auguri mamma...

12 maggio 2013 ore 22:21 segnala
Su sulu cincu littari,e' sulu na parola,a dici guagluneddu senza bisognu e scola,nu nomu picciriddu,nu nomu randa assai,u dici a prima volta e non tu scordi mai,e' l'angelu custoda,u faru, a lucia,a fiamma, u sapa tuttu u mundu ca sa parola e' Mamma..e' a festa e tutti i mammi intra su misa e maju,a gola mi si chiuda ca a mamma eu non l'aiu..Nu fattu d'atri tempi mi torna chianu chianu,cc'a mente tornu arretu..nu tempu assai luntanu..Ohi mamma cchi on mi senti,ohi mammaredda mia miraculu d'amura facisti dintu e tia!..Nu jornu e primavera criasti a vita mia .ppe tanti, tanti misi restavi dintru e tia,poi vinna chiddu jornu e ammenzu a li doluri nescivi a chista vita..e avisti tant'aguri..non fummi chiu tutt'unu,non fummi cchiu ligati,du' mani m'acchiapparu..du' mani delicati..videtti u mundu umbratu,na stidda chi lucia..videttia prima vota a mammaredda mia!..Poi tanti juppuneddi ei tiraturi chiini e cirri e mpasciaturi e tanti pannulini..Mi davi sempra a minna e poi u pana cottu e ppemma staiu queta in manu nu viscottu..Passaru pochi misi e mi ricordu poi,ncignavi ppemma parru e dissi u nomu toi!..Chi festa chiddu iornue ti saddau lu cora ca dissi :MAMMA...figghia, dimmillu ,dillu ancora!..passaru i misi,l'anni, e sira e de matina qualunqua cosa fici eu t'ebbi cca, vicina,ma poi nu bruttu jornu dicisti:sugnu stanca e chinasti a capu ianca!...e quantu, quantu tempu e chiddu jornu amaru ed eu ti chiamu sempra ccu chiddu nomu caru!..mi resta nu ritrattu,dda,subba a scifunera..mi guardi comu a tandu..si sempra e na manera..na cornicedda scura davanti nu luminu ed eu ti guardu sempra e sugnu a tia vicinu..Intra su jornu bellu ,e pacia,d'allegria, e a festa e tutti i mammi,,..Madonna chi sta ncielu a mamma mia e' ccu tia ...,proteggila cc'u velu...I fiuri e tuttu u mundusu misi cca ppe tia e comu ogni annu dicu:"Auguri,Mamma mia"....
(Benito Castagna)

[(alla mia cara mamma e a tutte le mamme del mondo che oggi non abbiamo vicino per poterle stringere forte e dirle quanto le vogliamo bene e quanto ci mancano)
08a4c144-d49a-4457-86e1-f11a4428d0fd
Su sulu cincu littari,e' sulu na parola,a dici guagluneddu senza bisognu e scola,nu nomu picciriddu,nu nomu randa assai,u dici a prima volta e non tu scordi mai,e' l'angelu custoda,u faru, a lucia,a fiamma, u sapa tuttu u mundu ca sa parola e' Mamma..e' a festa e tutti i mammi intra su misa e...
Post
12/05/2013 22:21:51
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
    5
  • commenti
    comment
    Comment
    2

:-)

28 giugno 2012 ore 15:29 segnala
:-)))

colui che....

21 giugno 2012 ore 19:56 segnala
finche'morte non vi separi......


5c34313b-69ea-43c3-adb0-2d8a1322453a
finche'morte non vi separi...... « immagine »
Post
21/06/2012 19:56:03
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
    1
  • commenti
    comment
    Comment

terrona.....

10 giugno 2012 ore 18:37 segnala
....e fiera di esserlo

:-)

10 giugno 2012 ore 18:35 segnala
loro non ti abbandoneranno mai

ciao

02 giugno 2012 ore 18:19 segnala

mai.....

25 gennaio 2011 ore 01:34 segnala
................

;-)

24 gennaio 2011 ore 15:51 segnala
      :rosa 

Io vulesse truvà pace;

15 gennaio 2011 ore 13:17 segnala

Io vulesse truvà pace;
ma na pace senza morte.
Una, mmieze'a tanta porte,
s'arapesse pè campà!
S'arapesse na matina,
na matin' 'e primavera,
e arrivasse fin' 'a sera
senza dì: "nzerràte llà!"
Senza sentere cchiù 'a ggente
ca te dice:"io faccio...,io dico",
senza sentere l'amico
ca te vene a cunziglià.
Senza senter' 'a famiglia
ca te dice: "Ma ch' 'e fatto?"
Senza scennere cchiù a patto
c' 'a cuscienza e 'a dignità.
Senza leggere 'o giurnale...
'a nutizia impressionante,
ch'è nu guaio pè tutte quante
e nun tiene che ce fà.
Senza sentere 'o duttore
ca te spiega a malatia...
'a ricett' in farmacia...
l'onorario ch' 'e 'a pavà.
Senza sentere stu core
Chesta sì...Chell'ata no.
Pecchè, insomma, si vuò pace
e nun sentere cchiù niente,
'e 'a sperà ca sulamente
ven' 'a morte a te piglià?
Io vulesse truvà pace
ma na pace senza morte.
Una, mmiez' 'a tanta porte
s'arapesse pè campà!
S'arapesse na matina,
na matin' 'e primavera,
e arrivasse fin' 'a sera
senza dì: "nzerràte llà!"
(Eduardo de Filippo)



E POI...

11 gennaio 2011 ore 14:09 segnala
E poi ti manca...Inizia a mancarti così,all'improvviso. Può bastare una canzone,una foto troppo vecchia,un luogo e subito ti torna in mente tutto,così,di colpo. Ricordi parole,voci,momenti,emozioni,abbracci,profumi,sentimenti. E ti scappa un sorriso. Oppure una lacrima.