ONDIVAGO

18 giugno 2018 ore 07:18 segnala
Un dente d'oscuro oceano
mi lacera il cuore in flutti di bianca angoscia.
Sarà il vento di perduti ricordi
o l'immagine fuggente del tuo volto
a lasciare un sorriso di salmastra solitudine
in fondo al mio silenzio,
ma il sangue continua a custodire una preziosa morte
al pensiero dei tuoi piedi che corrono,
della tua bocca che morde la luna dei miei deliri,
e ad occhi chiusi ti sento spargere sale sopra intime ferite.
Sei come certi nomi che continuano a camminare sulla pelle
come onde d'intenti, derive di sensi
infranti sulle coste dell'anima truce ed eterna.
Ed io sono un faro assorto che scandaglia col suo pallido sguardo
maree d'istanti, di baci confusi,
di sguardi complici al chiaro di albe defunte.

e8cccbd5-2b12-409e-868f-5b178ab89906
Un dente d'oscuro oceano mi lacera il cuore in flutti di bianca angoscia. Sarà il vento di perduti ricordi o l'immagine fuggente del tuo volto a lasciare un sorriso di salmastra solitudine in fondo al mio silenzio, ma il sangue continua a custodire una preziosa morte al pensiero dei tuoi piedi che...
Post
18/06/2018 07:18:11
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
    2

Scrivi commento

Fai la login per commentare

Accedi al sito per lasciare un commento a questo post.