ONEIROS

26 settembre 2017 ore 07:26 segnala
Ho sognato sogni infranti
che scivolavano come sabbia tra le mie dita,
le tue carezze come freddo pianto
sul fango della mia anima,
la tua bocca sul mio cuore come un ululato di luna.
Dove la pioggia lascia memorie sbiadite sul vetro
ti sto ancora cercando,
pensiero che lascia nelle vene un dolce dolore,
un respiro di tempesta che profuma d'ombra e pelle.
Mi resti sempre dentro,
vertigine che porta via la mente
come un'ancora consegnata ad amari oceani di sogno,
argento di incubi dissolti nelle tue tiepide mani.

e3b98e74-f557-460e-a63b-bd584fc09373
Ho sognato sogni infranti che scivolavano come sabbia tra le mie dita, le tue carezze come freddo pianto sul fango della mia anima, la tua bocca sul mio cuore come un ululato di luna. Dove la pioggia lascia memorie sbiadite sul vetro ti sto ancora cercando, pensiero che lascia nelle vene un dolce...
Post
26/09/2017 07:26:55
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
    1
  • commenti
    comment
    Comment

Ho frantumato la pietra del mio cuore...

25 settembre 2017 ore 22:26 segnala
Ho frantumato la pietra del mio cuore
sulle lacrime di un pianto più duro,
istantanee bruciate sul fuoco di desideri cannibali,
scorpioni nella mente che avvelenano sogni vergini.
Una lingua di vento cerca nel mio sangue
le parole che ho smarrito sulle tue labbra,
quel respiro che la tua pelle ha rubato alla mia anima
come una carezza sulle perle della mia follia.
Da qualche parte, nel buio, ci stiamo ancora cercando
come battiti rapiti da un delirio,
vene assetate da un solo peccato.

d3fc169e-cec2-4f6a-8998-50cd0f1121cf
Ho frantumato la pietra del mio cuore sulle lacrime di un pianto più duro, istantanee bruciate sul fuoco di desideri cannibali, scorpioni nella mente che avvelenano sogni vergini. Una lingua di vento cerca nel mio sangue le parole che ho smarrito sulle tue labbra, quel respiro che la tua pelle ha...
Post
25/09/2017 22:26:35
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
    1
  • commenti
    comment
    Comment

Come piromani scalzi...

25 settembre 2017 ore 07:28 segnala
Come piromani scalzi
che danzano sulle fiamme di ricordi spenti,
così ci desideriamo io e te,
con la pelle sconfitta da una ferita di vento
e il sapore di pioggia in bocca.
Ci chiamiamo con sillabe di buio
per celare un sorriso che ancora di lega,
un brivido che scrive sulla schiena con labbra indecenti.
Ed io ti sento nella mia carne
come il sussurro di un sogno selvaggio
che non cessa di sanguinare,
predatore costellato di silenzi che ci bagnano
irriverenti.

fa8778cd-19db-4bdc-81cb-a45b3eda8bcc
Come piromani scalzi che danzano sulle fiamme di ricordi spenti, così ci desideriamo io e te, con la pelle sconfitta da una ferita di vento e il sapore di pioggia in bocca. Ci chiamiamo con sillabe di buio per celare un sorriso che ancora di lega, un brivido che scrive sulla schiena con labbra...
Post
25/09/2017 07:28:45
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
    2
  • commenti
    comment
    Comment

Ho contato infinite parole...

24 settembre 2017 ore 18:49 segnala
Ho contato infinite parole sconfitte
da una sola nota di silenzio,
mentre il tuo sguardo mi vestiva il cuore
di dolci maledizioni
e un brivido di luna rimembrava alla pelle
la follia dei tuoi baci.
Era il silenzio dell'istinto braccato dalle tue mani,
era il mio sangue posseduto dalla notte
che mi parlava del tuo corpo,
era la catena del desiderio
che legava i tuoi polsi ai miei con un solo battito.
Ho contato infinite parole non dette
sulla tua bocca schiusa in un addio sussurrato
e ti ho lasciata andare via,
feroce sull'anima,
acciaio bagnato di rimorso nella carne.

079e8be8-d1a6-4b5c-b187-9e785aad747b
Ho contato infinite parole sconfitte da una sola nota di silenzio, mentre il tuo sguardo mi vestiva il cuore di dolci maledizioni e un brivido di luna rimembrava alla pelle la follia dei tuoi baci. Era il silenzio dell'istinto braccato dalle tue mani, era il mio sangue posseduto dalla notte che mi...
Post
24/09/2017 18:49:26
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
  • commenti
    comment
    Comment
    4

La distanza...

24 settembre 2017 ore 09:06 segnala
La distanza è come il vento:
unisce due cuori come fronde ribelli
e ne smarrisce i palpiti lasciando ombre nella mente.
E' una carezza improvvisa
che frantuma la vanità di un desiderio,
una bocca che addenta l'anima come neve che si scioglie,
una visione che possiede e annienta in un istante.
Ti penso ed è il mio sangue nelle tue vene ciò che sento,
la tua radice che mi stringe dentro,
il tuo respiro che si lega al mio lentamente.
Ti penso e mi cadi dentro con implacabili note d'assenza
che amare fioriscono in gola,
e sei potenza di pianto inespresso,
sei furia di pelle orfana di pelle.

e3e29f27-57a9-4d50-bebb-edb4aae3380b
La distanza è come il vento: unisce due cuori come fronde ribelli e ne smarrisce i palpiti lasciando ombre nella mente. E' una carezza improvvisa che frantuma la vanità di un desiderio, una bocca che addenta l'anima come neve che si scioglie, una visione che possiede e annienta in un istante. Ti...
Post
24/09/2017 09:06:48
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
    3
  • commenti
    comment
    Comment

VERTIGINI DI SILENZIO

23 settembre 2017 ore 20:09 segnala
Catene d'impronunciate parole
mi legano a vertigini di silenzio,
il silenzio della tua nuda pelle sui miei nudi sensi,
il miele agrodolce di un'ossessione che indugia nella gola,
la tua carezza che lascia una cicatrice d'autunno
sulla guancia della mia memoria.
Certi baci riducono il cuore in cenere
come lusinghe d'incendio perdute nel sangue di un tramonto,
i nostri sguardi che s'allontanano riponendo un addio
dentro origami di buio,
un "per sempre" che muore sulle labbra
nella polvere del tempo.

242806db-e8f5-4a06-aeef-b99c07a031af
Catene d'impronunciate parole mi legano a vertigini di silenzio, il silenzio della tua nuda pelle sui miei nudi sensi, il miele agrodolce di un'ossessione che indugia nella gola, la tua carezza che lascia una cicatrice d'autunno sulla guancia della mia memoria. Certi baci riducono il cuore in...
Post
23/09/2017 20:09:56
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
    2
  • commenti
    comment
    Comment

Cercami...

23 settembre 2017 ore 13:37 segnala
Cercami.
Cercami nel buio di questi pensieri freddi,
nella voce della pelle orfana di carezze,
sulle tue labbra che l'assenza affama di baci.
Cercami nelle notti sporche di luna e insonnia,
in quel respiro che il desiderio rapisce
come un ladro esperto,
dove le dita s'intrecciano ad altre dita
condividendo tenebre complici.
E se nella tua mente dovessi mai morire,
tornerei ancora ad ardere nel tuo passato,
come un Lazzaro di cenere legato ad un fuoco
che ha il sapore di un intenso vissuto.
E se la tua bocca legherà il mio nome ad un eterno silenzio,
come un'eco di tagliente malinconia
reciderò i nodi che ad esso mi tengono stretto
e nel tuo cuore tornerò a ruggire d'impeto ed onda.
Altro non ti chiedo se non di cercarmi
in quella mancanza di confine che la solitudine detta all'anima
con sillabe esangui.

19de7906-3177-4bae-9fcd-c54279e9b48a
Cercami. Cercami nel buio di questi pensieri freddi, nella voce della pelle orfana di carezze, sulle tue labbra che l'assenza affama di baci. Cercami nelle notti sporche di luna e insonnia, in quel respiro che il desiderio rapisce come un ladro esperto, dove le dita s'intrecciano ad altre...
Post
23/09/2017 13:37:14
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
    4
  • commenti
    comment
    Comment

CRISALIDE

22 settembre 2017 ore 17:48 segnala
Tre quarti di luna
mi parlano di te ogni sera,
quando il cielo
corteggia la terra con ciglia di mercurio
e il vento seduce le foglie con le note di Bach.
Il mare in tempesta
mi canta di te ogni sera,
mentre cammino per le strade vergini di Port Royal
come un cristo in frac che attende l’ultima onda,
senza croce né corona.
Il silenzio mi parla di te sempre,
quando anche il sole più caldo
bacia il cuore con labbra fredde
e l’inchiostro inodore della tristezza
disegna un’ombra
che torce l’anima e non svanisce.

d721581d-b70d-421a-b168-fe34932f5999
Tre quarti di luna mi parlano di te ogni sera, quando il cielo corteggia la terra con ciglia di mercurio e il vento seduce le foglie con le note di Bach. Il mare in tempesta mi canta di te ogni sera, mentre cammino per le strade vergini di Port Royal come un cristo in frac che attende l’ultima...
Post
22/09/2017 17:48:56
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
    2
  • commenti
    comment
    Comment
    2

INFERNO AZZURRO

22 settembre 2017 ore 07:31 segnala
La tentazione di disegnare il tuo volto sulle mie vene
con la lama del desiderio
somiglia alla nota di una tempesta che corre nel sangue,
ad una danza d'intenti che camuffano il pudore
con maschere oscene.
Come un'idea vestita di fuoco e vento la mente ti accoglie,
indecente come una notte screziata di sperma e labbra
dove il mio cuore si strazia in eterno.
Sei un dolore azzurro ancora impresso sull'anima
che non sa più nascondersi sotto la pelle.

49449949-a01f-4bb1-b7eb-e37a1db0ae32
La tentazione di disegnare il tuo volto sulle mie vene con la lama del desiderio somiglia alla nota di una tempesta che corre nel sangue, ad una danza d'intenti che camuffano il pudore con maschere oscene. Come un'idea vestita di fuoco e vento la mente ti accoglie, indecente come una notte...
Post
22/09/2017 07:31:26
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
    2
  • commenti
    comment
    Comment
    2

SIGNORE DEL SILENZIO

21 settembre 2017 ore 20:24 segnala
Oltre il confine delle parole,
oltre questo pianto di spine,
oltre il respiro spezzato
sulle labbra del ricordo,
un sorriso di pioggia e autunno
donato da chissà quale fantasma
nella notte che spaventa e ammalia.
No, il cuore sarà un castello abbandonato
E sulla sua cima confinerò
Il vano senso delle parole.
Abbandonato in un verso mai scritto,
sarò io stesso libro del mio dolore,
velo del mio spettro inquieto.

f0947bac-aeb5-4ed3-a9f8-f6846b7c7f59
Oltre il confine delle parole, oltre questo pianto di spine, oltre il respiro spezzato sulle labbra del ricordo, un sorriso di pioggia e autunno donato da chissà quale fantasma nella notte che spaventa e ammalia. No, il cuore sarà un castello abbandonato E sulla sua cima confinerò Il vano senso...
Post
21/09/2017 20:24:36
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
    2
  • commenti
    comment
    Comment