ACQUERELLO AMARO

16 maggio 2018 ore 07:33 segnala
Ti ho cercata tra le dita di notti milanesi,
mentre la luna si affacciava
da un soppalco di bruma e catrame
e i sorrisi della folla dipingevano un sabba di Goya.
Ho respirato il tuo profumo
nella cenere dei cuori in flambé di due amanti,
mentre Monet bagnava le sue mani
nell’acqua del mare e il cielo arrossiva.
Ho ascoltato il tuo respiro allontanarsi indolente
come lo sbuffo di un treno Parigi – sola andata,
mentre nei miei occhi Van Gogh mescolava viola e blu cobalto
e non vi era alcuna notte stellata.

(dalla mia raccolta di poesie "I silenzi dell'anima")

0722cff3-25f3-4eea-83b4-a22312ccb3f4
Ti ho cercata tra le dita di notti milanesi, mentre la luna si affacciava da un soppalco di bruma e catrame e i sorrisi della folla dipingevano un sabba di Goya. Ho respirato il tuo profumo nella cenere dei cuori in flambé di due amanti, mentre Monet bagnava le sue mani nell’acqua del mare e il...
Post
16/05/2018 07:33:26
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote

Scrivi commento

Fai la login per commentare

Accedi al sito per lasciare un commento a questo post.