LE AIE DI CAMPAGNA

21 novembre 2011 ore 23:24 segnala
Cammino sovrastando
i tratturi delle aie
sconfinanti ove
la natura inorgoglisce
la terra
Bambini scorrono qua e la
gidando e sorridendo
facendo arrabbiare
il vecchio contadino
che col suo bastone macilento
voleva quasi rincorrerli
Al vecchio pozzo
scorreva l'acqua chiara
e scintillante
le donne con le loro
battiture dei panni
sembravano andare a tempo
come una musica lenta
e le giovincelle tra loro
si ammiccavano con sorrisi
e segni furbeschi
E li nel fondo valle
i coloni si avventavano
nelle vaste pianure
colorate di giallo
per mietere il grano
Fino a sera
quando mesti e stanchi
si avviano come una processione
nelle case per il meritato riposo
le prime luci dei poderi si accendono
alla penombra il vecchio contadino
con la sua fumante pipa
volge lo sguardo al cielo
come ringraziamento Poi
sonnecchiando aspetta il nuovo dý
per il rinnovarsi della vita
e117e85e-cffc-41c8-8ed1-a937afd58141
Cammino sovrastando i tratturi delle aie sconfinanti ove la natura inorgoglisce la terra Bambini scorrono qua e la gidando e sorridendo facendo arrabbiare il vecchio contadino che col suo bastone...
Post
21/11/2011 23:24:45
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
    1

Commenti

  1. cosillo 21 novembre 2011 ore 23:40
    Una sorta di rifiuto della presente decadenza.
    Dove sono stati aboliti valori ritenuti desueti e non Ŕ stato posto nulla se non il caos.
    :bye
  2. giovannibat 21 novembre 2011 ore 23:49
    Secondo me i valori e le braccia sono scomparsi per un avventurismo della societÓ di oggi al quale non ci rendiamo conto di essere dei freddi contenitori di un consumismo senza fine non il lavoro del contadino che continua inperturbabile a lavorare Ti ringrazio per il commento Cosillo

Scrivi commento

Fai la login per commentare

Accedi al sito per lasciare un commento a questo post.