Caro papà.

31 agosto 2011 ore 19:04 segnala
Ti scrivo una lettera, perch le mani non possono fermarsi e lamentarsi di digitare le lettere sulla tastiera del computer. Mentre la voce pu nascondersi dietro al cuore, per non dire quelle parole che tanto teme.
Ho paura, pap.
Non s di cosa, non s perch, s soltanto che le lacrime non vogliono smettere di cadere in picchiata da i miei occhi, il mio cuore aveva costruito una diga, ma andata distrutta, stata lei con le sue parole a demolirla.
Sai, f male tornare a casa e non vederti abbracciato davanti alla televisione con la mamma.
Sinceramente, non s neanche se vi siete mai abbracciati. Io ricordo solo grida, e sangue.
Perch la vita stata cos crudele con te, angelo mio?
Te che volevi solo proteggermi, e fare il padre.
Te che volevi nasconderti nelle mie matite colorate, per essere i colori del disegno che avrei fatto a scuola. A te che stato impedito tutto quello che avresti voluto fare.
Hai pianto anche tu, lo s. Ma sai pap, la vita mi ha insegnato che se non f male, non il sogno giusto.
Pap continua a lottare, perch io sto lottando per te, il mio sogno.
Ti voglio bene, lo giuro.
10927a80-f039-40b0-8931-4db7bd782151
Ti scrivo una lettera, perch le mani non possono fermarsi e lamentarsi di digitare le lettere sulla tastiera del computer. Mentre la voce pu nascondersi dietro al cuore, per non dire quelle parole...
Post
31/08/2011 19:04:12
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
    2
  • commenti
    comment
    Comment
    7

''Di cosa hai paura''?

27 agosto 2011 ore 13:36 segnala
Mi prese per mano.
Quella mano color cioccolato, che odorava di muschio bianco.
I suoi occhi neri si riflettevano nei miei, mi stava guardando dentro, nessuno c'era mai riuscito, e lui invece si.
'Di cosa hai paura?' disse con una voce che fece tremare una foglia di rosa sulla quale giaceva una piccola gocciolina di rugiada, che cadde e si schiant contro il terreno asciutto di quel prato in mezzo al nulla.
'Di morire' gli risposi, lui mi guardo e pos dolcemente le sue calde labbra sulle mie. E dal quel giorno smisi di aver paura di morire, il paradiso un posto magnifico. Per ho il terrore di andare all'inferno, ho paura di perderti.
57fe1174-872d-4284-99e8-8d52b0a01c6e
Mi prese per mano. Quella mano color cioccolato, che odorava di muschio bianco. I suoi occhi neri si riflettevano nei miei, mi stava guardando dentro, nessuno c'era mai riuscito, e lui invece si. 'Di...
Post
27/08/2011 13:36:51
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
    4
  • commenti
    comment
    Comment
    6

Non ci avete mai pensato??

01 agosto 2011 ore 21:38 segnala
Non ci avete mai pensato?
Che senso ha la vita. Nasci vivi e poi muori, lasciando un vuoto nel cuore di chi ti ama.
Ognuno di noi ha un numero, che si infossa nelle viscere del nostro corpo, non s dove si trova di preciso, ma s che esistono.Quel numero, equivale al giorno in cui la nostra anima si spegner, il giorno della nostra morte.
Chiss dove andremo, ma s che di sicuro mi chiederanno di parlargli del mio ricordo pi bello.
Impossibile, troppo difficile individuare il ricordo pi bello, ma se mi avessero chiesto di parlagli del mio ricordo peggiore, oh si li si che avrei l'imbarazzo della scelta.

Dear god, i have a problem it's me.
13586680-55f5-4d36-9604-9f7b069127d3
Non ci avete mai pensato? Che senso ha la vita. Nasci vivi e poi muori, lasciando un vuoto nel cuore di chi ti ama. Ognuno di noi ha un numero, che si infossa nelle viscere del nostro corpo, non s...
Post
01/08/2011 21:38:41
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
    2
  • commenti
    comment
    Comment
    8