CRISALIDE

22 settembre 2017 ore 17:48 segnala
Tre quarti di luna
mi parlano di te ogni sera,
quando il cielo
corteggia la terra con ciglia di mercurio
e il vento seduce le foglie con le note di Bach.
Il mare in tempesta
mi canta di te ogni sera,
mentre cammino per le strade vergini di Port Royal
come un cristo in frac che attende l’ultima onda,
senza croce né corona.
Il silenzio mi parla di te sempre,
quando anche il sole più caldo
bacia il cuore con labbra fredde
e l’inchiostro inodore della tristezza
disegna un’ombra
che torce l’anima e non svanisce.

d721581d-b70d-421a-b168-fe34932f5999
Tre quarti di luna mi parlano di te ogni sera, quando il cielo corteggia la terra con ciglia di mercurio e il vento seduce le foglie con le note di Bach. Il mare in tempesta mi canta di te ogni sera, mentre cammino per le strade vergini di Port Royal come un cristo in frac che attende l’ultima...
Post
22/09/2017 17:48:56
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
    2

Commenti

  1. s.hela 24 settembre 2017 ore 07:45
    E da crisalide a farfalla,
    peccato che la sua vita
    sia breve...
    La farfalla: un biglietto amoroso piegato in due che cerca l’indirizzo di un fiore
    (Jules Renard)

    Giulia :rosa
  2. IlRumoreDell.Anima 24 settembre 2017 ore 08:33
    @s.hela

    In realta' qui e' come se la crisalide restasse tale, chiusa nel suo buio.
    Questa poesia appartiene ad un periodo piuttosto triste e solitario.

Scrivi commento

Fai la login per commentare

Accedi al sito per lasciare un commento a questo post.