certe melodie...

21 febbraio 2014 ore 21:20 segnala
Certe melodie s’insinuano nella parte più nascosta del tuo essere,
e restano lì, come dimenticate, per poi tornare un giorno,
con un soffio di vento,
il pianto di un bimbo, il sorriso di un padre…
con l’emozione di un gesto inaspettato.

I tuoi occhi osservano la vita che c’è intorno,
ed ecco, nella testa,
come d’incanto quel suono ricomincia,
quelle note, infondo mai sparite, le senti davvero,
e danno un sapore diverso a tutto quanto vedi.

Note che si disegnano sulla pelle,
note che danzano coi pensieri.

Se esiste sulla terra qualcosa di magico davvero,
allora di certo quel qualcosa ha un nome, musica

(Anton Vanligt)



f6311bf2-b00a-4162-893a-be1db9e5d298
Certe melodie s’insinuano nella parte più nascosta del tuo essere, e restano lì, come dimenticate, per poi tornare un giorno, con un soffio di vento, il pianto di un bimbo, il sorriso di un padre… con l’emozione di un gesto inaspettato. I tuoi occhi osservano la vita che c’è intorno, ed ecco,...
Post
21/02/2014 21:20:44
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
    2

Commenti

  1. Entropia.Latente 21 febbraio 2014 ore 23:56
    di quella pelle e di quelle lacrime
    sentite e respirata
    di quei sogni infranti dietro lo specchio del tempo
    sognato e poi ripudiato
    ricordo attimi che non torneranno più perché
    di nuovi più colorati verranno
  2. Entropia.Latente 22 febbraio 2014 ore 22:27
    E F F E T T I V A M E N T E ... SI!

Scrivi commento

Fai la login per commentare

Accedi al sito per lasciare un commento a questo post.