E come un'eco...

08 dicembre 2017 ore 11:13 segnala
E come un'eco nella solitudine della mia carne
il tuo respiro danza con i battiti del cuore,
gli dona il sapore di una distanza
che indurisce il pensiero del tuo volto,
lo morde di desiderio,
ombra di lupo che assale i sensi
come una visione selvaggia.
Voglio la seta dei tuoi piedi
che camminano sul mio sangue,
le tue mani in cui nascondere il volto della mia inquietudine
mentre la cenere del mondo sporca i sogni di realtà,
il tuo sguardo in cui annegare le parole di un amante insonne.
Voglio te,
nuda sul mio corpo nudo,
brivido e pelle legati da una sola lotta sussurrata dalla notte.

05a018f5-ac1d-49a6-99e6-44c0e45f4846
E come un'eco nella solitudine della mia carne il tuo respiro danza con i battiti del cuore, gli dona il sapore di una distanza che indurisce il pensiero del tuo volto, lo morde di desiderio, ombra di lupo che assale i sensi come una visione selvaggia. Voglio la seta dei tuoi piedi che camminano...
Post
08/12/2017 11:13:30
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
    3

Scrivi commento

Fai la login per commentare

Accedi al sito per lasciare un commento a questo post.