...

08 gennaio 2017 ore 16:32 segnala
Nei sogni cammino insieme a te.
Le tue lacrime sono pioggia
che spegne il fuoco freddo della mia inquietudine,
le tue mani sono brividi
che scrivono il tuo nome sul mio corpo.
Ho lasciato che il mio cuore
venisse bevuto da una lunga vertigine,
un orgasmo di notte e tiepide lenzuola
in cui abbandonare poesie col nostro odore,
in cui lasciarmi toccare dalla maledizione di un tuo bacio.
Fra quali braccia finirà la tua anima
quando finanche il pensiero di me sara' lontano?
Quale volto scolpirà il tuo desiderio
nelle tenebre screziate di stelle?
Nei sogni continuerò a camminare insieme a te
ed il mio sangue toccherà ancora
il piacere delle tue labbra assenti.

65676a9b-f779-4d6c-bf61-fe45933ccf63
Nei sogni cammino insieme a te. Le tue lacrime sono pioggia che spegne il fuoco freddo della mia inquietudine, le tue mani sono brividi che scrivono il tuo nome sul mio corpo. Ho lasciato che il mio cuore venisse bevuto da una lunga vertigine, un orgasmo di notte e tiepide lenzuola in cui...
Post
08/01/2017 16:32:15
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
    3

Commenti

  1. Astioso 08 gennaio 2017 ore 22:28
    Il tuo scrivere è sempre striato di rimpianti, amico poeta...
    Ma quale anima non è tormentata dai mostri del dubbio?
  2. IlRumoreDellAnima 08 gennaio 2017 ore 22:44
    Non sono i dubbi che mi tormentano.
    Sono le catene che crea la mia stessa anima il problema.
  3. Astioso 08 gennaio 2017 ore 22:47
    Tutti possiamo spezzare le catene.
    Il punto è...Vuoi?
  4. IlRumoreDellAnima 08 gennaio 2017 ore 22:49
    Temo di essere un uomo abituato a crearsi catene interiori.

Scrivi commento

Fai la login per commentare

Accedi al sito per lasciare un commento a questo post.