Come smettere di fumare

13 febbraio 2011 ore 22:52 segnala
IL FUMO UCCIDE..................

Uno dei grossi problemi
che hanno le persone che tentano di smettere di fumare sono i sintomi ad
esso connessi. Smettere può risultare parecchio traumatico e può
comportare sintomi anche piuttosto gravi. Alle volte è così sconfortante
subire questi sintomi che le persone alla fine tornano a fumare anche
se sanno i pericoli perché non riescono a sopportare tali fastidi.
Tuttavia, non è consigliabile smettere di fumare da soli. Quando avverti
questi sintomi devi imparare a conviverci ed essere consapevole che la
situazione è solo temporanea, di passaggio. Ad ogni modo è possibile
anche curare i sintomi derivanti lo smettere di fumare. Acco alcuni di
questi sintomi da crisi di astinenza che si possono verificare:
•Irrequietezza •Mal di testa •Ansia •Vertigini •Depressione
•Irritabilità •Affaticamente •Aumento di Peso •Difficoltà di
concentrazione Se si verificano uno di questi sintomi quando provi a
smettere di fumare, ci sono alcune cose che puoi fare per contribuire ad
allievare questi disturbi in modo che puoi smettere con le sigarette
una volta per tutte. E’ bene ricordare prima di tutto che questi sintomi
non dureranno per sempre. Più a lungo resisterai senza fumare, più
questi sintomi andranno via e ti sarà più facile sopportare l’astinenza.
Se hai gravi problemi con questi sintomi, rivolgiti al tuo medico per
vedere se esistono dei prodotti che rendano più facile questo tuo
periodo di disturbo. Ricorda quanto ti ho detto prima, non devi fare
tutto da solo. La maggioranza di questi sintomi di astinenza durano per
le prime 48 ore dopo la tua ultima sigaretta e molti di essi se ne
andranno definitivamente dopo questo periodo. Potrebbero comunque
persistere per i primi due giorni fino ad una settimana, siamo comunque
nella norma. Tuttavia se questi sintomi vanno avanti ricorda di non
cedere di nuovo alla sigaretta, altrimenti tutto questo non sarà servito
a niente e dovrai fare tutto da capo.