ESBAT

04 dicembre 2017 ore 13:15 segnala
Sillabe di luna che leggo sulla tua pelle,
antico sapore agrodolce,
come di paura vestita da baci furtivi,
mandorla di pensiero letto in un brivido,
come splendida morte in un’orgia di sensi.
A te si rivolge il mio finto pudore,
il languido carme del mio sguardo perduto,
menarca di emozioni che tingono la notte
di vergogna.
È un angelo caduto l’amore che per te provo,
coro animale fiero d’istinto,
sangue dell’anima mia che fa del tuo essere
la sua vestale immolata.

4f989abd-04e0-400d-ba26-cd3ba1f517d7
Sillabe di luna che leggo sulla tua pelle, antico sapore agrodolce, come di paura vestita da baci furtivi, mandorla di pensiero letto in un brivido, come splendida morte in un’orgia di sensi. A te si rivolge il mio finto pudore, il languido carme del mio sguardo perduto, menarca di emozioni che...
Post
04/12/2017 13:15:40
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
    2

Scrivi commento

Fai la login per commentare

Accedi al sito per lasciare un commento a questo post.