SORRISO

29 luglio 2018 ore 09:57 segnala
Sono il sorriso che rapisce
la ferita della tua malinconia,
l'istante di una lama
che penetra nell'anima
consegnandola ad una trama di sussulti.
Forse è tardi per toccare il tuo collo
con il polline delle mie labbra raminghe,
ma la notte ha già frugato con algide dita
tra le pieghe del desiderio:
non siamo più noi.
Siamo solo parola, sfumatura, gemito.
Inginocchiata sul suono dei miei orgasmi
attendi la mia resa personale.
Quanta tenebra ci resta da consumare
con i nostri corpi?

3319cf8d-644c-4ba5-8865-35ce0a9f79b4
Sono il sorriso che rapisce la ferita della tua malinconia, l'istante di una lama che penetra nell'anima consegnandola ad una trama di sussulti. Forse è tardi per toccare il tuo collo con il polline delle mie labbra raminghe, ma la notte ha già frugato con algide dita tra le pieghe del...
Post
29/07/2018 09:57:58
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
    2

Scrivi commento

Fai la login per commentare

Accedi al sito per lasciare un commento a questo post.