L'ONDA

21 settembre 2018 ore 07:50 segnala
L’onda risale palpando l’aria,
come una mano che emerge
da un’oscurità di salsedine.

Cresce,
scolpita dalla sapiente furia
dell’oceano;
avanza col suo bacio
di zaffiro impetuoso,
consumando la purezza
della sua forza inestinguibile.

Somiglia ad un grido,
ad un palpito guerriero,
ad una carezza vestita
di brivido e duro contatto.

Sembra che penetri in fondo al cuore.
Lo solleva e lo disperde
come un pugno di sabbia,
lo invade di respiro,
di cielo gonfio di tempesta,
di azzurra vastità.

L’onda possiede la nitida rovina,
la pace tormentata dell’animo umano,
la simmetria pura della vita e della morte.

Piuma marina
ebbra di schiuma e di naufragio,
s’abbatte sul seno d’arenile
col suo fuoco segreto,
il suo avorio di narvalo.

E ciò che la segue è silenzio
e nuovo tumulto, nuova guerra,
raccolta nel suo metallo distante,
nella sua attesa perfetta.

77cc086c-7d6d-45a2-957b-bf7b8397749d
L’onda risale palpando l’aria, come una mano che emerge da un’oscurità di salsedine. Cresce, scolpita dalla sapiente furia dell’oceano; avanza col suo bacio di zaffiro impetuoso, consumando la purezza della sua forza inestinguibile. Somiglia ad un grido, ad un palpito guerriero, ad una carezza...
Post
21/09/2018 07:50:48
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
    3

Commenti

  1. s.hela 22 settembre 2018 ore 10:06
    E nell'onda tutto
    avvolge , cattura,
    porta con se per
    poi ritornare a
    fluire.


    Spledide poesie !
    Un caro saluto :bacio

    Giulia
  2. IlRumoreDell.Anima 22 settembre 2018 ore 10:30
    @s.hela

    E' sempre un piacere sentirti, Giulia.
    Un abbraccio

Scrivi commento

Fai la login per commentare

Accedi al sito per lasciare un commento a questo post.