Non credo più...

13 gennaio 2018 ore 12:47 segnala
Non credo più a ciò che sei stata,
a queste stelle che graffiano l'anima
come il tuo sguardo,
al tuo nome che resta una firma
sulle macerie di un cuore.
Ho lasciato il mio sorriso
sulla cenere di un sogno,
mi hai insegnato che anche una semplice lacrima
può spegnere il più feroce degli incendi.
Ora resta una danza stanca
sulla fredda guancia della notte,
istantanee bagnate da un ricordo che ti annusa ancora,
che ti brama nella notte.

1902a248-124f-4a89-9efb-99391e4682e4
Non credo più a ciò che sei stata, a queste stelle che graffiano l'anima come il tuo sguardo, al tuo nome che resta una firma sulle macerie di un cuore. Ho lasciato il mio sorriso sulla cenere di un sogno, mi hai insegnato che anche una semplice lacrima può spegnere il più feroce degli...
Post
13/01/2018 12:47:57
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
    2
  • commenti
    comment
    Comment

Mentirei se dicessi di amarti...

12 gennaio 2018 ore 12:14 segnala
Mentirei se dicessi di amarti alla luce del sole.
Ti amo segretamente,
in quell'ombra che ammanta le strade occulte del cuore,
come un vampiro che scrive sulla cenere promesse mai dette.
Desiderare è a volte una lotta d'intenti
che mascherano di rimpianto le ferite di fuochi mai consumati,
e in quei sogni freddi che dolgono nel petto come mancanze
ti sto ancora tenendo la mano,
ti sto ancora chiamando "amore".

53ebf1b6-b1af-466e-9f46-59afe6dddd56
Mentirei se dicessi di amarti alla luce del sole. Ti amo segretamente, in quell'ombra che ammanta le strade occulte del cuore, come un vampiro che scrive sulla cenere promesse mai dette. Desiderare è a volte una lotta d'intenti che mascherano di rimpianto le ferite di fuochi mai consumati, e in...
Post
12/01/2018 12:14:33
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
    1
  • commenti
    comment
    Comment

CLESSIDRA

11 gennaio 2018 ore 20:07 segnala
C'è sempre tempo per lasciarsi toccare
dal mistero di carezze voraci,
per infrangere il vetro delle apparenze
e scrivere sulle vene una nuova fuga da eternare.
C'è sempre tempo per bere il latte di nuove ossessioni
dalle tue labbra schiuse
dove si tormentano le onde dell'anima.
E mi ritrovo a bruciare lettere arcane
lasciate sul cuore da sorrisi di donna
sporcati dal rossetto di notti adultere,
un veleno che ha il sapore di un lento bacio rubato,
ruga di memoria che solca la sabbia della mente.
Il miele amaro della tua lingua sulle strade della mia pelle,
il fiore del mio silenzio sul giardino dei tuoi seni.

16854a64-c20e-4f30-93ed-9916dde7ccff
C'è sempre tempo per lasciarsi toccare dal mistero di carezze voraci, per infrangere il vetro delle apparenze e scrivere sulle vene una nuova fuga da eternare. C'è sempre tempo per bere il latte di nuove ossessioni dalle tue labbra schiuse dove si tormentano le onde dell'anima. E mi ritrovo a...
Post
11/01/2018 20:07:04
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
    1
  • commenti
    comment
    Comment
    2

Il mio sangue come nero inchiostro...

11 gennaio 2018 ore 12:47 segnala
Il mio sangue come nero inchiostro
sta scrivendo lentamente il tuo nome
sulla chiara tela del silenzio,
fiamma tiepida che consuma
spargendo un aroma di abbracci ricevuti
di primo mattino.
Nelle strade ignote al cuore
che l'assenza percorre a piedi nudi,
sempre più vicina, sempre più profonda,
sto ancora cercando il sale delle tue labbra
per far dolere ancora il mio pianto
così pieno del tuo sguardo
che ha rapito fredde poesie all'alba.
Via da qui
sto tendendo le catene di questi brividi tatuati nella carne,
oscura selva dove il verso del mio cuore randagio
infrange le tenebre che indecenti ti bagnano.
Ho sognato il tuo respiro infrangersi
come onde di un affamato oceano,
carezza di bora che schianta le pietre di dolci rimpianti
sugli argini dell'anima.
Nella notte che potente mi guarda dentro
ho lasciato andare il foglio incendiato del mio desiderio,
ho assaporato il fiore di loto del tuo sesso
per imprimere nella mente il carme di un oblio perfetto.

67de5abf-924f-4baa-8484-dcc755b3e797
Il mio sangue come nero inchiostro sta scrivendo lentamente il tuo nome sulla chiara tela del silenzio, fiamma tiepida che consuma spargendo un aroma di abbracci ricevuti di primo mattino. Nelle strade ignote al cuore che l'assenza percorre a piedi nudi, sempre più vicina, sempre più...
Post
11/01/2018 12:47:51
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
    2
  • commenti
    comment
    Comment

WAR

10 gennaio 2018 ore 19:35 segnala
C'è solo sapore d'incendio
nel sorriso di riflettori
puntati sulla faccia di questo consumismo.
Sapore di caramelle bruciate,
dolcezza venduta a bocche
che mordono il volo di colombe.
Carezze al titanio
per sfogliare i petali dell'innocenza,
una bugia che non concede requie
alle metamorfosi dell'anima.
Lacci emostatici per trattenere la vita
in queste gole assetate di pianto.
Il bilancio stabilisce un nuovo numero d'impiccati
e si legano cuori con le corde fradice della demagogia.

f4b43134-3093-44be-9bf5-ff0bb2487782
C'è solo sapore d'incendio nel sorriso di riflettori puntati sulla faccia di questo consumismo. Sapore di caramelle bruciate, dolcezza venduta a bocche che mordono il volo di colombe. Carezze al titanio per sfogliare i petali dell'innocenza, una bugia che non concede requie alle metamorfosi...
Post
10/01/2018 19:35:58
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
    1
  • commenti
    comment
    Comment

ONDA LUNGA

10 gennaio 2018 ore 12:48 segnala
Tu sei quell'onda lunga che scioglie il cuore
come un cuneo di sale nella ferita dell'anima
rimasta aperta a donare derive alla mente.
Dolore di te che s'ancora alla mia carne
simile ad una promessa sconfitta da un bianco silenzio;
mi resti dentro ad abitarmi d'eco e memoria,
mentre i nudi piedi della notte
camminano sui miei sensi, incendiandoli.
A volte non ci resta che morire di noi,
naufraghi in uno sguardo, in un semplice sospiro.

3c4383ec-6872-4b75-9c82-393bfd1320e9
Tu sei quell'onda lunga che scioglie il cuore come un cuneo di sale nella ferita dell'anima rimasta aperta a donare derive alla mente. Dolore di te che s'ancora alla mia carne simile ad una promessa sconfitta da un bianco silenzio; mi resti dentro ad abitarmi d'eco e memoria, mentre i nudi piedi...
Post
10/01/2018 12:48:44
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
    1
  • commenti
    comment
    Comment

VOODOO

09 gennaio 2018 ore 19:28 segnala
Trova un satana giocondo
da domare nel mio cuore
con parole di freddo e umido fuoco.

Pioggia.......
....... Morsi all'anima...
................................ Catene di carezze
raccolte dalla notte......
... Suggestioni che crollano
sotto cantilene che intagliano il buio.

Trova un silenzio che denudi ogni pensiero,
un sussurro che pieghi il sangue con ali di nere farfalle.

Brividi.....
... Lingue di vento nelle tenebre della mia carne.
Trova un satana giocondo
da domare nel mio cuore.

bbc22d5f-632a-4c0b-ac6c-9c25fc5ef408
Trova un satana giocondo da domare nel mio cuore con parole di freddo e umido fuoco. Pioggia....... ....... Morsi all'anima... ................................ Catene di carezze raccolte dalla notte...... ... Suggestioni che crollano sotto cantilene che intagliano il buio. Trova un silenzio che...
Post
09/01/2018 19:28:26
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
    1
  • commenti
    comment
    Comment

STENTO A CAPIRE

09 gennaio 2018 ore 11:18 segnala
Stento a capire il perché la mia anima
raccolga mazzi di tramonti angosciati
dal secchio del tempo.
Attimi schiusi in coiti
di polline e fredda brezza,
poi il silenzio di un maggio bastardo
sulla neve delle mie ossa immobili.
Gazzelle incendiate
corrono sul mio pube orfano di crepuscoli
e il fiore che raccolgo dalle tue labbra
ha il sapore di un inverno colpevole.

ENIGMA

08 gennaio 2018 ore 19:44 segnala
Dove sono quei tuoi respiri
su cui la mia anima camminava?
Li ho bevuti nell'insonnia delle notti,
mentre mi scivolavi sulla pelle
come una goccia di freddo sudore
e ad occhi chiusi affamavo la mia carne
col tuo nome.
Chi racconta alla tempesta
questo desiderio delle tue mani
che cresce ardendo?
Ho smarrito il fuoco sulla tua lingua,
mentre incedevi selvaggia fra i miei pensieri,
mentre ti facevo mia
e in bocca avevo il sapore del vento.

5b99a8ad-12fa-4fe3-9f21-21cd568951c2
Dove sono quei tuoi respiri su cui la mia anima camminava? Li ho bevuti nell'insonnia delle notti, mentre mi scivolavi sulla pelle come una goccia di freddo sudore e ad occhi chiusi affamavo la mia carne col tuo nome. Chi racconta alla tempesta questo desiderio delle tue mani che cresce ardendo? Ho...
Post
08/01/2018 19:44:05
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
    1
  • commenti
    comment
    Comment

Di tutte le maledizioni...

08 gennaio 2018 ore 07:19 segnala
Di tutte le maledizioni che il mio cuore brama
vorrei solo quella delle tue labbra schiuse sul mio petto,
come un buio primitivo che batte contro le foglie umide dei sensi
o una duplice fiamma che marchia la pelle come un'impronta selvaggia.
Simili a sillabe sconfitte,
i miei palpiti si perderebbero nella tempesta dei tuoi baci,
angeli piegati al fascino di un'oscurità che palpa le costure dell'anima.
Simile ad una deriva che m'invade la gola,
il tuo corpo danzerebbe tatuando misteri notturni sul mio,
visioni in cui ci ritroviamo legati da una stessa perdizione
che ci annusa, che ci annienta.
Tra tutte le maledizioni che il mio cuore brama
ci sei solo tu e i tuoi piedi che camminano sul mio silenzio,
come dolci ferite ripetute da una voglia che possiede.

e4592bb0-2751-4557-8ddd-de5108b4a2f7
Di tutte le maledizioni che il mio cuore brama vorrei solo quella delle tue labbra schiuse sul mio petto, come un buio primitivo che batte contro le foglie umide dei sensi o una duplice fiamma che marchia la pelle come un'impronta selvaggia. Simili a sillabe sconfitte, i miei palpiti si...
Post
08/01/2018 07:19:18
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
    1
  • commenti
    comment
    Comment