IMPROVVISAZIONE PSEUDO-RAPPATA

13 febbraio 2018 ore 12:27 segnala
Ed ora resta un battito
sulle tue labbra schiuse
dove muore il mio pensiero,
come un volo sulla pelle,
il contatto di un bacio sincero.
Un attimo per averti
come una parola sulla mia lingua,
il senso di un sentire
che scava dentro l’anima,
spina di una rosa senza petali e storia,
seme di un amore di cui ho perso la memoria.
Ed io non so ancora
perché questa fuga mi prende,
il dolore di un eterno
che la mia mente non comprende.
Se potessi mandarti via con una lacrima indolente,
questo niente che mi stringe
sarebbe solo un castigo indecente.
Ti dedico la mia ora,
la scia dei miei versi,
la mia lucida follia,
tu… l’abisso della mia coscienza,
il fiore agrodolce di un’infinita nostalgia.

7db981e1-5fc9-451a-8508-88869f9a0227
Ed ora resta un battito sulle tue labbra schiuse dove muore il mio pensiero, come un volo sulla pelle, il contatto di un bacio sincero. Un attimo per averti come una parola sulla mia lingua, il senso di un sentire che scava dentro l’anima, spina di una rosa senza petali e storia, seme di un amore...
Post
13/02/2018 12:27:21
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
    1

Scrivi commento

Fai la login per commentare

Accedi al sito per lasciare un commento a questo post.