picciriddi
Ristò 'u suli
ca quarìa a matina
e 'u riordu
di 'n amuri ca fu

Armando Carruba
bf0c4fcd-8bcc-448b-8a0d-e16e6aaa5870
« immagine » Oh luna 'ntò celu parravi o' sò cori ccu paroli d'amuri pittannu culuri. Parrasti, parrasti ed idda ascutava l'amuri cantava 'a cuntintizza sò... O fineru i paroli o finìu d'ascutari nun c'è cchiù l'amuri e mancu tu... Ristò 'n celu ccu tanti stiddi ca sunu riordi di picciriddi Ristò ...
Post
01/04/2017 21:03:39
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
    2
  • commenti
    comment
    Comment

VANNO VELE di Ester Avanzi

28 marzo 2017 ore 11:36 segnala
VANNO VELE

Vanno vele
su pelle di mare.
Vibra di vento la pelle,
ancheggia la vela.
Cala reti
gonfie di grigio
il cielo;
le appoggia sul mare
sfiorando ali spiegate
che muovono il tempo
incrociando le rotte.

Ester Avanzi