IL LUOGO DELLA POESIA E LA STANZA DELL'ANALISI

15 gennaio 2011 ore 11:37 segnala
Intanto l'ascolto, l'ascolto è preceduto dal silenzio, poi giunge anche la parola ed anche la parola di me che desidero donare. Andrà in che parte di te la parola? Solo negli orecchi? Nel cuore? Nel cervello? Oppure in tutto te stesso/stessa?
11881982
« IMMAGINE: "http://blog.chatta.it/images/gianpool47/775E4C5773555755.JPG » Intanto l'ascolto, l'ascolto è preceduto dal silenzio, poi giunge anche la parola ed anche la parola di me che desidero don...
Post
15/01/2011 11:37:59
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
    2

Commenti

  1. Chloe.69 16 gennaio 2011 ore 08:37

    il tutto dipende dal ''trasporto'' che le parole sanno catturare e dal coinvolgimento di chi legge...

    in molti s'improvvisano parolieri in rima ma pochi comunicano davvero...

    buona domenica :-))

  2. molecoladamore 01 febbraio 2011 ore 12:51
    ...credo non esista il silenzio, per chi ha buon udito e si nutre di suoni e parole...le stesse non si fermano all'orecchio...collegato al cervello,dove si elabora  a piacimento o convenienza il significato della parola stessa...passa dal cuore...per morire nella memoria...un processo in persone superficiali,
    altrimenti -la parola- si fonde nell'anima continuando serpeggiare sottopelle...vivendo nel ricordo.
    Buona giornata! :-)))
  3. kenikvuoi 09 gennaio 2012 ore 00:11
    Sai donare tantissimo Giovanni.Un bacio Evi

Scrivi commento

Fai la login per commentare

Accedi al sito per lasciare un commento a questo post.