MEMENTO

22 gennaio 2018 ore 20:33 segnala
Rimembranza agrodolce,
come fiore che gela fra le mie mani,
ti albergo nei segni di ferite dimenticate
e pur sempre presenti come ombre che velano il cuore.
Vorrei una tempesta ancora
per rapire i lampi dei tuoi baci pių lenti,
per donarti il respiro della mia notte pių profonda,
raccontarti di certi mostri che non si sconfiggono mai
perchč conoscono fin troppo bene le strade nascoste dell'anima.
Mi trovi ancora qui,
fra i vuoti delle parole che il mio sangue ti ha dedicato,
in quella lacrima che si asciuga sulla guancia
lasciando il ricordo di una guerra intima
combattuta a labbra strette.

4ac22edd-5967-4e4c-83f7-bb83b715ac82
Rimembranza agrodolce, come fiore che gela fra le mie mani, ti albergo nei segni di ferite dimenticate e pur sempre presenti come ombre che velano il cuore. Vorrei una tempesta ancora per rapire i lampi dei tuoi baci pių lenti, per donarti il respiro della mia notte pių profonda, raccontarti di...
Post
22/01/2018 20:33:11
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
    1

Scrivi commento

Fai la login per commentare

Accedi al sito per lasciare un commento a questo post.