Sono ombra

03 febbraio 2018 ore 02:03 segnala
Non sento più nulla, ho come un deserto dentro, silenzio ma non è pace... Non sento di essere niente, ormai sono come un'ombra riflessa sul muro... se scompaio importa a qualcuno? Sono il fantasma della mia vita passata... mi chiedo perché vivere? Quando sono sconfitta, torno qui, nella mia casa virtuale... qui sono anonima e sono nessuno...meno di poche lettere su una tastiera... eppure sono a casa... basta un cellulare o un pc... quando si è persi si cerca sempre una casa... perché continuare a vivere? Non sento più nulla, a parte il dolore... se mi lasciasse almeno per 5 minuti... Non mi sento più un guerriero sconfitto ma a testa alta... sono un'ombra o un grido di dolore... forse è rimasto solo l'eco e io sono dissolta nel nulla.
Perché continuare a vivere così....
6eec05a4-85d1-486f-9579-523c75f47884
Non sento più nulla, ho come un deserto dentro, silenzio ma non è pace... Non sento di essere niente, ormai sono come un'ombra riflessa sul muro « immagine » ... se scompaio importa a qualcuno? Sono il fantasma della mia vita passata... mi chiedo perché vivere? Quando sono sconfitta, torno qui,...
Post
03/02/2018 02:03:37
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
    6
  • commenti
    comment
    Comment

Da dietro il vetro

19 dicembre 2016 ore 03:25 segnala
Risposta dal vetro
La mia vita è segnata con ogni probabilità dalla mediocrità. non sono nessuno. non sono diventata nessuno. solo una cosa mi caratterizza la coerenza e l'onestà. Io non mento...io non vivo in castelli di vetro....sono la barbona che mendica per le strade briciole di affetto e di emozioni. mediocrità... perché la verità non è palude...lo è per chi non sopporta la verità...sono quella zingara che ti entra nella vita e ti lascia un ricordo....poi se ne va perché non sono mai focolari caldi ma luci fredde...ti avvicini....ti ingannano perché sembrano fuochi ma sono solo luci fredde riflessi del loro ego...perché siete tutti uguali...vampiri freddi e vuoti...correte e vi affannate ...manca la coerenza dei vissuti manca il coraggio...sono mediocre ma solo una cosa amo di me ...l'assoluta ricerca della verità
a5583ffc-7f9d-433f-827d-98e714fcbe03
Risposta dal vetro La mia vita è segnata con ogni probabilità dalla mediocrità. non sono nessuno. non sono diventata nessuno. solo una cosa mi caratterizza la coerenza e l'onestà. Io non mento...io non vivo in castelli di vetro....sono la barbona che mendica per le strade briciole di affetto e di...
Post
19/12/2016 03:25:28
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
    5
  • commenti
    comment
    Comment
    1

La guerriera caduta

04 ottobre 2016 ore 00:43 segnala
Forse è il cambiamento più importante della tua vita e ancora non me ne rendo conto fino infondo. Guardavo alla fonte e vedevo la guerriera, con l'armatura logora e la spada sporca di sangue di tante battaglie. Ma un giorno cade lo scudo della rabbia e poi la spada dell'odio con la quale feristi per non essere ferita. Scorre ancora veleno dalla sua punta, non sazia di tante parole dure e taglienti come fedenti. Perché tu sapevi come combattere contro gli uomini. Anche quando lo scudo di rabbia e la spada d'odio furono tramortiti da colpi...l'armatura ti proteggeva e sotto quel peso di ferro e tra stridenti cigolii tu ti rialzavi.

Anche l'armatura inizia a spezzarsi e cade atterra come polvere.

Rimani nuda.

Rimanere disarmati di odio e di rabbia...cadono tutti i denti...pioggia di lacrime sul petto scoperto

Paura di essere indifesi davanti al nemico... quando si avvicina la sua ombra allora se non hai più nulla da perdere ti sporgi tu e vedi solo che era un riflesso di te...
Ormai mi accovaccio e mi cullo del dolore di lasciar andare chi si ama

Rimangono solo due parole: mi manchi
c1a0d60c-b92d-4211-b65b-cef5a0e67b0f
« immagine » Forse è il cambiamento più importante della tua vita e ancora non me ne rendo conto fino infondo. Guardavo alla fonte e vedevo la guerriera, con l'armatura logora e la spada sporca di sangue di tante battaglie. Ma un giorno cade lo scudo della rabbia e poi la spada dell'odio con la qua...
Post
04/10/2016 00:43:01
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
    7
  • commenti
    comment
    Comment
    8

Solitudine

30 settembre 2016 ore 23:09 segnala
Sarebbe stata la nostra serata, dopo un mese travagliato e quanto ci siamo mancati. con te il tempo e lo spazio non avevano luogo. sarebbe stata la nostra serata e invece...sono qui a scrivere al nulla di fronte ad un freddo monitor. C'è la neve fuori e dentro. Tutto è silenzio. Io devo riprendere il mio cammino. Tu hai una vita davanti. Non riesco a provare odio o rabbia. Non riesco nemmeno ad essere arrabbiata o sentirmi delusa e incompresa, c'è solo il vuoto e il dolore. E ti lascio andare, avrei voluto toglierti dal cammino tutti quei sassi che ho invece incontrato io, risparmiarti tanti dolori e delusioni, ma ognuno deve fare il suo percorso. Vai Cucciolo e sii forte
f167408b-b5d9-407c-bf4e-db65f22c903f
Sarebbe stata la nostra serata, dopo un mese travagliato e quanto ci siamo mancati. con te il tempo e lo spazio non avevano luogo. sarebbe stata la nostra serata e invece...sono qui a scrivere al nulla di fronte ad un freddo monitor. C'è la neve fuori e dentro. Tutto è silenzio. Io devo riprendere...
Post
30/09/2016 23:09:29
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
  • commenti
    comment
    Comment
    2

Amore condannato: io donna di 42 e tu fanciullo di 22 anni

30 settembre 2016 ore 00:49 segnala
L'urlo di dolore è infondo al cuore, non ha odore, ne sapore, ne nota. Come lo puoi urlare ...allora mi metto qui perché ho bisogno del l'urlo più forte e potente. Io sono una donna di 42 anni con un unica grande colpa per questa società meschina e ipocrita. Io mi sono innamorata di un ragazzo di 22 anni. Ho avuto con lui una breve e intensa storia d'amore. Non è finita perché doveva o per l'età. Perché è possibile in questa società maschilista che un uomo grande abbia una giovane fanciulla...ma il contrario non è ammissibile. Ho ancora le parole di suo padre che freddamente mi chiede di chiudere la storia "signora". Tu cucciolo indifeso mi hai lasciato perché i tuoi genitori ti hanno proibito ogni contatto con me. Nel mio cervello risuona solo una domanda" cosa abbiamo fatto di male?" Può mai amare essere una colpa ? O un peccato. Non abbiamo fatto nulla di nulla. Non abbiamo rubato o scippato vecchiette o drogato o bevuto alcol....no noi amavamo le nostre passeggiate archeologiche...facevamo i jedi per strada...vedevamo SW ... giocavamo a rana e ranocchio...ci facevamo il solletico...visitavamo posti nuovi...amavi confessare in lacrime "i tuoi scheletri nell'armadio". Io so solo che in una notte tu mi hai dato tutti i baci che in 40 anni nessun uomo mi aveva dato. Tutti in una sola notte e io non mi addormentavo per non perdermene neanche uno. A 40 anni non ci speri più che la vita ti regali un amore del genere. Ma me l'hanno portato via. Perché ho 42 anni e tu 22. Cosa ho fatto di male? Ma cosa abbiamo fatto di male per tanto accanimento? Ho un dolore che vorrei morire...perché non ha senso. Perché quel padre freddo è descritto da te come un donnaiolo ... ci scommetterei di trovarlo qui su Chatta ipocrita a rimorchiare e tradire la moglie con chiunque capiti...ma l'importante è il segreto. Noi camminavamo fieri ... io qui non mi vergogno di confessare un amore con vent'anni di differenza.
Domani dovevamo incontrarci...tu mi hai lasciato e io ho un dolore che seppelisco infondo al cuore. Mi ritrovo in questo posto solitario a gridare di dolore...c'è un immenso silenzio e buio e freddo...ho veramente freddo stasera.
006db16c-a1f9-4614-95ad-f0c2268d4247
L'urlo di dolore è infondo al cuore, non ha odore, ne sapore, ne nota. Come lo puoi urlare ...allora mi metto qui perché ho bisogno del l'urlo più forte e potente. Io sono una donna di 42 anni con un unica grande colpa per questa società meschina e ipocrita. Io mi sono innamorata di un ragazzo di...
Post
30/09/2016 00:49:35
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
    6
  • commenti
    comment
    Comment
    6

non ho connessione

31 marzo 2015 ore 00:19 segnala
Per qualche giorno mi assento ... non ho connessione ... almeno prendo fiato dall'ipocrisia ... nessuno fraintenda Arrivederci a presto
1786dc84-a213-4222-8283-fa4a28ae875c
Per qualche giorno mi assento ... non ho connessione ... almeno prendo fiato dall'ipocrisia ... nessuno fraintenda Arrivederci a presto
Post
31/03/2015 00:19:06
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
    5
  • commenti
    comment
    Comment
    9

il ritorno del grande mazinga

22 marzo 2015 ore 23:30 segnala
Con i ricordi in mano e stretti e pungenti, ma forti, che scrivo. Non sono persona che porta la maschera o finge. Getto il copione falso e fasullo, che mi hai tirato adosso. Il mio vero sentire è quello di ringraziare la vita per quel regalo che mi ha dato: tu. Sono cresciuta con un ideale e Tu eri semplicemente un mito. L'idealizzazione della perfezione. Il grande mazinga era il mio mito da bambina, il grande robot d'acciaio che sconfiggeva i cattivi e difendeva i buoni, coraggioso ogni oltre limite. Era grande, era forte, non conosceva paura e il suo cuore era puro.
Ricordo solo di quella sensazione del mio braccio intorno al tuo e tu eri grande, eri forte, mi davi quella sicurezza che solo da bambina mi dava il robot che vedevo tutti i giorni alla tv. Un mito e lo sei, ma non c'e futuro con un mito e lo sapevo e in piena coscienza. Se inveisco e maledico perdonami, è per la brevità e la fugacità di questo regalo della vita: troppo a breve scadenza, tutto bruciato e consumato in pochissimo tempo.
Rimani un ricordo e un mito......
Ritroveró una leggerezza nello scrivere promesso....
cf68b60a-af36-4fea-a171-cc56f6dec1b0
Con i ricordi in mano e stretti e pungenti, ma forti, che scrivo. Non sono persona che porta la maschera o finge. Getto il copione falso e fasullo, che mi hai tirato adosso. Il mio vero sentire è quello di ringraziare la vita per quel regalo che mi ha dato: tu. Sono cresciuta con un ideale e Tu eri...
Post
22/03/2015 23:30:12
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
    9
  • commenti
    comment
    Comment
    12

Dolcezza

20 marzo 2015 ore 22:32 segnala
Ho bisogno di te...vorrei un po di dolcezza. ..ma gli uomini hanno proprio dimenticato cosa vuol dire tenerezza affetto...cosa nella vita gli ha resi così duri...freddi...razionali...
non si può scaldare un cuore di pietra...mi manca tanto dolcezza...tenerezza...comprensione...
morbidezza...calore....non ne ho trovato in nessun uomo...tranne uno...meglio non fare nomi
Giocano a fare i duri...la vita gli ha resi d'acciaio con le spalle larghe...e quanto avete perso di umano e affettivo
ho bisogno solo di una carezza
dei cercatori di sesso a costo zero non so che farmene
39d30cdc-6c41-4a1a-aa8d-4d6be0b442e3
« immagine » Ho bisogno di te...vorrei un po di dolcezza. ..ma gli uomini hanno proprio dimenticato cosa vuol dire tenerezza affetto...cosa nella vita gli ha resi così duri...freddi...razionali... non si può scaldare un cuore di pietra...mi manca tanto dolcezza...tenerezza...comprensione... morbide...
Post
20/03/2015 22:32:50
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
    9
  • commenti
    comment
    Comment
    12

venenum

16 marzo 2015 ore 10:52 segnala
scritto e pubblicato nel precedente blog il 22 dicembre 2011


Tu hai bussato per prima alla mia porta
Ma la gioia della bellezza del vuoto splendido come il sole
Corpulento in tutta la sua noia esistenziale e quel grigio perla di ostrica dal mare che nascondeva la vera intenzione
Un qualcosa nascosto dietro la mano
Non ho potuto che non accarezzare il volto amato
Ma non baciato hai il veleno sulle labbra
Indifferente e sarcastico hai gettato allora
Un mazzo di sole spine senza rose ti piaceva così
Liberare le spine dai fiori...non ti ho mai chiesto nulla
Se non un mazzo di tulipani senza spine
Hai gettato a terra senza nemmeno odio tutte le lettere scritte
Strappate tutte
E quando ho risposto con un altra carezza
Hai preso il polso e me lo hai spezzato così da non scrivere più
"Sono io che me ne vado" gridasti con fare da attore di professione quale tu sei...bravissimo nella tua recitazione e perfettamente calato nella parte
Arrivata sulla soglia della porta eccola bellissima
L'amore della tua vita è venuta a prenderti
Vendicato chiudi la porta dietro di te e te ne vai con lei
Rimango attonita a chiedermi "se questo è amore?"
3e7f59be-c2bd-4eb0-86d7-e3eae779fff8
scritto e pubblicato nel precedente blog il 22 dicembre 2011 « immagine » Tu hai bussato per prima alla mia porta Ma la gioia della bellezza del vuoto splendido come il sole Corpulento in tutta la sua noia esistenziale e quel grigio perla di ostrica dal mare che nascondeva la vera intenzione Un...
Post
16/03/2015 10:52:12
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
    5
  • commenti
    comment
    Comment
    10

Tiresia

16 marzo 2015 ore 04:42 segnala

SCRITTO nel settembre 2011

Tiresia fu accecato da un dio per aver osato sapere troppo...nella totale ormai lontananza non mi fosti mai più caro...ora mi sembra tutto chiaro in questo buio totale...l'uscita dalla grotta e dall'età dell'innocenza...chiaro come una lingua che prima poco comprensibile a tratti confusa...una prosa di cui finalmente ho la chiave... traduco all'impronta...la presunzione mia totale e certezza assoluta di aver capito persino le virgole...non sa neanche Tiresia... non arriva a tanto...dare un volto un nome...quelli sono chiusi a chiave in uno scrigno segreto senza fori...o forse nemmeno esistono all'aede non è dato spingersi oltre...io non ti vedo...ma di notte ti dissi...IO TI SENTO...non sarà mai più così.
ed Ebe offre ambrosia e nettare dalla coppa ma non danno gioia e piacere...sono la droga degli dei minori che sperano nell'immortalita ma che solo al crepuscolo si rendono conto della fine anche per gli immortali...liberate allora Prometeo per aver rubato il fuoco incatenato qui giorno per giorno...ma al risveglio la mattina tutto svanisce e come il povero Tantalo fatica dopo fatica aa allontanare...ecco che butti giù il sasso...un attimo un dito una tastiera.....
eb4dfa82-0eb3-477b-bccc-c6ca4adc07c5
SCRITTO nel settembre 2011 Tiresia fu accecato da un dio per aver osato sapere troppo...nella totale ormai lontananza non mi fosti mai più caro...ora mi sembra tutto chiaro in questo buio totale...l'uscita dalla grotta e dall'età dell'innocenza...chiaro come una lingua che prima poco comprensibile...
Post
16/03/2015 04:42:07
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
    1
  • commenti
    comment
    Comment