ti temo...

19 settembre 2018 ore 20:57 segnala


Ti temo vicina, ti amo lontana;
la tua fuga mi attira,
il tuo cercarmi mi blocca: soffro, ma che cosa non ho sofferto volentieri per te!
La cui freddezza accende, il cui odio seduce, la cui fuga lega, il cui sarcasmo commuove:
chi non ti odierebbe, grande irretitrice, ammaliatrice, tentatrice, cercatrice, scopritrice?
Chi non ti amerebbe, peccatrice innocente, impaziente, rapida come il vento, dagli occhi di bimba!
Ove mi attiri ora, mostro e bambina selvaggia? E ora mi fuggi di nuovo, dolce preda ingrata!

Friedrich Wilhelm Nietzsche



6d44b943-2f33-452d-a75f-547722d6f35f
Ti temo vicina, ti amo lontana; la tua fuga mi attira, il tuo cercarmi mi blocca: soffro, ma che cosa non ho sofferto volentieri per te! La cui freddezza accende, il cui odio seduce, la cui fuga lega, il cui sarcasmo commuove: chi non ti odierebbe, grande irretitrice, ammaliatrice, tentatrice,...
Post
19/09/2018 20:57:17
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
    1
  • commenti
    comment
    Comment

ci si innamora...

18 settembre 2018 ore 20:41 segnala





«Ci si innamora così,
cercando nella persona amata il punto a nessuno rivelato,
che è dato in dono solo a chi scruta,
ascolta con amore.
Ci si innamora da vicino, ma non troppo,
ci si innamora da un angolo acuto un poco in disparte
in una stanza, presso una tavolata,
seduto su un gradino mentre gli altri ballano».

Erri De Luca, “Tu, mio”







il tempo...

17 settembre 2018 ore 20:11 segnala



Così continuiamo a vivere la nostra vita, pensai.
Segnati da perdite profonde e definitive,
derubati delle cose per noi più preziose,
trasformati in persone diverse
che di sé conservano solo lo strato esterno della pelle;
tuttavia, silenziosamente, continuiamo a vivere.
Allungando le mani,
riusciamo a prenderci la quantità di tempo che ci è assegnata,
e poi la guardiamo mentre indietreggia alle nostre spalle.

Haruki Murakami - La ragazza dello Sputnik


Trackbac


5869754a-8986-4877-a31a-c079be8548bb
Così continuiamo a vivere la nostra vita, pensai. Segnati da perdite profonde e definitive, derubati delle cose per noi più preziose, trasformati in persone diverse che di sé conservano solo lo strato esterno della pelle; tuttavia, silenziosamente, continuiamo a vivere. Allungando le mani,...
Post
17/09/2018 20:11:18
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
    1
  • commenti
    comment
    Comment

abbracciami...

13 settembre 2018 ore 21:08 segnala




“Abbracciami, e non sentirò il peso delle parole,
la gravità dei pensieri.
Abbracciami e in questo abbraccio annulla il brusio della vita,
i colori cupi del dolore.
Abbracciami e in quell’istante annulla ogni separazione,
io e te.
Abbracciami e il mio respiro,
risuonerà nel tuo, per un momento.
Abbracciami.”



STEPHEN. LITTLEWORD



1ed4e961-bf99-4809-948b-bd26a6d7f652
“Abbracciami, e non sentirò il peso delle parole, la gravità dei pensieri. Abbracciami e in questo abbraccio annulla il brusio della vita, i colori cupi del dolore. Abbracciami e in quell’istante annulla ogni separazione, io e te. Abbracciami e il mio respiro, risuonerà nel tuo, per un...
Post
13/09/2018 21:08:45
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
    1
  • commenti
    comment
    Comment

dalle tue mani

12 settembre 2018 ore 19:57 segnala



Devo togliermi dalle tue mani.
Ritornare in possesso di me stessa.
Sono stata un dono fatale.
Sono stata il dono del dolore che cercavi ansiosamente,
la massima ricompensa del piacere.

Il Danno , Louis Malle



5c519f3f-9315-4844-b6c1-865e8692f7f7
Devo togliermi dalle tue mani. Ritornare in possesso di me stessa. Sono stata un dono fatale. Sono stata il dono del dolore che cercavi ansiosamente, la massima ricompensa del piacere. Il Danno , Louis Malle « immagine »
Post
12/09/2018 19:57:01
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
    1
  • commenti
    comment
    Comment

l'attesa....

11 settembre 2018 ore 20:22 segnala





Ma l’attesa non va confusa con passività,
immobilismo,
apatia.
L’attesa è dolore e progetto,
speranza,
pazienza,
capacità di continuare
e di rinnovare l’esistenza,
nonostante tutto.
L’attesa è attenzione.


V. Teti, Pietre di pane.



693c03fa-f070-4f6b-8fa6-7114da70fb86
Ma l’attesa non va confusa con passività, immobilismo, apatia. L’attesa è dolore e progetto, speranza, pazienza, capacità di continuare e di rinnovare l’esistenza, nonostante tutto. L’attesa è attenzione. V. Teti, Pietre di pane. « immagine »
Post
11/09/2018 20:22:48
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
  • commenti
    comment
    Comment
    2

amare..è un'altra cosa

10 settembre 2018 ore 20:29 segnala
Di innamorarsi sono capaci tutti, di amare no.
Amare è un’altra cosa.
È alzarsi le maniche, lottare e farcela.
È prendersi cura di lei, mettere la sua felicità prima della tua.
Magari è anche avere il coraggio di lasciarla andare perché sai che con te è come un uccello in gabbia.
E allora tu decidi di aprirla, quella gabbia.
Amare è chiedere scusa.
Mettere l’orgoglio da parte quando magari non è nemmeno colpa tua, ma tu chiedi scusa lo stesso perché non vuoi perderla.
Amare è farla sentire bella anche con i suoi chili di troppo, le smagliature o le sue insicurezze.
Innamorarsi è una capacità che hanno tutti, amare invece no.
Quello bisogna impararlo.

J. Musaj




556fffa6-80d3-43dd-8a33-4fa358863220
Di innamorarsi sono capaci tutti, di amare no. Amare è un’altra cosa. È alzarsi le maniche, lottare e farcela. È prendersi cura di lei, mettere la sua felicità prima della tua. Magari è anche avere il coraggio di lasciarla andare perché sai che con te è come un uccello in gabbia. E allora tu...
Post
10/09/2018 20:29:42
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
    3
  • commenti
    comment
    Comment
    2

nel cuore...

07 settembre 2018 ore 21:29 segnala



Le era entrato nel cuore.
Passando dalla strada degli occhi e delle orecchie
le era entrato nel cuore.
E lì cosa faceva?
Stava.
Abitava il suo cuore come una casa.

Vivian Lamarque





b9a17ede-13bb-4b7a-a3ef-3c68513420e2
Le era entrato nel cuore. Passando dalla strada degli occhi e delle orecchie le era entrato nel cuore. E lì cosa faceva? Stava. Abitava il suo cuore come una casa. Vivian Lamarque « immagine »
Post
07/09/2018 21:29:05
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
    1
  • commenti
    comment
    Comment

stringimi.....

06 settembre 2018 ore 20:35 segnala



Io sono perso... sono confuso
Tu fammi posto allarga le braccia
Dedicami la tua notte
La notte successiva

E un'altra ancora....

Dedicami i tuoi giorni
Dedicami le tue notti
Oggi... domani... ancora....
Stringimi forte coprimi avvolgimi

Giovanni Lindo Ferretti


1c9db115-ea70-411a-ba5d-294e070b704c
Io sono perso... sono confuso Tu fammi posto allarga le braccia Dedicami la tua notte La notte successiva E un'altra ancora.... Dedicami i tuoi giorni Dedicami le tue notti Oggi... domani... ancora.... Stringimi forte coprimi avvolgimi Giovanni Lindo Ferretti « immagine »
Post
06/09/2018 20:35:10
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
    2
  • commenti
    comment
    Comment
    2

..moto inquieto...

05 settembre 2018 ore 21:24 segnala

Le nudò il polso e insinuò
le dita nella manica,
tormentandole la pelle
con un moto inquieto
in cui era il desiderio
di possessi maggiori.

Gabriele D'Annunzio



0900e190-9c52-45b2-98f1-d26623372d03
Le nudò il polso e insinuò le dita nella manica, tormentandole la pelle con un moto inquieto in cui era il desiderio di possessi maggiori. Gabriele D'Annunzio « immagine »
Post
05/09/2018 21:24:26
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
    1
  • commenti
    comment
    Comment