LOTOFAGO

20 agosto 2019 ore 14:59 segnala
In quale buio inverno
la memoria gelera' i suoi petali piu' profumati?
Quale ingegnoso veleno lavorato dalle tue carezze assenti
votera' la mia anima all'oblio?
Non ho che strade invisibili dentro me
in cui smarrire parole,
odore di tempeste estinte
dentro pagine di diari bruciati.
Le vere catene sono i ricordi,
gli sguardi che non hai mai dimenticato,
le ferite che non hai mai smesso di abitare
come uno stolto eremita.
Lascia che il pianto si raffreddi sulle guance,
che una nuova radice nasca dall'ennesima morte interiore.
Il presente e' un frutto agrodolce.
Cio' che e' stato e' solo brina sul marmo di una tomba.

5d69399d-f302-467b-be70-8a11343ca8fd
In quale buio inverno la memoria gelera' i suoi petali piu' profumati? Quale ingegnoso veleno lavorato dalle tue carezze assenti votera' la mia anima all'oblio? Non ho che strade invisibili dentro me in cui smarrire parole, odore di tempeste estinte dentro pagine di diari bruciati. Le vere catene...
Post
20/08/2019 14:59:04
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote

Scrivi commento

Fai la login per commentare

Accedi al sito per lasciare un commento a questo post.