Timori e bianco d'inverno...

07 febbraio 2018 ore 18:55 segnala
Timori e bianco d'inverno
sulle pietre delle mie malinconie,
come audaci carezze di donna
fra le pieghe di solitudini selvagge .
Ho lasciato la mia anima a struggersi
come un respiro sulle tue labbra schiuse,
un oblio raccolto fra i tuoi seni e donato alla mente
come crisantemo di memoria recisa.
Sto ancora correndo sulla linea di una sottile paura,
un confine marcato dalla notte che palpita come il tuo cuore,
canto tribale che i tuoi piedi scandiscono
sulla nuda terra delle mie voglie.
Fremiti e bianco d'inverno
sulle pietre delle mie malinconie.

f7b27040-1fae-4399-90e8-fdec7565d8f8
Timori e bianco d'inverno sulle pietre delle mie malinconie, come audaci carezze di donna fra le pieghe di solitudini selvagge . Ho lasciato la mia anima a struggersi come un respiro sulle tue labbra schiuse, un oblio raccolto fra i tuoi seni e donato alla mente come crisantemo di memoria...
Post
07/02/2018 18:55:04
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
    2

Scrivi commento

Fai la login per commentare

Accedi al sito per lasciare un commento a questo post.