Il silenzio degli innocenti...

22 marzo 2011 ore 14:41 segnala








La ragazza camminava affianco dell'uomo con il camice bianco,il silenzio di quel luogo era rotto soltanto dal rumore che producevano i loro passi, era il suo primo di giorno di lavoro in quel laboratorio.
L'uomo aprì una porta e davanti agli occhi increduli della ragazza apparvero una serie di tavoli, sui quali erano legati animali con l'addome ed il torace aperto,vide il battito vitale dei cuori esposti,il soffio d'aria gonfiare un polmone, i contrarsi di muscoli portati a nudo e occhi colmi di assoluta e muta sofferenza in quel silenzio angosciante.
La nausea costrinse la ragazza a precipitarsi fuori dalla sala, appoggiando la fronte al muro, disse all'uomo :" Sono diventata medico per alleviare sofferenze e sconfiggere la morte, non per prestarmi a simili atrocità"...lui scuotendo la testa le rispose" E' ricerca scientifica, per salvare vite umane non c'è altro mezzo...sono solo animali " "No," rispose lei," sono esseri che soffrono, tanto quanto gli esseri umani... è una crudeltà inutile! Ma perchè qui dentro c'è questo silenzio ...come possono non lamentarsi per lo strazio che subiscono quelle povere bestie??"
L'uomo ripsose "Oh... il silenzio? Agli animali vengono tagliate le corde
vocali prima di cominciare la sperimentazione..."



"Molti affermano che la vivisezione non esiste più
O non sanno di cosa parlano, o sono in malafede
I signori vivisettori vogliono essere chiamati "ricercatori" o "scienziati". Altrimenti si offendono. Ma i loro camici bianchi non sono diversi da quelli dei macellai. E se ci sono meno macchie rosse è solo perché la sofferenza da loro inflitta agli animali di ogni specie non sempre richiede di versare sangue... "
c85f8564-df94-4859-a927-40957c8223b5
« immagine » La ragazza camminava affianco dell'uomo con il camice bianco,il silenzio di quel luogo era rotto soltanto dal rumore che producevano i loro passi, era il suo primo di giorno di lavoro in quel laboratorio. L'uomo aprì una porta e davanti agli occhi increduli della ragazza apparv...
Post
22/03/2011 14:41:05
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
    10

Commenti

  1. XlucrezyaX 22 marzo 2011 ore 16:46
    Ammetto che quando penso alla vivisezione animale mi vergogno della specie umana e mi sento solidale con l’agente Smith di Matrix quando dice che gli uomini non sono mammiferi, ma virus.ciao gattina :rosa
  2. SOGNANDO59 22 marzo 2011 ore 16:58
    Sono allibita nel leggere quanti animali vengono, ogni anno straziati, torturati, :rosa massacrati in nome della ricerca scientifica e del progresso. Non sono contraria nè all'una nè all'altro ma ritengo che non sia questo il modo per raggiungere dei risultati. Gran parte di queste sperimentazioni vengono eseguite nel campo farmaceutico e si sa che animali diversi sottoposti alla vivisezione rispondono in modo diverso alle somministrazioni di farmaci, per cui credo che bisognerebbe porre fine una volta e per sempre a tale tipi di ricerche. Ma come arrivarci se manca la cosa piu' importante in certi uomini???? Bel post Barbara...un abbraccio
    Michela
  3. Evelin64 22 marzo 2011 ore 20:26
    Son del parere che la ricerca scientifica deve essere basata sul trovare cure, ma effettivamente ha in se' che codeste sperimentazioni creano un allucinante agonia a degli esseri indifesi, per i quali occorrerebbe saper prevenire la terribile fine che essi faranno nel modo in cui viene praticata. Credo che ci siano in dotazione ormai, abbastanza "cervelli" che possano porre fine a simili pratiche! Che si servissero delle ricerche che hanno come fine la salvaguardia della salute di tutti, animali compresi! Secondo me siamo ancora troppo lontani al che si possa vietare definitivamente la vivisezione.
    Bel post Babs cara, davvero molto importante l'argomento, brava! Buona serata cara...Evelin :bye
  4. nilo60 22 marzo 2011 ore 20:36
    Be, sono daccordo che la vivisezione e l'esperimento sugli animali è una cosa atroce, però come contropartita, spesso, riusciamo a risolvere malattie che altrimenti non saremmo mai riusciti a debellare.
  5. gattamannara 22 marzo 2011 ore 20:55
    Lucrezya,alcuni uomini sono davvero degli incubi...non c'è creatura più crudele..
    Un abbraccio :bacio
    Babs
  6. XlucrezyaX 22 marzo 2011 ore 20:58
    ne sappiamo qualcosa a mio parere cara gattina mia......ti adoro.... :bacio
  7. gattamannara 22 marzo 2011 ore 21:05
    Michela,appunto, molti esperimenti effettuati sugli animali non hanno affidabilità, in quanto l'effetto sugli esseri umani sarebbe diverso...
    Sono veramente pratiche inumane e indegne di uomini che siano degni
    di definirsi tali...
    Un abbraccio :rosa
    Babs
  8. gattamannara 22 marzo 2011 ore 21:08
    Evelin, è prorprio questo che mi fa star male...l'idea che questa pratica crudele e inumana non possa venire abolita in tempi brevi...
    Un abbraccio :-)
    Babs
  9. galizius 22 marzo 2011 ore 21:10
    Penso che la questione sia piuttosto complicata e non liquidabile facilmente,non e' lontano il tempo in cui i gatti si mangiavano e anche ora si mangiano animali di ogni specie,mi si puo' obbiettare che questa e' una necessita' per il proseguimento della nostra vita,ma allora anche la ricerca e'(o dovrebbe essere) finalizzata alla nostra salute e quindi al proseguimento della vita umana,mi si puo' obbiettare che gli animali vengono torturati,ma chi lo fa' probabilmente non e' mai stato in un macello,personalmente ritengo che ci sia parecchia ipocrisia al riguardo...e poi a questo punto potrei spingere il discorso anche piu' in la',che diciamo di batteri e le mosche e i pidocchi e tutti quegli animali che riteniamo dannosi? Non ho mai visto nessuno piangere,ad esempio, per la morte di una trota eppure una volta fuori dall'acqua muore lentamente soffocata..ripeto la questione e' complicata..
  10. gattamannara 22 marzo 2011 ore 21:11
    Nilo ,mi dispiace,ma come già scritto prima, questi esperimenti sono inutili
    e non attendibili, perchè la risposta del test o del farmacosull'essere
    umano è completamente diversa...
    Una buona serata :rosa
    Babs
  11. gattamannara 22 marzo 2011 ore 21:18
    Galizius, certo,la questione è sempre delicata, ma credo che se si conimcia a chiudere gli occhi su tante cose sia davvero l'inizio della fine...certamente
    gli animali portati al macello,non subiscono una sorte diversa rispetto a quella degli animali usati come cavie, ma almeno si risparmiano lunghe ed atroci sofferenze...e comunque è stato dimostrato ampiamente che molti esperimenti e test compiuti sugli animali non portano a nessun effettivo risultato,in quanto diversa è la risposta dall'animale all'uomo....
    Un saluto :-)
    Bab
  12. galizius 22 marzo 2011 ore 21:27
    Sulla prima affermazione discordo,gli animali soffrono eccome e molto,te lo garantisco,io non ho mai avuto il coraggio,ma ho un amico che c'e'e stato in un macello....sulla seconda concordo,e' vero,la risposta ai farmaci sugli animali e' diversa,ma bisogna,se si vuole eliminare una cosa,proporre un altra soluzione che sia attuabile oppure rinunciare ad un certo tipo di ricerca,con le conseguenze che ne derivano...tutti siamo contro agli esperimenti,ma e' quando una persona cara sta' male ed e' destinata alla morte che bisognerebbe avere il coraggio di dirlo e secondo me ben pochi lo fanno....checche' ne si dica a freddo
  13. gattamannara 22 marzo 2011 ore 21:33
    Ripeto, nonostante anni e anni di sperimentazione sugli animali, la gente continua a morire di cancro e di altre malattie ...quindi la domanda sorge spontanea come direbbe Lubrano...ma quanto sono attendibili questi esperimenti?
    Credo che ci sia una vena di sadismo in tutto questo..mi vengono in mente gli esperimenti effettuati sugli ebrei nei campi di sterminio nazisti...
    Buona serata!
  14. unpensieroxte 23 marzo 2011 ore 07:26
    Ciao Barby .... so bene di questo schifo ........ il problema è ke c'è gente kiamiamola così , ke si diverte a fare ste cose .... luridi sadici ke ne fanno di ogni ...

    Amiamo gli animali e anke quelli da mangiare... ke abbiano una vita decente e nn dentro recinti angusti o gabbie schifose o capannoni bui e sporchi!!!

  15. gattamannara 23 marzo 2011 ore 07:37
    Paolo infatti, amiamoli propio tutti...io non uso pellicce, compro cosmetici non testati sugli animali e uova di galline allevate a terra...nel mio piccolo cerco di rispettarli ed amarli come posso..ma mi rendo conto che non è sufficiente...
    Un abbraccio :bacio
  16. nuvola.61 23 marzo 2011 ore 17:02
    atroce non ho parole .....ciao
  17. milady444 23 marzo 2011 ore 18:20
    sono corsa in bagno a rigettare
    non riesco neppure a leggerle queste cose
    se fossi stata li non so cosa avrei fatto
    tanta è la rabbia che mi invade
    :rosa
    graziella
  18. XlucrezyaX 23 marzo 2011 ore 19:35
    ....ciao gattina....un baciosera :rosa
  19. trevesss 24 marzo 2011 ore 10:29
    purtroppo è molto più semplice e redditizio sperimentare sugli animali,che cercare altre forme di collaudo dei farmaci.è provato che un farmaco che agisce sugli animali può non avere alcun effetto sull'uomo,ma finchè non si potrà virtualmente sperimentare la ricerca,questo tipo di torture non finiranno.interessi,interessi,solo interessi.l'uomo è unico,come sono uniche nella loro diversità tutte le creature terrestri.quindi la sperimentazione va fatta sull'uomo e basta.sono cinico?non credo realista.

    un saluto
  20. unpensieroxte 24 marzo 2011 ore 10:32
    Il mio giardino è pieno di lucertole .. se mi vedono avvicinarmi non hanno paura, sanno ke nn faccio a loro nulla di male e lo percepiscono .. nei giardini accanto nn ci vanno, sanno ke le ucciderebbero .. c'è gente ke proprio meriterebbe solo calci in culo



    Ciaoooooooooooooooo :bacio
  21. gattamannara 24 marzo 2011 ore 13:58
    Marpy...io lo sstengo da sempre che bisognerebbe serimentare farmaci sui detenutio che si sono macchiati di colpe atroci...sono crudele??
    Un abbraccio :-)
    Babs
  22. gattamannara 24 marzo 2011 ore 14:01
    Paolo, non solo calci in culo..meriterebbero di essere lobotomizzati...
    Un abbraccio :bacio
    Babs
  23. trevesss 24 marzo 2011 ore 14:24
    crudele angel no,sto ripensando a quella povera ragazzina,sai di chi parlo,non lo possiamo definire essere umano,ma non mi viene il termine,perlomeno sarà stato utile al genere umano che con quel gesto ha rinnegato!
    un abbraccio mauro
  24. unpensieroxte 25 marzo 2011 ore 00:57
  25. XlucrezyaX 26 marzo 2011 ore 17:55
    passo per lasciarti un saluto gattina ma sta fotina non è alquanto mordace te possino vero???? smu@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@
  26. friscufriscu 27 marzo 2011 ore 10:14
    io lo sstengo da sempre che bisognerebbe serimentare farmaci sui detenutio che si sono macchiati di colpe atroci...sono crudele??
    Non ti fa onore sostenere tali posizioni . All'uomo deve sempre esser data la possibilità di redimersi dalle colpe atroci che ha commesse .
    Resta pacifico che la crudeltà deve essere sempre condannata,ciao Antonio
  27. gattamannara 27 marzo 2011 ore 11:47
    Alluomo viene sempre data la possibilità di redimersi, e molto spesso
    persevera nel male, macchiandosi nuovamente di colpe sempre più efferate...
    Non mi vergogno affatto di quello che ho scritto, e lo ribadisco...ci sono anche coloro che non vogliono redimersi...
    Una buona domenica
    Babs
  28. lupa.cattiva 28 marzo 2011 ore 10:58
    chi sostiene che la sperimentazione animale sia utile agli animali umani si sbaglia di grosso... ma anche se lo fosse, non abbiamo nessun diritto di disporre della sofferenza di esseri senzienti come noi...

    http://blog.chatta.it/lupa_cattiva/post/sabato-5-febbraio-2011.aspx

    grazie!
  29. king40 11 aprile 2011 ore 11:18
    E' tornata la depressione di qualche anno fa? Spero di no... :-) :-) :-)

Scrivi commento

Fai la login per commentare

Accedi al sito per lasciare un commento a questo post.