Dall'amore all'amore

18 novembre 2014 ore 03:23 segnala


Ne bevvi dal mare e non basto' ad arginare la mia sete, respirai dagli occhi la innocua leggera bianchezza di una nuvola che al suo passaggio il tuono mi lasciava dentro.

Ne mangiai con le mani dall'azzurro del cielo fino all'imbrunire, dove fosse la luna ad illuminare la lettura dei miei pensieri, quando le ombre mute si scrutano, si sfiorano e fanno all'amore senza conoscersi come coppie di sussurri raccolti dal cuore nella notte.

Non pago' mai il mio amore intransigente, ma amai l'idea di quell'amore dal candore della luna, infuocato come il sole come una possibilita' ne mai spesa ne mai venduta, una ipotesi sbranata dal tempo un aborto di speranza .

Il silenzio mi rivelo' poi di un'altro tempo, e della densita' dell'attesa .

Mi cogliesti come crisalide di pietra avvolto nel buio, mendico sui gradini di una chiesa, con sapiente mano all'amore mi legasti, dall'amore mi liberasti

d8ff585c-5583-4d53-aa29-1f34f510aa0c
Ne bevvi dal mare e non basto' ad arginare la mia sete, respirai dagli occhi la innocua leggera bianchezza di una nuvola che al suo passaggio il tuono mi lasciava dentro. Ne mangiai con le mani dall'azzurro del cielo fino all'imbrunire, dove fosse la luna ad illuminare la lettura dei miei...
Post
18/11/2014 03:23:50
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
    3

Scrivi commento

Fai la login per commentare

Accedi al sito per lasciare un commento a questo post.